sabato 12 febbraio 2011

New York Heath Department, spot contro l'eccessivo consumo di zuccheri



La città di New York , ha presentato una nuova campagna di comunicazione per la prevenzione dell'Obesita e del Diabete, con una serie di spot, che hanno come soggetto l'uso eccessivo di zuccheri, se la prende molto con le bibite gasate tipo Cola, è la prima volta che una città, una municipalità decide di intervenire con questa modalità, spot con un linguaggio crudo, cosa dire? Mali estremi estremi rimedi. Rispetto alla solite comunicazioni educative e amene questi spot costituiscono una piacevole novità.



Quello che mi piace di questa serie di spot, non è il linguaggio forte ma il fatto che mostra di come è facile nella routine quotidiana assumere calorie senza accorgersi, in questo caso di appena un paio di bibite zuccherate possono fare accumulare 93 bustine di zucchero, che alla fine della giornata possono rappresentare quasi 1400 calorie "vuote" , che possono costituiscono quasi 3/4 delle calorie giornaliere di un adulto.

Al di là della scelta degli alimenti ricchi di zuccheri e grassi, sono quelle calorie in più tutti i giorni che sono la base dell'Obesità, non ci si accorge si accumulano senza quasi rendersene conto. Selezione degli alimenti è importante ma non è unica strategia, l'assunzione di comportamenti corretti, l'attività fisica e il tenere conto nel computo giornaliero delle calorie anche di cio che si beve non solo quello che si mangia, sono importanti nello stesso modo. Sulle conseguenze dell'Obesità preferisco non aggiungere nulla immagini troppo esplicite.

Altro aspetto innovativo non trascurabile del programma è la comunicazione multimediale che ha avuto diversi mezzi di comunicazione, spot Tv, spot in metropolitana, stampa, radio, e in una buona percentuale il web, una pagina su youtube , facebook, per meglio condividere i contenuti anche in rete senza limitazione alcuna.

Nel primo spot, un ragazzo apre e consuma 16 bustine di zucchero e viene visto male dai due vicini di sedia che in realtà consumano la stessa "dose" di zucchero ma in una bevanda, come è facile ingannarsi!.

Nel secondo spot invece si vede di come nell'arco della giornata è possibile assumere 93 bustine di zucchero.

In etichetta gli zuccheri: bisogna prestare attenzione all'acquisto dei prodotti perchè spesso il metodo per diminuire la quantità dello zucchero è quello di nasconderlo in zuccheri, dal momento che gli ingredienti in etichetta vanno messi in ordine di grandezza, per evitare che lo zucchero sia il primo e il secondo ingrediente, vengono adoperati più zuccheri, in questo modo sembra che ce ne sia di meno non trovandolo all'inizio della lista degli ingredienti, invece bisogna sommare i vari nomi degli zuccheri , ecco indicazioni degli zuccheri :

Sciroppo di glucosio, destrosio, sorbitolo, mannitolo, amido, zucchero grezzo, melassa, sciroppo di malto, zucchero invertito, miele, fruttosio, zucchero liquido particolare attenzione deve essere posta allo sciroppo di glucosio fruttosio e all'uso di edulcoranti in particolare gli edulcoranti sintetici.

Post correlati: zucchero si zucchero no, bevande a 0% zucchero,

24 commenti:

  1. effettivamente tante cose contengono zuccheri, anche cose che noi non immaginiamo, ed effettivamente le bevande per quanto sappiamo siano zuccherine ne contengono un bel po'..

    RispondiElimina
  2. quasi tutto il cibo contiene zuccheri l'importante e saperli...e riuscire a regolare...sei un uomo fantastico i tuoi post ci servano davvero tanto tutte queste informazione passano solo per la tv e via...ma sapere e essere informati e molto utile...anche per la salute..
    un abbraccio forte da lia..
    buon w.e.

    RispondiElimina
  3. Ogni volta che passo dal tuo blog trovo sempre argomenti estremamente insteressanti.
    Ti ringrazio infinitamente per aver condiviso questi video.
    Se ci fai caso io commento sempre quando si parla di zuccheri perchè non so come mai, è un argomento che mi interessa molto!
    Il tuo blog è sempre molto utile!
    Buon weekend!

    RispondiElimina
  4. oddio G!!! ieri dopo forse un anno ho bevuto (con grande piacere) un bel bicchierone di coca cola..... mi fai sentire in colpissima!
    mi sa che per il prossimo anno posso evitare ancora!
    :DDDD
    ciao grande G!

    RispondiElimina
  5. Grandi, mi piacciono queste pubblicità, dovrebbero trasmetterle anche qui!

    RispondiElimina
  6. Questi spot sono di grande importanza, veramente geniali, efficaci per immediatezza comunicativa e invitano a riflettere su queste tristi problematiche! Speriamo che anche nel nostro paese si decida di trasmettere, al più presto, spot di questo tipo!
    Grazie dell'interessante post! Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Anche io dovrei stare attento... eccedo sempre, buon week end caro.

    RispondiElimina
  8. Verissimo Gunther, grazie del post! Purtroppo per noi, l'Italia ultimamente si sta avvicinando ai livelli di obesità degli USA... di certo gli zuccheri aggiunti costituiscono una bella fetta del problema, anche per noi specie nei bambini!
    Buon fine settimana! A presto Any

    RispondiElimina
  9. Molto interessante, fortuna che cerco di stare molto attenta.....

    RispondiElimina
  10. mamma che video, fa certo riflettere!

    RispondiElimina
  11. Per mia fortuna non bevo quasi mai bibite ed anche i miei figli non sono stati abituati all'eccessivo consumo.Certo molte volte non si fa caso a quante calorie nascoste si assumono e sapere che un paio di bibite zuccherate contengono tutti quegli zuccheri mi ha lasciato un po così! Ben vengano spot educativi che aiutino a contenere rischi di obesità e diabete, specialmente nei bambini che secondo me mangiano troppi zuccheri! Un grazie a te che come sempre informi con chiarezza. Buona domenica!

    RispondiElimina
  12. Ciao Gunther ! di grand'effetto i video ! Un'estate al mare ero stata molto attenta col mangiare e malgrado questo a casa ho scoperto che ero ingrassata.... sospettavo già delle piacevoli e perfide bibite gassate !

    RispondiElimina
  13. Molto interessante...ora bisogna meditare.....buona domenica!!!!!

    RispondiElimina
  14. Speriamo che tutti cominciamo ad aprire un pò di più gli occhi sulle cose che ormai ingurgitiamo....se si tornasse un pò di più ad un'alimentazione naturale e a mangiare davvero quando si sente lo stimolo della fame, non ne avremmo di questi problemi!

    RispondiElimina
  15. Per questi motivi evito di acquistare, se non sporadicamente, bibite e a casa beviamo solo acqua...è importante che i bambini ed i ragazzi non assumano l'abitudine di consumare una marea di bibite che effettivamente sono molto zuccherine!

    RispondiElimina
  16. Ciao Gunther, hai visto l'ultima pubblicità della Coca Cola con cui cercano di inculcarci l'abitudine a pasteggiare con questa simpatica bevanda chimica ? Roba da pazzi e quanti ci abboccano, conosco famiglie intere che crescono i figli con cola e aranciata a tavola.
    Nella loro testa questo li fa sentire molto "Ammmericani"...

    RispondiElimina
  17. ci fai sempre molto divertire e riflettere io mi sono accorta delle calorie che non volendo ingurgitavo con il diario alimentare, una mica si rende conto durante il giorno

    RispondiElimina
  18. da quanto tempo che nn passavo di qua..informazioni sempre interessanti. grazie a presto
    vale

    RispondiElimina
  19. Ecco vedi...dopo lo spot della Coca Cola della felicità...dovrebbe passare uno di questi due!
    Un buon metodo per controllare gli zuccheri è bere bevande fatte in casa, almeno ti rendi conto di quanto zucchero metti!
    Grazie per le informazioni!

    RispondiElimina
  20. Finalmente una cosa intelliggente dai consumistici USA..dovremmo adottarli anche noi questi spot.La non consapevolezza è una brutta bestia:come quando in pasticceria ho servito due cappuccini con "Mi raccomando il DIETOR", accompagnati da due brioches alla crema...vabbè allora.....

    RispondiElimina
  21. queste pubblicità centrano davvero l'obiettivo, mi piacciono. e poi l'uso delle bevande dolci si sta diffondendo moltissimo anche in Italia...una campagna di prevenzione andrebbe fatta anche qui!

    RispondiElimina
  22. Bellissimo articolo Gunther, sono due giorni che cerco di leggerlo ma per motivi "tecnici" la connesione saltava...

    Ad ogni modo questi spot dovrebbero trasmettrli anche da noi in Italia perchè siamo sulla strada buona che porta all'0besità diffusa.

    Grazie per avere elencato i vari nomi degli zuccheri, io ne conoscevo solo alcuni ma adesso sarò ancora più attento!

    E' una guerra..

    :-)

    RispondiElimina
  23. Bellissimi questi video. Concordo con te dalla prima all'ultima riga. Fondamentale l'elenco finale: molti zuccheri sono "nascosti" sotto altri nomi. Altrettanto fondamentale, a mio avviso, è la quantità di zucchero nel prodotto le la pubblicità evidenzia molto questo aspetto.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi