lunedì 20 settembre 2010

Bevande a zero % zucchero contro bevande con zucchero, ma un apporto corretto di zucchero ha un effetto positivo sulla salute

Nei supermercati ho visto che abbondano le bibite a o% zucchero, tuttavia non ne sono prive, lo zucchero è sostituito con edulcoranti dall'aspartame al sucralosio, su cui effetti non positivi abbiamo già largamente parlato (anche se sono edulcoranti il cui uso è perfettamente legale normativa europea 94/35/CE). Le aziende hanno sempre sostenuto che la sostituzione della zucchero andava incontro alle esigenze dei consumatori, tanto che se anni fa' le bibite senza zucchero ma con edulcoranti, costavano dal 50% al 100% in più, oggi il loro prezzo è una differenza di pochi centesimi.

Soddisfare la richiesta dei consumatori o aumentare le vendite?
Non sono convinto che sia una domanda dei consumatori o del mercato, ma un idea per aumentare il volume di vendita e il fatturato perché il "zucchero 0%" o "zero" aumenta l'appeal del prodotto e il consumo, tanto è che spesso se ne beve di più ed inoltre sono presenti oramai in più prodotti non solo bibite ma anche biscotti, yogurt, dolcificante per il caffè, anche se in alcuni casi è difficile superare i limiti giornalieri pochi li conoscono (Saccarina, Sucralosio o Acesulfame k). Con lo zero zucchero non si migliora la qualità del prodotto ma si vuole aumentare le vendite.


Le inchieste di mercato di Starbucks e Harris Interactive
La sorpresa arrivata oggi sul mio tavolo è un indagine di Starbucks sulla propria clientela e da un istituto di ricerca di mercato Harris Interactive , secondo cui i consumatori prediligono non una bevanda light a 0% di zucchero ma una bevanda zuccherata con moderazione con saccarosio oserei dire che i consumatori si fanno intelligenti.

Starbucks, una delle catene più grandi d' America, ha dichiarato che userà per dolcificare solo lo zucchero nei suoi prodotti alimentari: "Abbiamo sentito forte e chiaro dai nostri clienti che preferiscono utilizzare i zuccheri naturali e il saccarosio, pertanto adegueremo la nostra offerta a questa richiesta" (anche se io spero che ne adoperino un po' meno per i loro prodotti!).

La tendenza a sostituire lo zucchero con dolcificanti ed edulcoranti piace sempre meno. Un recente sondaggio di Harris Interactive ha rilevato che il 52% dei genitori, sono disposti a evitare dolcificanti artificiali per i loro figli, anche se la stessa ricerca ci dice che sono pochi sono in grado di identificare gli edulcoranti comuni utilizzati nei prodotti alimentari.

In un test dello stesso istituto di statistica solo il 4% dei genitori è stato in grado di identificare in etichetta tutti i dolcificanti.

Circa il (13%) di genitori non in grado di identificare nessuno dei quattro edulcoranti più utilizzati. Considerando 87% dei genitori dicono che il dolcificante utilizzato in un prodotto è importante per prendere decisioni di cibo per i loro figli.

I consumatori sono confusi dalle oltre 25 edulcoranti utilizzati nel mercato, solo pochi sono noti.

Lo zucchero ha solo 15 calorie per ogni cucchiaino da tè, naturale, sicuro se consumato con moderazione, fa parte di una dieta equilibrata e uno stile di vita sano.
News dall'Australia sul ruolo delle bevande con zucchero
In un recente studio australiano è stato dimostrato che le bevande con zucchero possono ridurre lo stress e l'aggressività, lo studio è contenuto in un articolo sul Journal of Experimental Social Psychology, il quale sottolinea che bevande dolci aiutano a ridurre lo stress sul lavoro e rendere le persone con meno probabilità di essere aggressivi o polemici.
Lo studio è stato condotto da ricercatori delle Università di New South Wales e Queensland in Australia ed è stato finanziato dal Australian Research Council. Lo studio è stato fatto con una limonata dolcificata con zucchero e una limonata con dolcificante artificiale, si è dimostrato che coloro che avevano bevuto la limonata con zucchero avevano avuto prestazioni migliori sotto pressione. L'energia fornita dallo zucchero permette al cervello di mantenere il controllo sui suoi impulsi, significa che gli utenti possono evitare di reagire spontaneamente quando sono sotto stress.

Fino invece a qualche anno fa era diffusa l'idea che il consumo di zucchero poteva condurre a un comportamento impulsivo i dati invece dello studio suggeriscono che lo zucchero può aumentare il controllo emotivo, ovviamente parliamo di un apporto corretto di zucchero che non supera le Gda, una dieta media di un adulto è di 90g..

Diminuire il dolce e le calorie ma sopratutto diminuire il consumo di bibite
Sintesi: Io che invece non sono l'University di New South Wales volo un po' più basso, bisogna diminuire il sapore dolce e di conseguenza diminuiscono anche le calorie, il problema degli edulcoranti è serio e sono contrario alla loro diffusione a go go, per la ragione che non educano a una maggiore consapevolezza nell'introduzione di zucchero nella propria alimentazione.

Abituano i ragazzi e gli adulti al sapore molto dolce e quindi ha ricercare quel tasso di zucchero dolce anche in altri alimenti, più dolce sentiamo nel palato, più dolce richiediamo ogni volta di più, tanto che oramai lo zucchero lo troviamo anche in alcuni barattoli di conserva di mais. Inoltre il sapore degli edulcoranti è un po' metallico, non gradevole, che non permette di gustare una bevanda bene.

La migliore cosa è diminuire il quantitativo di sapore dolce nell'alimentazione quotidiana e ricordarsi che la migliore bevanda per dissetarci è l'acqua.

Per saperne di più
: post Correlati su Zucchero si Zucchero no, Aspartame, Sucralosio, Neotame, Stevia, Edulcoranti Sintetici

24 commenti:

  1. Hayırlı Haftalar, (Bugün bloglardan seçmelerde lezzet adasının saç kavurması tarifi yayınlandı.(http://gencalsabahattin.blogspot.com/)

    Saygılarımla.

    RispondiElimina
  2. Se da quando siamo in fasce non ci aggiungessero zucchero dappertutto non faremmo la bocca a certi gusti esagerati, e la salute ne gioverebbe...;-)

    Grazie, Gunther!

    RispondiElimina
  3. Neanche io non sono l'University di New South Wales, sono semplicemente mamma e ho imparato a guardare oltre i zero zucchero, light e altro.Grazie anche ai tuoi articoli.

    RispondiElimina
  4. io cerco sempre di usare poco zucchero,o miele,o malto d'orzo e via discorrendo nei miei dolci.
    il mio uomo tigre era abituato a tutte quelle merendine e bibite orride,stracariche di dolcificanti,ora finalmente lo vedo storcere il naso!
    alleluia! cerca i miei dolci senza troppo "dolce"!!!!
    hai detto giusto:bisogna abituare a "non abituarsi agli zuccheri".

    ora però mi sento in colpa...
    ho appena postato"come colorare lo zucchero" ^_^
    ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  5. I miei figi ed i bimbi tedeschi in generale bevono litri di succo di mela apfelsaft , spesso mischiato ad acqua frizzante, scegliamo marche che offrono 100% succo senza aggiunta di zuccheri o altro, per me ha un gusto terribile e non riesco a berlo ma ai mie figli piace e quest'anno ne abbiamo portato diversi litri anche in vacanza, perche` in Italia non si trova!
    Come sempre e` questione di abitudini ......
    francesca

    RispondiElimina
  6. per fortuna il mio cucciolo beve solo succhi di frutta,spremute o frappe'fatti da me, cerco di tenerlo il piu'lontano possibile da tutto quello che e'dolcificato e gassato,ma nn sempre e 'semplice
    baci

    RispondiElimina
  7. L'udecazione al gusto è probabilmente la miglior strada per deviare anche il tipo di offerta commerciale, mi chiedevo tuttavia se oltre ad un 'ritorno' pubblicitario l'uso di alcuni dolcificanti non incidesse anche positivamente sul costo aumentando direttamente i margini di guadagno?
    Grazie come sempre :))))

    RispondiElimina
  8. Io devo ammettere che quando mi metto a dieta un po' stretta spesso ricorro alla cola 0% per sopperire alla voglia di dolce nei momenti critici, ma ora limito molto rispetto al passato, perche' effettivamente (e per me che sono golosissima di dolci e' un passo enorme ammetterlo) l'abitudine al troppo dolce, sempre, e' un brutto vizio, e prenderlo da piccoli e' male, molto male :)

    RispondiElimina
  9. Io ormai bevo solo acqua, thè o latte e succhi di frutta (poi quanto siano naturali e sani non so, farò una ricerca sul tuo blog) e quando sono in bici acqua + zollette di zucchero :)
    Ah, ogni tanto birra.

    RispondiElimina
  10. Hai ragione, il segreto è proprio nell'abituarsi a zuccherare meno.
    Mi incuriosiscono i "caffettoni" di Starbucks che vedo nei film americani, Sono buoni?
    A presto ;)

    RispondiElimina
  11. 90 grammi di zucchero al giorno? mi sembra tantissimo! io comunque vivo fuori da questo mondo e bevo solo acqua, che poi e' l'unica bevanda che mi disseta davvero. Certo se fossi in Italia sarebbe diverso, mi piace bere birra e vino bianco leggero, ma questo tipo di bevande dolci con zucchero o dolcificanti sono terribili, secondo me imbevibili. Non sara' che la gente non ha un minimo di health consciousness? O questi prodotti creano dipendenza perche' lo zucchero e' in realta' una droga? Sugar addiction, non ne ho mai sentito parlare in Italia e secondo me c'e' gia' troppa gente che ne soffre senza nemmeno saperlo. Ciao!

    RispondiElimina
  12. Molto interessante.
    In famiglia abbiamo abolito le bibite da una decina di anni: preferiamo bere acqua o spremute di arance o pompelmo, the o caffè, insomma qualcosa dove la lista degli "ingredienti" sia qualcosa che comprendiamo :-)

    RispondiElimina
  13. ben detto...la migliore bevanda è l'acqua in tutti i sensi anche più del vino....orribile pensare dopo uno sport assumere bevande zuccherose tipo aranciate pepsi in bottiglia ed affini... non sono quelli i tipi di bevande che pensiamo diano energia.... assumiamo zuccheri zuperiori... consiglio il miele non troppo raffinato....

    RispondiElimina
  14. Ciao Gunther,bellissimo post,perche' dice le cose come stanno.Sembra quasi che tutto cio' che l'industria dei beveraggi faccia venga fatto per venire incontro al consumatore e non e' necessariamente cosi'.
    L'ultima frase e' sacrosanta:mi ricordero' sempre di un intervista a Martina Navratilova dove le venne chiesto qual'e' la miglior bevanda per uno sportivo e lei disse water.

    RispondiElimina
  15. meno male che c'è questa contro tendenza, era ora che ci si documentasse un po' di più su questa tematica! sarà anche che lo dicono da ogni parte che l'edulcorante e l'aspartame sono cancerogeni. Ma in primis, bisognerebbe diminuire il consumo di queste bevande zuccherine a favore di centrifughe, frullati e spremute...non sono poi così difficili da preparare!

    RispondiElimina
  16. Per me non è mai stata questione di calorie, zuccheri e solite solfe del genere, ma semplicemente di gusto. Queste bibite le ho provate, non mi sono piaciute e da allora le evito. Succhi e spremute o me le faccio io o se devo proprio comprarli scelgo quelli senza zuccheri aggiunti poichè il troppo dolce non mi piace e soprattutto nella frutta c'è già lo zucchero che basta.
    Meglio un bicchier di vino o di birra :-P

    RispondiElimina
  17. Guarda Gunther, io posso dormire tranquilla perché non bevo MAI queste tutte bevande: solo acqua, vino e birra. Succhi - preferisco mangiare la frutta fresca, spremute - ci facciamo a casa.

    RispondiElimina
  18. Grazie a mia mamma che ci faceva bere la cocacola solo quando uscivamo a mangiare la pizza o alle feste di compleanno.Ammetto che anch'io all'università e dopo ho avuto un periodo di dipendenza con la coca light...ma , conosciuto il mio fidanzato ho smesso di bere se non occasionalmente sta robaccia.
    Si dovrebbe ricercare il dolce naturale, come nel succo di mela, nel latte, nella frutta secca...
    E capire da cosa deriva il bisogno continuo di dolci.La macrobiotica lo indica come sintomo di qualche disequilibrio nella nostra dieta.

    RispondiElimina
  19. Bei tempi quando si beveva soltanto acqua di fonte per dissetarci!!! Grazie Gunther per il magnifico post!!! Un caro saluto

    RispondiElimina
  20. Sono proprio contento di questo post! Scrivi delle cose seppur semplici assolutamente NON BANALI. La quantità di zucchero GIUSTA, è scientificamente provato, non FA MALE. Tutt'altro! Non solo: abituare MASSE di consumatori ad un gusto è il ruolo chiave dell'industria alimentare. Mangi cose con gusto dolce? cercherai cose altrettanto dolci. Si attiva così un circolo vizioso dal quale non si esce. Il nostro palato si abitua però anche al contrario: un classico esempio è bere il caffè senza zucchero: ai meno abituati dapprima sembrerà di bere veleno...ma poi se si toglie gradualmente la quantità di zucchero ci si abitua, si sentono altri aromi del caffè che lo zucchero copriva, e soprattutto se, una volta abituati, provate a berlo zuccherato SARA' IMBEVIBILE. Provare per credere. Un saluto!

    RispondiElimina
  21. Ciao Gunther. Questo post zuccherino è molto interessante e mi fa venire in mente le mie amiche a dieta che bevono la coca cola light. Ma se bevessero acqua non sarebbe meglio? Io mi sto abituando da diverso tempo a consumare meno zucchero, non bevo bevande gasate, non bevo succhi di frutta et similia ma solo acqua e spremute fatte in casa, e sto sostituendo lo zucchero con un dolcificante naturale, il malto d'orzo (tranne che nel caffè dove uso lo zucchero grezzo). E devo dire che questo mi ha aiutata col tempo a non sentire il bisogno di una bevanda dolce come la classica coca cola che sempre viene messa sul tavolo durante le cene con gli amici. Ora anche i cibi eccessivamente dolci mi infastidiscono. Vorrei sapere cosa pensi tu del malto d'orzo.

    Barbara

    RispondiElimina
  22. benvenuta barbara, grazie di avermi avvisato, sicuramente meglio l'acqua della coca cola light, devo dire che il tuo comportamento è molto corretto, diminuire gradualemnte lo zucchero, sopratutto i prodotti ad alto contenuto di zuccheri.
    Delle alternative allo zucchero ne avevo parlato annni fa l'ho ripubblicato qui
    http://blog.libero.it/PapilleVagabonde/6456134.html
    Il malto d'orzo, è interessante, un' alternativa sicuramente meglio degli edulcoranti, non ha molte calorie in meno dello zucchero, ha anche un potere dolcificante inferiore, spesso è adoperato come sostitutivo nei prodotti senza zucchero. Solo qualche attenzione per i diabetici. Secondo me il malto di riso ha un sapore un po' più dolce rispetto al malto d'orzo, ma è solo un parere personale.
    va sostituito nelle medesima quantità dello zucchero. Ricordo però di essere entrato in negozio e di averlo trovato a un prezzo un po' alto questo è uno dei elementi negativi. Come il malto d'orzo, di riso, anche gli altri malti sono caratterizzati da produzioni con caratteristiche differenti di proprietà e quindi è difficile parlarne in generale in quanto le loro caratteristiche variano.
    Per mia abitudine ti consiglio di variare gli zuccheri alternativi non solo malto d'orzo, ma anche miele ecc ecc.

    RispondiElimina
  23. Grazie di avermi risposto così velocemente, e anche di avermi indicato quell'altro tuo post sull'argomento. Si, in effetti il malto costa più dello zucchero (quello che prendo io è un barattolo da 400 gr ecor che costa circa 3 euro) e questo ovviamente è un punto a sfavore. Un punto a favore però, se ho ben capito, è che rispetto allo zucchero ha un maggior contenuto di sali minerali.

    RispondiElimina
  24. si ha un maggior contenuto di sali minerali anche se sulla quantità dipende dall'aziendo non c'è omogeneità del prodotto, mi dimenticavo non è adatto agli intolleranti al glutine, se ti piace il sapore adoperalo come lo zucchero.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi