mercoledì 25 maggio 2011

Bene.sì Coop Bevanda alla frutta per il benessere delle ossa con qualche sorpresa

Ero di passaggio a Milano, sono andato al supermercato a cercare qualcosa da bere di facile, fa molto caldo e avevo ospiti, sono stato attirato da questa bevanda con il packging molto accattivante bevanda alla frutta per il benessere delle ossa cosi ho detto se è un buon prodotto ne parlo nel mio blog.
Leggo "senza zuccheri aggiunti", dico meglio solo zuccheri della frutta non mi devo preoccupare c'era la dizione "a ridotto contenuto calorico" ma mi sono detto tanto se non ci sono zuccheri aggiunti ed è frutta ci sarà al massimo più acqua dove sta il problema?

Una strana dolcezza
Arrivato a casa , lo provo subito mi arriva in bocca una sensazione dolce molto dolce, mi dico ma che strano, si vede che ci sarà dentro tanto succo d' Uva, in genere il succo di uva contiene più zuccheri e quindi viene adoperato per rinforzare il contenuto di zucchero nei succhi di frutta e nelle bevande, guardo il contenuto ingredienti : purea e succhi di frutta 50% mela 27% uva rossa 17%, carota nera 4% sambuco 1% mirtillo 1% ,  ma solo il 17 % di uva rossa  non da questa sensazione così dolce.

Ma quanto zucchero c'è dentro mi sono chiesto? Guardo 5,1 g per 100 ml, non è possibile è troppo dolce, leggo e rileggo senza zuccheri aggiunti, quindi non ci sono altri zuccheri.

Giro la confezione "Bevanda a base di puree e succhi di frutta, con edulcoranti" con Acelsulfame K e Sucralosio

Se lo avessi letto con cura non lo avrei acquistato, avrei capito che si rivolgeva al target di coloro che vogliono dimagrire di quelli che devono rincorrere i cibi a basso contenuto di zuccheri e calorie in questo caso le bevande.

Apparenti contraddizioni
Per quanto mi riguarda, anche se è tutto fatto con rispetto delle norme almeno penso, credo che sia un controsenso scrivere "senza zuccheri aggiunti" contiene naturalmente zuccheri della frutta e poi bevanda con edulcoranti, sento che mi arriva come un' aquila  il Bressanini che mi dice che anche il Sucralosio e Acesulfame k sono naturali, questa volta non penso. Sucralosio e Acelfulfame K sono due edulcoranti artificiali, di cui ho già parlato ed esiste molto polemica negli Stati Uniti sopratutto sul Sucralosio ne ho parlato lo scorso anno per il prodotto Fabbri sciroppo zero zucchero.

Questo prodotto è un esempio di come un semplice consumatore può facilmente prendere una svista, io volevo  una bevanda a base di frutta ma senza edulcoranti, è vero sulla confezione c'è scritto "a ridotto contenuto calorico" un sospetto avrei dovuto averlo, sto invecchiando?  Sono tornato poi al supermercato per guardare il prezzo cosi ho visto altre bevande che senza dichiarare e ridotto contenuto calorico ma sempre con edulcoranti aggiunti, una diffusione a dir poco generalizzata, che se non leggi bene è facile confondersi, sopratutto è molto facile assumere edulcoranti involontariamente.

Edulcoranti neurotossicità o solo marketing?
Personalmente ho sempre avuto una cattiva opinione degli edulcoranti in particolare degli edulcoranti sintetici (aspartame, saccarina, sucralosio) e anche degli edulcoranti glucidici (mannitolo, eritritolo), dal mio punto di visto non dovrebbero fare parte di una normale alimentazione se non per persone che hanno qualche patologia specifica esempio il diabete. Che aiutino a dimagrire ho molte perplessità, il problemà è abituarsi a un gusto meno dolce.

Ho letto ultimamente diversi articoli del Prof. Jean Francoise Narbonne dell'Università di Bordeaux che mette in luce il rapporto tra gli edulcoranti e il sistema nervoso, se si superano i limiti consigliati d'assunzione, potrebbero avere un ruolo d' eccitatori o comunque di disturbatori del sistema nervoso e  potrebbero essere responsabili di momenti di eccitazione e prostazione, il Prof. mette in luce anche la possibile interazione negativa degli edulcoranti con addiitivi e coloranti. si tratta dei studi appena iniziati prima di fare delle affermazioni certi c'è bisogno di più dati, ma devo dire che questa ricerca mi sembra piuttosto interessante.
Per quanto mi riguarda gli edulcoranti è sempre più marketing dei prodotti light, che da ingredeinti per prodotti di target specifici come i diabetici sono divenuti degli ingredienti per un target generalizzato.

Due target per lo stesso prodotto

Un prodotto a ridotto contenuto calorico - 30% rispetto ad altre bevanda, ma che nello stesso tempo aiuta al raggiungimento delle Rda di alcuni sali minerali e vitamine per le ossa, si potrebbe altrimenti dire che il riferimento al target del ridotto contenuto calorico (Obesità) non era sufficiente e hanno voluto aggiungere il target del benessere delle ossa (Osteoporosi), in Italia una volta ho sentito dire questa espressione "due piccioni con una fava". 

Bene specificare che una normale alimentazione equilibrata e un attività fisica costante è sufficiente ma come dire anche vitamina K, zinco  e manganese possono svolgere un ruolo anche se un po' come dire a latere , in quanto per il benessere delle ossa sono più importanti  Calcio e vitamina D , soprattutto gli ultimi studi hanno indicato che la migliore prevenzione è il movimento fisico.

Mi viene da ridere perché c'è scritto  "fonte di vitamina k, zinco e manganese" e certo c'è nella lista ingredienti come manganese citrato, zinco lattato e vitamina K, sarà per quello che questa bevanda è fonte di vitamina K, zinco  e manganese? Mi chiedo? Non lo so magari hanno avuto solo bisogno di una piccola integrazione!
Tenete presente che in 100 ml di bene.si benessere delle ossa apporta il bisogno giornaliero del 20% rispettivamente di Vitamina K, zinco e manganese sicuramente aiuta a incrementare la quota di queste ma del 20% della Rda per 100g, è un po' poco dal mio punto di vista

A onere del vero bisogna dire che in merito alla vitamina K in diversi studi epidemiologici hanno rilevato un legame tra dieta povera di vitamina K e una riduzione della densità ossea e un maggior rischio di fratture.

mg/die di peso al giorno, sui possibili effetti della salute diciamo pochi e poco probabili e solo se si superano le mg/die per chilo consigliate.

In sintesi ho comprato una bevanda alla frutta che mi ha fatto venire l' ansia

1) L'uso di edulcoranti artificiali è compatibile con un prodotto per il benessere e la salute?
2) Frutta 50% in etichetta c'è scritto purea e succo di frutta del 50% , il mio era molto molto liquido, ma forse è colpa mia, sicuramente è colpa mia si vede che non l'ho agitato abbastanza, come c'è scritto in etichetta!
3) Bevanda alla frutta oltre all'immagine della mela, uva rossa mirtillo io avrei messo anche la carota nera, sambuco, mirtillo come in ordine di grandezza degli ingredienti.
4) Integrazione di Vitamina K, zinco e manganese nel benessere delle ossa, non l'ho compreso bene, forse andava argomentato e spiegato meglio
5) Fonte di vitamina K, zinco e manganese, sono stati per caso aggiunti o c'erano già?
6) Nell'etichetta nutrizionale fa un po' originale la totale mancanza di indicazione del contenuto di fibre, vitamina C, visto che è una bevanda alla frutta.

Come è andata a finire? Siccome mi vergognavo a tirarlo fuori, ho preso la mia vecchia centrifuga e ho fatto un mix di centrifugati alla frutta e della verdura, un po' di fatica ma mi sono sentito meglio.

Bene.si bevanda alla frutta
Ingredienti: purea e succhi di frutta 50% (purea e succhi di frutta 50% mela 27% uva rossa 17%, carota nera 4% sambuco 1% mirtillo 1%) acqua,  acidificante: acido citrico, aromi naturali, zinco lattato, edulcoranti: acesulfame K, sucralosio, antiossidante : acido L-asborgico, manganese citrato, vitamina K.

Il costo è di 1,92 al litro


33 commenti:

  1. hai ragione 3 volte!!!!

    come per lo yogut magro (per dimagrire?) e poi vai a leggere che ci sono gli edulcoranti e altro, mi viene da ridere...bah, a volte mi sembra inutile lottare, brontolare, informare, non ce la faremo MAI.

    meglio le spremute, lo sai che ne sono una accanita sostenitrice!

    senti gunther, ho voglia di rimettere in moto la yogurtiera , che faccio, passo a comprare i fermenti o adopero uno ypgurt normale incorporandolo al latte? perdo molti fermenti se lo faccio così? e se adoperassi il latte crudo? devo bollirlo prima? ci sono dei microorganismi che è meglio evitare?
    oddio quante domande, scusaaa...
    grazieeee....

    RispondiElimina
  2. il latte crudo va sempre bollito, è una scelta personale a me piace però magari non tutti hanno un distributore vicino.
    Non tutti gli yogurt sono uguali, cerca di prenderlo con la scadenza più lontana e uno yogurt naturale prova prima con uno del supermercato ma poi è bene rinnovarlo, perchè dopo un po' volte il ceppo originario tende a perdersi

    ho una ricetta di yogurt da fare a casa con la frutta direttamente e non aggiunta dopo se non lo pubblico a giorni te lo invio per email

    RispondiElimina
  3. E’ capitato un paio di volte anche a me di lasciarmi intrappolare dalla dicitura “senza zuccheri aggiunti” e rendermi conto a casa che c’erano edulcoranti artificiali! Non si finsice mai di essere attenti a tutti i minimi dettagli, ci vorrebbero occhi a 360 gradi. Come con la dicitura senza grassi idrogenati! Lascerebbe erroneamente pensare che si tratti di grassi “buoni” ma nella stragrande maggioranza dei casi sono sempre oli e grassi vegetali non ben identificati!
    Sono certa che la soluzione finale sia stata la scelta migliore. I tuoi ospiti avranno gradito sicuramente di più il centrifugato fresco. Grazie per la segnalazione, ne terrò conto! Buona giornata


    P.S. Ho visto la domanda sullo yogurt. Interesserebbe anche a me la ricetta con la frutta, dai dai pubblicala :). Ora è un po’ che non lo faccio più, ma quando avevo preso il via sono sempre partita dalla bustina di fermenti liofilizzati

    RispondiElimina
  4. Come sempre hai ragione....io oramai passo più tempo davanti ai succhi di frutta per leggere bene le etichette che a cucinare e rassettare casa.
    Sono veramente subdole, non si capisce mai bene se ci sono zuccheri artificiali, se gli zuccheri indicati sono solo quelli della frutta.
    Comunque evito tutti quelli aggiunti di vitamine.

    RispondiElimina
  5. Il problema e' che ormai e' un'avventura trovare un prodotto diciamo normale, non addizionato di quello e quell'altro.
    Pensa che qui sta prendendo piede la moda americana del latte addizionato di calcio, vitamine, senza lattosio...insomma quello normale si fa fatica a trovarlo!!

    Come sempre passo di qui volentierissimo :-)

    RispondiElimina
  6. Proprio un prodotto "naturale"... hai fatto bene a segnalarlo, grazie!

    RispondiElimina
  7. Appena lo noto al supermercato stai sicuro che lo scanso :)) grazie ho letto volentieri..buon pomeriggio

    RispondiElimina
  8. Di solito sono una molto polemica...che pianterebbe una grana pazzesca perchè si sente terribilmente presa in giro...però oggi mi metto nei panni di chi fa la spesa di corsa senza prestare troppa attenzione e magari fidandosi delle etichette...una tragedia! Sono convinta che uno stile di vita consapelove non possa prescindere dall'informarsi adeguatamente...è altrettanto vero però che non è giusto che si debba pagare per ricevere delle schifezze similii travestite da cibi salutari!! Un'altro prodotto da cancellare!

    RispondiElimina
  9. Ancora una volta a Gunther icchio di falco, non è sfuggito nulla.Beati i tuoi ospiti ed evviva le centrifughe(che vengono fatte pagare oro nei bar/locali!!!!)

    RispondiElimina
  10. gunther sei un tesoro!
    io di solito la frutta la aggiungo fresca (ai ragazzi piace di più) oppure aggiungo un cucchiaino di marmellata, ma sempre dopo.
    certo, lo provo con lo yogurt naturale del supermercato,
    il latte crudo a noi piace molto, per fortuna il distributore è abbastanza vicino a casa, e poi 4 passi in più fanno bene!
    grazieee!

    RispondiElimina
  11. i produttori dovrebbero essere più coerenti con i consumatori e non fare gli specchietti per le allodole ...sono del pensiero che quando si va a fare la spesa si dovebbe iniziare la mattina e finire la sera di fare la spesa mi dirai perchè questo..?! perchè dovremmo stare li a leggere tutto ciò che ce scritto sulle confezioni e capire ciò che mangiamo e ingeriamo..
    by da lia

    RispondiElimina
  12. Le trappole son fatte ad arte e quelli che ci cascano son tanti, ma non me lo sarei mai aspettato da te! eh eh Settimana scorsa era al supermercato con un'amica e vedo che sta caricando il carrello di bevande alla frutta, cosi le dico ma che abbiamo comprato a fare la centrifuga? si lo so mi dice lei ma sono senza zuccheri aggiunti! Ho lasciato perdere, anche perche` lo so che da qualche parte c'e` il trucco e poi diciamoci la verita`, non sono certo paragonabili ai succhi fatti con la centrifuga. A me i succhi in scatola decisamente non piacciono.

    RispondiElimina
  13. Loro giocano molto con i claims prendendo più target possibili per fatturare, naturalmente, il più possibile. Un paio di frasi ad effetto, qualche contraddizione per non andare sull'illegale nascosta per bene tra un colore sgargiante e l'altro (magari ben nascosta...Gunther date non me l'aspettavo cadere in simili trappole... hihihi :D ). Tieni conto che la stragrande maggioranza di chi va a fare la spesa, poi, non si fa molte domande: legge che contrasta l'osteoporosi, che è ipocalorica e via. Il target è preso.

    RispondiElimina
  14. ahaha :)

    No, sucralosio e acesulfame in natura non esistono quindi non sono naturali :)

    Il "problema" comunque non è il definire naturale o meno una sostanza, ma attribuirgli delle proprietà benefiche solo perchè è naturale :)

    RispondiElimina
  15. Grazie per questo post come al solito molto utile, coop è il mio supermercato di fiducia,trovo che i loro prodotti siano molto buoni(non è il mio sponsor:)), questo succo non l'avevo notato ma la verità è che i succhi non li compro quasi mai. buona serata!

    RispondiElimina
  16. io trovo tutto scandaloso, a maggior ragione considerato il marchio di produzione che da anni si dice paladino di un consumo intelligente, sano e anche onesto. Torno per l'ennesima volta a ringraziarti per il lavoro che fai, di informazione coraggiosa e pulita, di cui c'è sempre bisogno, ma di questi tempi ancora di più.
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  17. Non c'è niente da fare, ma chi è informato su tutte ste cose? noi adesso grazie a te...perchè incomincio ad aprire gli occhi su cose lette e che ricordo ma la maggior parte dei consumatori? mah!!! ciao caro...

    RispondiElimina
  18. I claims sono quanto di più fuorviante ci possa essere e se la maggior parte delle volte sono fonte di "studiato ma non condannabile inganno" altre volte per prodotti di nicchia sono decisamente insufficienti a descrivere un prodotto stesso.
    Mi spiego meglio. E'datempo che acquisto i biscotti che produce uno dei tuoi lettori affezionati (vedi più sopra per intenderci :) ...) e mi sono accorto che in un tipo addirittura ci sono le scorzette triturate di limone! In pratica invece dei soliti aromi, olii essenziali trattati...ho trovato la zeste dell'agrume. Ovviamente mi sono complimentato con il produttore che tra l'altro paradossalmente fino ad ora almeno nemmeno valorizza la scelta decisamente poco convenzionale per il mercato ma altrettanto ideale per un consumatore attento (pensiamo a quando diamo un biscotto ad un bambino...).
    Insomma una piacevole sorpresa in un amre di delusioni. Scusa la deviazione ma non essendo tale produttore un mio parente ne altro mi piaceva l'idea di bilanciare con una piccola scoperta decisamente da valorizzare...altro che prodotti "corretti alle vitamine o altro..."
    PS
    Ma la ricetta dello yogurt alala frutta me la dai anche a me...please?! :P ehehhehehe

    RispondiElimina
  19. I tuoi post sono sempre imperdibili! Quanto hai ragione, un sacco di gente assume una marea di schifezze pensando di far del bene alla salute.... Che tristezza :(

    RispondiElimina
  20. Buono a sapersi, della Coop non ho mai comprato questo succo ma di questa sua linea tendevo a fidarmi un pò di più di quanto mi fidassi di altri prodotti da supermercato... Ora leggerò sempre con cura l'etichetta oer evitare brutte sorprese!
    Giusto a titolo di cronaca mi sembra che alla grande distribuzione si trovino dei succhi della Zuegg che in etichetta riportano solo frutta e purea di frutta, ma non li compro da anni quindi potrei sbagliarmi!
    Buonissima giornata!

    RispondiElimina
  21. che piacere leggere i tuoi post e grazie dell'informazione che fai!! Fausta

    RispondiElimina
  22. a me l'ansia viene davanti agli yogurt! Ormai quello bianco addizionato di nulla viene relegato nell'angolino più sfigato del banco frigo. Un giorno mi sono arrabbiata tantissimo, ho distrattamente acquistato uno yogurt dove troneggiava la scritta "Bianco nature" e poi era addizionato di panna e zucchero d'uva!

    Ormai fare la spesa significa doversi districare in una giungla di diciture spesso fuorvianti!

    RispondiElimina
  23. Ciao Gunther, ho letto del latte crudo e volevo dirti che durante una sua conferenza il professor Giannattasio ha detto che portando il latte crudo a 80 gradi per un minuto si ottiene lo stesso risultato di quando lo si porta a ebollizione ma senza fargli perdere i principi nutritivi.
    Ho pensato che magari poteva essere un'informazione utile per gli yogurtisti :-)

    RispondiElimina
  24. @Gambetto: grazieeee! :D Il marketing di massa lo pilota chi ha tante risorse da investire, purtroppo. E sono sempre loro, i soliti noti che conosciamo bene. L'aziendina invece può puntare (DEVE PUNTARE), secondo me, sul prodotto e sul cliente soddisfatto che condivide le sue esperienze positive. Il famoso, mai domo, mai passato di moda e ultra efficacissimo passaparola spontaneo. Il problema del prodotto in questione è però "l'ingenuo inganno" a chi acquista che il claim fa. Ed è lì che il marketing si fa un po' oscuro. Ma d'altronde hanno l'esigenza di creare sempre nuovi bisogni,ad ogni costo...pur di scrivere fesserie.

    RispondiElimina
  25. Che bravo che sei!!!
    scrivere queste cose è utile...io ho un negozio di frutta e volevo inserire dei succhi di frutta, solo di frutta...E' stata la cosa più difficile che ho fatto in vita mia!
    Se vuoi passare da me ti ho assegnato un piccolo premio.
    Ciao

    RispondiElimina
  26. Mi unisco al coro della richiesta di yogurt alla frutta... Per il resto sono sempre incredula di come bisogna essere scaltri, colti e attenti nel leggere e rileggere le indicazioni sulle confezioni. ciao e grazie !

    RispondiElimina
  27. e io che mi credevo di essere scaltra a leggere le etichette, dopo questo post sono andata a leggere le etichette dei miei yogurt in frigo e a parte uno che dice ingredienti: yogurt (che mi ha rallegrato molto) :p gli altri hanno aggiunte pur essendo yogurt bianchi.....:(
    Per i succhi di frutta è un pezzo che non li compro, ma ho notato questa "ventata" di salute che si aggira nel comparto.
    Sinceramente mi da un po' fastidio l'aggiunta di vitamine eccecc ai prodotti. Tipo la patata, ma perche' devo comprare quelle con aggiunta di selenio?
    Se volessi "integrarmi" posso farlo da sola :P
    Anche per me ricetta yogurt alla frutta ;) grazie

    RispondiElimina
  28. Grazie per tutte le interessantissime informazioni!!! Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  29. Gunther, quello ch eho capito è che CI FREGANO. Bisogna mettersi a studiare e girare con la lente di ingrandimento per fare la spesa. Controllare tutto porta via un sacco di tempo e LORO questo lo sanno e giocano d'astuzia...

    Se hanno convinto te, figuriamoci quelli come me che ne sanno pochissimo.. eh eh eh

    Hai fatto bene a fare il centrifugato a casa, molto meglio!

    :-)

    RispondiElimina
  30. Ragazzi il primo consiglio da dare a tutti: bisogna fare la spesa con calma, dedicandole più tempo possibile. Fidatevi che si spende meno e si mangia meglio.

    RispondiElimina
  31. Claudio Mazzini Qualità CoopItalia20 giugno 2011 18:00

    Gentili Consumatori,
    innanzi tutto vi ringraziamo per l’attenzione che dedicate ai prodotti a Marchio Coop.
    Veniamo ora alle osservazioni ed ai quesiti posti a fianco ai quali abbiamo annotato le nostre considerazioni e risposte.

    Una strana dolcezza
    Il prodotto, oltre ad essere funzionale e quindi apportare nutrienti che aiutano a mantenere la salute delle ossa deve essere anche piacevole al gusto proprio perché indirizzato a quelle persone che sono attente al benessere, ma non vogliono rinunciare al piacere di una bevanda. Quindi la dolcezza serve proprio a questo!
    Dolcezza ottenuta sia dagli zuccheri naturalmente presenti nella frutta sia grazie all'utilizzo di edulcoranti. Per l'acesulfame-k e il sucralosio non ci sono studi che ne attestino la pericolosità, inoltre la quantità inserita in ricetta è inferiore allo 0,02%!

    Due target per lo stesso prodotto
    Il target è il benessere delle ossa, infatti, lo scriviamo in etichetta accanto al nome del prodotto! Riteniamo che l'aver ottenuto una bevanda con ridotto contenuto calorico sia un plus aggiuntivo.

    Integrazione di Vitamina K, zinco e manganese nel benessere delle ossa, non l'ho compreso bene, forse andava argomentato e spiegato meglio.

    Le tre bevande "Bene sì" sono basate su altrettanti claims già valutati e approvati dall'EFSA (questo proprio a tutela del consumatore).
    Di seguito riportiamo alcuni dettagli.
    - vitamina K: interviene nel meccanismo d'azione dell'osteocalcina che è una delle proteine più importanti nel controllo della mineralizzazione dei tessuti e del ricambio della struttura dell'osso.
    - zinco: svolge un ruolo particolarmente importante nella regolazione della deposizione e del riassorbimento dell'osso, cioè del suo rinnovamento. Costituisce, inoltre, una piccola parte della struttura stessa dell'osso.
    - manganese: entra a far parte del metabolismo di alcuni enzimi importanti per la formazione dell'osso, e contribuisce anch'esso al mantenimento della sua normale struttura

    La vitamina K, lo zinco e il manganese, che contribuiscono alla salute delle ossa, sono stati aggiunti (come risulta dall'elenco degli ingredienti).

    L'uso di edulcoranti artificiali è compatibile con un prodotto per il benessere e la salute
    perché consente di ottenere prodotti con contenuto calorico inferiore a prodotti analoghi mantenendo la stessa gradevolezza. Questo prodotto ha un apporto calorico pari al 30 % in meno rispetto alla media delle bevande base frutta.

    Al momento abbiamo introdotto alcune restrizioni nell'utilizzo degli edulcoranti nei prodotti Marchio Coop: non è consentito l'uso di saccarina, aspartame e ciclamato seguendo il principio della precauzione perché, nonostante le opinioni del mondo scientifico siano negli ultimi tempi favorevoli, vi sono alcune restrizioni e quindi abbiamo preferito escluderli.

    Il valore del 50% - 55% di frutta è quello, solitamente, presente nei succhi (Vedi per esempio il succo alla pera e alla pesca Coop).

    Il contenuto di fibra è indicato in etichetta (fibre alimentari 0).
    La vitamina C non è stata messa nella tabella nutrizionale per dare spazio al valore della vitamina K.

    Siamo a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  32. Isabella Corsini26 giugno 2011 17:14

    potrebbe approfittare Coop per lanciare un nuovo slogan pubblicitario, "noi abbiamo bandito i prodotti con sucralosio e gli altri , no"
    sono certa avrebbe molta attenzione negli stati uniti l'ha fatta uno nota catena di supermercati risultato + 10% delle vendite, pensati alla coop

    RispondiElimina
  33. Spero non si tratti di uno scherzo perchè il commento è espresso in forma anonima, che fa sempre pensare male, se è vero la ringrazio dell’attenzione Sig. Mazzini , da quando in quà la qualità la fà un prodotto con edulcoranti sintetici?


    Lei scrive sul prodotto "senza zuccheri aggiunti" Gli edulcoranti vengono messi per dare un sapore dolce. Tra l'altro nemmeno due edulcoranti naturali ma due edulcoranti sintetici,  vede è una frase che si presta a essere male intepretata dai più, tutti hanno pensato ai soli zuccheri della frutta e non agli edulcoranti.

    I lettori di questo blog sono convinti che bisogna mettere meno zucchero nelle bibite e non sostituirlo con edulcoranti, altrimenti non si educa il senso del gusto, abbiamo oramai il senso del gusto dolce asuefatto, riteniamo che bisogna abituare a dolcificare meno, altrimenti non ci sarà alcun cambiamento delle abitudini alimentari che portino alla salute, meno zucchero più salute più benessere!

    Ai lettori di questo blog non piacciono gli edulcoranti a prescindere dalle opinioni di chiunque sia, fosse pure OMS di conseguenza i prodotti che li includono non ne hanno un opinione positiva, lei è libero di pensarla diversamente, noi di fare le nostre scelte.

    Apprezziamo che la coop ha evitato di includere alcuni educolranti ma potrebbe fare uno sforzo ancora di più ad ometterli del tutto. Questo blog ha sempre in rilievo che non importa la quantità di un prodotto singolo è l'assunzione generale degli edulcoranti nel corso della giornata che ci rende perplessi come oramai l'opinione generale che tutto fa bene anche la cicuta la sera prima di andare a dormire.

    Noi studi sulla positività della salute degli edulcoranti sintetici non gli abbiamo ancora letti.

    In quanto alle affermazioni di manganese, vitamina k e zinco
    Nessuno in questo blog ha mai affermato che i claim e le scritte non fossero veritiere, però se mi permette avete studi clinici allegati al prodotto? Hanno degli studi sul prodotto che sono stati pubblicati su riviste medico scientifiche? Che premettono di verificare i benefici che indica sulla salute delle ossa? Quanti beneSi al giorno dovremmo bere' Per quanto tempo? Per avere quali tipi di benefici? Per saperci regolare in qualche modo.

    Manganese, vitamina K, zinco perchè vi siete fermati? E non aggiungere anche Omega 3, calcio, vitamina D? Magari avrebbero migliorato il prodotto, magari no?

    Fibre in etichetta
    In merito alle fibre che lei dichiara di avere messo nella tabella nutriizionale è vero ci sono scritte ma il valore è zero, quindi non ci sono, come non viene indicato il contenuto di vitamina C, dal momento che parliamo di una bevanda frutta, non le sembra strano? Lei dice è stato omesso per dare posto alla vitamina k, e  ci aggiunga anche la vitamina C, cosa cambia?

    Vede noi non siamo Efsa, noi consumatori abbiamo un altro punto di vista, non abbiamo una cultura medico scientifica, proprio per questo quando le informazioni non sono chiare facciamo fatica a decodificarle  e si prestano a facili fraintedimenti.

    Mi spiace questo prodotto ha avuto dei commenti non felici ma solo perchè non è comprensibile forse dovrebbe essere comunicato diversamente, ma non è detto che se noi non lo comprendiamo non possa piacere a altri 55 milioni di persone, glielo auguro!

    Peccato si dichiari a disposizione per chiarimenti senza lasciare un recapito.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi