giovedì 12 giugno 2008

Le alternative: sostituire il succo d'arancia nella prima colazione

Inauguro una nuova rubrica, in genere sono domande che mi vengono poste per email, ho deciso di rendere pubbliche qualcuna. Una delle mie più fedeli lettrici è Anna Hofer che ha uno splendido maso in Val Pusteria, mi chiede "La mattina ho la buona abitudine di farmi una bella spremuta d'arancia ma nella stagione tardo primavera e durante l'estate faccio fatica a trovarne di succose e buone, e sono piuttosto care. Ho provato ad acquistare spremute già pronte ma non mi hanno soddisfatto per nulla, o perchè acquose o perchè molto acide, puoi darmi un consiglio su un acquisto di spremuta già pronto o un alternativa alla spremuta di arancia?"

Come è noto il latte o i suoi derivati, i cereali, la frutta , fanno parte della composizione ideale per una prima colazione equilibrata. Non devi rinunciare a questa buona abitudine che ti fornisce già al mattino vitamine, sali minerali e fibre, non c'è miglior modo di iniziare la giornata. I succhi di arancia già pronti, non sono per me una soluzione ottima, sono pastorizzati, sono pieni di zucchero molto diluiti al 50 % ma spesso anche al 80%. Prova a guardare su Trashfood.com . Io ti propongo queste alternative .

  1. Primo consiglio è quello di variare le spremute basta poco aggiungi del centrifugato di uva, o carota, o fragola in modo da rendere meno monotona e più ricca la prima colazione.

  2. Non è un segreto che venti minuti prima di fare colazione la mattina può essere utile bere del succo di limone con dell'acqua calda, il limone è un concentrato di minerali e migliora il transito intestinale, ideale per rimettersi in sesto dopo una serata di eccessi.

  3. Dal momento che le arance sono disponibili fino a tarda primavera che coincide con l'arrivo della frutta di stagione come fragole ad aprile, ciliegie a maggio, albicocche a giugno, potresti sostituire la spremuta con una porzione di frutta fresca.

  4. Metà pompelmo rosa, perchè è più dolce di quello giallo, ha le stesse calorie dell'arancia più o meno, un buon contenuto di vitamina C e minerali, il mio consiglio però e di non spremerlo ma mangialo magari con un cucchiaino, cosi le fibre rimangono intatte.

  5. Un altra frutta molto ricco di Vitamina C è il kiwi, facile e pronto, certo in estate arriva dalla Nuova Zelanda non è italiano, ma può essere un alternativa invernale con i kiwi italiani, anche se i kiwi dal punta di vista dell'impatto ambientale risultano essere molto dannosi perchè è una pianta che consuma molto acqua.

  6. Un alternativa un po' originale? Un pomodoro meno Vitamina C ma più licopene che è un antiossidante.

  7. Hai la fortuna di abitare in Val Pusteria, ricca di frutti di bosco, è sufficiente fare una passeggiata per raccoglierne tantissimi, puoi benissimo sostituire durante il periodo estivo con una bella porzione di frutti di bosco, magari unito a un buono yogurt locale naturale.
Spero di esserti stato utile, ringrazio per l'aiuto delle risposte il mio amico Dr. Patrick Serog e salutami le montagne della valle Pusteria.

14 commenti:

  1. Non ci volevo credere, mi hai risposto con anche sette alternative non solo una, sei incredibile, spero che questa estate, tu vieni a trovarmi in maso come lo scorso anno, grazie ti aspetto
    cius

    RispondiElimina
  2. ecco un post decisamente utile..ora che le arance nn sono piu'sui banchi di frutta,occorrono le varianti,e quelle che proponi sono ottime!!!
    ;)

    RispondiElimina
  3. cosima.vicari@gmail.com12 giugno 2008 10:13

    Io ho l'abitudine di fare colazione con caffè e delle fette di pane con marmellata? Faccio bene?

    RispondiElimina
  4. Cosima purtroppo non ci conoscimo, in generale ti posso dire che dipende dal tua normale dieta giornaliera, un po di marmellata la mattina sul pane non è un cosa cosi tremenda anzi, io magari preferirei per un pane integrale e della frutta fresca specie durante la bella stagione! Più che altro ho visto che nella tua prima colazione non c'è latte e neanche yogurt, a meno che tu non li assuma durante il resto della giornata, il latte e i prodotti derivati del latte sono importanti per il contenuto di calcio, in particolare nelle donne, la carenza di calcio può dare origine a diversi problemi nella terza età. Ti consiglierei di bere del latte e/o mangiare dello yogurt per la prima colazione.

    RispondiElimina
  5. sono allergica al latte

    RispondiElimina
  6. sei sicura, hai fatto il test? perchè a volte senza volerlo si pensa di essere allergici a qualcosa e invece non è vero, magari è solo un intolleranza l'alergia è qualcosa di raro.

    RispondiElimina
  7. no, ogni volta che lo bevevo avevo problemi di male di pancia e lo evito

    RispondiElimina
  8. A volte pensiamo di essere intolleranti o allergici a un alimenti perchè lo associamo ad un evento negativo. Forse è solo un intolleranza o meglio un intolleranza allo zucchero contenuto nel latte il lattosio. Chiedi al tuo medico di base, fai un test. Esistono i latte delattosati, per essere utilizzati proprio da chi ha questi problemi e inoltre nello yogurt il lattosio viene scisso e quindi non crea alcun problema. E' un alimento troppo importante per escluderlo dalla dieta.

    RispondiElimina
  9. Ricambio la visita!Ritornerò.

    RispondiElimina
  10. Ho appena iniziato il mio solito giro del sabato mattina per cercare qualche ricetta per domani sia di dolci che di primi o secondi piatti. Adesso mi spulcio un pò quelle che trovo sul tuo ed altri blog analoghi. Ciao e buon fine settimana da Maria.

    RispondiElimina
  11. che post interessante! il Denso è molto esigente, la mattina inizia sempre con una bella colazione: té abbondante, 5 biscotti ai cereali con marmellata di sambuco o mirtilli, una fettina di dolce fatto in casa, yogurt bianco naturale, e si trova bene con il succo di pompelmo senza diluizioni e zuccheri aggiunti, ora che non è più stagione di arance.
    visti i risultati penso che il Denso sappia valutare bene quello che mangia...salutoni!

    RispondiElimina
  12. Interessante questa risposta e non posso fare a meno di non sentire la mancanza della Val Pusteria, che è cosa straordinaria.

    Sul pompelmo avrei una riserva.
    Niente di grave, ho visto un poster informativo mentre facevo la coda per ottenere il medico pediatra di Marta, al Cambridge Hospital di Cambridge (MA- USA). La campagna invita a dire al proprio dottore se si consuma abitualmente pompelmo, dato che potrebbe interferire sull'efficacia di alcuni farmaci. Ora non ricordo se fosse solo pompelmo rosa o ogni genere di pompelmo.
    L'ho trovato molto curioso. In Europa c'è qualche campagna simile?

    RispondiElimina
  13. La tua è una giusta intuizione, una campagna d'informazione è un po esagerato visto da qui, però c'è un fondo di verità. In Europa non c'è una campagna di questo genere anche perchè le quantità di pompelmo che consumiamo sono piccole. Noi abbiamo il problema che non raggiungiamo i livelli minimi raccomandati di frutta e verdura. Per meglio dire (chiedo scusa per la sintesi medico-scientifica che è più complessa, che farà ribollire i più esperti) ci sono sostanze negli agrumi che possono essere in grado d'aumentare in maniera significativa la biodisponibilità di diversi medicinali, attraverso un meccanismo di inibizione dell’attività di alcuni enzimi a livello epatico che sono responsabili della trasformazione dei farmaci, per lo stesso meccanismo in particolare nel pompelmo, può impedire la metabolizzare altri farmaci (c'è uno studio sul rapporto tra pillola contraccettiva e assunzione massiccia di succo di pompelmo), ci sono delle ricerche in merito e si attendono risultati perchè esistono diverse variabili, il pompelmo per attivare questa inibizione pare bisognerebbe berne più di otto litri al giorno, è molto difficile che se ne consumi cosi tanto. Il mio consiglio di consumare mezzo pompelmo al mattino, come alternativa all'abitudine del succo d'arancia era per il contenuto di vitamina C e Vitamina A per una persona sana. In qualsiasi caso ogni qualvolta assumete un farmaco leggete le istruzioni dove eventuali relazioni con alimenti sono indicate. Una bella domanda comunque grazie.

    RispondiElimina
  14. Grazie infinite per la risposta molto esauriente.
    Mi rendo conto che il consumo quotidiano di succhi di frutta qui in USA è notevole, così come quello degli agrumi in generale, prova del fatto che giornalmente vengono proposte nella zona take away una miriade di frutti e agrumi già pelati e tagliati.
    I pompelmi sono usati anche nelle preparazioni salate, freschi.

    La migliore campagna che ho visto intraprendere in tutti gli ospedali e anche in alcuni negozi è quella sull'utilità del lavarsi le mani.
    Campagna di informazione e disponibilità di schiume germicide, gel germicidi in assenza di acqua. E quando c'è un lavandino tutto è a l suo posto in modo da potersi lavare le mani.

    La campagna sul pompelmo mi aveva colpita, non avevo mai visto una cosa del genere. Grazie ancora per avermi spiegato in dettaglio cosa accade.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi