lunedì 14 settembre 2015

Mangiare pesce riduce il rischio di depressione ?

Tra le motivazioni del mangiare pesce questa è sicuramente tra le più originali, è la conclusione di un nuovo studio il quale sostiene che le persone che mangiano adeguate porzioni di pesce hanno un rischio significativamente più basso di depressione, rispetto a chi ne mangia poche o per nulla.

Il legame tra la dieta e la depressione è un tema molto discusso, anche molto sfruttato sia dalle aziende agroalimentari che dalle aziende farmaceutiche.

Ho diverse volte scritto che un alimentazione poco equilibrata,  può essere una conseguenza della depressione ma non una causa.

Il nuovo studio, pubblicato sul Journal of Epidemiology e Community Health, i ricercatori hanno voluto esaminare gli effetti positivi del pesce sulla salute, hanno analizzato 26 studi osservazionali pubblicati tra il 2001 e il 2014. Le persone che hanno mangiato più porzioni di pesce hanno un minore rischio di depressione circa il 17%.

Le ragioni biologiche di questo collegamento non sono ancora state determinate, alcuni ipotizzano una conseguenza degli acidi grassi omega-3 presenti nel pesce che potrebbero aumentare la produzione di dopamina e di serotonina (gli ormoni che secondo alcuni studi sarebbero collegati al buon umore).

Però attenzione amici ricercatori , non tutto il pesce contiene tutto questo omega 3 da fornire questo risultato, a parte il salmone, le maggiori varietà di pesce consumate sono il merluzzo, i gamberi, le orate, i branzini, il pesce spada, i calamari che hanno solo delle piccole percentuali d'omega 3.

Le ragioni possono essere diverse, chi è depresso nella maggior parte dei casi o si alimenta troppo o poco senza molto guardare che tipo di alimenti mangia è concentrato su suo male di vivere.


La ricerca come molte studi ultimamente arrivano dalla Cina, dove casualmente si sono trasferite tutte le più grandi aziende farmaceutiche e produttori d'integratori, per amore del cielo tutti bravi i ricercatori cinesi, hanno analizzato dati di tutto il mondo ma qualche perplessità rimane.

Ricordo una ricerca di alcuni anni fa sempre sulla depressione che indicava che la depressione era più legata ad ambienti lontani dal mare, sembra che chi abiti sul mare, ha meno la tendenza a soffrire di depressione, più che il pesce, sembra che il sole, il mare e la luce aiutano molto di più.

Oggi sembra che tutte le patologie hanno una terapia alimentare, non è cosi, mi spiace per i dietisti, ma non tutte le patologie dipendono dalla dieta.

Sicuramente il pesce contiene molto più sostanze di quelle che si possa pensare, vitamine B e D, Iodio, Calcio, Selenio, Potassio, Magnesio, Arginina, un mix abbastanza vario, credo che più che il pesce nel caso della depressione sia importante lo stile di vita, chi è depresso o per le meno si avvicina alla depressione, si muove poco ha uno stile di vita più sedentario, poco attento alla salute, al suo aspetto, si trascura più facilmente, inclusa anche l'alimentazione ma non si può affermare che la depressione sia un disturbo dell'alimentazione generato dalla poche porzioni di pesce!

Riferimenti: Fang Li, Xiaoqin Liu, Dongfeng Zhang Fish consumption and risk of depression: a meta-analysis. Journal of Epidemiology e Community Health Settembre 2015 


5 commenti:

  1. A me personalmente piace molto il pesce e purtroppo non lo faccio molto spesso perché due dei ragazzi non lo mangiano proprio e questa cosa e anche si lamentano che c'è odore di pesce e questo è accaduta da quando mangiavano in mensa a scuola, sentendo agli bambini che il pesce fa schifo. Gli altri due lo mangiano molto volentieri e spesso mi tocca a preparare due pietanze insieme. Sicuramente la depressione c'è anche se non si segue uno stile di vita corretto o come accennati tu, le troppe preoccupazioni sia nel bene che nel male fanno arrivare anche a questo.

    RispondiElimina
  2. Quasi quasi ci credevo a questa cosa del pesce...comunque ...intanto sono di nuovo in fase di trasloco, e come ormai risaputo i traslochi sono fonte di grande stress, fortunatamente torniamo a Livorno, sul mare...sole, passeggiate lungomare, pesce, olio buono, pane buono,amici ....no, la depressione non intendo farmela venire!

    RispondiElimina
  3. Letto come sempre con interesse. Grazie Gunther, buon pomeriggio!!

    RispondiElimina
  4. secondo me è la cattiva cucina che porta alla depressione, mangiare sano , vario e soprattutto in buona compagnia non manderà in depressione nessuno, che il pesce aiuti proprio non lo so...

    RispondiElimina
  5. Interessante il legame con gli omega 3, io sapevo che il discorso tono dell'umore e dieta fosse legato all'introduzione di alcuni elementi che aiutano poi la sintesi degli ormoni deputati.
    Non si finisce mai di imparare le sinergie.
    Buona domenica Gunther e ancora grazie

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi