mercoledì 16 ottobre 2013

L'arte dello yogurt Danone, dal 0,1% dei grassi di Vitasnella all' 8,2% dei grassi di Vitalarga?

Nuovo yogurt della Danone sul mercato italiano ma anche nuove strategia di marketing dell'azienda più nota al mondo dello yogurt.
Il mercato quello italiano di Danone da qualche anno non regala molte soddisfazioni, sono in arrivo anzi si saranno a quest'ora già insidiati i nuovi manager provenienti dall'estero, i paesi del Mediterraneo sono quelli che in questo momento rendono meno per la multinazionale del settore alimentare.

Crisi economica e crisi creativa
La crisi che attulmente Danone vive sui mercati del sud Europa è dovuta a diverse ragioni, da una parte la crisi economica la spesa alimentare si riduce, dall'altra molti prodotti ritirati prima del loro ciclo di vita, nuovi lanci di prodotti poco felici (Danaos, funziona solo in Italia), il ritiro degli heath claims dell'Efsa così Danone non può vantarsi di avere gli allegati nutrizionali su quei prodotti che aveva più investito.

Questa storia è divertente, Danone ha un Istituto Scientifico pagato profumatamente che l'azienda ha sempre utilizzato come immagine garanzia dei suoi prodotti, solo che al momento d'approvazione degli heath claims gli hanno ritirati, secondo persone maligne e sospettose nei quali non mi riconosco, perchè non avevavo alcuna possibilità di essere approvati, è come se le certezze scientifiche si fossero sfumate in un battito di ciglia, diciamolo una figura di m.!

In questo senso Danone è stata vittima, capita quando ci si avvale di consulenti medico scientifici forse non proprio all'altezza delle aspettative di prodotto dei consumatori, l'errore potrebbe essere stato quello dell'avere puntato troppo sulle indicazioni della salute fornite dai consulenti ma poco "comprese" dai consumatori.


Nuova linea di Yogurt : L'arte dello yogurt
La ricerca di creare nuovi prodotti ha condotto più a cercare di soddisfare il gusto che la salute così è nato il nuovo yogurt chiamato L'arte dello yogurt, amici della Danone io capisco che dovete rinnovare l'immagine e darvi più valore ma "L'arte dello yogurt" dovevate scegliere?  E' un nome che può adoperare un azienda agricola un artigiano non un industria, ma forse intendevate dire un altro genere d'arte.


Quando ho visto la tabella nutrizionale ho detto io questo yogurt l'ho già visto e pensa che ti ripensa l'ho visto in Regno Unito con il nome Oikos il Luxury Greek Style, dove sia la tabella nutrizionale che ingredienti lo ricorda molto.
Certo proporlo come yogurt greco in Italia non sarebbe stato molto convincente mentre L'arte dello yogurt, lo è molto di più!


Dallo 0,1% dei grassi allo 8,2% dei grassi
La vera novità secondo me è che è finita l'epoca del senza grassi l'epoca della vitasnella dello 0,1% dei grassi adesso è "cool" 8,2% dei grassi, incredibile ma vero è come se nel mondo della moda basta modelle magrissime solo modelle XXL, tornano le maggiorate degli anni '50?

Abbiamo appena visto che Fage dello yogurt 0% hanno fatto la mousse con l'8% dei grassi, bellissimo rivaluteremo il contenuto di colesterolo, rivaluteremo il lardo e la pancetta per non parlare del guanciale, rivaluteremo il burro, la panna e il mascarpone.
Ci saranno nei negozi finalmente solo taglie a partire dalla XL quelli con Small saranno buttati fuori a calci dai negozi, torna quando sarai almeno una Medium, altrimenti non osare più entrare qui dentro che sembri un morto di fame. In pratica una rivoluzione, finalmente mi sentirò normopeso!


La crisi economica conduce a cibi più ricchi di calorie e grassi?
Però questo cambiamento nel contenuto dei prodotti alimentari vorrà anche dire qualcosa, non possono essere scelte e caso, forse che nei periodi di crisi il grasso fa piacere? 

Ricordo un episodio memorabile accaduto tanti anni fa negli anni '70 in un paese non molto fortunato dell'Est Europa, vedevo un ragazzino di 13/14 anni mangiare un pezzo di pane tutti i giorni alla stessa ora, davanti a un laboratorio della  pasticceria cioccolateria delle più rinomate di Budapest, incuriosito un giorno gli ho chiesto come mai veniva a mangiare il pane lì, lui mi rispose che così gli sembrava di mangiare pane e cioccolato tutti i giorni

Forse nei periodi di crisi le persone cercano di più alimenti più ricchi di calorie e più grassi, è l'istinto di conservazione che ci porta a scegliere cibi più ricchi di calorie, mangiamo oggi perchè domani non sappiamo se ne avremo, forse in questo c'è qualcosa che non sappiamo cioè che la crisi economica durerà molto di più di quello che pensiamo se ci mettono più grassi perfino nello yogurt!


Yogurt l'arte dello yogurt Danone alla Fragola 
ingredienti: Yogurt, preparazione di frutta 18% ( fragole il 65%, zucchero, addensanti E1442, E440, E 415, correttori d'acidità E330 E 331, colorante E 120, aromi) zucchero 7%.

In questa etichetta non vediamo la crema di latte come nel fage mousse, probabilmente dovendo andare per ipotesi in quella dizione Yogurt non specificata, ci potrebbe essere oltre che al latte e fermenti anche crema di latte o latte in polvere, un ipotesi non lo sappiamo. Poi con tutti i numeri degli E bisogna provare a giocarli al superenalotto non si sa mai.

Nonostante abbiamo puntato al gusto più che alla linea, la percezione del sapore non è così evidente

Il prezzo siccome è più ricco di grassi rispetto ad altri yogurt è anche caro, 4,30 in offerta è possibile che arrivi anche a 4,80.

Per tante ragioni è uno yogurt che non rientra nei miei gusti :-)

26 commenti:

  1. neanche nei miei di gusti.....io mangio quello con pappa reale di Kiro:)

    RispondiElimina
  2. Questa sì che mi ha stupito! Comunque non demonizzo i grassi, ma la loro qualità. Interessantissimo post, grazie :-)

    RispondiElimina
  3. Più leggo il tuo blog più mi entusiasma la cura che metti nei tuoi articoli. Bravissimo!

    RispondiElimina
  4. questa marca non entra proprio a casa mia, non l'ho mai acquistata..non mi ha mai ispirato! Grazie per le info sempre molto molto interessanti!

    RispondiElimina
  5. In realtà raramente mangio yogurt perché sono intollerante ai latticini e alla soya, quindi non avrei molta scelta.. Però ogni tanto mi premio, con quello della latteria di Issime, oppure mi piacciono quelli della Muller, ma ripeto ne mangio pochissimi :-)

    RispondiElimina
  6. ma non rientra assolutamente neanche nei miei gusti !!!io lo yogurt me lo preparo io....

    RispondiElimina
  7. OMG... quante cose scopro in questo articolo, grazie per l'informazione! Non compro mai prodotti di questa marca, ma meglio sapere certe cose...

    RispondiElimina
  8. certo che oltretutto ha un prezzo che fa piombare il consumatore nella crisi economica! :D

    RispondiElimina
  9. ricordo ancora quando ero piccola..gli yogurt erano solo di due tipi, in vetro e con il tappo in alluminio rosso o blu. Erano acidissimi e per farmeli mangiare mia madre mi permetteva di metterci sopra un cucchiaino di zucchero . Alla prima cucchiaiata ero felice perchè era dolce poi naturalmente esaurito lo zucchero tutto l'acido ritornava a galla, che tempi !

    RispondiElimina
  10. Sarà davvero quello che ci aspetta?

    Mi preoccupo abbastanza, ma se proprio devo dare una mazzata al colesterolo, preferisco farlo con del lardo di colonnata o del sano guanciale, vuoi mettere il sapore? Altro che strawberry! ;)

    Grazie per il tuo " lavoro" ;)

    RispondiElimina
  11. Neanche nei miei... Difficile districarsi in questo settore, non sono una mangiatrice di yogurt e di solito quando li compro mi limito a quelli al naturale che farcisco con i cereali o con la marmellata. Su questa cosa dei grassi e della crisi c'è da riflettere,,,

    RispondiElimina
  12. Io mangio molto yogurt soprattutto d'estate, ma questo della Danone mi sembra un grosso cambiamento da vita Snella allo yogurt calorico. Mi sa che continuerò a comprare le mie marche, le preferisco. Buona giornata.

    RispondiElimina
  13. crisi o non crisi sarebbe sempre meglio riflettere sull'opportunità o meno di mangiare troppi grassi. Non sono una fanatica della dieta, per niente, ma un pensiero sulla salute quando siamo a tavola va fatto. Quindi qualche strappo alla regola va benissimo, purchè non diventi uno stile di vita. Credo che non proverò mai questo yogurt perchè al limite preferirei prendermi quello greco...resterò con il dubbio :D
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina
  14. Incredibile!! Comunque da qualche mese lo yogurt me lo faccio con grande soddisfazione, pochi grassi e nessun conservante :)
    Grazie Gunther!!!!!

    RispondiElimina
  15. L'inciso del ragazzino a Budapest mi ha fatto venire i brividi, se pensiamo poi che risale agli anni della nostra adolescenza e non a quella dei nostri genitori, sai la sensazione che ho avuto "a pelle"? ora.. non voglio rattristare nessuno, per carità, tuttavia non voglio nemmeno avere le bende sugli occhi ed essere ipocrita e la sensazione immediata è quella che ci si sta avvicinando a situazioni come quelle di quel ragazzino qui nel nostro paese.
    Per quanto riguarda lo yogurt io prima assaggio, poi fidandomi delle mie papille gustative decido e leggo i valori, ingredienti ecc. e in primis ovviamente c'è lo yogurt fatto in casa, in seconda posizione amo quello vipiteno.
    bacioni ciao!

    RispondiElimina
  16. Se lo conosci....lo eviti....diceva un saggio .:P
    Ciao :)

    RispondiElimina
  17. Io azzarderei l'ipotesi più semplice!
    Se abbiamo ciccato con il piano A, passiamo al B. Ossia, la linea di prodotti "salutistici" non ha dato i risultati sperati? Cambiamo...vediamo che succede. E ovviamente si cambia e ci si butta sulla cosa opposta, cioè grassi in quantità non troppo ridotta.
    Io non mangio uno yogurt da 4 o 5 anni credo. Ma sinceramente, è davvero uno yogurt un prodotto così elaborato con coloranti ecc??? Sembra più una crema a marchio di fabbrica con tutto quello che ci si può mettere dentro alla faccia della dieta giornaliera!
    A presto Gunther!

    RispondiElimina
  18. L'activia bianco 0.1 di tanto in tanto lo prendo, non lo trovo male anche se in assoluto preferisco lo yogurt greco seguito da quello bianco Scaldasole. Il top sarebbe lo yogurt casalingo, ma non avendo sempre la possibilità di farlo, mi adeguo :)) Questo nuovo yogurt Danone non mi è ancora capitato di vederlo in giro. A parte il nome che mi pare quasi una presa in giro, non sarebbero tanto i grassi a frenarmi, in fin dei conti basterebbe considerarlo come un "dessert" da concedersi di tanto in tanto e ci potrebbe stare. E' quella lunga lista di sigle tra ingredienti a farmi capire che nel carrello non ce lo metterò mai! Un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  19. "altrimenti non osare più entrare qui dentro che sembri un morto di fame." aaahahhahhhhh fantastico! Sai che oltre che in gamba sei anche simpatico?
    Certamente con tutte quelle E non è nemmeno il mio tipo di jogurt preferito!! Nei nostri negozi non l'ho ancora visto questo jogurt in arte ma noi siamo in collina e siamo pure brianzoli e si sa che i brianzoli, sono un pochino ... oculati (per non dire tirchi) nelle spese. Lo sai che fanno concorrenza ai liguri?
    Grazie Gunther, buon pomeriggio

    RispondiElimina
  20. Mi sconvolge un po' l'idea di poter essere considerata di peso standar... e che diamine ! ciao Gunther grazie dei tuoi post sempre così esaustivi !!

    RispondiElimina
  21. Mi fa sempre innervosire pensare che anche l'alimentazione segua le mode e i periodi mentre invece dovrebbe essere un campo dove alcuni principi dovrebbero essere più o meno fissi. Ciò che fa male oggi dovrebbe fare male anche domani no? Non piace nemmeno a me questo yogurt.

    RispondiElimina
  22. Complimenti per il blog.
    Ciao.
    http://coccinellecreative.blogspot.it/

    RispondiElimina
  23. Questa marca non l'ho mai presa in considerazione, preferisco quelli prodotti localmente, e lo yogurt greco a o% di grassi. Da oggi grazie alle tue informazioni mi terrò ancor più alla larga. Fantastico post , molto ironico, ma come sempre molto esaustivo. Buona serata!

    RispondiElimina
  24. Ho lavorato alla Danone, ma non ho mai mangiato i suoi yogurt......

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi