martedì 18 maggio 2010

Noci, nocciole e mandorle contro il colesterolo? La comunicazione dei super alimenti e dei super cibi

La rivista Archives of Internal Medicine ha pubblicato un analisi di 25 studi sui benefici della frutta secca sui lipidi nel sangue. Analisi conclude sostenendo che 67 grammi al giorno di frutta secca hanno la possibilità di ridurre il colesterolo. Infatti un gruppo di volontari che hanno consumato una media di 67 grammi al giorno di mandorle, noci o nocciole per 3-8 settimane, hanno avuto ottenuto : una riduzione del 5, 1% il colesterolo totale, il 7,4% di quella del colesterolo cattivo, un ridotto tasso di trigliceridi. L'effetto però è limitato alle persone in normopeso, nelle persone in sovrappeso è molto ridotto e quasi nullo. Conoscete persone che hanno il colesterolo alto e che non sono in sovrappeso? Si ci sono ma sono una percentuale inferiore ai sovrappeso!

L’associazione fra frutta secca e livelli di colesterolo non è nuova, come non è nuovo il rapporto tra frutta secca e obesità, dove alcuni studi dimostrano che un consumo regolare di frutta secca è associato a minore livelli di grassi nel sangue. Ci sono diversi studi dove hanno verificato che il consumo di frutta secca 4 volte alla settimana determina su alcuni soggetti una riduzione del 37% della probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari.

Questo perché la frutta secca è ricca di acidi grassi insaturi, fibre, potassio, magnesio, antiossidanti ecc ecc. Attenzione però non vi basteranno 67 grammi al giorni di frutta secca per diminuire il livelli di colesterolo, ma dovrete anche correre e avere una dieta equilibrata, cioè non basta solo mangiare frutta secca ma deve essere inserita all'interno di un terapia di una dieta alimentare.

Quello che fondamentalmente non mi piace di questa comunicazione è la modalità sempre più frequente che da una connotazione di super potere a questo o quell’alimento, non trovo sia corretto perché nessun alimento è solo, non è che possiamo mangiare solo frutta secca, lamponi e bere succo di melograno. Mi ripeterò ma insisto che solo uno stile di vita attivo all’interno di una dieta equilibrata unito ad un regolare esercizio fisico può aiutare a mantenere in buona salute per mantenere integro il nostro patrimonio di salute. Poi all’interno di questa alimentazione equilibrata si può variare preferire o scegliere un alimento al posto di un altro, ma tutto qui.

Non è neanche facile mangiare 67 grammi di frutta secca al giorno, tutta via possiamo con un po' di fantasia aggiungerli aggiungerli nella prima colazione al mattino e qualche volta nell’insalata. Un problema nasce per coloro che sono allergici . Anche Montignac nei suoi consigli alimentari a basso indice glicemico, consigliava di inserire nella propria dieta cibi a basso indice glicemico come la frutta secca perché riuscivano meglio a controllare la sensazione di fame.

Chi ha finanziato lo studio? Internationl Tree Nut Council nutrition research, istituto finanziato da un gruppo di produttori di frutta secca.

In questi giorni è uscito il libro di un giovane ricercatore di biochimica a caccia di notorietà, ultimamente il settore pullula di tanta gente in particolare biochimici e biologici, oramai tutti possono parlare di alimentazione tranne gli i Medici Specialisti in Scienze dell'alimentazione, un tale Marco Bianchi "i magnifici 30", supercibi che guariscono, tra l'altro già apertamente a livello internazionale non noti ma stranoti, dove è la novità? Che curano dovrebbe affermarlo un medico, perchè si presuppone una diagnosi e una terapia. Per il discorso che facevo prima non esistono cibi dai super poteri, hanno senso taluni alimenti solo se inseriti all'interno di una dieta equilibrata e una attivita fisica regolare!

Questa tendenza però aumenta una cultura di false speranze nei confronti dell'alimentazione, alza le aspettative da parte dei consumatori e ne influenza negativamente le scelte, che spingono a rifiutare mele e pere, proprio la rappresentante di banco alimentare mi parlava dei 220 kg di mele al giorno che vengono ritirate dalle mense nella città Milano per non essere buttate via.

La cultura del super cibo aumenta spesso il valore percettivo di alcuni alimenti e il prezzo, apre la strada ad aziende senza scrupoli per proporre prodotti arricchiti da super alimenti. Fino a dieci anni fa il melograno non lo voleva mangiare nessuno e te lo tiravano dietro, oggi viene venduto a peso d'oro e il succo è quasi diventato un elisir che viene centellinato come un vino pregiato, da quanto hanno scoperto la sua ricchezza di antiossidanti.

Io non dico di non comprare il melograno o di non mangiare frutta secca ma non dobbiamo avere un alimentazione solo di super cibo o super alimenti, una selezione è importante ma tuttavia non bisogna dimenticare gli ingredienti primari della notra alimentazione.

24 commenti:

  1. 67 grammi di frutta secca....hahahaha...sai quante operazioni di appendicite d'urgenza dopo!!
    Grazie Gunther nn finirò mai di dirti grazie per l'attività informativa precisa, puntuale ed equilibrata che fai con il tuo blog ;)

    RispondiElimina
  2. Quasi 70 gr. di frutta secca al giorno? Siamo uomini o scoiattoli?
    Anche io non credo negli alimenti miracolosi!

    Vuoi conoscere una persona non in sovrappeso con il colesterolo alto? Eccomi!
    L'ultima volta che il medico ha visto i miei esami mi ha consigliato di bere un Danacol al giorno!!! Mah!
    Sono abbastanza perplessa!

    C'è qualcun altro nella mia situazione?

    Grazie per questo interessante articolo ;)

    RispondiElimina
  3. non ho detto che non ci sono eli
    :-)) ti pubblico qualche link sul post su qualche consiglio semplice

    RispondiElimina
  4. salve,rappresento quella piccola parte di percentuale normopeso, quasi sottopeso, che ha il colesterolo alto :(
    mea culpa per abuso di formaggi in passato... ora sono da un anno in stretto controllo con risultati positivissimi.
    mangio frutta secca due/tre volte a settimana nella quantità di ,esempio: 5 mandorle la mattina o dopo cena.
    non sò se anche questo mi aiuta davvero, io le mangio perchè adoro la frutta secca!!!
    69 gr al giorno mi farebbero venire la nausea dopo una sola settimana però!
    dal mio colesterolo ho imparato una lezione:NON ABUSARE DI NIENTE!
    grazie per avermi detto che mangiando le mie nocciole o mandorle non faccio poi un gran danno :)

    RispondiElimina
  5. Adoro la frutta secca e se ha effetti benefici, tanto meglio! Un carissimo saluto

    RispondiElimina
  6. grazie luby della testimonianza infatti il 20% è normopeso con il colesterolo alto, che comnque non è detto che sia colesterolo solo alimentare ci possono essere altre cause
    @lady bohome, grazie possiamo includer normalmnte nell'alimentazione perchè ci piace

    RispondiElimina
  7. Ciao Gunther, che carino il tuo blog! Io posso dirti che essendo vegana mangio tutti i giorni noci, mandorle, anacardi e semi oleosi (semi di lino, si girasole, di zucca e di sesamo). Non potrei vivere senza!!
    Un abbraccio
    chiara

    RispondiElimina
  8. Io mangio di tutto, ci son proprio poche cose che non mi van giù. Sono sovrappeso (e fiera di esserlo) eppure le mie analisi son sempre state perfette. Non mi privo di niente ma nelle giuste dosi, potessi mi sgonfierei ad esempio di formaggi ogni giorno ma preferisco limitarmi per non doverci poi rinunciare.
    Mi piace molto la frutta secca tipo noci, nocciole, mandorle, pinoli, pistacchi...la mia fortuna è che vivendo in campagna ho parenti, vicini, conoscenti che hanno ad esempio noci e nocciole che poi mi danno e che fanno 'seccare' dopo la raccolta. E li uso ovunque, dai dolci alle insalate. Sai Gunther che questo tuo post mi ha fatto tornare in mente la torta alle noci e nocciole della mia povera nonna? E' una vita che non la faccio, magari rimedio visto poi che fan anche bene! :-P

    PS: mi permetto di dire la mia sul Danacol, il medico di una mia parente le ha sconsigliato di berlo perchè dice che è solo una fregatura!

    RispondiElimina
  9. vero gunther,
    ogni tanto salta su in cattedra qualcuno a magnificare questo o quell'elixir di lunga vita.
    una volta è il turno della frutta secca, un'altra la verdura, poi la buona vecchia mela che leva il medico di torno, il pesce, e chi più ne ha più ne metta.
    con ovvia conseguente schizzata alle stelle del prezzo del prodotto in questione.
    io credo che solo variando il più possibile l'alimentazione si possa assicurare al corpo l'apporto di tutti i micronutrienti necessari al mantenimento di una buona salute. il tasso individuale di colesterolo purtroppo sottostà alle leggi della genetica: chi ha familiarità con quello alto, anche se qualcosa potrà fare con le diete e l'attività fisica, generalmente se lo dovrà tenere a vita...
    senza voler poi andare a sollevare il vespaio della speculazione sui livelli "giusti" di colesterolo artatamente abbassati per aumentare la vendita di farmaci, altro triste capitolo della storia dell'asservimento della medicina agli interessi delle case farmaceutiche.

    RispondiElimina
  10. Mah, sono un po' perplessa.
    Mio marito fa parte del gruppo delle persone normopeso a cui è stato trovato il colesterolo alto. E' per lui una componente genetica, non dovuta all'alimentazione ( a casa nostra si mangia sano) o a uno stile di vita sedentario, dato che facciamo sport 5 volte alla settimana.
    Eppure, una ulteriore tiratina di cinghia, l'eliminazione di qualche birra e l'introduzione di cibi che aveva sempre rifiutato, come avena, cereali integrali, e frutta secca ha aiutato a risolvere il problema, del tutto!
    Non credo sia merito dei cibi in questione, ma solo del fatto che la dieta si è arricchita nella direzione giusta...altro che Danacol e simili :-(

    RispondiElimina
  11. Un post che condivido in pieno, perchè orami tutto è spettacolarizzazione e mantenere un punto di vista critico è sempre più difficile...

    RispondiElimina
  12. io sono in sovrappeso e non ho il colesterolo alto, per esempio. Ma il cardiologo mi ha consigliato di mangiare almeno 7 mandorle (non spellate) al giorno perchè dice che contiene dei cardioprotettori.
    Anche un mio amico medico le mangia per lo stesso motivo. Questo almeno è un consiglio che non fa male ed è piacevole....
    anna

    RispondiElimina
  13. heheh...come se il signor ferrero finanziasse una ricerca che testimoni che mangiare 100 gr di nutella al giorno faccia bene alla salute :p...magari... :)))

    concordo perfettamente con la parte conclusiva del tuo discorso, una dieta salutare è soprattutto variegata... sarebbe sbagliato pensare che il segreto risieda in un singolo alimento.

    grazie per il post molto utile :)

    RispondiElimina
  14. Il problema è anche quello delle calorie.
    OK per la riduzione del colesterolo (ma ci sono altri alimenti che la provocano, vedi legumi, in particolare la soia, e cereali integrali), ma 67 grammi di frutta secca equivalgono, nel migliore dei casi, a 400 calorie, quindi ad un piatto di pasta abbondante!

    RispondiElimina
  15. si infatti grazie mara proprio per questo il calcolo delle calorie giornalieri va tenuto conto, non è così facile inserirlo nella propria alimentazione

    RispondiElimina
  16. Luxus ha fatto cenno sui valori proposti a modello,che vengono alzati secondo le necessità ( delle case farmaceutiche),varrebbe la pena approfondire.
    Altra cosa sul colesterolo cattivo scoperta di recente: c'è un innalzamento considerevole dopo una situazione di paura,ad esempio un incidente automobilistico,in questi casi per un certo lasso di tempo variabile ma importante il livello di colesterolo risulta alto e non ha a che fare con il cibo.
    Come Lu posso mangiare noci nocciole mandorle dei miei alberi,pane e noci è un must a casa mia.
    Domandina che differenza c'è tra secco e fresco in questo tipo di frutti?
    Grazie Gunther,se non ci fossi bisognerebbe inventarti alla svelta|

    RispondiElimina
  17. Sono completamente d'accordo con la bocciatura di questo tipo di comunicazione del super-cibo. Ormai sembra che se non mangi un melograno al giorno, avrai al massimo un paio di settimane di vita. C'è qualcosa che non mi torna. Come la continua sponsorizzazione della frutta come anti-cancro per eccellenza, poi smentita dalla recente ricerca che proprio te, Gunther, hai pubblicato.
    Mah...

    RispondiElimina
  18. Sono pienamente daccordo con te, una vita sana e una corretta alimentazione sicuramente giovano molto anche alla salute.
    Ciao a presto.

    RispondiElimina
  19. e a ciò si aggiunge l'ok all'aumento della soglia minima delle aflatossine nella frutta secca da parte dell'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare...
    no, meglio non trasformarsi in scoiattoli...

    RispondiElimina
  20. Lo dico subito alla mia mamma! Grazie Gunter

    RispondiElimina
  21. che la frutta secca ,consumata con moderazione, faccia bene ,lo sapevo.ma 67 g mi sembra un"esagerazione,come minimo c"e"un aumento di peso e cosi il valore del colesterolo si alza sicuramente!buona serata.

    RispondiElimina
  22. Fortunatamente sono normopeso, non ho colesterolo e quindi la frutta secca la mangio volentieri ma non in quelle quantità.
    Grazie Gunther i tuoi post sono sempre interessantissimi.

    RispondiElimina
  23. Mi è venuto in mente un altro motivo che ha spinto i produttori di frutta secca a fare ( far fare ) questa ricerca.siamo diventati un popolo di non masticatori,un po' per l'invecchiamento,si vive di piu' ma spesso con le dentiere,le ricette piu' chic prevedono passatine a tutto spiano, i ragazzi hanno gli apparecchi ai denti oppure sono assuefatti dal pane morbido di mac donald, o "il buon pane sempre morbido" mulino bianco.. insomma a masticare seriamente siamo rimasti in pochi, e la frutta secca è dura.Si vende meno, tra poco ci sono i nuovi raccolti e le scorte son da smaltire,costa cara e c'è la crisi… accidenti se io fossi mister frutta secca andrei a dire ai quattro venti Mangiatela che vi salva!.
    Che dici Gunther son troppo malpensante?
    Ciao,ciao a tutti voi, questo è un blog veramente bello!

    RispondiElimina
  24. Bisognerebbe sempre andare alla fonte delle notizie, tanto più quando parlano di salute come questa ricerca. troppo spesso si fa solo da eco a gente in cerca di successo, perciò trovo ottima l'impostazione del tuo blog. bravo, Gunther!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi