giovedì 3 dicembre 2009

Obesità e flora intestinale, i probiotici, Henri Chenot e Actif Control delle Latteria di Merano


Claudia domanda : Ho sentito dire che si ingrassa per colpa della flora intestinale, è vero? Se acquisto dei prodotti con probiotici aiutano a dimagrire? Lo yogurt di Chenot fa la stessa cosa?

Risposta:
La recente ricerca medico scientifica sulla crescita dell’obesità nel mondo occidentale, ha richiesto un approccio multidisciplinare che ha portato ad indagare in diversi campi dall’ambiente, alla nutrizione alla genetica. In sintesi possiamo dire che l’obesità non ha una causa unifattoriale ma multifattoriale: una dieta troppo ricca, una ridotta attività fisica, un errato stile di vita, forse una predisposizione genetica. È stato pubblicato recentemente una studio sulla composizione della flora intestinale, un fattore finora trascurato, ma che sembra essere correlato a tutti gli altri fattori. Uno squilibrio nella popolazione batterica si rivela essere in grado di generare un aumento del peso,dimostrato da uno studio pubblicato l’ 11 novembre sulla rivista Science Translational Medicine.

La ricerca su basa su alcune considerazione precendenti dello stesso ricercatore Jeffrey Gordon (Washington University School of Medicine, St. Louis) cioè che flora intestinale degli individui obesi è diversa dalla flora intestinale degli individui magri. In sintesi negli individui obesi predomina una flora batterica Firmicutes (più di 250 generi compresi lattobacilli, micoplasmi e Clostridium) mentre negli individui magri predomina una flora batterica la Bacteroidetes (ce ne sono venti tipi diversi) maggiori firmicutes vuole dire maggiore possibilità di estrarre dagli alimenti maggiori sostenza nutritive.

La ricerca svolta su cavie ha determinato che a modificare la flora batterica è proprio l’alimentazione ricca di grassi e zuccheri. Tutti si sono chiesti se riusciremo mai a cambiare il peso del corpo modulando l'equilibrio della flora intestinale? Per convalidare questo concetto sarà necessario, come gli autori riconoscono, esecuzione di studi clinici "per testare gli effetti di fattori ambientali e genetici sulla flora intestinale e la fisiologia di accoglienza negli uomini.

È stata data molto pubblicità a questa ricerca e non vorrei che fosse male interpretata, non si ingrassa per via della flora intestinale e non è che migliorando la loro flora intestinale si dimagrirà più facilmente, non è stata ancora provato è una tesi, non è scritto da nessuna parte che i probiotici fanno dimagrire. Ricordo le recenti bocciature dell’Efsa in particolare di tutti i claims sui probiotici, microrganismi nati per il miglioramento della flora intestinale, esitono in commercio dei prodotti che non fanno dimagrire ma che dovrebbero aumentare l’indice di sazietà, una come molto diversa. Per dimagrire ci vuole una buona forza di volontà, attualmente bisogna insistere con una dieta ipocalorica personalizzata, uno stile di vita attivo con un attività fisica regolare.

Il prodotto del quale mi parli della Latteria Merano si tratta di un prodotto studiato non per dimagrire in sè per sè ma per indurre un maggiore senso di sazietà che dovrebbe insegnare a suddividere meglio i pasti delle giornata e questo potrebbe aiutare all'interno di un programma di perdita di peso a dimagrire.

Il prodotto ha una formulazione Fabuless che contiene lipidi provenienti dall'olio di palma e di avena, il presupposto di questo prodotto su basa sul fatto che chi ha una dieta non equilibrata mangia cibi con basso indice di sazietà, il prodotto dovrebbe essere in grado di ridurre il desiderio di cibo nelle ore sucessive al suo consumo.

A dire il vero non so se funzioni, non ho avuto modo di sperimentarlo però nasce da presupposti diversi rispetto alla ricerca di Gorgon, è stato ampiamente dimostrato che tra le cause dell'obesità c'è una scorretta distribuzione degli alimenti nel corso della giornata, che deve prevedere almeno 5 momenti, colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena. Il piluccare il mangiare fuori pasto è una delle maggiori causa dell'obesità in particolare nell'età adolescenziale.

13 commenti:

  1. Hai già detto tutto tu, non ho altri commenti!

    RispondiElimina
  2. no beh è un post di risposta a una domanda personale di una lettrice, che ho deciso di rendere pubblico perchè penso che può interessare anche altre persone, al 90% rispondo privatamente rendo pubblico sono quello che penso può interessare tutti

    RispondiElimina
  3. Ciao Ghunter, ottimo complemento a quanto avevi già detto, ponendo il focus per la questione della flora batterica che onestamente ignoravo.
    Grazie come sempre :)

    RispondiElimina
  4. Non ho mai visto questo prodotto in Italia, ma forse non ci ho fatto caso.
    Non frequento il banco yogurt d'inverno...troppo freddo :DDDDD

    Non conoscevo questa ricerca, grazie per l'informazione.

    RispondiElimina
  5. Gunther io te l'ho già detto quanto stimi il tuo blog.
    dimmi che l'ho fatto.
    perchè mi piace proprio tanto, ed è così denso di informazioni che mi viene da fare l'inchino ogni volta che mi affaccio.
    ci sono le risposte alle mie domande, ma anche le domande che non sapevo di dovermi fare.
    quindi ti auguro di continuare sempre così, perchè sei proprio bravo (vabbè, è venuta un po' melensa, poco male, qualche volta sepoffà... ;-))

    RispondiElimina
  6. post che mi è piaciuto molto, è facile cadere nella trappola della disinformazione mirata che a volte fa la pubblicità =)
    Soprattutto: si confonde il consumatore sottintendendo che si possano scambiare causa ed effetto (se gli obesi hanno la flora diversa cambiamogli la flora e non saranno più obesi) ma la biunivocità della cosa è tutta da dimostrare...
    PS: si può aggiungere che i probiotici spesso contengono zuccheri invertiti e amidi modificati che invece è già provato essere più che dannosi per gli obesi?

    RispondiElimina
  7. Ciao Gunther,
    un post interessante. C'è tanta gente obesa che vorrebbe dimagrire mangiando la "barretta salvavita", anzi "salavacirconferenza" e non ha ancora capito che non esiste. Si dimagrisce se si ha la forza di capire quali errori si fanno nell'alimentazione e nello stile di vita, e correggerli. Ma molti non hanno forza di volontà, si lasciano andare, e gli farebbe molto comodo dare la colpa a qualcun altro, anche alla flora batterica.

    RispondiElimina
  8. Hello there!
    I updated the look of my website about the political borders.
    I invite You to visit me again and I send You all good wishes and season’s greetings!

    RispondiElimina
  9. Gunther, ho letto con avidità il tuo articolo molto interessante.
    E' vero, insieme alla forza di volontà bisogna fare delle rinunce ma sopratutto ridurre il quantitativo dei pasti e dividerli meglio.
    Grazie
    Mandi

    RispondiElimina
  10. come mai fuori figurano al momento 8 commenti e dentro a questa finestra 9? sul mio blog in qualche post accade il contrario. Sai da che può dipendere?
    ciao
    Enrico

    RispondiElimina
  11. il problema dell'obesità...la dieta.. è talmente complessa che è difficile avere un indirizzo ben affermato per migliorare...varia da soggetto a soggetto e molto spesso le cure le diete e anche lo sport non sono vincenti...a mio parere la scienza medica qui fa un po cilecca e va a stantoni e prove. Molto spesso a mio parere centra la genetica. Certo colui che vuole migliorare di 5 - 6 kg il gioco è risolvibile li entra in gioco una facile dieta integratori e sport e il gioco è fatto, ma per coloro che giocano sul dimagrimento grave è dura.
    Lo sport è necessario e comprovato...ma se la gente pensa che sia un mezzo per dimagrire...mhhh non è così... lo sport tonifica mette in movimento la circolazione sanguigna ossigena e leva tossine quindi d'obbligo per tutti... pensate che poi molto sport è controproducente per molti..in quanto fa venire appetito e molti non controllando il bisogno si ingozzano...tipico ad esempio fare sport e poi farsi due merendine di quelle confezionate. Bahhh!! io direi comunque che in linea generale per tutti è mangiare sano pochi grassi e leggere l'etichette di quello che si compra....al ristorante scegliere con cura e diffidare dei piatti troppo ricchi e grassi che hanno sapore ma fanno male al pancino e alla circolazione
    non ho riletto il mio commento spero che non ci siano errori
    http://chefmarco.splinder.com/post/21536060/Nel+quotidiano...Come+mangiare

    RispondiElimina
  12. Un post che dovrebbe essere letto da tanti...mangiamo molto più del necessario e poi speriamo di poter ddimagrire grazie a qualcosa che mangiamo, ancora!

    La citazione della forza di volontà è una coltellata al cuore per me :D, ma purtroppo è cosi nella stragrande amggioranza dei casi.

    RispondiElimina
  13. -COMMENTO/AVVISO A TUTTI I MIEI LETTORI-
    Scusate per l'off topic e l'impersonalità del messaggio.
    Sto per piangere!
    Ho modificato link e nome del Blog, ma ignoravo che facendo questo avrei cancellato per sempre tutti i commenti.E dico tutti!...I vostri commenti da due anni a questa parte...Che tristezza...

    Se penso che ieri stavo per chiudere il Blog...beh...Mi dico...Forse era destino.Ricominciare tutto da capo.
    Meglio sorridere della mia incompetenza vah...eheheh :/

    Per chi vuole ancora seguirmi, il mio link nuovo è www.l-ultimadea.blogspot.com

    Al mio vecchio indirizzo spiego brevemente il perchè del cambio.

    Un bacione e un abbraccio!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi