giovedì 19 novembre 2009

Nuovi Frutta snack: Fruit Winders Kellog's e N.a. nature addicts, le gommine di frutta

Di passaggio a Londra e Parigi tornando dal Brasile, i miei figli in aereoporto hanno fatto incetta di snacks, cosi ho scoperto dei prodotti nuovi per lo spuntino per i bambini Kellogs's Fruit Wenders e N.A. Nature Addicts. Da quando sono state date delle indicazioni sulla mancanza delle 5 porzioni di frutta e verdura si sono moltiplicate le proposte per dei snacks presuntemente ricchi di frutta, proposte naturali, senza additivi, senza zuccheri aggiunti, ma lo sono davvero? Ho molti dubbi.
Queste due proposte simili sono un esempio, sono delle specie di roll di gelatina vannno da 1,30 a 1, 80 al pacchetto, nel primo caso dei Kellog's Fruit Wenders ci sono 6 roll in un pacchetto.

Fruit Winders kellog's
Un rollino di gelatina kellog's Fruit Wenders che contiene: Frutta (70%) (Purea di pera concentrata, Purea di Mirtillo Concentrate (10%), Purea di fragola concentrata{10%}), sciroppo di glucosio, Maltodestrine, Zucchero, Olio Vegetale, Pectina, Emulsionanti (Mono and Diglycerides of Fatty Acids), Coloranti (Anthocyanins), Acido Citrico, Natural Strawberry Flavouring, Natural Blackcurrant Flavouring, Acidity Regulator (Sodium Citrate), Malic Acid, Antioxidant (Ascorbic Acid), Elderberry Juice Concentrate. Che etichetta lunga è?

Come vedete dalla tabella nutrizionale ci sono 79 g di carboidrati di cui 37 g di zucchero su 100 g , sarà anche zucchero delle frutta ma sempre zucchero è, dare le indicazioni solo per un roll credo che sia deviante, dove trovare un bambino che ne mangia solo uno? Dove trovare una frutta che ha 37 g di zucchero?

N.A. Nature Addicts

Il prodotto na-natural addicts , sia in versione gommina che in versione pepite, invece è composto a succo di mele concentrato, purea di mela concentrata, purea di fragola (e/o lampone, pesca), pectina e aromi naturali, nonostante sia un prodotto "naturale" , da quando in qua le gommine o le pepite alla frutta crescono sugli alberi? Scusate le virgolette ma io di naturale conosco solo i sassi, anche la frutta concentrata secondo me è poco naturale, nel senso che il processo di concentrazione viene fatto dall'uomo, ma sopratutto siamo certi che sia in rispetto dell'ambiente dato il costo in termine di Co2 tra lavorazione, trasporto e imballaggio, l'ambiente ringrazierà? 

Quello che salta all'occhio nella tabella nutrizionale sono gli zuccheri, sono 79 grammi su 100 grammi, in una confezione da 30 g sono 24 g, la comunicazione suggerisce che c'è in 15 grammi una mela e 8 gr di pesca, mah! Mi dispiace non sono d'accordo, io non sono convinto che sia la stessa cosa, dove trovo io un frutto che ha quasi 80% di zucchero su 100 g? Una gommina di frutta può dare lo stesso senso di sazietà di una frutta vera?


Il 92% è Mela o meglio prodotto derivato dalla lavorazione della mela (52% succo di mela concentrato+ 40% purea di mela, solo 5% di lampone concentrato , quindi dovrebbero chiamarsi più pepite di mela con un po' di lampone e non pepite di lampone, pesca o fragola.

Il costo 1,75 Euro per 30 g circa 58 euro al chilo, ma quanti chili di frutta posso acquistare con 58 euro? (almeno 40 kg di mele, per non parlare dei lamponi veri) se parliamo in termini di porzioni di frutta con la stessa cifra compro almeno 80 porzioni di frutta che basterebbe per dei mesi.

Dal mio punto di vista, faccio fatica a considerarli come sostitutivi delle porzioni di frutta come invece la comunicazione sembra volere dire.

Tutti gli snacks di questo tipo, sono in grado di soddisfare i criteri di un alimentazione corretta? Perchè non c'è masticazione, come spiegato da Cocaul nel sul libro " Le regime mastication" il senso di sazietà arriva solo dopo una corretta masticazione, c'è il rischio che possano indurre cattiva abitudine del gusto dolce nei bambini e nei ragazzi, alla pari di altri snacks che rischiano di disincentivare l'utilizzo di frutta fresca, inoltre proprio perchè diversamente dalla frutta non danno sazietà, potrebbero non soddisfare appetito e invitare a mangiare di più in qualità di papà dico: No, Grazie per i miei figli no! Poi ogni genitore faccia come meglio crede.

In sintesi si tratta di un bel packging ma un prodotto che non ho molto gradito, l'ho trovato anche caro.

19 commenti:

  1. Sei veramente bravo!
    Un saluto
    Kemi

    RispondiElimina
  2. Ma sai quanta gente ci casca? Spesso a scuola sento dire dalle giovani mamme: "Non mangia la frutta, ma tanto beve il succo (in brik) che è lo stesso" "gli do le caramelle vitaminizzate così anche se non mangia la frutta è a posto" e via discorrendo, le porcherie similfrutta sono tante!
    Quindi...la pubblicità fuorviante...funziona ahimè!
    E' sempre interessante ciò che scrivi.
    Ciao.

    RispondiElimina
  3. Quando ero piccolo nei film di fantascienza di serie B si vedevano delle sole pillole per alimentarsi ognuna con un sapore differente a sostituzione di un intero pasto...mi ricordo dicevo "chissà come saranno...ma sono davvero come un pasto...mhmm buone...chissà quando potrò provarne una...".
    Ecco oggi che quel refuso di fine anni 70 comincia ad avere un senso...io preferisco sbavarmi e sporcarmi tutto con un cachi bello maturo...magari colto dall'albero ;-)

    RispondiElimina
  4. Ah però! Basta non farsi fregare e comprare la frutta vera (anche se ogni tanto qualche schifezza mi piace mangiarla ma non come sostituto di qualcosa!). Grazie comunque per le informazioni dettagliate

    RispondiElimina
  5. Tutte le altre porcherie che aggiungono?mamma mia, se la gente spera di sopperire in questo modo...

    RispondiElimina
  6. Immagino l'espressione di disappunto dei tuoi bambini quando hai bocciato le loro strisce di gelatina. Capiranno, col tempo, di avere l'enorme fortuna di avere un genitore che usa la testa e non si fa infinocchiare da pubblicitá ingannevoli che, alla fin fine, vanno ad arricchire solo dentisti e dietologi :-)

    RispondiElimina
  7. Per me personalmente l'autoproduzione è l'unica vera possibilità di alimentarsi in modo sano: per quanto un prodotto industriale si spacci per sano, nella grande maggioranza dei casi non lo è per nulla.
    Ci vorrebbe comunque una regolamentazione riguardo all'uso della parola "naturale" sulle confezioni dei prodotti..è solo uno specchietto per le allodole...

    RispondiElimina
  8. Chi può pensare che degli snack, possano sostituire la frutta quella con la F maiuscola!
    Comunque ci sei tu pronto a tenere informati tutti.
    Grazie Gunther e buon w.e.!!!!

    RispondiElimina
  9. Adoro chi fa le lastre alle ricette...perchè mi sento meno solo al mondo. Chiuso questo pensiero siamo sempre alle solite: la comunicazione è inesatta e sfrutta la diseducazione alimentare delle persone. Un post simile lo pubblicai circa un mese fa su quel "lievitato naturalmente" dei kinder brioss. La cosa paurosa è che ormai ci stiamo facendo il callo a queste cose. Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  10. Una piccola postilla: bastano 2 minuti per preparare una piccola macedonia di frutta di stagione. Altrettanti 2 per spremere 2 arance al mattino. Non vorrei mai sentire una mamma che rinuncia ad educare il figlio a mangiare la frutta dandomi queste motivazioni:
    1. non ho tempo per preparargli la frutta e gli compro i succhi in brik;
    2. non gli va, mi fa storie e si mette a piangere.

    RispondiElimina
  11. sempre ottimi consigli.
    spesso però resta difficile stare dietro a tutto ma soprattutto capire tutto!!!
    ma questa roba nei super ancora nn si vede?!?!?

    RispondiElimina
  12. mannaggia a me e al fatto che non ho sulla mia sidebar i tuoi aggiornamenti così ogni volta mi tocca recuperare decine di post.
    perdonami.
    in linea di massima volevo segnalarti la mousse al cioccolato e acqua l'ha riprodotta in italiano bressanini (tuo compagno di sidebar).
    ho apprezzato moltissimo i tuoi articoli sul latte, ho una amica italiana che vive in nuova zelanda disperata perchè abbonda il latte ma niente formaggi soprattutto importati.
    sul discorso frutta mi trovi d'accordo anche se credo che si debba trovare un giusto equilibrio tra il junk e il sano e buono.
    personalmente ho una mia convinzione che non so se ha trovato corrispettivo scientifico.
    la convinzione è che se hai la fortuna di poter allattare devi mangiare di tutto per abituare al gusto i bambini fin dall'allattamento ma ripeto ha poco di scientifico e molto di empirico.
    in ogni caso offrire la frutta ai propri figli anche fosse dopo pranzo o cena è abitudine salutare senza però negargli anche il succo di frutta, la parte junk che c'è comunque in ognuno di noi.
    pS bentornato gunther, noi siamo ancora a 3 figlie e mezzo, la quarta arriverà tra poco.

    RispondiElimina
  13. @enza nessun problema il tempo vola, per l'allattamento puoi mangiare di tutto unico ocsa è evitare i sspoti troppo forti che dovrebbero dare al latte un sapore amaro come per esempio alcool, aglio, liquirizia

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  19. Cara amica del gioco dell'Oca in cui l'Oca non sono io, ma sopratutto non lo sono i miei lettori, non so tu dove provieni, ma noi che abitiamo in un paese civile amiamo le discussioni senza invettive.

    Usi l'anomimato perchè ti vergogni di quello che dici?

    Tutti e due sia tu che io sappiamo molto bene la verità, su chi è destinato quel prodotto che continui a promozionare con commenti anonimi attraverso questo post e dovrebbe essere ritirato dal mercato

    Se vuoi fare la pubblicità sei pregata di utilizzare ad sense il servizio di pubblcità di blogger

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi