venerdì 18 marzo 2016

Pillole per dimagrire, un nuovo stop per Contrave per le malattie cardiovascolari

Cecilia M, Catania, ho letto il tuo post su Contrave e Mysimba, perche sei contrario alle pillole per dimagrire? Perchè c'è chi non riesce a dimagrire mai?

Di questi giorni la notizia che il farmaco Contrave, che prometteva la perdita di peso e i benefici cardiovascolari, secondo un nuovo studio pubblicato sullo Jama, i dati non dimostrano benefici cardiovascolari.

Sul farmaco specifico le mie erano semplici perplessità date dal fatto che il farmaco è composto da naltrexone e bupropione, proprio il bupropione potrebbe essere collegato all'aumento della pressione sanguigna e all'aumento della frequenza cardiaca, un dato che può non volere dire nulla, dipende dalle condizioni di salute della persona assistita e dalla modalità d'assunzione.

Occorre precisare che il nuovo studio pubblicato sullo Jama, non indica benefici a livello di malattie cardiovascolari ma mantiene quelli sul peso.

Tuttavia vorrei ricordare che qualche anno fa due farmaci per la perdita del peso furono ritirati dal mercato perchè davano origine a seri problemi cardiovascolari.

Il problema è che l'obesità è una patologia a forte rischio cardiovascolare pertanto l'uso dei farmaci, che in qualche modo possono dare problemi cardiovascolari, devono avvenire su stretto controllo medico.

Oggi accanto ad un mercato ufficiale dei farmaci c'è un mercato parallelo, come le vendite on line, che non devono essere demonizzate, anche io acquisto farmaci on line, ma il problema è che spesso i farmaci per perdere peso sono tra i farmaci più acquistati, insieme con i farmaci antiretrovirali ( Es. Truvada ) e i farmaci per la disfunzione erettile ( Es. Viagra). Tutti farmaci che devono essere assunti su controllo medico.

Io non sono contrario del tutto alle pillole per dimagrire, ma molte di queste molecole arrivano alla terapia dell'obesità dopo avere curato altre patologie, in genere patologie legate ai disturbi del comportamento o dell'umore come la depressione, dal mio punto di vista il problema obesità è più complesso, certo chi è obeso è spesso anche depresso, come valutare se l'aspetto benefico sia nel miglioramento della depressione o dell'obesità?

Oppure vengono scelte molecole che tolgono la sensazione della fame, anche qui secondo il mio parere poco autorevole, non è sufficiente, è inutile se non inserito all'interno di un programma di perdita di peso e rieducazione alimentare.


Perchè c'è chi non dimagrisce mai?

Non basta un post per raccontarlo, ogni persona è un caso, conosco persone in riduzione alimentare da 40 anni e persone di buona forchetta e magre da sempre, se è un problema genetico bisogna più che lasciarsi andare, accettarlo e cercare di gestirlo al meglio con un alimentazione e un peso ragionevole.

Le diete troppe restrittive e anche quelle non restrittive falliscono perchè stressano, consumano energie, affaticano mentalmente, sembra di raggiungere risultati ma rendono più frustrati, più delusi ed è un maggiore invito a cibi ricchi di grassi e zuccheri.

Il punta di rottura arriva in genere dopo un vaff... culo e non mi posso meritare un po' di sapore, quella è la fine della dieta, di una dieta sbagliata sarebbe meglio dire o meglio forse di un approccio errato. Più i cibi sono proibiti e più assumono fascino e come diceva il buon Oscar Wilde, anche se non credo si riferisse al cibo, la migliore cosa da fare è non resistere alle tentazioni ma lasciarsi andare.

Oggi ci sono tanti centri che promettono dimagrimento, tante nomi di diete, hanno in comune indipendentemente dal nome, l'avere dei programmi standardizzati, tutti uguali  e il NO a qualcosa, no carboidrati, no zuccheri, no latticini, no quello, no quell'altro, il proibire un alimento o un gruppo d'alimenti, inevitabilmente provoca il desideri di quello che non si può avere.

Ognuno è diverso dall'altro il programma di una perdita di peso deve essere personalizzato e programmato senza stress, con tutti i gruppi d'alimenti, meglio se in lungo periodo tale che se perdi otto chili non li recuperi più. La cosa più difficile in genere è motivare le persone assistite a seguire un programma di riduzione del peso, volontà e costanza non bastano latitano dopo poche settimane. 

Passiamo anche alla nota dolente dell'età, più facile da giovani rimanere normopeso, si è più agili, il metabolismo è più veloce, più si va avanti e più diventa faticoso perdere peso.

Personalmente trovo ridicolo la conta delle calorie, la conta dell'attività, la conta dei passi, la conta delle porzione, la conta di quello o di quell'altro, che non fa altro che aumentare l'attenzione nei confronti dell'alimentazione e del peso, tutti concentrati su quello, è chiaro che questo come il diario alimentare, per un periodo aumenta la consapevolezza di quanto si mangia ma farlo tutti i giorni per anni, aumenta la troppa attenzione al cibo e secondo me è deleterio.

Sintesi: non si dimagrisce per tante ragioni, bisogna fare una valutazione personalizzata, chiaramente viviamo in una società dove il cibo ha preso il posto di molte altre cose, l'equilibrio nella vita va ricercato tra tutte le cose, gli affetti, il lavoro, la famiglia, i passatempi, la musica, gli amici, lo sport, ogni cosa deve avere il suo spazio se invece l'80% è tutto concentrato sull'alimentazione e sul peso, non solo si ingrassa o si sviluppa un Disturbo del Comportamento Alimentare ma non si vive o per lo meno si vive male.

Riferimenti: 
Steven E. Nissen, Kathy E. Wolski, Lisa Prcela, Thomas Wadden, John B. Buse, George Bakris, Alfonso Perez, Steven R. Smith, Effect of Naltrexone-Bupropion on Major Adverse Cardiovascular Events in Overweight and Obese Patients With Cardiovascular Risk Factors, A Randomized Clinical Trial
Jama March 2016

5 commenti:

  1. odio le buone forchette che restano sempre magre...grrrr scherzi a parte sono a dieta da un mese sotto controllo di una nazista, ehm di una biologa nutrizionista dal carattere di ferro....posso dire che non fatico a seguire questa dieta e i benefici si cominciano a vedere, mi muovo di più facendo almeno due volte a settimana una bella camminata a passo sostenuto,non prendo medicinali di nessun tipo,penso che essendo in menopausa sarà più dura ma sono fiduciosa di farcela. Un pasto a settimana è free e questo è stata una mia decisione. Ogni 4 settimane la bilancia mi aspetta e questo mi mette sull'attenti. Consiglio chiunque voglia perdere peso di rivolgersi ad uno specialista, non si devono fare le diete "home made" nè quelle fatte dalla cugina, dall'amica, ecc. e insieme alla dieta basta sano movimento, non occorre la palestra,questi sono piccoli consigli da chi ci sta lavorando....Buon we Günther

    RispondiElimina
  2. ---e poi questi farmaci bruciagrassi sono anoresizzanti! Non si scherza... e guarda che ci sono anche medici senza alcuno scrupolo e buonsenso che prescrivono farmaci che vanno ad interagire con gli enzimi pancreatici ADATTI ai grandi obesi, quelli che devono perdere 50 kg e li prescrivono a chi magari di chili da perdere ne hanno 10! poi ci sono quelli che, al contrario, ritengono che basti non mangiare (eccerto..) poi ci sono quelli che ti dicono; metta a posto la tiroide (come se dipndesse da te o dalla tua magica bacchetta che non funziona) e poi le do la dieta.. grazie al c**o.
    la verità è una sola: o c'è chi si abbuffa o c'è chi ha problemi veri di metabolismo e se mangia 50 g di pasta il giorno dopo pesa 1 kg in più.
    però ad auschwitz qualcuno con problemi endocrinologi ci sarà stato..eppure nessuno aveva ciccia da smaltire.. scusa il paragone molto duro e forte e di cattivo gusto.. io parlo per me. Sono sempre stata magrissima (tg 40-42 per altezza 1,70) fino ai 47 anni. Anche dopo le gravidanze. Mai fatto dieta anzi.. poi improvvisamente tiroide in tilt. Ecco che inizio a lievitare. Ora con grandissima fatica ho perso i chili presi, non tutti Non tornerò mai più come prima anche per la menopausa dietro l'angolo (e quando arriverà ingrasserò di nuovo lo so per certo) MA: se mangio poco niente e sto sempre con la fame addosso dimagrisco, Diversamente come introduco qualche carboidrato o un dolcino, ingrasso. Non è che sia impossibile dimagrire o non ingrassare quando il metabolismo NON funziona-- è che si diventa matti e si fa una vita d'inferno. Questa è la mia testimonianza. baci di fine settimana Gunterino (malizioso per O.Wilde eh? :-) )

    RispondiElimina
  3. Io invece devo dire (senza nessun fondamento scientifico) che sono contraria a queste pillole per dimagrire. Ogni volta che vedo la pubblicità mi vengono i nervi perchè mi sembra una fregatura ... credo che l'unica cosa per dimagrire sia ridurre le quantità di cibo ingerite e fare movimento. Non esiste la pillola magica per dimagrire. Con l'età poi è sempre più difficile perdere peso, però non impossibile. Ci vuole tanta forza di volontà e determinazione. Con l'età anche io ho messo qualche chilo ma sto bene alla fine, forse ero troppo magra prima. La cosa che non farei mai è fare una dieta fai-da-te, sempre meglio rivolgersi a uno specialista. Per ora tengo sotto controllo il peso, cercando di non abbuffarmi o di esagerare con i carboidrati ... spero di non aver mai bisogno delle pillole. Buon fine settimana Gunther

    RispondiElimina
  4. Io preferisco mangiare nel limite possibile.
    Partiamo dal presupposto che si vive una volta sola

    Buona domenica

    RispondiElimina
  5. Pillole, medicinali...non dico che non possano essere utili in casi particolari e particolarmente problematici, ovviamente sotto rigido controllo medico. Purtroppo sono spesso prese come scorciatoie anche da chi semplicemente non ha voglia di impegnarsi nel seguire un'alimentazione sana e una vita che preveda un po' di movimento in più. Non so se ricordi anche qualche ultimo caso di gente che muore, ripeto, muore per schifezze che si compra on line pensando a chissà quale miracolo....quanto alle dieta, non esiste la dieta che va bene per tutti, ognuno di noi è diversissimo in metabolismo, stile di vita etc. L'unico modo per cominciare un approccio con un medico nutrizionista che valuti la situazione personale, e da qui in poi il proprio impegno personale :)

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi