mercoledì 7 gennaio 2015

Perchè io? La formazione del tumore casualità o probabilità?

Brigitte N. : In questi ho letto sui quotidiani che la formazione dei tumori è dovuto alla casualità, allora la prevenzione che trovo anche sul tuo blog, non serve a nulla?

Perchè io? In genere è la prima domanda che una persona si pone dopo una diagnosi di tumore. Che cosa ho fatto di male? È il secondo quesito, come se la responsabilità di una malattia sia qualcosa che il destino ci invia per un'azione compiuta.

La medicina è una pratica recente, una volta gli ospedali, o meglio i spitali come venivano chiamati erano a lato delle chiese e dei conventi, dove non c'erano terapie e si curava la spiritualità della persona assistita. 

La malattia vista come punizione divina dei peccati, ancora oggi questa visione è viva e presente nella società e ogni tanto viene esaltata dalla politica , chi non ricorda i primi anni dell'Aids, quante persone si sono opposte alla ricerca scientifica dell'Aids, perché questa era una punizione divina per un comportamento e non una malattia, tutt'ora ancora oggi la ricerca è fortemente condizionata da pregiudizi.

I quotidiani si vendono sempre meno e c'è bisogno di creare interesse e sbalordire, per aumentare la vendita delle copie o solo il numero di visitatori pertanto si scrive una notizia senza badare alle conseguenze di quanto si afferma o si scrive, riportare studi richiederebbe un minimo di senso di responsabilità.

Lo studio in questione pubblicato su Science è uno studio matematico statistico più che medico scientifico è bene chiarirlo, il quale sostiene che al di la dello stile di vita e della genetica, lo sviluppo del tumore è dovuto alla casualità nel 70% dei casi presi da loro in esame.

Quanto parliamo di tumore, si parla di malattia multifattoriale, sappiamo che a incidere nella formazione dei tumori sono i fattori ambientali, per il 90% (inquinamento, fumo, radiazioni, infezioni, alimentazione, obesità, stress, inquinanti ambientali) e fattori genetici 10%. 

Più che casualità, io sono molto diffidente in merito ai concetti di fortuna, casualità o punizione divina, credo che oggi non conosciamo ancora tutti i meccanismi e/o i fattori di rischio che concorrono alla formazione dei tumori anche se molti sono noti, la ricerca medico scientifica negli ultimi anni si è dedicata molto di più alla terapia e alla riabilitazione, oggi le diagnosi di tumore, sono meno drammatiche di alcuni anni fa, tanto che il tumore può essere un episodio della salute della propria vita che si può superare e controllare.

Anche se tratto alcuni argomenti con ironia e anche sarcasmo qualche volta, hanno il solo scopo d'alleggerire e semplificare i contenuti, ma tutte le indicazione sulla prevenzione dei tumori sono del World Cancer Research Fund International e non mie personali, che in qualsiasi caso condivido e me ne assumo completamente la responsabilità.

Nello studio in oggetto ci sono alcune lacune, non è stato preso in esame il tumore al seno e il tumore al polmone, il tumore che in genere crea più numeri di casi, la relazione tra il fumo sia attivo che passivo è stato scientificamente provato. Lo studio più che altro sostiene che la causa dei tumori e della salute è più dovuto all'invecchiamento, questo però statisticamente parlando non spiega perché sia cosi sempre più diffusi i tumori nei bambini.

Pertanto cercare di seguire le raccomandazioni della prevenzione dei tumori è importante, sappiamo bene che questo non vuole dire di eliminare la possibilità di sviluppare il tumore ma di diminuirne la probabilità.

Io personalmente focalizzerei l'attenzione della comunicazione sulla cosa più importante, cioè la diagnosi precoce per ridurre il numero dei tumori e anche perché consente d'intervenire con terapie meno pesanti e invasive.

Certo se lo studio vuole essere una critica sulla modalità di fare campagne antitumore e anticancro è un altra cosa, anche io le trovo discutibili, dai ricettari anti cancro alle lotterie, tuttavia la comunicazione è cosi, se non sei presente in modo costante sui media le persone dimenticano, oggi cogliere l'attenzione è difficile anche se si tratta di una buona causa.

Ricordo il 4 Febbraio il Worl Cancer Day, che vuole solo attirare l'attenzione sulla prevenzione e sulle diagnosi precoci.

Post correlati

11 commenti:

  1. Sai Gunter, qual'è il vero problema della diagnosi precoce, qui in Italia, ma anche in Germania non è che siano così migliori - checchè se ne dica... (mio figlio per una visita per far vedere dalla dermatologa un paio di nei bruttissimi - che infatti sono da operare - ha aspettato 5 mesi! ed ora non hanno posto per operarlo quindi...) beh dicevo: come si fa a fare diagnosi precoce quando: 1) il medico di famiglia ha avuto le direttive dal ministero della salute di dare un tagli alle prescrizioni di esami diagnostici e del sangue 2) ci vogliono mesi e mesi e mesi per una semplice (ma importantissima) ecografia. non parliamo per la tac, la risonanza ecc. SOLO se sei già nel "giro", all'interno di un sistema (ossia sei già malato di cancro conclamato) allora riesci a fare la pet, la tac , i raggi e quant'altro in tempi più brevi. E' vergognoso, ti assicuro. E poi ti senti anche domandare: "ma come mai è così avanzato? non se n'è accorto prima?" chi ha i soldi, però, nello stesso ospedale, nella stessa clinica convenzionata, tira fuori 300 euro e l'esame strumentale te lo fanno in due giorni, perchè sì è proprio così.. qui in Italia (non so all'estero) riservano dei posti per chi paga. Per gli altri le agende sono chiuse. Sono arrabbiata.. scusa. Ovviamente col sistema mica con te, che invece, fai un servizio UTILISSIMO. (P.s. sei tornato? tutto bene?) un abbraccio
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sopno tornato ma con l'influenza che non fa molta pubblicita :-)
      spiego meglio sotto il tuo commento

      Elimina
  2. Come a solito un bellissimo articolo, ricambio gli Auguri di un Buon 2015 a te e famiglia.
    A Presto

    RispondiElimina
  3. è vero la prevenzione può far molto e una buona informazione anche, grazie per le tue sempre così chiare ed esaustive, sei prezioso!

    RispondiElimina
  4. Purtroppo l'informazione sensazionalistica è diventata la norma, anche in campi in cui la prudenza dovrebbe essere la regola e non l'eccezione.

    RispondiElimina
  5. La prevenzione rimane sempre l'unica arma a nostra disposizione ma come hanno già scritto o hai i soldi o muori. Gli appuntamenti sono ridicoli date da comiche. Io mi rendo conto di quanto spendo come donna quando faccio il 730: tra ecografie, mammografia, colposcopia, ginecologo...li devi fare ogni anno e non puoi nemmeno prenotare un anno per l'altro perchè ti rispondono che le liste non sono ancora aperte....ecco perchè paghi...purtroppo triste situazione ma reale!

    RispondiElimina
  6. Quando ho letto questa notizia la mia prima impressione è che si volesse fare sel sensazionalismo e mi è sembrato molto riduttivo porre in questi termini la questione dei tumori su cui, come guistamente hai osservato tu, secondo me si sa ancora molto poco nonostante i passi da gigante fatti negli ultimi anni.
    Colgo l'occasione per farti gli auguri di buon anno.

    RispondiElimina
  7. @batu Simona e Sabina

    lo scopo dei commenti è proprio questo, voglio che veniate qui a raccontare queste cose, perchè dette da me possono sembrare di parte, invece detto da voi lettrici assume un significato molto diverso importantissime

    non si può fare solo prevenzione pagandosela da sole o soli, bisogna che ci siano dei programmi di prevenzione in particolare dei tumore al quale potere aderire in tempi brevi e garantiti per tutti

    ci sarebbe molto di più da dire...andado più piatti spero di farlo prossimamente

    RispondiElimina
  8. La prevenzione prima di tutto..... concordo pienamente con quanto letto sopra..... E un pizzico di fortuna non guasta di certo!

    RispondiElimina
  9. informazione e prevenzione si..però siamo dentro a un sistema che per anche per semplice controllo se non sganci soldini ti tocca aspettare mesi e mesi :-(

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi