venerdì 30 settembre 2011

Alli e Xenical pillole per dimagrire con nuovi problemi, il calcio non fa più dimagrire, Alixir condanna confermata e Nutella scivola sulla pubblicità

Nuova allerta per i farmaci che fanno dimagrire, l'agenzia francese Afssaps, mette in guardia contro il rischio di gravi danni al fegato delle pillole d'orlistat (nome commerciale Xenical e Alli) ; non è stato stabilito il rapporto causa effetto ma non si esclude che i farmaci possano essere la causa. Quindi i pazienti con autoprescrizione o pazienti con ricetta medica ai primi segni di problemi al fegato si consiglia di  sospendere il farmaco e avvertire il medico.
Ho espresso diverso tempo fa', il mio parere sostenendo del flop di questi tipo di farmaci, era dovuta ad una conoscenza dell' Obesità superata, oggi si ha una maggiore e più complessa conoscenza della malattia.

Dal mio punto di vista nei due farmaci gli effetti collaterali erano noti da tempo, in particolare quelli al fegato, evidentemente l'utilizzo protratto nel tempo potrebbe dare luogo a maggiori complicanze, ma rimaniamo in attesa di ulteriori analisi, prima di dare un giudizio. Attenzione se in alcuni paesi questi farmaci sono interdetti, si possono acquistare su Internet con estrema facilità, sono farmaci che devo essere presi sotto stretto controllo medico e osservando tutte le indicazioni riportate. Il mio consiglio personale è niente farmaci ma nemmeno palloncini o sondini. Dieta ipocalorica, movimenti fisico e tanta ma tanta buona volontà.

Post correlati: Farmaci antiobesità e farmaci antidepressivi che fanno flop, Alli c'è un futuro per i farmaci contro l'obesità?


Chi mangia più lentamente ha un BMI più basso
Al di là dei farmaci una ricerca svolta in Nuova Zelanda dall' Università di Otago, su 2500 donne dai 40 anni ai 50 anni, ha dimostrato che le donne che mangiano lentamente hanno un BMI più basso di quelle che mangiano veloce a parità di stile di vita, movimenti fisico, stato di salute. Lo studio non dà una ragione, la do io, chi mangia più lentamente ha un indice di BMI più basso perchè mastica, la masticazione favorisce l'invio al cervello del segnale di sazietà che in genere arriva dopo venti minuti. Più che dirlo io lo dice A. Cocaul nel suo libro "regime mastication" Quindi prendetevi tempo per mangiare, certo oggi non è facile, per esempio anche io la pausa pranzo più passano gli anni e più si riduce, quando riesco a prenderla.

Per saperne di più: Leong SL, Madden C, Gray A, Waters D, Horwath C; Faster self-reported speed of eating is related to higher body mass index in a nationwide survey of middle-aged women. J Am Diet Assoc. 2011 Aug;111(8):1192-7
Post correlati: Masticare ci aiuta a mangiare meno, Una corretta masticazione prevenzione obesità, Indice di sazietà per gli snack.   


Il Calcio e la Vitamina D non aiutano a dimagrire, il loro contributo è statisticamente irrilevante
Questo è la sintesi di uno studio pubblicato questo mese su European Journal of Clinical Nutrition, dove si è analizzato 15 studi controllati e randomizzati, sul rapporto del calcio e vitamina D  e la perdita di peso, arrivando a dire che la diminuzione di peso è statisticamente irrilevante e gli studi sulla supplementazione di vitamina D sono troppo pochi per fornire indicazioni. Non proprio in questo modo ma io lo avevo detto, qui nel latte aiuta a dimagrire, che gli studi sulla perdita si peso e calcio che accompagnavano la pubblicità dei prodotti derivati del latte, erano fantasiosi, diciamo così!

Per saperne di più: M J Soares, W Chan She Ping-Delfos and M H Ghanbari "Calcium and vitamin D for obesity: a review of randomized controlled trials" EJCN September 11
Post correlati: Il latte fa dimagrire?



Alixir ,elisir di lunga vita?
Ho lasciato perdere per qualche anno Alixir di Barilla, anche perchè non desideravo fargli pubblicità gratis, in questi giorni ho letto da Roberto La Pira del il fatto alimentare che nonostate i diversi ricorsi,  la condanna per pubblicità ingannevole è stata confermata dal Consiglio di Stato in Italia ma con uno sconto sull'ammenda. Non si sa la motivazione, certo non sarà stato per lo status d'azienda bisognosa. Io l'avrei raddoppiata solo per simpatia. In sintesi una comunicazione del marchio e dei prodotti poco felice, troppa attenzione per un prodotto non all'altezza della fama che si è acquisita.



Nutella, accusata di pubblicità ingannevole? (Di nuovo!)
Nutella mia anche tu! Riguarda lo spot, bontà a colazione. Al di la della modalità della comunicazione che fa vedere latte e nocciole senza fare vedere tutti gli ingredienti. Il problema secondo me sta nel fatto che la Ferrero vuole a tutti costi fare passare il messaggio di comunicazione che la nutella è prodotto salutare. Si tratta di una crema al cioccolato, è un prodotto piacevole, ma si vuole veicolare un messaggio che la gente non riconosce e non accetta. Conoscendo qualche risvolto in più, secondo me sono stati malconsigliati in Ferrero . Essere presenti sulla stampa per pubblicità ingannevole troppe volte in un anno, vuole dire due cose o strategia di comunicazione confusa oppure una strategia di comunicazione voluta, ma Nutella non è Alixir di Barilla.

Avete visto cinque post in uno, tutti aggiornamenti di temi che ho già affrontato ma era per dimostrare che quello che scrivo non è solo frutto della mia fervida fantasia ma documentato attraverso studi medico clinici pubblicati su riviste internazionali autorevoli. In realtà mi piace seguire queste vicende nel corso degli anni, perchè anche se si vive e si decide nel presente e nel passare del tempo che si impara a comprendere a giudicare miti e realtà.

23 commenti:

  1. ?Spetta che tiro il fiato anche se c'ho mal di gola! Interessantissimo come sempre e da rileggere. Concordo su tutto quello che hai detto, soprattutto sul comprendere meglio ciò che accade

    RispondiElimina
  2. Spero che le persone che busano di farmaci dimagrandi possano leggere questo post e comprenderne la pericolosità. Interessanti gli approfondimenti e gli argomenti qui trattati.
    complimenti come sempre

    RispondiElimina
  3. per quanto riguarda i farmaci, credo che il dimagrimento non dipenda affatto da loro; su questo punti credo che la gente si divida in due. quelli che dopo aver assunto il emdicinale si sentono sprintosi e iniziano a muoversi e per questo dimagriscono e quelli che si ingozzano anche più di prima perchè tanto prendono la pastiglia e poi stanno peggio di prima, ma non è colpa loro è la pastiglia che non funziona. Penso che finquando non si capirà che l'approccio giusto per dimagrire sia ilc ontrollo di ciò che mangiamo (cosa che non significa affatto avere in tavola poiatti poverelli e privi di gusto) di queste porcherie, lasciami passare il termine, ce ne saranno ancora avagonate.
    Per quanto riguarda il calcio, credo sia solo una moda, mi ricordo quando ero piccola si diceva che la cola facesse dimagrir e tutti giù a berla e poi a curarsi le ulcere presuppongo.
    Alixir è un prodotto che non ho mai capito, non mi ha incuriosito nemmeno la pubblicità, tant'è che ancora desso non so che cosa facciano quei prodotti; per la multa rivolta a loro posso dirti solo una cosa, caro Gunther, in Italia va così: se sei un personaggio famoso, o una ditta italiana puoi fare qualsiasi cosa tanto tutto ti verrà o condonato o fortemente scontato perchè tu porti lustro all'Italia nel mondo (vedi fisco vs Pavarotti o vs Valentino Rossi).
    Ultima cosa, la Nutella, che sì può far pure della pubblicità ingannevole, ma non credo che una mamma o un papà che riescono a ragionare con la loro testa credano a queste cose. Anche io vedo la pubblicità discarpe che ti modellano come una brasiliana, ma da lì a credere che solo camminando per fare la spesa, come mi dicono, divento un figone spaziale mi sembra esagerato. Il brutto è che su tante cose ci attacchiamo come se fossero sante verità ma inconsciamente lo facciamo per sentirci meno in colpa con noi stessi. forse sto divagando troppo, ma qui da te riesco sempre ad aprire la mia mente e fare dei discorsi più profondi, di questo ti ringrazio e scusami come al solito per il lungo commento. Buona giornata

    RispondiElimina
  4. la riflessione è sempre la stessa...ma non è molto più semplice, sia a livello materiale che mentale, mangiare bene? Non sarebbe anche molto più comodo? non sarebbe anche più economicamente coonveniente smettere di mangiare schifezze e pensare che una pillola ti salva la vita? Sempre per non parlare del fatto che sarebbe più salutare! Buona domenica ciao :)

    RispondiElimina
  5. Caro Gunther, concordo con Greta: la soluzione è nello stile di vita. Poi certo, ci sono anche le patologie. Ma se intanto iniziamo a insegnare ai bambini come si mangia (e magari anche un po' come si cucina), direi che di patologie ce ne potremmo anche risparmiare un po'... Il problema è che l'informazione corretta quasi mai arriva alle persone giuste. La gente continua ad essere preda di messaggi pubblicitari e di errate convinzioni. Nel mio piccolo, cerco di fare uno sforzo di semplificazione: mangiare e cucinare bene è possibile. Ed è alla portata di tutti!
    Come sempre grazie per il tuo lavoro: ci fa crescere...

    Sabrine

    PS: ma allora sei ancora al 23° piano? Fammi tornare a casa che riapro la finestra...

    RispondiElimina
  6. non prenderei mai farmaci dimagranti..non prendo proprio farmaci veramente...a meno che non sto per morire hahhaah mio marito è il contrario di me..sta sempre con le compresse in mano.Non mi toccate la nutella però!!!!!non ho problemi di linea..mi concedo tutto ma poco :)

    RispondiElimina
  7. concordo con Stefania, molti scelgono determinati prodotti più per l'idea di fare qualcosa per se stessi che non per la certezza che la cosa funzioni. Spesso per stare bene basterebbe molto meno, ma le abitudini sono dure da cambiare, specie le cattive abitudini :-)

    RispondiElimina
  8. complimenti per il post molto interessante!

    RispondiElimina
  9. come sempre ci regali informazioni interessanti e intelligenti, sai che la storia del masticare più lento la mia nonna la diceva sempre? che chi mangia piano ingrassa meno, anche senza tanti studi :-)))) e per le pillole dimagranti meglio una dieta serena e sana, certo chi arriva all'obesità farà molta fatica ma le pillole fanno più male... ciao Ely

    RispondiElimina
  10. Le pillole dimagranti, come l'elisir di lunga vita...non esistono.
    Ma mentre tutti ridono guardando la scenetta del ciarlatano che nel film western cerca di vendere il suo elisir...nessuno ride quando si parla di rimedi miracolosi per dimagrire e corrono in farmacia a comprarli.
    Mi chiedo perché!

    Per quel che riguarda Alixir, non mi sembra che qui in Italia abbia attechito molto, non lo vedo mai nei carrelli della spesa..e io sono una che sbircia sempre nel carrello del vicino ahahahahahah!

    ciao e buon w.e.

    RispondiElimina
  11. Come sempre i tuoi post sono un concentrato di informazioni interessanti. Sono sempre stata convinta dell'inutilità e della pericolosità delle pillole dimagranti. Una sana educazione alimentare abbinata all'attività fisica andrebbe insegnata fin da piccoli, di sicuro i livelli di obesità nel mondo calerebbero. E laddove si tratti di obesità non alimentare ma dovuta a disfunzioni ormanali o altre patologie la cura non sarebbe certo una pillola dimagrante ma ben più complessa.
    Forse sono un pizzico diffidente per natura o è semplice deformazione da "chimica" ma prendo le pubblicità di certi sempre con le molle e l'Alixir non mi ha mai convinta nè incuriosita. Giusto stamattina ho quasi discusso con la promoter al supermercato. Un bacio, buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Non ho mai creduto ai farmaci dimagranti!Sin da ragazza il mio medico me ne vietava l'uso,informandomi sui possibili danni!!Grazie per tutte le altre informazioni,come al solito qui si fa "scorte"di notizie!!
    Un abbraccio e buon w.e!

    RispondiElimina
  13. Assumere farmaci va fatto sempre sotto controllo medico qualsiasi siano :) e sicuramente in casi di reale e urgente necessita'.
    In ogni caso passare di qui si impara sempre qualcosa di + ogni volta :)

    RispondiElimina
  14. é un prprio un segreto quello del mangiare lentamente, ma come si fa?? hahaha grazie
    che sorrisi si inventa la nutella :S
    ciao
    buon weekend
    vale

    RispondiElimina
  15. Wow, che super post, con quante informazioni interessanti!!! Sei una miniera preziosa, grazie, grazie di cuore!!!!

    RispondiElimina
  16. Interessante....riflettiamo!

    RispondiElimina
  17. Complimenti, come sempre, per la qualità e la completezza delle informazioni.

    RispondiElimina
  18. Concordo, la cosa importante per dimagrire è avere tanta tanta buona volontà. Io credo che la gente si faccia ingannare dalla pubblicità dei prodotti alimentari più perchè "si vuole" far ingannare, spera che ci sia una via più facile...ma non è così.

    RispondiElimina
  19. Ma guarda quella ricerca di Otago non la sapevo (eppure vivo in NZ!) pero' che chi mangia piu' lentamente mangia meno si! Infatti me ne accorgo da sola perche' recentemente so di mangiare troppo in fretta e finisco per mangiare molto di piu'!

    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  20. "Ecco per te il 2° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmagazine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

    Un abbraccio,
    il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine; il link diretto è questo:
    http://www.openkitchenmagazine.com/condividi/
    Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

    RispondiElimina
  21. E' importante per noi venire qui a leggere un autorevole punto di vista sui prodotti in commercio! fortuna che ci sei ; )

    RispondiElimina
  22. Oggi il "salutistico" è un mercato dove tutti ci si vogliono buttare, Gunther. Chi non faceva cose molto salubri prima, si sta attrezzando ora. Chi continua a non farle cerca di imbrogliare con comunicazioni al limite della menzogna.
    Mi pare che pure questi elefanti (grandi industrie) sono in confusione totale...si buttano a destra e manca cercando di prendere tutto il mercato...e forse, ciò che mi spiace di più, ci riusciranno.

    RispondiElimina
  23. per mangiare bene e sano ci vuole solo un pò d'impegno, anche ad educare i bambini. Certo che se si sceglie sempre la via più facile e più veloce qualche rischio si corre...
    Grazie Gunther, è sempre un piacere leggerti. Un bacio

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi