giovedì 29 aprile 2010

Ingredienti del cioccolato di qualità: Burro di Cacao o Burro Concentrato?


Aeroporti gli conosco tutti come se fossero casa mia, sono dei luoghi dannati, non è vero che sono tutti uguali e che sono dei "non luoghi", se gli frequenti spesso, comprendi che ogniuno è diverso dall'altro, quelli che mi piacciono di più sono quelli di Amsterdam e Londra, ci andrei anche solo per fare un giro, gli aerei non sono mai in orario ultimamente e cosi riesco a girovagare, per vedere bene i prodotti alimentari dei negozi.
Ci sono prodotti che trovi solo negli aeroporti o per lo meno io gli vedo solo lì, e mentre guardo che ti riguardo mi cade l'occhio su questo cioccolato della Nestlè, Gran cioccolato al burro di cacao (è mio! ho pensato appena l'ho visto, avevo già il sapore del cioccolato che si scioglieva in bocca), si sa che io sono un gran goloso di cioccolato specie quello fondente con le nocciole, cosi senza accorgermi vado alla lista degli ingredienti, casuale giuro!
E dov'è il burro di cacao? Voglio il burro di cacao, se cioccolato deve essere, lo voglio con tutti gli ingredienti che conosco, quando per di più mi dici cioccolato al burro di cacao. Oh dio una certa percentuale della pasta di cacao c'è di burro di cacao a dire il vero, ma quanta? Vedermi il burro pasticcere, che presumibilmente sarà burro concentrato mi ha lasciato lì per lì un po' stupito e attonito.

Per tutti i golosi come me e anche quelli no, che magari ci vogliono fare come regalo una bella tavoletta di cioccolato, non dico che dovete scegliere una tavoletta di cacao cru del Venezuela o del Madagascar, non dico che è meglio scegliere un cioccolato di commercio equo e solidale, non dico che io preferisco un cioccolato bio, ma ricordate se volete regalarmi una tavoletta di cioccolato, un buon cioccolato deve avere nella lista ingredienti: Pasta di cacao, burro di cacao, zucchero ed emulsionanti e stop. La percentuale di cacao deve essere tra il 56% al 70 massimo 73% altrimenti è troppo amaro, di questo il 31% deve essere burro di cacao.
L'ho comprato ? No, sono corso a prendere l'aereo.

18 commenti:

  1. Ahahahaha :))))
    Mi hai fatto fare una sana risata!
    PS
    Adesso sappiamo almeno cosa regalarti per non finire sul banco degli "osservati speciali" del tuo blog! ;PP
    Buonissima giornata :)))

    RispondiElimina
  2. Post divertente ed interessante!anche io voglio il burro di cacao!!!!
    Ti leggo sempre anche se non lascio commenti.PS L'areoporto di Aangkok è immenso e bellissimo,quello di Amsterdam concordo.A presto.

    RispondiElimina
  3. Perchè è uscito Aankok?,io avevo scritto Bangkok,diavolerie della tastiera.Scusa,ciao.

    RispondiElimina
  4. grande gunther queste discussioni specifiche sul buon cioccolato mi interessano moltissimo :-)

    RispondiElimina
  5. Mai provato il cioccolato modicano?;)
    Proprio bella questa disquisizione, pure io guardo sempre attentamente le etichette!

    RispondiElimina
  6. Carissimo Gunther che magnifico argomento! Adoro follemente il cioccolato, quello nero, fondente al 72%!!! E' una mia debolezza.... Baci

    RispondiElimina
  7. adoro il fondente, ne mangerei a tonnellate ^_^,non mi dà la nausea come quella al latte!
    vivo leggendo etichette ovunque..ormai è un'ossessione più che prevenzione...

    RispondiElimina
  8. A differenza tua, ho ripreso l'aereo dopo moltissimo tempo lo scorso dicembre ma anch'io, a mio modo, sono stata vittima delle "sole" dei non luoghi (mi pare che tu non sia italiano: se per caso non lo sai, "sola" vuol dire fregatura!). Ho comprato un'offerta di chewingum trexdue veramente schifosa. d'accordo che non debba esserci troppo zucchero (nella cioccolata ci vuole, come il burro di cacao), però mi hanno passato gomme per auto, secondo me! :-)
    Comunque farò caso alle etichette delle cioccolate dei centri commerciali, ma prima mi segno le percentuali che hai dato! ciao!

    RispondiElimina
  9. incredibile! almeno che non lo scrivano proprio nella descrizione che c'è il burro di cacao e poi non c'è quasi...mah!

    RispondiElimina
  10. Mi piacciono gli aereoporti, amo i luoghi di passaggio.
    Mi piace la magia di stare qui in Sardegna e ritrovarmi in poco tempo in luoghi molto diversi.
    Mi lascio attrarre poco da ciò che esso offre in termini di beni di consumo, non so perchè accada questo... Di fronte al cioccolato anche io però avrei fatto un eccezione e forse essendo poco esperta lo avrei pure comprato.

    Ora so come devo leggere le etichette del mio dolce preferito!

    RispondiElimina
  11. Gunther, anch'io sono una gourmande di cioccolato fondente e di cioccolato alla nocciola.
    Mi sono segnata bene gli ingredienti e le percentuali....
    Un grazie cioccolatoso !!!

    RispondiElimina
  12. bello utile e puntuale questo post, hai confermato quello che sospettavo purtroppo, e cioè che di troiai a giro ce n'è più di quel che si crede =)

    RispondiElimina
  13. Sì condivido a pienooooo! E lo zucchero al primo posto...quello è tremendo!

    RispondiElimina
  14. Meno male che ci sono norme severissime in materia di etichettatura! Quello che lascia spesso (troppo) a desiderare è la pubblicità ingannevole che fa supporre che un certo prodotto sia di qualità e invece...

    Nadia - ALTE FORCHETTE -

    RispondiElimina
  15. Avrei fatto lo stesso, bravo gunther!!! ;D

    RispondiElimina
  16. bravo gunther we need people like you !! Pierre

    RispondiElimina
  17. si si abbasso il surrogato del cioccolato ma che roba è..mah

    RispondiElimina
  18. casualmente!?! ah ah ah! mi ha fatto ridere l'idea che casualmente ti finisce lo sguardo nella lista degli ingredienti!!! certo è che non finiremo mai di stupirci!!!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi