martedì 1 marzo 2016

Per troppa attività sessuale, vietata la vendita di energy drinks !

La notizia è troppo divertente, in America e precisamente nel Middlebury College nel Vermont è stata vietata la vendita di bevande energetiche.

Come mai? Perché contengono troppo zucchero? Perché contengono troppa caffeina? Perché stimolano il consumo di droghe? Perché stimolano il consumo d'alcool? No, nulla di tutto quello che normalmente viene associato al consumo di bevande energetiche.

Secondo il consiglio di facoltà del College, stimolano troppa attività sessuale e troppi comportamenti sessuali a rischio nei studenti!

Viene spontaneo chiedersi come se ne siano accorti? I studenti facevano orge in aula nelle ore di lezione? Facevano sesso sui tavoli della biblioteca? Tutte le ragazze erano incinte? Mai una denuncia di violenza sessuale, mai una denuncia di atti osceni in luogo pubblico, non si sa quale siano stati i segnali che hanno portato il consiglio del college verso questa decisione.

Io volevo tranquillizzare l'illustre corpo docenti del college, sono stato studente anche io all'università tra i 19 e i 25 anni, non ero in un college ma in un convitto, cioè quel luogo che ospita i studenti ragazzi e ragazze fuori sede.

Erano gli anni '80, gli anni della liberalizzazione sessuale, le porte non si chiudevano, la sera ti addormentavi con una persona in camera e la mattina ti risvegliavi con tante persone in camera che non avevi mai visto prima, era cosi, è sempre stato così, a quell'età si è esuberanti si fa amicizia in fretta.

Cari illustri docenti è tutto perfettamente normale, è legato all'età, una condotta più libera, i ragazzi e le ragazze hanno le mutande con l'elastico sempre rotto, è possibile, non c'è da stupirsi.

Eravamo cosi anche noi e non avevano nemmeno le bevande energetiche.


Vietare la vendita all'interno del Campus è un provvedimento parziale, basta uscire un attimo e rientrare anzi non cambia nulla, anzi dà una maggiore spinta al consumo conferendogli un aspetto con ancora più fascino: il gusto del proibito.

Avrei molto più gradito una motivazione legata alla salute, al diabete a qualche patologia che più volte è stata collegata al consumo di bevande energetiche più che una motivazione legata all'attività sessuale.

Credo sia bene precisare che non c'è una relazione tra consumo di bevande energetiche e maggiore attività sessuale, le bevande energetiche non sono come il viagra precisiamolo prima che qualche buontempone ci provi, il restare più svegli come promettono certe pubblicità non è una garanzia d'attività sessuale, io ho visto più giovani intronati senza fare nulla.

Tuttavia in uno studio comportamentale del 2014 si evidenziava che coloro che facevano sesso non sicuro avevano anche l'abitudine di consumare regolarmente bevande energetiche. Un altro studio indicava che coloro che hanno regolarmente l'abitudine di mescolare alcool e bevande energetiche hanno una maggiore probabilità d' avere comportamenti sessuali a rischio, ma possono anche non dire nulla.

Ci sono alcune persone che hanno da sempre uno stile di vita che si presuppone possa avere più comportamenti a rischio, possono essere più deboli, avere un minore senso di responsabilità, ma si può insegnarli ad essere più responsabili. 

Io sono un pirla ma non si può chiedere ai ragazzi e alla ragazze il voto di castità, abbiamo perfino casi di suore che vanno al pronto soccorso con il male di pancia a partorire e non hanno nemmeno vent'anni.

Io trovo più pertinente, distribuire preservativi gratuiti, mi rendo conto che una stupidaggine ma secondo me sarebbe più utile che vietare le bevande energetiche.



8 commenti:

  1. Caro Gunther, un comportamento così scellerato da te nonme lo sarei mai aspettato in convitto! :)))))) Detto ciò, la notizia è davvero divertente ;)

    RispondiElimina
  2. Santo cielo gli americani sono veramente un popolo di bigotti e (...mi scappa la parolaccia.. ok non la scrivo) ma si sa che a quell'età si hanno (maschi soprattutto) ormoni grandi come pompelmi! Sono solo invidiosi i "vecchi" che hanno tirato fuori sta cretinata (hai dimenticato una R ..rintronati) i preservativi dovrebbero calarli col paracadute soprattutto nelle terre in cui sono sovrappopolati e muoiono di fame pur continuando a fare figli.. e non hanno contraccettivi nè una cultura in tal senso. Loro lascia che se li comprino :-) (ahhhhh facevi le ammucchiate tu? bravo, bravo.... :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho detto per estremizzare, com'era l'ambiente dei convitti :-)

      Elimina
  3. Troppo forte ! se si impegnassero per farci ridere non ci riuscirebbero così ! Me li immagino gli invidiosi di tanta vitalità.... ciao Gunther !

    RispondiElimina
  4. non c'è limite alla stupidità umana, ormai non mi meraviglio più di nulla Günther, buon fine settimana !

    RispondiElimina
  5. Ma tu pensa che invece qui in Arabia Saudita ne hanno limitato la vendita per ragioni di salute, aumentandone il prezzo e relegandole in un frigo dedicato su cui appare un cartello secondo il quale non fanno bene alla salute(detto così in modo generico) e che donne in gravidanza, persone sofferenti di cuore e diabete e comunque sotto i 16 anni non devono consumarne. Per una volta hanno fatto una cosa di più buon senso che altrove...;)

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi