martedì 22 marzo 2016

Le Uova di Pasqua 2016 più originali

Eccoci arrivati alla Pasqua del 2016, il tradizionale post sulle Uova al cioccolato, che vuole come ogni anno cercare di fare il punto sulle tendenze del cioccolato per le festività di Pasqua.  

Quest' anno ho visto poche novità, forse un ritorno al classico, i cioccolatai si rifanno a creazioni d'anni precedenti. La sensazione è che si tratta di un prodotto in calo e che i maestri pasticceri utilizzano le uova come un esercizio di stile. Edizioni limitate forse perchè in più di un caso fanno fatica a conquistare il pubblico.

Il periodo della Pasqua rappresenta solo il 4% del mercato del cioccolato, mentre il Natale anche se non c'è l'uovo rappresenta il 9% del mercato del cioccolato. Più dell'80% dei prodotti al cioccolato sono venduti nella grande distribuzione e solo meno del 15% nella pasticcerie. I dati statistici indicano che i volumi di vendita dei maestri cioccolatieri sono ridotti, questo vuole dire poco investimento, sull'uovo al cioccolato per la Pasqua.

Le uova al cioccolato di Pasqua si suddividono in due grandi categorie, la prima uova al cioccolato creative dove il cioccolato è packaging (cioè in vista), nella seconda le uova al cioccolato, sono rivestite, per meglio dire che il packaging (la confezione) è affidata alla carta e ai nastri multicolori, quest'ultima tendenza sembra conquistare i gusti dei consumatori per la Pasqua 2016.


La tradizione del regalo dell'uovo ha perso parte del suo fascino, manca al prodotto uovo di cioccolato un idea di marketing innovativa, se l'idea vincente dell'acquisto al supermercato è rivolto al bambino e al gioco, l'acquisto in pasticceria è più confuso, uova con personaggi da cartoni animati molto belle ma lontane dalle possibilità di condivisione della maggior parte dei ragazzi e dei bambini e lontane anche dal gusto degli adulti.


Sia ben inteso il regalo di pasticceria è più un acquisto per adulti, negli ultimi si cerca di trasformare l'uovo di cioccolato in un articolo di design, un articolo da collezione, ma si tratta di un prodotto di cioccolato che è soggetto comunque a scadenza, il cioccolato va consumato, altrimenti si rischia come nel vino, che si acquistano bottiglie solo per farle vedere agli amici e per collezionarle, facendo scendere i fatturati delle aziende nel lungo periodo, perché non si consumano.

Per trovare uno stimolo alle vendite si può attingere alle motivazioni del passato, ci vuole un idea romantica, un ispirazione sul tema dell'innamoramento, ai miei tempi era tradizione tra innamorati regalarsi l'uovo, anzi era l'innamorato che regalava alla sua Lei l'uovo di Pasqua, se provavi a Pasqua a presentarti alla tua Lei senza un uovo al cioccolato, rimanevi fuori dalla porta!

Le uova di Pasqua 2016


La maggior parte dei produttori trova ispirazioni nel mondo dei cartoni animati, perché offre dei personaggi simpatici e colorati, che catturano più facilmente la simpatia, l'idea è quella di fare delle uova giocattolo al cioccolato, si parte dalla Pasticceria Cova a Milano che si è ispirata alla favola di Peter PanLe Notre. si è invece ispirato al mondo del western e degli indiani. Interpretazione in chiave ironica dei ragazzi d'oggi con i suoi Skat'Oeufs per Dalloyau e i personaggi uova margherita per la Maison du Chocolat.







Cioccolatai ispirati invece dal mondo dell'arte oppure che trovano una collaborazione con alcuni designer, Alain Ducasse in collaborazione con il designer Pierre Tachon per Gallerie Lafayette, il grande Pierre Hermè con il disegnatore Nicolas Buffe per l'uovo Hèlios, Peck a Milano si ispira invece all'arte surrealista.





Cioccolatieri che invece traggono ispirazione da un paese come Sant Ambroeus a Milano si è ispirato al Giappone con l'uovo geisha e l'uovo pagoda,  Ives Thuries a Parigi si è ispirato al Messico, Ken Thomas del Westin Paris-Vendôme con Quetzalcoatl si è ispirato ai Maya e Atzechi, un ritorno alle origini del cioccolato, la Pasticceria Sissi a Milano all'uovo con i colori del Senegal.





Altri maestri del cioccolato hanno aggiunto all'uovo di cioccolato qualcosa che nulla hanno a che vedere con la Pasqua e la tradizione ma che fanno colore come  Pierre Marcolini con le carte da gioco, oppure Jean Paul Hevin si è ispirato la mondo della moda e ha aggiunto dei bottoni colorati.



Torniamo in Italia con la proposta di due nostre vecchie conoscenze che puntano sull'immagine ma anche sulla qualità del cioccolato, a Milano i nostri amici di Cacao lab, di cui abbiamo già parlato negli anni scorsi, propongono un uovo vintage, un ritorno al passato, fatto con cioccolato Fondente Gran Cru Los Bejucos della Repubblica Dominicana. Andiamo a Torino invece per Guido Gobino che come i cioccolatai francesi propone n' uovo, l'uovo di cioccolato come oggetto di design, tra le novità di Gobino l'uovo al cappuccino con caffè proveniente dall'india sud orientale, con un procedimento di raccolta, essiccazione e tostatura che mira a conservarne l'aroma amabile, delicato e dolce.




Dopo tanta indigestione di colori e creazioni originali, mi sono invece soffermato sulla raffinatezza delle confezioni d'uova classiche della Pasticceria Marchesi a Milano, un altro concetto dell'uovo di Pasqua, le confezioni sono un mix di colori molto gradevole, tonalità delicate che non stancano e conquistano, quasi un peccato aprirle.



Auguri di Buona Pasqua

Vi lascio con l'idea promozionale del video di Pierre Marcolini per le sue uova di Pasqua, si ispira alla tradizione d'origine celtica della caccia all'uovo, in Europa del Nord nei parchi si nascondono le uova al cioccolato che i bambini devono trovare la mattina di Pasqua.



18 commenti:

  1. non sono appassionata di uova di Pasqua, forse da piccolina non mi ci hanno abituato, sì un uovo per la sorpresa ma niente di più e ancora oggi lo vivo così per i miei bimbi che desiderano la sorpresa ma poi ci stanno a farsi centellinare il cioccolato che spesso dura mesi :) insomma sono un disastro pasquale e non faccio testo!
    tanti auguri
    raf

    RispondiElimina
  2. Grazie degli Auguri che contraccambio di cuore.
    Virginia

    RispondiElimina
  3. aspettavo le curiosità pasquali di quest'anno :) sicuramente c'è da lustrarsi gli occhi, alcuni sono delle vere opere d'arte. ma essendo per le cose semplici, sceglierei i bottoni colorati :) un abbraccio e tanti auguri di una serena Pasqua anche a te ^_^

    RispondiElimina
  4. Confesso di essere più per le uova classiche rispetto a quelle molto strane. Devo dire che quello con i bottoni però non mi dispiace affatto, simpatico e semplice.
    Ma la cosa davvero fondamentale è ovviamente il cioccolato, che quasi mai è davvero di alto livello

    RispondiElimina
  5. Mi piace l'uovo di Pasqua, mi riporta alla mia infanzia: la gioia di rompere l'uovo per vedere la sorpresa, ma anche per mangiare il cioccolato, lusso del periodo pasquale, per il resto dell'anno non era usanza avere del cioccolato in casa a disposizione per golosi spuntini.
    Per questo la mia preferenza cade su uova tradizionali, ma di buon cioccolato e non su marche scadenti da supermercato. Della serie: uno ma buono :)
    Buona Pasqua a te e famiglia.

    RispondiElimina
  6. Anche io aspettavo questo tuo post, come al solito c'è da sbizzarrirsi!

    RispondiElimina
  7. Ciao Gunther, ma che bella carrellata di uova meravigliose. Certo, alcune sono più belle da vedere che da mangiare immagino. Qui a Torino un pasticcere (Gerla) si è ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie. Se devo dire la mia, comunque, per me l'uovo deve essere semplice, di cioccolato fondente bello spesso e senza tante decorazioni. Tanti auguri di una serena Pasqua. Ciao!!

    RispondiElimina
  8. Sabato girovagando in centro ho visto uova di cioccolato estrose... ma con prezzi da capogiro!! Preferisco un semplice ovetto di qualità :)
    Grazie Gunther e buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  9. Bellissime le uova Geisha, aspettavo questo post, interessante come sempre e ricco di novità. Anche io quest'anno mi sono sbizzarrita a decorare le uova con pizzi di zucchero,sono soddisfatta del risultato mi piacciono molto, spero di riuscire a postarle quanto prima. Un caro saluto.
    Buona Pasqua a te e la tua famiglia. Auguri!

    RispondiElimina
  10. quello surrealista è orrendo! non a caso è a forma di Uovo c'è un significato religioso..mah che gente strana c'è in giro.. io gli "artisti" non li sopporto. Mi piace molto quello con la rosa, sono romantica :-) pensavo che io ho ricevuto di rado uova di Pasqua solo da mia nonna da bambina. Stop. Io invece le regalavo e a volte ho fatto mettere all'interno una sorpresa-dono comprata da me (il romanticismo è una fregatura). Ieri ho visto supermercati pieni zeppi di uova di cioccolato di marche completamente sconosciute a prezzi bassissimi senza senso..ma poveri bambini chissà che schifezze mangeranno... io piuttosto se volessi comprarlo e avessi un bassissimo budget lo comprerei grande quando un uovo di gallina, ma di qualità! Immagino che i tuoi nipotini godranno i un ottimo cioccolato :-) baci baci e grazie per i commenti che hai scritto sul mio blog!!!

    RispondiElimina
  11. Aspettavo anche io le tue fotografie delle uova, ormai un post a cui nn possiamo rinunciare. A me piace un sacco quello con i bottoni, sarebbe perfetto per me! Un caro saluto, auguri!

    RispondiElimina
  12. Che bella carellata di uova, ce n'è per tutti i gusti!Io sono per l'uovo di cioccolato tradizionale ma di ottima qualità! Auguri di una serena e felice Pasqua anche a te!

    RispondiElimina
  13. Originali ed estrose confezioni, non si può negare. Tutte splendide, alcune davvero incantevoli. Io amo il cioccolato artigianale. Qui a Genova abbiamo ancora alcuni laboratori di antica tradizione. Irresistibili quelle uova di cioccolato "corpose", di notevole spessore. Una vera tentazione! :)
    Grazie di cuore, caro Günther, per i tuoi post sempre puntuali e ricchi di notizie utili ed informazioni preziose.
    Auguro a te e famiglia una Buona Pasqua. Un caro saluto,
    MG

    RispondiElimina
  14. Mamma mia che spettacolo c'è davvero l'imbarazzo della scelta... e mi immagino il prezzo!

    RispondiElimina
  15. Mi stavo perdendo questo post che leggo ogni anno con vero piacere.
    Bellissime le uova, soprattutto quelle ispirate ai cartoni, le preferiscono anch'io!
    Ti faccio i miei auguri di una serena Pasqua. Ciao.

    RispondiElimina
  16. Anch'io penso che le uova di cioccolato siamo un prodotto in calo , è probabilemente per questo che i vari pasticcieri si sbizzariscono a creare nuove ed originali varietà di uova di Pasqua.Nella mia famiglia l'uovo di cioccolato è una tradzionale è un piccolo uovo è sempre presente . Tanti cari auguri di Buona Pasqua a te e a tutta la tua famiglia . Daniela.

    RispondiElimina
  17. Belle da vedere, alcune veraemnte eccessive per me, ma sinceramente preferisco un bel dolce o una tavoletta di ottimo cioccolato fondente.
    Tanti cari auguri di una serena Pasqua a te e famiglia!
    Alice

    RispondiElimina
  18. Io credo che non abbiamo molto riscontro anche per i prezzi, non proprio alla portata di tutti. Anche le pasticcerie dalle mie parti, fanno bella mostra sugli scaffali alcune uova (poche per laverità)a forma di Minions o altri personaggi dei cartoni. Sanno benissimo che non è detto le venderanno ma fanno vetrina. Gunther ne approfitto di questo splendido articolo, sempre preciso e puntuale, per farti i miei auguri di una serena Pasqua, a te e famiglia.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi