lunedì 23 marzo 2015

Le trasmissioni televisive di cucina ingrassano!

Secondo uno studio della Food and Brand Lab della Cornell University di Ithaca (New York, USA)  i telespettatori che seguono le trasmissioni di cucina in TV, pesano più di 5 chili rispetto a chi non le guarda.

Lo studio pone l'accento sia sulle ricette poco corrette dal punto di vista nutrizionale che l'invito implicito tramite l'immagini e i messaggi  a consumare cibi 24 ore su 24.

Precedentemente c'era stato uno studio svolto in Regno Unito da Howard Adams & White, 2012, che aveva confrontato, la composizione di un centinaio di piatti creati da chef in tv, sostenendo che erano piatti poco equilibrati, che stimolavano l'appetito e non la salute.

Personalmente non sono stupito, chi guarda queste trasmissioni è già di per se un buongustaio, con una certa predisposizione a qualche chilo in più.

In televisione c'è una cucina spettacolo, una cucina che deve stimolare la vista e il senso del gusto, in genere chi ripete un piatto visto in tv definito buonissimo rimane deluso!


Come per le riviste di cucina ho notato che c'è una netta differenza tra la fotografia spesso acquistata da un agenzia fotografica e la ricetta, questo perché si compra la foto ma non la ricetta e si crea una ricetta più o meno che possa somigliare alla foto.

In televisione è uguale, infatti preparano prima la ricetta e poi la spiegano e c'è una certa differenza tra le parole, le indicazioni e il risultato finale.

La cosa più divertente però è che tutte le trasmissioni di cucina si dotano di uno o più nutrizionisti, senza fare nomi e cognomi e senza offesa per i veri nutrizionisti, spesso non si tratta nemmeno di biologici nutrizionisti ma di altre figure che stanno alla scienza dell'alimentazione come io sto ai leoni del circolo polare artico.

C'è una nota nutrizionista, che io conosco anche personalmente, che più che intendersi d'alimentazione si intende di chirurgia plastica, quando io avevo vent'anni lei ne aveva trenta, ora io ne ho cinquanta lei ne ha sempre trenta, ma com'è possibile? Devo credere agli extra terrestri, perchè viviamo per forza su due pianeti e su due galassie diverse.


Quello che mi diverte sono le ricette "prendete 5 grammi di guanciale che non fa ingrassare" e ti fanno vedere una fetta spessa un dito e larga come una piastrella, che ad occhio e croce sono tre etti e mezzo di guanciale e mi raccomando per quattro persone per non ingrassare 80 g di pasta!

Oppure fare una pasta cacio e pepe light, l'ho visto giuro!

"vi insegno un trucco per fare un cacio e pepe light, non mettete olio, metto solo un goccio d'olio quando versate la pasta, versate 80 g di pasta per quattro persone se no ingrassate, a parte fare sciogliere 280 g di pecorino"

Amore, ma è del pecorino con un po'di pasta non un cacio pepe! Sopratutto avrai omesso l'olio, avrai ridotto la pasta ma i grassi del formaggio?

Questi sono i messaggi che passano in televisione, sono messaggi pasticcioni, fatti da chi non ha alcuna cultura alimentare, ma vuole venderla come un detersivo che lava bianco che più bianco non si può.


Secondo me il problema non è la trasmissione televisiva è che le trasmissioni di cucina iniziano alle otto del mattino e finiscono anche oltre la mezzanotte, uno stimolo continuo a mangiare e non a muoversi, se uno sta davanti alla TV tutto il giorno, non si muove abbastanza, non fa una bella passeggiata, si ha più bisogno di muoversi che stare tutto il giorno davanti alla TV a guardare qualche sfigato che spadella.

Le trasmissioni televisive non sono fatte per educare ma per stimolare il marketing e il consumo di questo o quell'ingrediente, possono essere anche divertenti, vi danno l'illusione del sapore tramite la vista , questo è funzionale all'industria alimentare ma non alla vostra salute.

Torniamo allo studio, in Europa c'è più senso critico verso i media e la televisione, non ci si fida di quello che viene detto o fatto in TV mentre gli Americani se posso dire sono un po' più ingenui, hanno più fiducia dei media o magari i media li raccontano solo ciò che vogliono sentire.

25 commenti:

  1. Ogni peso ha la sua misura, certo se ci fidiamo di quel che si vede in tv...allora stiamo freschii, credo di aver capito chi è la nota nutrizionista... ma sai che l'avevo notato anch'io..?eheheh... tutto merito delle tisane...che pubblicizzava...?

    RispondiElimina
  2. In effetti l'aumento di trasmissioni di cucina è stato davvero esponenziale negli ultimi anni. Adesso si può stare dalla mattina alla sera a guardare gente spadellare e a dire (mooooolto spesso, non sempre ma molto spesso) cavolate sull'alimentazione. Ho l'impressione che la cosa sia avvenuta in parallelo al passaggio al digitale terrestre, prima non mi ricordo un bombardamento del genere

    RispondiElimina
  3. Gunther, permettimi di dissentire.... Partecipare alla trasmissione la Terra dei Cuochi mi ha fatto perdere 3 Kg ahahahahahahahahah
    Rimango affascinata dai tuoi post... Come li pensi????

    RispondiElimina
  4. Mi hai fatto fare una bella e sana risata, caro Gunther ahahhahh, la nutrizionista che ha sempre trent'anni la vorrei proprio vedere ahahahhah, mitico! Sono d'accordo su tutto, mi capita di guardare qualche programma di cucina e mi è capitato anche di prendere nota degli ingredienti e poi farli .... lasciamo perdere! Condivido anche il fatto che guardare, sopratutto le pubblicità alimentari, ti mette una fame tremenda ... ti fanno venire l'acquolina in bocca, ti stimolano le papille e tu devi alzarti e andare in cucina a prendere qualcosa da mettere sotto i denti. Ecco che così ingrassi di sicuro! Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  5. Ahahah.... anch'io voglio dimagrire con 280 g di pecorino!! Sempre bravo gunther, buona giornata ;)

    RispondiElimina
  6. Mi hai fatto morire dal ridere!!! :D Mi fa piacere che in Europa siamo un po' più disincantati e prendiamo con le molle ciò che viene detto/mostrato in tv. Vedo anche la tv USA e devo dire che sono allucinata dal numero di sedicenti esperti, dottori, e chi più ne ha più ne metta...ho paura ad immaginare cosa capirà e ne tirerà fuori l'americano medio!!!

    RispondiElimina
  7. Rido, sorrido , hai ragione 280 g. di pecorino sono molto leggeri, non fanno ingrassare...questo bombardamento mediatico a volte è davvero irritante, mi capita a volte di assistere a trasmissioni condotte da veri incompetenti, resto a guardare per la curiosità di sentire quante cavolate vengono fuori. Mi hai fatto tornare il buonumore con il tuo post. Buona giornata

    RispondiElimina
  8. Grande Gunther, condivido tutto quello che hai scritto. Purtroppo la TV dovrebbe fare informazione ma sempre più spesso si tratta di mktg...

    RispondiElimina
  9. :D Oddioo ahah! Grande Gunther!! Mi hai fatto morire con la pancetta... ma guarda che hai ragione, una volta girando su un noto canale di cucina mi sono ritrovata ad osservare una ricetta per insalata 'light', ove le verdure cotte erano passate in una mattonella di guanciale!! E ti dirò, sono così stufa di girare canali e vedere programmi di cucina che.. ci credi che mi scappa la fame? Già peso a malapena 42 kg, figurati tu se mi fanno sentire sazia prima di mangiareeee!! p.s. i nutrizionisti 'per caso' non li commento......

    RispondiElimina
  10. Molto ironico caro Gunther questo tuo post, che condivido in pieno, e sempre tanto veritiero e utile!!!

    RispondiElimina
  11. sono d'accordo con te, troppa cucina in tv, io sinceramente non la guardo.

    RispondiElimina
  12. Anche a me hai fatto ridere tanto e condivido tanto di quello che hai scritto. Ma sai che non sapevo che alcune riviste acquistano le foto di piatti già preparati?

    RispondiElimina
  13. troppo bello questo post Gunther ^__^!
    Concordo con te c'è veramente troppa cucina in tv... e anche nel web :-(
    buona giornata

    RispondiElimina
  14. Come non condividere quello che dici! Seguo anche io certe trasmissioni, specialmente alla ora di pranzo mentre apparecchio e preparo pranzo, però vedere così tanti intingoli e sughi mi fanno venire voglia di mangiare piatti non elaborati e molto semplici.

    RispondiElimina
  15. Ahahahaha, post simpaticissimo Gunther!!!! Hanno davvero stancato e certi piatti sono improponibili!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  16. ha proprio ragione il grande Carlin Petrini, presidente di Slow Food, quando dice che " in ogni canale televisivo c'è qualcuno che delira con una padella in mano!", tutti sanno tutto e sono onnipresenti, il telespettatore ne sente di scemenze e ma ha il potere di spegnere la tv e fare altro....Articolo vero e divertente, hai centrato in pieno !

    RispondiElimina
  17. Tortellino goloso25 marzo 2015 13:10

    alle Eve quando ha letto sta cosa gli sarà venuto un infarto, grande G

    RispondiElimina
  18. mi hai fatto davvero divertire con questo tuo post! E mi sento pure sollevata...... secondo quanto afferma la ricerca di cui parli, guardando spesso la TV riguardo alle trasmissioni relative al cibo (perchè poi quelle di "cucina" scarseggiano, insomma ci son soubrette con la padella in mano spesso!)mi mantengo "visibile" al prossimo ...già sono magra!!!! A presto

    RispondiElimina
  19. sì... a me mio marito diceva che ingrassavo proprio perchè guardavo tante trasmissioni di cucina ... poi invece abbiamo scoperto che soffrivo di ipotiroidismo. (le ultime analisi sono ok! :-) felicità speriamo che duri) Bahhh io non ci credo. vorrei tanto sapere chi è quella tipa rifatta :-) mi hai fatto troppo ridere (anche se una mezza idea ce l'ho.. frequenta la Clerici?) di cavolate se ne leggono a bizzeffe guarda, proprio oggi ho deciso che mai più comprerò unarivista di cucina, c'era la ricetta del bonet COMPLETAMENTE sbagliata, altro che mega super figo cioccolatiere! ma che cavolo...poteva scrivere: rivisitato almeno, perchè proprio non si fa così, pure gli ingredienti sono sbagliati santo cielo! che nervus

    RispondiElimina
  20. Concordo con te Gunther, anche se io la cucina in televisione la seguo poco, ma solo perchè non sono a casa durante il giorno....buona serata ^_^

    RispondiElimina
  21. mi fai morire :-D purtroppo c'è tanta improvvisazione e i pochi saggi consigli sono sommersi dal marketing delle merendine! spero che il senso critico rimanga e aumenti e soprattutto si insegni ai bambini!

    RispondiElimina
  22. Grande Gunther! Molto divertente e veritiero anche se sono convinta che a noi certe trasmissioni lasciano il tempo che trovano, siamo + consapevole e intenditori mentre la vedo dura per gli Americani loro si che si "bevono" tutto e non hanno la cultura gastronomica e nutrizionale nostra!

    RispondiElimina
  23. Dai consigli sulla cacio e pepe si dovrebbe togliere del tutto l'olio visto che la ricetta non lo prevede.. eh eh eh
    Ottimo articolo, molto simpatico, specie la magia dell'invecchiamento della "nutrizionista" eh eh eh
    E poi, crediamo davvero che nelle trasmissioni di cucina vadano quelli che non sanno cucinare? Hai ragione, è tutto funzionale alla promozione di prodotti, alimenti, e personaggi.
    Una farsa. :-)

    RispondiElimina
  24. In generale guardo poca televisione, programmi di cucina nessuno, tranne "Il cuoco vagabondo" su la effe ma non credo possa essere considerato un programma di cucina. Mia madre invece li guarda tutti e parla dell'Antonella e di Beppe come se fossero di casa: a volte penso che parli di mia cugina e di mio zio e invece si riferisce alla Clerici e a Bigazzi...

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi