sabato 9 novembre 2013

Lo zucchero non fa bene al cervello?

Sovente sentiamo dire che abbiamo un alimentazione troppo ricca di zuccheri, abbiamo visto ìn precedenti di post di quanto zucchero viene inserito nei prodotti alimentari, come lo yogurt dove lo zucchero in alcune marche supera i 20g su 100g, ma anche prodotti in cui in genere non associamo la parola zucchero come le conserve di legumi o verdura o ancora peggio le bevande tipo Cola.

L'eccessivo assunzione di zucchero è uno dei problemi dell'alimentazione moderna, un gruppo di ricercatori tedesco dell'Università di Halle a Berlino, ha voluto verificare quali effetti determina una dieta ad alto indice glicemico (con elevati livelli di zucchero nel sangue), sul cervello, sulla memoria e sulla performance cognitiva.

Lo studio pubblicato su Neurology di Ottobre 2013, è stato svolto su 141 individui ( 72 donne , età media 63 anni), senza Diabete di Tipo 2 o pre Diabete, ha previsto l'utilizzazione del: 1) Rey Auditory Verbal Learning Test, per testare la memoria, 2) analisi dell'Emoglobina Glicata, glucosio e insulina  3) MRI per valutare il volume e la struttura dell'ippocampo, un area del cervello che svolge un ruolo importante nella memoria. Quando parliamo d'Alzheimer, l'ippocampo è uno delle regioni del cervello più interessante.


I risultati  hanno fatto osservare che livelli più bassi d' Emoglobina Glicata e livelli bassi di glucosio sono significativamente associati con migliori punteggi d'abilità, d'apprendimento e di memoria e una maggiore volume dell'ippocampo.
Al contario invece livelli più alti d' Emoglobina Glicata è associata ad un punteggio significativamente più basso nel test e ad un volume d'ippocampo ridotto. 

Quest studio indica che anche in essenza di Diabete mellito di tipo 2 o di ridotta tolleranza al glucosio, elevati livelli di glucosio nel sangue possono esercitare un influsso negativo sulla memoria pertanto, le strategie volte a ridurre i livelli di glucosio, possono influire beneficamente sulla performance cognitiva e della memoria come in questo caso sulla popolazione più anziana.

Come diminuire la glicemia?
Sicuramente un' alimentazione equilibrata unica ad movimento fisico costante nel tempo.
Le persone obese o in sovrappeso devono perdere peso, come minimo. le 5 porzioni di frutta e verdura
Un aiuto può venire da una dieta a basso indice glicemico, ricordate che il movimento come una passeggiata dopo mangiato diminuisce i livelli di zucchero di sangue, se siete più sportivi invece ricordate che anche lo jogging e il nuoto possono essere tra le attività sportive più consigliate, 


Post correlati:


39 commenti:

  1. Ciao Günther, interessantissimo come sempre!
    Quali sono considerati essere in questo studio dei buoni valori di glucosio a digiuno e di glicata, per avere una buona performance di memoria? Ciao e grazie Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. domanda più che pertinente, ti ho messo in link sullo studio mi ero dimenticato se schiacci alla fine arrivi direttamente sulla rivista

      Sono stati esclusi coloro che avevano il diabete di tipo 2, i ricercatori sostengono che un aumento di 7mmol era sufficiente per dimenticare due parole del test

      in sintesi loro dicono " livelli più bassi di valori sono associati..."

      Elimina
  2. Un felice fine settimana a Te...ciao

    RispondiElimina
  3. sempre interessante, anche nei legumi? terrò a mente.
    ciao!

    RispondiElimina
  4. Ecco, sono rovinata!
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. E... attenzione alle torte che si vedono sulle reti sociali ed in rete. Non facciamoci tentare.

    RispondiElimina
  6. Sempre super interessante,ma perchè ci propinano queste dosi elevate di zuccheri?solo per il gusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. abitudine che abbiamo al sapore dolce, ahimè

      Elimina
  7. Come in tutte le cose anche con gli zuccheri non bisogna esagerare, ma non sapevo che andassero ad interferire addirittura sulla cognizione. Grazie per il tuo post interessante, buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Giovanna, Buona Domenica

      Elimina
  8. Sto cercando di usarne sempre meno e devo dire che nel caffè al ginseng ad esempio mi piace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caffè al ginseng da anche tono, bisogna evitare l'eccesso di zucchero sia sempre ben inteso

      Elimina
  9. Allora è meglio che io stia attenta: ho già la memoria di un pesce rosso!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  10. D'altronde lo zucchero è una droga, più ce ne propinano più ne vogliamo...e non è certo una delle cose che fa meglio :(
    Sempre interessante!

    RispondiElimina
  11. Ciao Gunther articolo interessante e come sempre pienamente comprensible...ti posso chiedere di poterlo condividere sul mio blog dell'ambulatorio medico? grazie, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente si, qui è tutto a tua disposizione come e quando vuoi :-))

      Elimina
    2. Grazie, allora prenderò diversi articoli sempre citando la fonte ovviamente :-)

      Elimina
  12. Ok l'ecesso fa male sicuramente, di zucchero semplice ne metto solo un paio di cucchiaini nel tè...ma come ci mettiamo con i dolci...dieta equilibrata si ma la vita è già tanto amara!
    buona domenica
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilizzo che nel post parliamo di quantitativi di zucchero oltre la norma, quindi lo zucchero va bene nella dieta di tutti i giorni, importante è non eccedere sempre ma in modo particolare dopo una certa età

      Elimina
  13. Un paio di anni fa ho provato a togliere i prodotti dolci dalla mia dieta (non bevo bevande zuccherate e mangio pochissimi dolci), ti posso assicurare che ho avuto per le prime due settimane una specie di crisi da astinenza. Una domanda: per quale ragione prima del ciclo mestruale sento un bisogno incredibile di dolci? E non solo la sola... Grazie mille Gunther!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie roberta della domanda

      è un argomento che abbiamo affrontato qualche anno fà nel post, perchè le donne hanno più voglia di dolci rispetto ad gli uomini

      è un problema di serotonina, in quel periodo si ha una forte diminuzione della serotonina che viene prodotta a livello del cervello partendo dal triptofano,

      La disponibilità di zuccheri semplici, aumentando i livelli di insulina, induce un maggior immagazzinamento del triptofano all'interno delle cellule per sintetizzare la serotonina.

      Ecco perché viene voglia di dolci

      Bisogna rendere più costante la produzione di serotonina ed evitare il calo degli zuccheri, lo spazio non mi basta magari ci scriverò un post, nulla di non risolvibile, consiglio una dieta personalizzata con attività fisica, altrimenti i miei poveri amici nutrizionisti e gli specialisti in scienze dell'Alimentazione mi ammazzano, se no che ci stanno a fare!


      se poi viene voglia di un quadratico di cioccolato ogni tanto, senza complessi di colpa

      Elimina
    2. Grazie mille Gunther. Adesso attendo per sapere come rendere costante la produzione di serotonina :-)

      Elimina
  14. Gunther trovo molto interessante sapere cosa succede se si esagera.
    Lo zucchero piace molto ma è pericoloso e bisognerebbe assumerolo con maggiore consapevolezza dei problemi che può portare.
    Ricordo che quando ero all'università c'era stato un aumento esponenziale del consumo di energy drink e dolciumi subito dopo l'installazione delle macchinette automatiche per caffè e snack.

    Prima tutti si portavano la merenda da casa, il più delle volte un panino, poi invece hanno iniziato a comprare merendine e lattine di bibite, Un pò come farebbe un bambino...

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si anche questo favorisce il consumo di alimenti con zuccheri, la disponibilità di un certo tipo alimenti favorisce il consumo

      Elimina
  15. Mannaggia ai dolci! Io vado matto x i croissant alla confettura...potessi ne mangerei 10 al giorno! Vabbè dai, faccio una buona dose di sport! ;)
    Credo che bisogna darsi una regolata nelle quantità e non mangiarli così per piacere e basta, ma quando si ha effettivamente fame!
    Grazie x i consigli Gunther!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vero problema e che si mangia non perchè si ha fame ma per altri motivi

      è interessante questa della preferenza di un alimento particolare che non si riesce a smettere di mangiare, ci lavorerò sopra :-))

      Elimina
  16. Per me i dolci sono una grandissima tentazione! Interessantissimo il fatto che aumentando la produzione di serotonina si può controllare il calo di zuccheri!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo meglio che un alimentazione equilibrata che privilegia alimenti con IG basso aiuta ed è più facile da gestire
      Inoltre VIT B6 e magnesio aiutano a produrre serotonina,
      - omega3 attenzione a intake
      - attivita fisica
      possono aiutare

      Elimina
  17. Molto interessante questo test. Una dieta equilibrata d'altronde non è un mistero che aumenti le performance psico-fisiche ed avere una ricerca a supporto di questa tesi fa capire l'importanza di non eccedere in zuccheri. Mi tocca però constatare che sulla stupidità delle persone neanche una dieta povera di carboidrati potrà risolvere il problema (si scherza) :D . Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ho tolto un commento perchè ti era venuto doppio, i carboidrati devono fare parte della nostra alimentazione magari di questi scegliere quelli che hanno un indice glicemico più basso, anche se a livello scientifico non c'è unanime consenso

      Elimina
  18. Ci vorrebbe una vera e propria educazione al sapore. Siamo abituati oramai... Interessantissimo questo post, come sempre grazie! Buona settimana anche a te

    RispondiElimina
  19. Interessante. Si pensa sempre ad eliminare gli zuccheri esclusivamente per una questione di linea. Ma se serve anche per diventare più intelligenti c'è una ragione in più per farlo :) Comunque gli zuccheri più subdoli sono quelli nascosti, quelli che si assumono senza saperlo; i dolci sono eliminabili più facilmente, ma ci sono altri prodotti attraverso i quali uno non sa neppure che sta assumendo zuccheri.

    RispondiElimina
  20. davvero interessante, i dolci non li consumo quindi qualcosina è già fuori, rimane il resto ;)

    RispondiElimina
  21. Interessante questo post.Non immagino chi viaggia con una glicata superiore a 8/9, che danno possa avere a lungo andare a livello neurologico .Grazie Günther, per le informazioni. Buona serata!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi