venerdì 30 dicembre 2011

Il supermercato del futuro



Sicuramente non sono solo io a chiedermi, ma come sarà il supermercato del futuro? Acquisteremo tutto on line oppure ci sarà sempre un supermercato? Questo video ci proietta in un futuro prossimo e ci indica di come cambierà la modalità di fare la spesa.

Sul nostro cellulare o sul nostro i phone ci arriveranno direttamente le novità e le proposte, stimolando la nostra visita al super, all'ingresso una telecamera ci riconoscerà e ci identificherà, che tipi di clienti siamo con quali abitudini, ci proporrà acquisti personalizzati, saprà come farci notare prodotti a cui in genere non abbiamo alcun interesse.

Queste sono in sintesi le cose che dovremmo attenderci in un futuro molto vicino anche se con  sistemi diversi oggi queste tecniche sono già presenti, volantini mandati per e mail, la carta fedeltà dove viene riportata la nostra spesa quantità e frequenza, ai sconti personalizzati, concorsi a premio, ai sistemi di pagamento, alle offerte settimanali.

Devo dire che mi viene in mente di quando facevo la spesa da bambino, al mio paese non c'era il supermercato c'era solo negozio che aveva tutto dai vestiti ai prodotti alimentari, il gestore del negozio il Sig. Everaldo, si faceva in mille per soddisfare le abitudini e le richieste dei clienti, sempre disponibile con un sorriso che ti faceva mettere di buon umore. 
Oggi sembra di più invece che i consumatori devono soddisfare le esigenze del supermercato, rispondere a certi requisiti, essere indentificati, fare notare quando manca un prodotto, farsi il conto alle casse (pulire anche dove si è passati no?).

Viene spontaneo chiedersi in questo sistema, quali saranno i vantaggi del consumatore? Mi sembra che si passi da uno stato in cui il supermercato era al mio servizio ora invece siamo noi al servizio del supermercato, a me sembra più un' involuzione che un'evoluzione ma magari mi sbaglio!

Chiedo scusa il filmato è in inglese ma le immagini fanno comprendere bene lo stesso.

Auguri di Buon Anno 2012



37 commenti:

  1. Buffo il filmato... ci sono spunti interessanti e alcune tecnologie potrebbero venire effettivamente utilizzate, ma faccio fatica a vederle applicate nei supermercati italiani.

    Nel video il supermercato e' vuoto, ordinatissimo e la signora Hudson compra 3 cose con un cestino dotato di display...

    Trasponiamolo in Italia: intanto i cestini con display sarebbero rotti o rubati :-)

    Mi immagino la scena: sabato pomeriggio, supermercato stipato di gente, sembra di essere agli autoscontri... carrelli giganteschi, pieni traboccanti di prodotti e magari uno o due bambini a seguito che urlano e scappano...

    No... non credo che possa funzionare... ma forse e' meglio cosi' ;-)

    RispondiElimina
  2. Me lo sono sempre chiesta anch'io come sarà il supermercato futuro..E se ci sarà..Le vecchie botteghe hanno chiuso i battenti da un pezzo..Faranno la stessa fine i supermercati?
    Buon anno da Nani e Lolly!

    RispondiElimina
  3. Chi vivrà, vedrà.

    E intanto buon 2012, Gunther!

    RispondiElimina
  4. Il super è ungran comodo ma, vai a mettere quanto è bello il rapporto negoziante-cliente!Vedremo..del resto siamo noi che muoviamo i consumi no?
    BUON ANNO GUNTHER!
    Un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  5. Tanti cari auguri anche a te!
    Il mio negozio era sotto il nome di " sig.ra Teresa" :)

    RispondiElimina
  6. Chi sa ...sono proprio curiosa come sarà?! Troppo tecnologico non mi piace !
    Auguri di Buon Anno ,che sia sereno e ricco di soddisfazioni !

    RispondiElimina
  7. A fa un pò tristezza l'idea di fare la spesa on line. Sarà che mi diverte e mi rilassa tanto andare al supermercato e girare con il carrello alla ricerca delle offerte e delle novità. Sono antiquata, lo sò :)
    Buon Anno Gunther!

    RispondiElimina
  8. Purtroppo c'è sempre meno il rapporto con le persone...siamo già alle casse automatiche, dove facciamo tutto da noi senza interagire con altri! mah!Vedremo! :)
    ...intanto ti auguro un felice 2012, a te e alla tua famiglia! ciao

    RispondiElimina
  9. tantissimi auguri anche da paaarte mia :
    ):))

    RispondiElimina
  10. Molto interessante il filmato, non mi sembra poi così distante questo tipo di supermercato... io continuo a preferire i piccoli negozi di fiducia in cui ogni prodotto ha una propria provenienza ed una tracciabilità ben chiare. Bisogna soltanto sperare che nel prossimo futuro questo tipo di esercizi riescano a sopravvivere!
    Caro Gunter, ti faccio gli auguri più cari per un 2012 felicissimo e pieno di "abbondanza"!
    A presto. Deborah

    RispondiElimina
  11. Sembra un po' lo scenario che avevo visto in un film, Minority Report, in cui si entra ai grandi magazzini e si viene scannerizzati per il riconoscimento, quindi si viene affiancati da una personal shopper di fiducia. Virtuale, ovviamente. Mmmmh, mancherà poco che anche il cibo diventerà virtuale: saranno in grado di inventare l'esperienza sensoriale del gusto attravero fibre ottiche o simili? ;)

    Buon anno, a presto!

    RispondiElimina
  12. Io spero che, se questo sarà il futuro, resterà comunque uno spazio anche per la bottega tradizionale. Mi sembra così "freddo" fare la spesa tecnologica! Tanti tanti auguri per un 2012 ricco di serenità e di cose belle. Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Gunter io quoto il messaggio di Nutella in cima. Anche secondo me queste nuove tecnologie non reggono all'assalto del Sabato mattina..

    Però trovo molto stimolante progettare il supermercato del futuro (un tempo si sarebbe detto "del 2000"), anche se i consumatori sono ascoltati molto di rado, per non dire mai...

    Buon 2012 e grazie per tutti gli articoli del 2011!!!

    :-)

    RispondiElimina
  14. Gunther, io sono all'antica...mi verrebbe da rimpiangere il Sig. Everaldo.
    Tantissimi Auguri di Buon Anno 2012e Grazie per tutto quello che mi fai conoscere.
    Virginia

    RispondiElimina
  15. Che incubo!
    Magari mentre varchi la soglia del super c'è pure una bilancia che verifica se hai esagerato con i bagordi e necessiti di qualche restrizione alimentare....magari è compreso pure un navigatore che ti indirizza allo scaffale dei prodotti dietetici, scelti apposta per te!
    Scapperei all'istante..... direi che almeno il diritto di informarci e scegliere in autonomia dovremmo riuscire a mantenerlo....oppure no?!!

    mille auguri Gunther...anche di più!

    Fabiana

    RispondiElimina
  16. Noi preferiamo il supermercato tradizionale, le botteghe ormai sono sparite, stessa sorte anche per i supermercati? Un futuro eccessivamente tecnologico e poco a misura d'uomo sinceramente non ci piace!
    Un abbraccio e tanti auguri di Buon Anno!!!!
    Sabrina&Luca+Alice Ginevra

    RispondiElimina
  17. Io la spesa tecnologica non riesco proprio a farla!!!!!
    Felicissimo Anno Nuovo!!!!!!!
    Un abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  18. Tantissimi auguri Gunther!!!!! ti auguro uno splendido 2012....
    In quanto al destino dei supermercati...mah, non so, io sono sempre in attesa di qualcosa che ci faccia retrocedere un pò......mi sa che stiamo perdendo di vista troppe cose vitali ! Un bacione

    RispondiElimina
  19. Scusa se non lascio un commento sul tuo post così interessante, ma volevo solo farti tantissimi auguri di un felicissimo anno nuovo!! Dana de' I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  20. Ho immaginato scenari peggiori e fino a quando ci sarà il cibo e magari di buona qualità, sarà un successo... dopo sarà solo la catastrofe! ;)
    Buonissimo anno e anche di più!

    RispondiElimina
  21. tanti auguri anche a te, no io in un supermercato cosi non ci andrei mai a me piace il mercato

    RispondiElimina
  22. buon anno ti auguro un 2012 strepitoso

    RispondiElimina
  23. già... ogni tanto ci penso quando al distributore ti fanno lo sconto self service (che con questi prezzi "sconto" è una parola grossa), al super c'è la cassa automatica e persino in banca, insomma non mi vuole vedere più nessuno! :-)
    Tantissimi auguri di buon anno!!!

    RispondiElimina
  24. Noo non toglietemi il piacere di girare tra gli scaffali a me piace andare a fare la spesa :)) mi sembra cosi triste fare acquisti cosi,andare al mercato e anche un'occasione di socializzare.
    Tanti auguri di un sereno 2012 Francesca

    RispondiElimina
  25. complimenti per i tuoi post , baci e auguri di Buon Anno

    RispondiElimina
  26. Chi lo sa come sara' il supermercato del futuro ? Lo scopriremo solo vivendo, cosi' diceva Lucio Battisti in una sua canzone. Buon 2012 a te a tutta la tua famiglia.
    Daniela.

    RispondiElimina
  27. Buon 2012 Gunther ! Un bacione...

    RispondiElimina
  28. Tanti auguri di buon anno anche a te ^__^!
    Vado a vedere il video ;)!

    RispondiElimina
  29. Mi viene un po' di malinconia, ormai il rapporto di cliente venditore diventa cyber.....che tristezza, troppo bello far due chiacchiere con il salumiere o sentire i gossip di paese nell'edicola-cartoleria.... Non trovi?

    Continua cosi....e buon anno!

    RispondiElimina
  30. quanti cambiamenti in pochi anni.. chissa cosa ci proporra il futuro..
    tantissimi auguri di buon anno!
    vale

    RispondiElimina
  31. Ciao Gunther, io intanto mi tengo stretto ancora per un po' (mi auguro) il negozietto sotto casa mia dove trovo dallo spillo all'elefante...
    Buon anno!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  32. Buon 2012 Gunther!!!! :-)

    Un bacione!

    RispondiElimina
  33. Se questa è evoluzione io preferisco rimanere involuta. Sembra una personalizzazione degli acquisti, in realtà io ci vedo proprio il contrario, affiancato ad un bombardamento pubblicitario senza requie!
    Sarò controcorrente, ma non mi piace per niente.
    Tantissimi auguri per il nuovo anno Gunther!

    RispondiElimina
  34. Interessantissimo questo tuo post, come tutti del resto. Il fatto che tendano a mettere sempre più casse automatiche è per diminuire sempre di più le perdite e che fare se non tagliare sul personale? Ovvio, si taglia doppiamente sul personale!
    Il filmato sul supermercato del futuro è così prossimo che non mi mette paura, ma mi fa pensare che l'altra faccia della medaglia è questa ricerca del mercato sotto casa, del km 0, del contatto umano con l'esercente, sono due fenomeni che stanno viaggiando di pari passo anche se non ce ne rendiamo ancora del tutto conto. E' fantastico il supermercato, anzi l'ipermercato!E' una Babilonia di profumi, sapori e colori, entri con una lista e ne esci con molto altro...in questo poi l'IKEA è eccezionale e anche in alcuni ipermercati l'idea di mandarti al piano superiore per poi scendere al piano inferiore dove ci sono gli alimenti sta prendendo piede. Nonostante il mio utilizzo di molta tecnologia negli acquisti, ma semplicemente perchè spesso incluse le spese di spedizione effettivamente si spende meno, per molti acquisti alimentari sono nel secondo gruppo, in quello che cerca la filiera corta ragionevolmente, che cerca il km 0 altrettanto ragionevolmente. Staremo a vedere, è sempre bello lasciarsi sorprendere! Vado fuori argomento apposta per dirti che ho visto uno spot per la Nutella sulla Tv austriaca (o tedesca) e pur non capendo il tedesco ho capito il grosso del messaggio...e ho pensato a tutti i tuoi posts in merito!
    In attesa dell'Epifania rinnovo i miei auguri a te e ai tuoi cari!

    RispondiElimina
  35. Ciao Gunter, ho letto proprio in questi giorni mi sembra su Focus di questo sistema, già in uso in Giappone, mi sembra! Credo che ognuno di noi abbia esigenze diverse, quindi basta saper scegliere il caro vecchio negozio, oppure questi tecnologici sistei, bha! Io per ora preferisco vedere e toccare.... intanto tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  36. inquietante. Tanti auguri di Buon Anno!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi