giovedì 7 febbraio 2019

Mangiare con le mani è più naturale? Mangiare con le mani aiuta a perdere peso?

Chiara C Livorno: è vero che mangiare con le mani è più naturale?
Daniela L, Gaeta: mangiare con le mani aiuta a perdere peso?

Che vi hanno fatto di male le posate? C'è in generale una richiesta di naturalità a tutti i costi, che porta a considerare positivo tutto quello che è "naturale" e negativo tutto quello fatto dall'uomo.

Questa porta a a non considerare l'evoluzione dell'uomo rispetto agli altri essere viventi sulla terra, l'uomo è la specie che si è più evoluta.

Ragionando per assurdo può considerarsi più naturale comunicare con il suono del tam tam ma tutti utilizziamo il cellulare, anche i naturalisti più convinti!

Se è più naturale andare da Milano a Roma a piedi preferiamo prendere il treno o l'automobile, c'è perfino chi ci va in aereo.

Io penso che sicuramente alcuni gesti possono essere più istintivi nella natura dell'uomo, forse tra questi anche mangiare con le mani ma mangiare con le posate e in particolare con la forchetta è più evoluto e più culturale.

Poche cose in vita mia mi hanno creato imbarazzo, tuttavia ricordo una tenda berbera ai confini del deserto dove sono stato invitato a condividere il pasto, un momento di grande convivialità, tutti attingevano nello stesso piatto, si preparavano il boccone con le mani prima di metterlo in bocca, non mangiare equivaleva ad una offesa e cercavo d'imitare quello che facevano gli altri commensali.

Potrà sembrare strano nel mondo su 7,5 miliardi d'esseri umani ci sono ben 3 miliardi e mezzo che mangiano con le mani, pensate che nel Medioevo mangiare con le mani era una consuetudine diffusa in tutti i livelli sociali, solo nel Rinascimento comparvero a tavola cucchiai e coltelli.


L'uso della forchetta

A portare la forchetta in Italia o forse per meglio dire a riportare la forchetta nel 1075  fu la principessa Teodora Ducas, moglie del doge Domenico Selvo e sorella dell' Imperatore di Bisanzio Michele VII Ducas.

Si narra che nelle case aristocratiche romane era in uso la forchetta  con due rebbi, con l'avvento dei barbari questa consuetudine scomparve ma venne conservata dai Bizantini nella corte dell'Impero Romano d'Oriente.

A diffondere la forchetta o per lo meno la forcella come veniva chiamata, in Europa fu Caterina de 'Medici che portò in Francia l'uso della forchetta, ma si diffuse a livello più generale solo nel XVIII° secolo con la nascita delle primi ristoranti.

Penso che l'uso delle posate e più in generale della forchetta abbiano contribuito a migliorare la civiltà oltre che  l'igiene.


Mangiare con le mani fa dimagrire

Toccare il cibo con le mani sicuramente attiva il senso del tatto, rimanda delle informazioni al cervello sul cibo, informazioni che possono arrivare anche all'apparato digerente a parte questo non c'è nessuno studio in merito che dimostri che mangiare con le mani fa perdere peso.

Tuttavia ho avuto modo d'osservare che mangiare con le mani rallenta il tempo del pasto, una delle abitudini più comuni delle persone obese è la velocità del pasto e la cattiva masticazione, sappiamo che il tempo affinché il messaggio di sazietà dalla bocca e dallo stomaco arriva al cervello impiega venti minuti, conosco persone che mangiano in 5 minuti.

Si potrebbe dire che mangiare con mani, preparare il cibo con le mani, fa perdere del tempo e unito a una buona masticazione è più facile che il senso di sazietà possa arrivare al cervello con dei tempi più corretti e che questo indirettamente possa incidere sul senso di sazietà, sulla quantità del cibo ingerito e di conseguenza della calorie accumulate.


Sintesi:

Mangiare con le mani in alcuni casi può essere più istintivo è più piacevole, ci riporta alla fase orale della nostra infanzia, non del tutto perso dalla nostra memoria, il successo del finger food in qualche modo coglie quest' aspetto.

Ricordiamoci che di naturale ci sono solo i sassi, tutto il resto è stato trasformato dall'intelligenza e dall'abilità dell'uomo.

Ogni popolo ad ogni latitudine e clima ha creato una propria cultura alimentare che si è evoluta in base alle condizioni ambientali e culturali (incluso lo stare a tavola come per esempio l'utilizzo delle bacchette in Cina).

Anche se non c'è alcun rapporto tra mangiare con le mani e perdita di peso, può essere utile come invito ad un maggiore lentezza durante il pasto, a darsi del tempo per assaporare il cibo ed avere una buona masticazione.

Mangiare con le mani può essere naturale ma mangiare con le posate può essere simbolo dell'evoluzione della civiltà e della cultura di un popolo.

Post correlati:
Masticare ci aiuta a mangiare meno

4 commenti:

  1. Storia della forchetta! E il cucchiaio? Comunque, tra mangiare con le mani o con la forchetta c'è pure la via di mezzo come fanno i bambini che prendono con la mano, fissano sulla forchetta e portano in bocca, oppure pungono con la forchetta, prendono in mano e portano in bocca! :-)))

    RispondiElimina
  2. Io uso le posate, non amo molto prendere il cibo con le mani.
    Buon fine settimana ^_^

    RispondiElimina
  3. Ci sono alcune cose che secondo me proprio con le mani no. Dimmi tu come si può mangiare un risotto con le mani. Certo non mi metto a sbucciare la frutta con il coltello, o mangio la pizza prendendo la fetta con le mani, ma ti voglio vedere a mangiare un'insalata condita con olio e aceto con le mani.

    RispondiElimina
  4. Io detesto mangiare con le mani, odio che si sporchino, uso le posate anche per la coscia di pollo o per o crostacei, non capisco quale sia la difficoltà, uso le mani giusto per la frutta e solo se sono sola, sennò posate anche qui. Le mani solo per mangiare le succulente costine (assado) per forza di cose, ma mi da fastidio. Secondi me con le mani si mangia di più. Si può portare alla bocca maggior quantità di cibo, io penso. Buon week end Günther 😉

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'identità saranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno cancellati.