giovedì 29 settembre 2016

Le acque vegetali: acqua di betulla

Le acque vegetali sono questa nuova categoria di bevande a cui viene sempre più avvicinato il concetto di naturale, hanno di fatto soppiantato le bevande d'acqua psicosomatiche, la più famosa è stata neurorgasm, l'acqua che aiutava e favoriva l'orgasmo ma anche l'acqua fattisnella e l'acqua fattifurba hanno avuto il loro grande attimo di notorietà.

Ora invece è il momento delle acque vegetali quelle acque che ricavano dalla linfa degli alberi, dove il concetto di naturale è più dirompente, abbiamo già conosciuto l'acqua di sciroppo d'acero, come anche l'acqua di bambù, in arrivo l'acqua di aloe, l'acqua di riso, l'acqua di carciofo, l'acqua di cactus, per non farci mancare nulla. La maggior parte dovrebbero essere ricavate dalla linfa ora sul riso, avena e carciofo ho qualche perplessità, sarà l'acqua delle risaie, la rugiada del carciofo

A chi sono rivolte le acque vegetali? A quelli che si bevono tutto, dai superfood ai superdrink, ricordo davanti a me, non faccio nomi una giornalista del Corriere, quella con la faccia a pagnotella, che in un pasticceria del centro, la mattina alle dieci dopo avere mangiato dieci bignè allo zabaione, 1 tiramisù, 1 croissant con formaggio e prosciutto, mi porti da bere solo acqua di cocco, l'unica acqua che mi disseta e mi disintossica! E ti ci vuole tutta la Polinesia, tesora per disintossicarti.

Penso che abbiate capito il target a cui è rivolta l'acqua di betulla.


Potrà sembrare strano ma l'Acqua di Betulla, o meglio la linfa dell'albero della betulla, era piuttosto nota gia nel Medioevo, nel XII° secolo nei conventi la linfa della betulla veniva adoperata con problemi di calcolosi renale e come rimedio per l'ulcera.

Più tardi nel 1561 e nel 1569, Pietro Andrea Mattioli, medico e botanico italiano nei suoi scritti riassume le proprietà della linfa di betulla, si sofferma sulle le proprietà drenanti in particolare per i reni.

Possiamo dire che storicamente alla linfa di betulla sono state attribuite molte proprietà curative dai brufoli ai reumatismi, dalla cellulite all'infertilità, comuni anche a molti altri prodotti naturali.

In realtà la linfa potrebbe contenere saponine triterpeniche (fino al 3-4%), glucosidi e polisaccaridi che possono contribuire ad avere un effetto drenante dei liquidi in eccesso, delle scorie azotate e secondo alcuni naturopati favorirebbe anche l'abbassamento del colesterolo ematico (fonte wikipedia).

Contiene anche sempre secondo fonti farmaceutiche acidi della frutta (come l'acido citrico), 17 amminoacidi e minerali come calcio, potassio, magnesio, fosforo, zinco, manganese, ferro, cromo, selenio, cobalto, oro, silicio, rame e litio ovviamente in piccole anzi piccolissime quantità.

L'acqua di betulla in commercio contiene più manganese, potassio e magnesio, viene consigliata per un azione depurativa in associazione con un alimentazione disintossicante.



Attenzione da non confondere la linfa di betulla con succo di betulla fatto con acqua in cui vengono messe a macerare le foglie di betulla e lo zucchero di betulla (xilitolo) oppure lo sciroppo di betulla che in Canada si usa e si ricava come lo sciroppo d'acero.

Si tratta di una bevanda molto nota oltre che nei paesi scandinavi, in Russia, Latvia, Estonia, Lituania, Polonia, Rep. Ceka, dove al'uso medico si alterna all'uso cosmetico, sulle cui proprietà non c'è alcuno studio svolto di recente.  

L'acqua di linfa di betulla come materia prima arriva per la maggior parte dalla Finlandia, paese ricco di boschi di betulla, ogni albero rende 25 litri di linfa all'anno, ma potenzialmente da tutto l'Est Europa.

Volendo fare l'avvocato del diavolo dal momento che è un prodotto se non raro almeno limitato, lo si raccoglie solo due volte all'anno per 15 giorni, tutta questa distribuzione nel mondo dall'Australia al Giappone, se la domanda aumenta, come aumentare la produzione?.

Personalmente penso che magari ci sia linfa di betulla ma in una certa percentuale, tutte le aziende sostengono che è un acqua rinfrescante (tutte le acque che tieni in frigorifero sono rinfrescanti) con un leggero sapore dolce (sovente zuccherate con lo xilitolo) più una curiosità di degustarla che altro, il prezzo e per la confezione di 33 cl 3,90 euro, in pratica 11,70 euro a litro!

Sarà rinfrescante e dissetante ma è cara costa tre / quattro volte in più di una spremuta d'arancia e molto di più di un acqua Sangemini o di un acqua di Montecatini, se vogliamo citare delle acque dalle proprietà riconosciute, d'altronde se devi disintossicarti stai a guardare il conto in banca?

Se proprio siete sicuri di volete saperne di più: Byarozavich, Sealandbirk, Sibberi, Sapplife, Belseva


15 commenti:

  1. Quante acque e decisamente care, ma la vecchia acqua non la beve più nessuno? Magari riproponendola in una nuova veste... chissà forse depurerebbe anche lei. Ma io non sono un medico e nemmeno altro di attendibile. Bell'articolo. Grazie Ciao stefania
    Tra monti, mari e gravine

    RispondiElimina
  2. Quasta è proprio uno di quei prodotti che neanche guardo quando sono al supermercato. Ma vedo che c'è un sacco di gente che si fa irretire da queste cavolate

    RispondiElimina
  3. Eh dai Gunther che sti lì a guardare il pelo nell'uovo? Cavolo se è cara ... io sono sempre molto dubbiosa di fronte a queste acque miracolose ... però di secondo nome faccio "Tommaso" e allora ..

    RispondiElimina
  4. Meglio un buon bicchiere di vino (il prezzo è quello) e poi tanta buona acqua del... rubinetto!

    RispondiElimina
  5. Ho letto con interesse, visto che proprio non ne sapevo niente di queste acque, ti ringrazio per la chiarezza delle spiegazioni e per la sempre utile conoscenza......ma continuo a bere acqua!!!
    Baci

    RispondiElimina
  6. intanto..nemmeno la conoscevo ..e..
    nemmeno vorro' conoscerla Ora..preferisco
    l'acqua del mio rubinetto!!
    Grazie comunque sempre x le informazioni!!

    RispondiElimina
  7. non conoscevo l'esistenza di queste acque. ma ora voglio saperne di più e non escludo la possibilità di provarle, tutt'altro. Grazie, buona serata.

    RispondiElimina
  8. ti ringrazio per le info,mai sentita l'acqua di betulla...credo di poterne fare a meno

    RispondiElimina
  9. Acqua di betulla.... anche io come ha già detto qualcuno, preferisco un buon bicchiere di vino e acqua del rubinetto :-D grazie per le info! ho trovato tanti articoli utili nel tuo blog! grazie e buona settimana!

    RispondiElimina
  10. Pure io non ne conoscevo l'esistenza... non sanno più cosa tirare fuori dal cilindro....

    RispondiElimina
  11. ...un bel bicchiere d'acqua fattifurba :)
    Non ci posso credere!! Come sempre grazie per le informazioni!!
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  12. ahahah, Gunther, l'acqua delle risaie sarebbe fantastico se scoprissimo che ha proprietà curative, magari anche con dentro qualche zanzara macerata :) Comunque, io penso che questi prodotti sono solo delle cavolate e che la gente se vuole disintossicarsi deve imparare a mangiare sano e corretto. Un pò di impegno ci vuole! la pillola magica o la bevanda magica non esistono ;) E poi come dici tu, quand'è che le persone cominceranno a ragionare anche in termini di sostenibilità???? Non basta essere arrivati fino a qua per far riflettere? Boh...vai a capire...

    RispondiElimina
  13. Ahahaha sei mitico, veramente fortissimo. <3 L'ho vista e anche comprata, ti dirò.. ma solo per effetto curiosità. Ancora non riesco a stare lontana dalle cose curiose, strane, dell'altro mondo :D Effettivamente anche io propenderei per un po' di acqua 'fattifurba' che diventi snella in altro modo. ;) Sei una carezza per l'anima. Un abbraccio amico mio!

    RispondiElimina
  14. Come sempre un'analisi divertente, impietosa e realistica supportata da una corretta informazione. Grazie per le info, hanno rafforzato le mie convinzioni su questi e più in generale su tutti i prodotti che vengono immessi sul mercato con grande enfasi ma alla fine, come dici tu, è solo una questione di business ...

    RispondiElimina
  15. quante informazioni utili, io questa acqua non la conoscevo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi