giovedì 9 aprile 2015

Paracetamolo nessun effetto per i dolori alla schiena?

I farmaci con paracetamolo sono tra i farmaci più prescritti in caso di dolore alla schiena associati osteoartrite, un nuovo studio recentemente pubblicato sul British Medical Journal, mette di discussione questa prescrizione sostenendo che sembrerebbe essere efficace quanto il trattamento di un placebo.

Lo studio in realtà su tratta di analisi di ben 13 studi sull'efficacia del paracetamolo per i dolori lombari e il dolore delle articolazioni, con la partecipazione di 3.541 pazienti. 

Nell'analisi sono state inclusi diversi parametri come la riduzione del dolore, riduzione dell'handicap, il miglioramento della qualità della vita, compliance all'adesione al trattamento prescritto. 
Sembrerebbe che gli unici miglioramenti previsti sia la diminuzione del dolore al ginocchio.

Il paracetamolo è da diverso tempo in discussione un altro studio britannico pubblicato su Annals of the Rheaumatic Diseases, metteva in guarda dagli effetti collaterali del principio attivo nel lungo periodo come il rischio di malattie cardiovascolari e ictus.

Tutti gli antidolorifici hanno degli effetti collaterali abbastanza importanti per questo vengono prescritti solo nel caso di bisogno, di momenti acuti di dolore.

Bisogna però dire che molti specialisti indicano che il migliore modo per trattare l'osteoartrite è un peso ragionevole con una dieta individuale unita al movimento fisico, in particolare l'attività fisica sembra la migliore terapia, che diminuisce gli episodi di forte dolore sia nel breve periodo che nel lungo periodo.

Per assurdo la migliore terapia è il movimento fisico.

Gustavo C Machado, Chris G Maher, Paulo H Ferreira, Marina B Pinheiro, Chung-Wei Christine Lin, Richard O Day, Andrew J McLachlan, Manuela L Ferreira, "Efficacy and safety of paracetamol for spinal pain and osteoarthritis: systematic review and meta-analysis of randomised placebo controlled trials" British Medical Journal

16 commenti:

  1. guarda posso dirti che il movimento aiuta e tanto, non risolve ma aiuta. buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  2. Le medicine li prendo solo in vasi estremi quando non se ne può più, per grazia di Dio e spero di non aver bisogno. Speso si prendono per una cosa e te ne vengono tanti altre malattie. Non auguro a nessuno di essere nella situazione di farne uso !

    RispondiElimina
  3. trovo curioso che arrivino adesso con uno studio.....io ricordo che all'università mi dicevano che il paracetamolo era un antipiretico con attività collaterale lieve di antidolorifico.....poi che venga usato tanto e soprattutto in gravidanza perchè si preferisce non dare antidolorifici di nome e di fatto, è un altro paio di maniche!
    ciao e buona serata
    raffaella

    RispondiElimina
  4. concordo il movimento è di gran lunga la migliore cura!!!

    RispondiElimina
  5. io posso solo parlare per la mia esperienza, e per la mia patologia che è facendo un sunto molto stringato: discopatia grave (circa una dozzina) osteoartosi sia lombare che soprattutto cervicale, restringimento del canale midolare, e altre cosucce. Bene: magari il paracetamolo servisse anche solo a lenire un pochino il dolore! quando è acuto vado a celebrex (ma ho provato, prescritto ovviamente) targin, contramal (e sono allergica) arcoxie per citarne solo tre. Per il movimento per me è un: ni. nel senso troppo movimento aumenta il dolore dovuto alla concausa che è la fibromialgia, e le contratture varie e diramazioni (gambe, piedi, spalle, mani... ovunque insomma) ma se si sta fermi è peggio. Per me, ripeto, per quanto riguarda me, vale una via di mezzo molto soft, ossia: camminare in pianura e nuoto tipo boa... a rana lenta insomma. lo so,.. sono da buttare Gunther :.( Però voglio aggiungere una cosa importante: dopo tot fisatri, osteopati, chiropratici ecc ecc (mi manca la curandera mexicana ma ci andrei...) l'unica terapia che mi ha dato sollievo e beneficio sono le iniziezioni intravertebrali / extravascolari di ozonoterapia fatte all'ospedale di Candiolo (sì.. quello dei tumori) medici meravigliosi. spero che il mio contributo personale serva. baci ciao

    RispondiElimina
  6. ....se pensiamo che la tachipirina viene data anche ai bambini e la base è il paracetamolo.... personalmente non sopportando altri antidolorifici l'ho presa ma anche a 1000 non mi apporta alcun beneficio e anzi mi disturba il fegato. Conclusioni mi tengo i dolori non potendo prendere nulla. faccio nuoto che aiuta e cerco di tenere il peso 167 x 64 kg x 71 anni .
    Consiglio a tutti il movimento il nuoto in particolare. Buona serata.

    RispondiElimina
  7. il giusto movimento e una corretta alimentazione per non ingrassare e non gravare ancor di più sulla spina dorsale, tutto il resto è fortuna....Buon we

    RispondiElimina
  8. Anche io ti parlo per esperienza personale. Con la schiena ci soffro da anni, ho forti dolori e spesso mi blocco del tutto. Con i medicinali si risolve pochissimo, se non temporaneamente. Mentre ho trovato un grosso ma grosso giovamento con la semplice camminata: 1 ora al giorno a passo veloce è bastato per stare nettamente meglio!

    RispondiElimina
  9. Ciao, Gunther.
    Porto anche la mia esperienza per supportare la tesi dell'inefficacia del paracetamolo per alleviare i dolori alla schiena: due anni fa rimasi vittima di una lombaggine che mi perseguito' per un lunghissimo mese. Dolori intensi giorno e notte; tachipirina 1000 equivalente a bere acqua fresca.

    RispondiElimina
  10. Il movimento e una giusta postura anche nel stare seduti credo aiutino molto , è smpre un piacere passare di qua ciao

    RispondiElimina
  11. Ciao,
    purtroppo quando si ha mal di schiena c'è poco da fare..noi in famiglia ne soffriamo parecchio purtroppo..
    Buon week end ciao

    RispondiElimina
  12. Sempre di una saggezza disarmante , e fortunatamente qualche verità viene a galla ! ciao Gunther e grazie !

    RispondiElimina
  13. Sai che sono perfettamente daccordo con questo studio? Penso ti ricordi bene il mio problema alla schiena, che a quanto pare è fatta di carta pesta, e al di là del fatto che ho una specie di allergia al paracetamolo, è davvero acqua fresca per me. La miglior cura confermo, è un giusto peso e tanto movimento. Il problema qual'è? Che se sei bloccato non puoi fare proprio nessun movimento e quindi come fai a rimetterti in moto? Un bel dilemma ...

    RispondiElimina
  14. Si, concordo con Edvige, il nuoto è un vero toccasana per la schiena.... in quanto al paracetamolo penso che funzioni da persona a persona...

    RispondiElimina
  15. Tornando all'argomento nuoto, che anni fa veniva consigliato ai ragazzi afflitti da scoliosi, il mio trainer in palestra mi ha detto che, da recenti studi, il nuoto potrebbe addirittura peggiorare il problema. Qualcuno ne sa di piu'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è vero, una ricerca del 2013
      sembra che il lavoro che si fa in acqua possa peggiorare i problemi alla schiena, quindi non è terapeutico come si è sempre pensato.

      Io non mi intendo d'attività fisica terapeutica, mi piacerebbe che ci fosse on line qualche specialista che risponda

      Vorrei solo distinguere tra attività fisica del nuotatore sportivo di ore tutti i giorni di piscina da chi invece va semplicemente due volte alla settimana per un ora

      io consiglio una visita da un ortopedico come consiglio una vista da un osteopata che potranno fornire le loro valutazioni sui movimenti e attività fisica da fare

      Elimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi