domenica 12 aprile 2015

Il caffè è anti tumore?

Enrica R., Siena : Ho letto in questi giorni su un quotidiano che il caffè è anti tumore e anti cancro, è vero?

C'era scritto anche la marca del caffè? Così chiedo per curiosità! No? Mah

Il caffè come per il passato è stato per il cioccolato, con scadenza regolare si pubblicano articoli sulle proprietà salutistiche del caffè. Si associa il consumo di caffè con la prevenzione di quelle patologie che nell'immaginario collettivo fanno più paura, alzheimer, cancro, parkinson, in quanto non è ancora nota l'eziologia ed il percorso terapeutico può essere senza soluzione.

Per i giornalisti che scrivono sulla pagine della salute dei quotidiani, che avranno anche una laurea in lettere e sapranno Dante, Virgilio e Pirandello a memoria ma scrivere di medicina, richiederebbe un minimo di sensibilità in più.

Per questi giornalisti sembra che la prevenzione dei tumori sia come un minestrone, ci va dentro di tutto e di più, olio d'oliva extra vergine, la cipolla, il cavolo e cavolini di bruxelles, carote, verza e secondo me, visto che ci siete, ci sta bene anche della cotica di maiale, vuoi con tutte quelle molecole che contiene la cotica del maiale non ne ha una che sia contro il tumore?

Questo è quello che i lettori percepiscono delle pagine della salute dei quotidiani.

Con molta probabilità magari avranno anche scoperto una nuova molecola anti tumore nel caffè che in vitro si è rilevata anti tumore, ma nella vita di tutti i giorni quanti caffè bisogna prendere per avere quest'effetto protettivo? Tre caffè al giorno? Cinque caffè al giorno' Dieci? Quindici? Venti? Credetemi anche solo arrivare a dieci è abbastanza difficile!

Dio magari non ci verrà il tumore, ma secondo me ci viene qualcos'altro di sicuro!


Se poi andiamo a guardare i paesi che sono i più grandi consumatori di caffè che sono i paesi nordici come la Svezia o anche il Regno unito, hanno più o meno lo stesso numero di malati di tumore di quelli che ne bevono poco, anzi ne hanno anche qualcuno in più.

Quello che mi chiedo è se ha senso parlare in generale di prevenzione per il solo caffè? Oggi ci sono più di un centinaio di tumori diversi, un conto se parliamo di tumore al polmone, un conto se parliamo di un tumore al seno o un tumore al colon, perchè a seconda del tipo di tumore cambia l'importanza dell'alimentazione, il caffè agisce su tutti?
L'unico tumore dove pare possa esistere una relazione, anche se molto debole con il caffè, è il tumore alla prostata.

Io credo che bisogna avere una maggiore responsabilità, trovo sia fuori luogo esagerare con i benefici del caffè, ma anche del cacao e perfino del cavolo (ricordatevi questa del cavolo perchè torneremo a parlarne a breve), un conto è dire tutti i giorni bere da tre a cinque tazze di caffè non ha effetti negativi sulla salute della popolazione in generale, un conto è dire che può avere effetti protettivi e fare intendere un possibile effetto sulla guarigione nei tumori.

Bisogna avere anche un minimo di rispetto di chi magari adesso sta facendo una chemioterapia, che non è fare una passeggiata al chiaro di luna in bella compagnia.

Il tumore è una malattia multifattoriale: ci sono diversi fattori che possono influenzare il suo sviluppo, alcuni sono genetici, altri possono essere fattori ambientali o comportamentali. In generale lo sviluppo del tumore non è legato ad un singolo fattore, ma una combinazione di diversi di loro.

Più volte ho specificato che la prevenzione dei tumori è un insieme d'azioni, non solo alimentazione ma attività fisica, regole d'igiene e stili di vita, non c'è mai una solo di queste, non c'è caffè, non c'è lampone, non c'è minestrone che tenga.

Per fare un esempio più facile da capire è la stessa differenza che passa tra un assolo di violino e il suono d'orchestra, la prevenzione è più come il suono d'orchestra dove ci devono essere tutti gli elementi di cui noi siamo i direttori.

PS: Chi desidera approfondire ho parlato spesso del legame tra alimentazione e tumore, quello che ho scritto ieri è valido anche oggi.

Un'alimentazione o una dieta può prevenire il cancro al seno?
Esistono alimenti anticancro?
Quando il cancro fa perdere il senso del gusto
Alimentazione e cancro

13 commenti:

  1. Anche io penso che se magari il tumore non arriva, arriverà qualcos'altro. Io più di 2 caffè al giorno non prendo perché non posso, mi fanno più male che bene, perciò in ogni caso, mi affido la mia vita a Dio che Lui sa quello che ho bisogno. Buona domenica !

    RispondiElimina
  2. Adoro la tua ironia e un sorriso stamattina mi serviva per partire col piede giusto
    Oltre ad un buon caffè :)))
    Caffè, tè (verde soprattutto), cioccolato, uova, burro…ciclicamente è vero tutto ed il contrario di tutto.
    Forse meglio affidarsi ad un po’ di buon senso, chè la misura sta bene ovunque!
    Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. Ahhh meno male! Io non bevo caffè :(( Sia mai che era davvero antitumorale ... sarei stata spacciata! Scherzo naturalmente. Io credo che è vero che i giornalisti dovrebbero scrivere con un attimino in più di cognizione di causa ma è anche vero che chi legge dovrebbe documentarsi meglio senza prendere tutto per oro colato. A volte si leggono di quelle cretinate!!! Esistono sicuramente degli alimenti che servono per la prevenzione del cancro, ne ho letto anche qui da te in articoli passati ma la cosa migliore è sempre seguire un pò di buon senso.

    RispondiElimina
  4. ormai è tutto così: contro o pro verso un alimento e sembra esistere solo quello....fosse così semplice saremmo tutti perfettamente sani sempre! riflessioni sempre corrette le tue
    ciao e buona serata
    raffaella

    RispondiElimina
  5. Bello, mi piace molto il paragone tra orchestra e assolo!
    W il buonsenso. E' proprio vero che la maggior parte dei giornali offre articoli di livello scadente o superficiale.

    RispondiElimina
  6. Bene, bene....un' ulteriore motivo per non rinunciare ai miei 4 caffè giornalieri :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao Gunther, come sempre ho trovato i tuoi pensieri molto ricchi di buon senso e di grande gentilezza nei confronti di chi si trova a leggere notizie di quel genere e ha problemi di salute veri e molto seri. Grazie e a presto.

    RispondiElimina
  8. concordo in pieno il tumore purtroppo è una patologia serissima e i giornalisti dovrebbero imparare a pensare bene a quello che scrivono. Comunque non credo che il cardiologo sarebbe d'accordo sui 4 caffè al giorno!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina
  9. buonsenso sempre , evitare gli stress,mangiare un pò di tutto e fare del giusto moto, sarò fuori moda ma per me è il consiglio per vivere bene....caffè? mi piace ma non sto a guardare se serve a prevenire brutte malattie....

    RispondiElimina
  10. ad esempio la gastrite! (mi riferisco alla tua battuta dei 10 caffè al giorno) e chi l'ha detto che quei signori giornalisti per la laurea abbiano davvero studiato? o magari, al contrario, hanno studiato troppo e si sono rimbecilliti, o forse la ditta X di caffè, piuttosto che la ditta Y di cioccolato allunga la mancetta... eh lo so oggi sono sarcastica. Ma vedo che pure tu.... :-) Smack

    RispondiElimina
  11. Di certo se lo si prende a piccole dosi senza esagerare fa solo che bene..come un po' tutto alla fine.. :-))
    Io 1 al giorno,massimo 2..

    Buona domenica ciao

    RispondiElimina
  12. concordo davvero, ogni tot di tempo esce il "cibo miracoloso" di turno.. ma se poi riflettessero di più farebbero più figure invece di divulgare notizie e poi smentirle con contraddizioni... sicuro è che con un solo caffè al giorno io sono iper attiva, se ne bevessi di più non mi fermerebbe più nessuno fino all'infarto!

    RispondiElimina
  13. Il troppo stroppia come si diceva e per me niente più caffè e neanche cavolo (per certi versi, mi spiace più per il cavolo)
    Ciao Isabel

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi