lunedì 27 ottobre 2014

Mangiare in compagnia fa ingrassare?

Valeria L.: ho letto su alcuni quotidiani che mangiare in compagnia ingrassa, è vero?

Ahimè l'ho letto anche io, si fa riferimento a uno studio pubblicato sulla rivista Appetite sul controllo emotivo a tavola, poi le giornaliste malate di DCA disturbo del comportamento alimentare, lo hanno fatto diventare "mangiare in compagnia ingrassa", come se ingrassare dipende da un pasto o dal tipo di compagnia, mentre invece se siamo soli a casa davanti alla televisione, restiamo magri? 

Togliamo il campo da qualsiasi fraintendimento non si ingrassa perché una volta si va fuori a cena in compagnia, l'ingrassare o il dimagrire non è legato a un momento della giornata o ad un singolo pasto, anche se sono in molti a pensarlo, perché bisogna sempre pur dare la colpa a qualcun altro o a qualche cosa d'altro.

L'obesità ha cause multifattoriali ma non è che se usciamo una sera a cena con amici ingrassiamo di dieci chili, sono chili che acccumuliamo in un arco di tempo molto più lungo e magari quella cena non incide più di tanto.

Lo studio più che altro mette l'accento sul fatto che quando si esce in compagnia con persone sovrappeso e obese, ci si fa influenzare di più dal loro comportamento e si tende a mangiare di più o per lo meno si tende ad avere meno controllo sui propositi della propria dieta.


Secondo Mitsuru Shimizu, psicologo che ha condotto lo studio, l'obiettivo di mangiare in modo sano si disattiva quando siamo in compagnia di una persona in sovrappeso.

Personalmente ha un interpretazione un po' diversa, è possibile che quando si è in compagnia si è più contenti e si tende a mangiare qualcosa di più per il piacere di condividere il tempo del pasto con qualcuno e fare due chiacchiere.

Lo psicologo americano John de Castro, in uno studio di diversi anni fa dimostro che ci sono alcune persone che tendono a mangiare di più in compagnia, ci sono donne che quando sono a cena con un uomo mangiano il 13% in più, quando invece si mangia con amici o con i propri familiari si mangia di più dal 22 al 23% e che queste percentuali aumentano a seconda del numero, io allora che tutte le sere mangio a casa mia e siamo in otto sono condannato all'Obesità?

No assolutamente no, perché può non dipendere dal numero dei commensali, si possono fare scelte diverse, per esempio se si fa fuori a mangiare la pizza nessuno impedisce di ordinare una pizza margherita invece di una 4 formaggi o un tiramisù doppio al posto di una macedonia se siamo a dieta ipocalorica.

Secondo alcuni ricercatori le scelte al ristorante sono condizionate dal bisogno d'unicità, si tende a ordinare le cose tutte uguali, anche se io quando vado spesso a mangiare fuori vedo più persone allo stesso tavolo ordinare piatti diversi, può essere una tendenza ma non in modo assoluto.

Sicuramente la compagnia può influire sulle scelte di qualità e di quantità ma non necessariamente che questo poi incide sui chili di troppo è difficile da dire, poiché dipende da quanto si consuma e questo è soggettivo e non uguale per tutti.


Questa ricerca però non mi piace in quanto come è avvenuto in passato viene utilizzata in modo distolto associando la compagnia ai chili di troppo, come se la solitudine fosse una virtù per restare magri, gli amici non vogliono dire solo calorie ma affetto, complicità, solidarietà.

Io negli amici non valuto il peso, l'unico strumento che valuto è quello dell'affetto e della sincerità e delle affinità elettive.

Settimana scorsa sono stato fuori a mangiare con alcuni amici, dopo una serie di sei antipasti, mentre loro sono passati ad un secondo piatto io ho preferito fermarmi perché mi sentivo sazio, è sentire il senso di sazietà che fa la differenza perché anche se controllate il cibo ingerito mangiando da soli, se non vi sentite sazi iniziate a mangiare altri alimenti ed è perfettamente inutile mangiare da soli.

Sintesi: ingrassare o dimagrire non dipende dal numero dei vostri amici, dalla loro taglia, da quante volte andate a mangiare fuori, se andata a mangiare con un amica in sovrappeso non diventerete sovrappeso anche voi perché l'obesità è si una malattia ma non è l'influenza, ma secondo voi andare a mangiare fuori con un amico e un amica sovrappeso o obesa, fa ingrassare?

Riferimenti:
Mitsuru Shimizua, Katie Johnsonb, Brian Wansinkb "In good company. The effect of an eating companion's appearance on food intake ?" Appetite

11 commenti:

  1. certo che se quando vai fuori con gli amici mangi a sproposito la bilancia se ne accorge se invece come te una persona sa darsi un limite...mangiare e bere in compagnia è bellissimo!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  2. È bellissimo mettere le gambe sotto il tavolo in buona compagnia!!!

    RispondiElimina
  3. la penso esattamente come te, non credo proprio che uscire con gli amici faccia ingrassare. ^_^ciaooooooo

    RispondiElimina
  4. Mio marito dice che si ingrassa anche guardando il cibo, pensa che str...*** no? secondo me lo dice perchè io guardo (molte) trasmissioni alla tv ovviamente dedicate al food e lui scassa (lui politica sai che divertimento!) tanto leguardo lo stesso (visto che ingrasso anche se mi bendo occhi e bocca :-)) baci

    RispondiElimina
  5. Secondo me no, basta saper mangiare con moderazione, sia a casa che fuori ! :)

    RispondiElimina
  6. A me sembra un po' assurdo. Perchè invece stare in casa da soli e magari depressi fa bene alla linea? secondo me ci sono casi in cui si rischiadi mangiare molto di più quando si è a casa da soli senza che nessuno possa vedere cosa facciamo, rispetto a quando siamo a tavola con amici. So di persone che quando sono fuori si contengono mentre quando sono da soli fanno fuori un sacchetto di biscotti.
    Ovvio che se ceni fuori tutti i giorni e mangi antipasto, primo, secondo, dolce magari ingrassi, ma anche se te ne stai a casa e ti fai fuori due pacchetti di patatine davanti alla TV

    RispondiElimina
  7. Concordo con le considerazioni di Elena sopra riguardo a chi è in casa, vd. "casalinga" che spilucca ad ogni momento etc.
    La convivialità, certo, con gli amici chiacchierando si può mangiare di più oppure ad una riunione familiare, sono occasioni speciali dove si condividono i piatti più ricchi. Basta contenersi il pasto successivo o saltarlo, viene da sé se non si è degli impenitenti!
    mi fa sorridere l'idea della ricerca sul "bisogno di unicità" che ci fa ordinare uguale, basta chiedere ad un cameriere di pizzeria, per quante pizze ci siano in lista ad ogni ordinazione vengono fatte un sacco di richieste e modifiche, mi sembra che sia una regola che non somiglia molto a noi "particolarissimi italiani", cosa dite?

    RispondiElimina
  8. Secondo me basta saper mangiare con moderazione, io penso invece che le persone sole tendano ad ingrassare , magari non solo perchè mangiano cibi sbagliati, ma anche per colmare il vuoto delle solitudine , ovviamente questo è il mio pensiero . Un saluto, Daniela.

    RispondiElimina
  9. se devo proprio ingrassare preferisco farlo perchè sono stata troppo spesso a mangiare fuori piuttosto che a casa ...ma a casa mia si mangia bene e allora?Una cena con gli amici non incide più di tanto sono le brutte abitudini giornaliere che fanno aumentare di peso e la cosa che maggiormente incide è lo stress, quello è più pericoloso di tutto !

    RispondiElimina
  10. Ottimo intervento. Quello che ho apprezzato di più è che giustamente fai notare il carattere multifattoriale dell'obesità scansando il rischio di cadere nel facile tranello dell'individuare una causa o un comportamento specifico.
    In questi casi non bisogna demonizzare il cibo ma prenderlo per quello che è, un mezzo per stare bene.
    :-)

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi