lunedì 17 febbraio 2014

Ci sono vitamine nelle confetture?

Wanda B: Perchè bisogna mangiare nelle prima colazione la confettura? Ci sono vitamine nella confettura? Puoi fare un analisi del contenuto di Vitamina nelle varie marche di confettura?

Cara Wanda grazie delle domande, c'è la tendenza da parte della pubblicità di equiparare i prodotti alimentari derivati dalla lavorazione della frutta con la frutta fresca, non è lo stesso, yogurt alla frutta o gelati alla frutta, in cui spesso la frutta rappresenta una piccola percentuale, è accompagnata da zuccheri e grassi in quantità non indifferente.

Le confetture sono fatte con frutta ben matura, selezionata e cotta lentamente al fine di cercare di preservare il contenuto di vitamine, cosi dice la pubblicità e noi ci crediamo moltissimo.

Però nella frutta troviamo principalmente della Vitamina C e Provitamina A che durante la cottura parzialmente si perdono. Le aziende non specificano sull'etichetta, diciamo che per esperienza personale posso di che un frutto o una verdura, sbianchita conserva il 75% della vitamina C, cotto a vapore il 74%, cotta la micronde 57% cotta in acqua il 45%, è difficile sapere quante vitamina C contiene la confettura perchè dipende da troppi fattori variabili, l'origine del frutto se fresco o congelato (75%), il processo di lavorazione, caratteristiche che non vengono mai riportate in etichetta.


Un po' di tradizione, un po' di fibre, un po' di vitamine, un po' di zucchero, un po' di piacere

Perchè dobbiamo mangiare a colazione la confettura, tu mi chiederai? Per tradizione, la confettura accompagnata con un pane integrale, apporta un po' di fibre aiuta a fornire una graduale energia durante la prima mattina e velocizza il transito intestinale; un po' di vitamine quelle che rimangono dalla lavorazione, un po' di zuccheri come ottimo sprint per la giornata, un po' di piacere, si anche questo aspetto nella prima colazione conta per avere una buona giornata, se già cominci con uno yogurt scremato senza zucchero, sarà anche più salutare ma diciamo in persone come me d'umore blues appena mattina, un po' di confettura piace, magari di quella buona fatta in casa.

C'è da dire che da un po' di anni le vendite delle confetture sono in calo, perchè sempre meno persone fanno la prima colazione a casa, la colazione classica oramai la si fa al bar con cappuccino e brioche, spesso alla marmellata o alla crema, ci sono anche quelli che si fanno la brioche alla nutella, lo vedo la mattina al bar, voi pensate che nessuno vi vede invece c'è Günther in agguato, che vi conta tutte le brioches.
Diciamo che se seguite una dieta ipocalorica tutte le mattine fare colazione cosi non è la colazione migliore.

Non posso farti le analisi delle confetture sul mercato, spesso leggendo alcune etichette mi vengono dei forti dubbi preferisco non farlo, mi sembra di prendermi in giro e prendervi in giro. Nel caso delle confetture le marche non evidenziano il contenuto di vitamine, ci vorrebbe un laboratorio d'analisi, io sono solo un blogger, sarebbe più corretto che questa comparazione di confetture sia fatto dalle riviste tipo mensili che hanno più redattori, che devono scrivere un articolo al mese, hanno più tempo.


Quali confetture?
Quello che posso dirti è che è preferibile farle a casa, in particolare se si ha un orto e un giardino con frutta fresca e ben matura, oppure in molte città ci sono mercati dei contadini e il sabato mattina sono aperti i mercati all'ingrosso per fare acquisti di frutta con un migliore rapporto qualità/prezzo. Ricette on line di confetture buone e ricche di sapore e gusto non mancano di certo

Scegliere al supermercato quelle più ricche di frutta le confettura extra, ma guardate sempre etichetta perchè ci sono delle non extra che hanno più contenuto di frutta, diciamo che almeno un buon 60% di frutta per 100g, è un ottima scelta.
Scegliere quello che che hanno meno contenuto di zucchero, al massimo il 40% per 100g attenzione alla lettura degli zuccheri personalmente io non acquisto quelle che hanno tra gli ingredienti sciroppo di glucosio-fruttosio, sciroppo di mais, sciroppo di zucchero invertito ecc ecc, come dire a me non piacciono, chi vuole capire, capisce :-)

Rimando a un mio post del 2010, accipicchia sono passati 4 anni, se qualcuno trova qualcosa d'interessante sulle confetture alle albicocche light.

NB: Comunque se la mattina si vuole fare un pieno di vitamine, ci sono anche delle belle spremute d'agrumi, arancia, mandarini, limoni, centrifughe alla frutta fresca, macedonia, ecc ecc.

42 commenti:

  1. Interessante articolo. Io le marmellate le faccio in casa, preferisco avere sapori più genuini, anche se ho una o due marche d'eccellenza che acquisto al bisogno. Sono prodotti a livello locale che trovo ottimi. E generalmente sono contraria anche alle colazioni "confezionate" sia a casa che al bar. Meglio un muffins homemade o una bella fetta di pane con marmellata o miele :)
    la brioche è lo sfizio di ogni tanto.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. E' un po' di anni che non amo più le marmellate.. credo che le uniche che mi riescono ancora gradite sono quella di arance fatta da me e quella di castagne, sempre fatta da me e che mangio a cucchiaiate. Inoltre ho eliminato di molto gli zuccheri e, devo dire, sto molto meglio. Come tu dici, se piace va benissimo altrimenti, come me, porridge o pane e prosciutto :DD felice giornata!

    RispondiElimina
  3. Di solito me le faccio fare da mia mamma visto che a lei piace molto farle, in casi extremis mi affido a 2 marche che fino ad ora non mi hanno deluso. Come ben sai cerco di farmi più cose possibili!! ^__^ buona settimana!

    RispondiElimina
  4. La vitamina C è termolabile, c'è poco da fare e onestamente credo che per assumerla l'unica soluzione valida sia la frutta (o verdura) fresca! a questo si aggiunge il processo di lavorazione della frutta per ottenere la confettura...ciao vitamine!
    però resta la colazione per eccellenza, vitamina a parte non c'è battaglia: meglio fette biscottate e marmellata che brioche :-)
    buon lunedì
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si la vitamina C è termolabile, sì :-)

      Elimina
  5. Se voglio le vitamine mi mangio un'arancia, non la confettura...che mangio in realtà perchè...è buona :D
    Grazie Gunther, come sempre!

    RispondiElimina
  6. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina
  7. Ciao Gunther molto interessante come sempre questo post! Io in genere preferisco le marmellate fatte in casa perchè mi sembra che sappiano più di frutta. Ogni tanto però mi capita di comprare anche marmellate confezionate e seguirò sicuramente i tuoi consigli. Grazie! A presto.

    RispondiElimina
  8. Soggetto interessante, io non sono un chimico, però se non sbaglio le vitamine negli alimenti si degradano e scompaiono anche semplicemente con il tempo tenendo gli alimenti in frigo una settimana, specie la C. Aggiungiamoci la cottura e la conservazione anche di mesi e anni che hanno le confetture, fatte in casa o no, e di vitamine proprio difficile che ce ne rimangano. Per quanto riguarda le precentuali di zucchero e frutta nelle confetture confezionate la media che si trova al supermercato è 40%, e pre gli agrumi anche 20-30%... praticamente compriamo zucchero colorato; il 60% è raro e comunque non esiste in commercio una confettura con frutta superiore al 60% che è già zuccheratissima se non in circuiti particolari (incluso il bio che sta diventando sempre più un cibo da supermarket come l'altro :-( ).
    Se si cerca la frutta meglio farsi una bella macedonia di frutta fresca appena tagliata, magari svuotandoci su uno yogurt al naturale e accompagnando con un bel cucchiaio di miele artigianale e/o qualche frutto secco e oleoso per il piacere del dolce... o mettere la stessa frutta in un buon muesli non zuccherato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo tutto al 100%, il valore che noi vediamo della frutta sono fatti a frutta appena colta, più i giorni passano e più il contenuto si perde anche a casa

      Giuro ne ho visto al supermercato dei barattoli con più di una al 65% di confettuta alla frutta, ricordo che una era alla amarene

      la maggior parte difficilemte superano il 55% quelle di agrumi anche meno

      Comunque è vero si compra zucchero colorato, anzi vedo di quei colori che in natura non ho mai visto

      dai non posso dire di non comprarle in assoluto, :-)

      Elimina
    2. lo ho trovate quelle che avevo visto
      terre d'italia confetture extra 65% frutta
      confetture del trentino con il 70% di frutta

      Elimina
    3. Il Trentino si sa è speciale... l'unico posto d'Italia che riesco ad amare (senza offesa) ;- )
      ma le hai trovate dove?

      Elimina
    4. dovrebbe essere un careffour express como

      Elimina
  9. Io non ne sono golosissima, ma effettivamente mi fa bene.. Nel senso parecchi anni fa, ero finita all'ospedale per un citomegalovirus, simile alle mononuclesosi e devo ammettere che i dottori mi avevano proibito qualsiasi cosa fosse comprata, dovevo mangiare rigorosamente in bianco, ma soprattutto tanta confettura e di quella fatta in casa preferibilmente.. Comunque è un toccasana per il fegato :-) ed è vero, provato e collaudato :-) Per fortuna quel virus non mi ha lasciato residui ma devo ammettere che la confettura la preparo e la mangio sempre volentieri e spesso la preparo con la fetta biscottata al mio pargolo. Scusa se mi sono dilungata e ho raccontato la mia esperienza, perdonami e grazie per i tuoi post sempre dettagliati, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no hai fatto benissimo un ottimo contributo

      Elimina
  10. Preferisco di gran lunga le marmellate e confetture casalinghe; almeno sono certa del contenuto....Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  11. non amo le marmellate e quando scelgo di mangiarne un cucchiaino preferisco quelle che faccio io. so cosa ci metto dentro....Buona settimana

    RispondiElimina
  12. le marmellate, quelle veramente nutrienti sono quelle fatte in casa, altrimenti meglio una spremuta fatta con arance biologiche.

    RispondiElimina
  13. A me la marmellata/confettura piace molto, soprattutto se fatta in casa! ma non mi illudo di tovarci le vitamine! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. A volte si mette la pectina per addensare la marmellata, questo permette di cuocere meno la frutta quindi di preservarne di più i nutrienti (?). Ma alla fine anche se la pectina è ricavata dalla frutta io preferisco farle tutte nature le marmellate, non mi va di metterci una polverina dentro. Ma magari non è sbagliato ridurre i tempi di cottura, cosa ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mica tant una volta raggiunta una certa temperatura diventa indifferente mettere o meno la pectina per preservare le vitamine,. la pectina serve per addensare e fare più veloce la confettura

      la confettura deve essere vista da un altro punto di vista per il contenuto di fibra e per il contenuto di zucchero,

      Consiglio anche l'articolo della nostra fabio pasticcio qui sotto

      fabipasticcio.blogspot.it/2010/08/dalla-marmellata-alla-pectina-agar-agar.html

      Elimina
  15. Sei sempre una grande miniera di informazioni!
    Confetture e marmellate, le faccio sempre più spesso in casa, perchè...ci posso mettere lo zucchero che preferisco, perchè c'è saccarosio e saccarosio, perchè ci posso mettere la quantità di zucchero che preferisco, perchè le posso fare con frutta di stagione, quando è al suo top, perchè adoro le crostate et similia...Pectina sì? Pectina no? Sugli addensanti avevo scritto qualche anno fa proprio in merito alla pectina, Io sono sempre molto salomonica!
    E comunque viva la frutta e le spremute ;-)
    Sorrisi per te :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei tu la miniera, lo confesso non uso la pectina ma è comoda usarla

      Elimina
  16. ho fatto il tuo risotto al castelmagno e marron glasè...mitico!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero sia stato gradito
      era frutto di un idea divertente a capodanno per fare i fighi per fare spettacolo con poco, giusto per stare in compagnia

      Elimina
  17. Ottimo post Gunther. Essendo un amante delle confetture dal mio punto di vista è preferibile scegliere sempre quelle con la liste ingredienti più corta, senza acido ascorbico e altri additivi (tra cui metto anche la pectina, ma anche su questa c'è da aprire un bel dibattito: c'è quella estratta da frutta e quella realizzata in laboratorio e la qualità è decisamente diversa). In più è decisamente importante nella confettura l'uso della frutta: un'extra al 60% di albicocche potrebbe essere più buona e gustosa di una all'80% per l'uso di frutta più buona e saporita.
    Un saluto a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai toccato un punto importante la qualità della frutta, io compro frutta che a volte non sa di niente, per le confetture ci vuole frutta maturata al sole e di una varietà ricca di zuccheri da un buon sapore, non tutte le varietà dello stesso frutto sono adatte

      Elimina
  18. Grazie sempre per le tante utili informazioni che ci dai!!

    RispondiElimina
  19. Sulle marmellate fatte in casa ho solo una perplessità: l'alto contenuto di zucchero. Ma non è possibile eliminarlo? E' necessario per la conservazione?
    Grazie Gunther.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si lo zucchero è anche un conservante, le confetture sono nate quando non c'erano i frigoriferi e bisogna in qualche modo utilizzare la frutta anche per altri periodi dell'anno, una volta non si buttava via niente

      Grazie della domanda, Roberta

      sicuramente è possibile diminuire le quantità di zucchero, ma abbiamo le papille oramai abituate a un gusto dolce molto forte

      basterebbe utilizzare frutta più matura oltre allo zucchero ma sembra quasi impossibile oggi giorno

      lo zucchero risolve anche un sapore cosi cosi

      Le confetture non vanno considerate sostituzione delle porzioni di frutta e verdura

      Nulla di male se ci facciamo la mattina una fetta di pane con la marmellata o qualche volta a merenda

      Eliminare lo zucchero, ci sono i passati di frutta e allora dovresti adoperare dei conservanti per farle durare di più

      Ci sono anche dei processi che ti permettono di farlo ma sono troppo aggressivi nei confronti della frutta, che è un ingrediente delicato e se ne perde il sapore

      Elimina
  20. Proprio n bel post! io adoro pane e marmellata e ho la frtuna di avere dei suoceri con un po' di terreno e quindi la facciamo noi con la nostra frutta!
    http://duecuoriinpadella.blogspot.it/

    RispondiElimina
  21. Articolo interessantissimo, come sempre! Bye bye

    RispondiElimina
  22. Sempre interessanti i tuoi post, Günther.
    Una domanda: come mai nella cottura a micronde c'è maggior dispersione di vitamine rispetto, ad esempio, alla cottura in acqua?
    Ciao e grazie :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no scusami forse non l'ho scritto bene
      conserva il 75% cotto a micronde
      conserva il 47% cotto in acqua

      cotto in acqua si disperde di più

      Elimina
    2. Ah, ok. Adesso mi torna con quello che sapevo. ;)
      Grazie. :)))

      Elimina
  23. La mia colazione preferita comprende la confettura. Grazie per le informazioni, mi lascia un po' perplessa il tuo umore blues?
    Ciao, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo pressione bassa la mattina faccio fatica mi carico nel corso della giornata

      Elimina
  24. Gunther a colazione la confettura non la consumo spesso. In generale le trovo tutte troppo dolci.
    Però vorrei chiederti: per la colazione, come accompagnamento alla marmellata, è meglio mangiare del pane vero e proprio (mia nonna non può farne a meno) o le fette biscottate?
    Grazie
    Emanuele
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se alla nonna il pane o le fette biscottare e la confettura, la prepari tu, raggiunge i 110 anni in forma! :-)

      Bisognerebbe sapere se la nonna, ha qualche problemino, in teoria le fette biscottate sono più digeribili, ma non tutte sono uguali, spesso vengono aggiunti grassi e zuccheri poco nobili in proporzione non indifferente

      Sto preparando un dossier proprio su questo genere di prodotti, se faccio in tempo lo finisco per marzo e lo pubblico.

      Elimina
    2. Mia nonna sta abbastanza bene. Ha 93 anni e a parte i problemi che dà l'età (un diabete leggero) gode di ottima salute.
      Le fette biscottate non le piacciono molto perchè sono "moderne" ah ah ah

      Elimina
    3. io ci metterei la firma ad arrivare a 93 anni, ma si dagli il pane magari integrale se riesci ma tutto qui e un abbraccio ogni tanto che fa sempre bene :-)

      Elimina
  25. utile ed interessante questo post, io le mangio e a volte le preparo io a volte le compero, dipende dal tempo a disposizione, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi