mercoledì 14 novembre 2012

Sial 2012 le ultime novità del settore alimentare, dallo spray allo zafferano all'Inca Berry

Si è svolto a fine Ottobre a Parigi il Sial 2012, il salone dell'agroalimentare unica importante fiera a livello internazionale dove le aziende hanno presentato tante novità.
Quello che si è potuto notare è il divario che esiste tra le aspettative dei consumatori e i prodotti offerti e presentati dall'industria, di fronte alle richieste di prodotti più naturali, più semplici con meno additivi, le aziende rispondono con prodotti invece che vanno all'opposto molto elaborati in cui il concetto di naturale si perde.

Troppi prodotti con ingredienti discutibili
In generale è un po' una delusione in qualche modo la crisi ha colpito anche il settore alimentare ma le innovazioni spesso inutili è sinonimo di poco investimento nel settore, poco volontà da parte delle aziende di venire incontro alle esigenze dei consumatori. Le tante parole non hanno prodotto risultati apprezzabili , anzi sono aumentati nella distribuzione moderna i prodotti con gli ingredienti discutibili come lo sciroppo di mais o sciroppo di glucosio fruttosio, aspartame, olio di palma, conservanti, in realtà sembra che manchi la volontà di uscire fuori dai soliti schemi e proporre qualcosa di nuovo e innovativo.


Marketing prodotti salutistici ha fatto flop
Unica nota positiva è finito male il segmento degli alimenti per la salute i nutraceutici, flop non solo nelle vendite (dov'è finito Alixir di Barilla?) ma ha riguardato anche la fiducia dei consumatori che ha portato a guardare con sospetto tutti i prodotti alimentari, le aziende agro alimentari dovrebbero ricostruire il rapporto di fiducia con il consumatore, ma al momento le aziende sembrano poco interessate a questa relazione, la maggior parte delle campagne di marketing e comunicazione sia sul web che fuori sono più orientate a mettere fumo davanti agli occhi a nascondere più che a fare chiarezza e trasparenza.

A cosa prestano attenzione i consumatori
Una ricerca condotta al Sial ha dimostrato che i consumatori sono più sensibili ad scritte come 100% naturale, senza OGM, senza aroma, senza olio di palma, senza sciroppo di mais, senza sciroppo di glucosio fruttosio, senza parabeni, senza aspartame, si comprende bene di quale tipo di prodotti vanno alla ricerca i conusmatori, attenzione i slogan devono essere veritieri altrimenti si compromettono relazioni e fiducia già molto debole.


Ho selezionato per voi i prodotti più interessanti che ho visto:

I semi di canapa 
Si tratta di un nuovo trend del settore che rivaluta la canapa e i derivati della canapa nell'alimentazione, dall'olio ai semi, questi ultimi sono più interessanti ideali da aggiungere a delle insalate o da mangiare come spuntino hanno un contenuto discreto dì Omega 3 e di proteine.

Olio di Aragosta
Una proposta decisamente snob, un idea in più per dare un tocco di raffinatezza alla pasta e al pesce, magari al sushi, si tratta comunque di olio di pesce.

Zafferano Spray
Segue la tendenza proposta due anni fa con le erbe aromatiche spray, personalmente la trovo un idea non interessante, se devo mettere qualcosa sul risotto è del formaggio più che uno spruzzo di acqua di zafferano, un prodotto innovativo ma discutibile.

Succo di mela e Baobab
Dall'Angola questa insolita proposta un mix di succo di mela e baobab ricco di vitamine e minerali.

Olio aromatizzato al mandarino
Un olio d'oliva  aromatizzato ai mandarini, che si potrebbe abbinare bene con il pesce, non fa molto Umbria da dove proviene l'azienda Coppini ma fa parte della linea olii aromatizzati in cui è già presente olio aromatizzato al rosmarino e olio aromatizzato al limone.

Inca berry, Golden berry, Physalis peruviana
Tanti nomi per lo stesso frutto Physalis Peruviana denonimata anche in gergo popolare in Ecuador come Uvilla, se dalla Cina dal Tibet ci arriva l'Goji ricco d'antiossidanti, dal Sud America una nuova frutta secca ideale da aggiungere nella prima colazione anche questo berry è ricco d' antiossidanti, se ne ricava anche un succo dal frutto fresco ottimo per rinforzare i succhi di frutta di vitamina C e aumentare il livello d'antiossidantiuna risposta del Sud America alla Cina per il goji, non potevano non denominarlo che Inca Berry.

Burrata Congelata
Mi spiace ma per me la burrata è solo fresca, ma il trend della mozzarella congelata è stata avviato da diversi anni, non sono d'accordo ma .....

Salame Bio Smile
Ebbene si la proposta si inquadra in quelle iniziative che mirano a sostuire abitudini poco corrette con un prodotto d'origine vegetale con colesterolo più basso e ricco di omega 3, basta non guardare la lista ingredienti, alla fine ci si chiede se invece non è meglio fare a meno dei salumi.

Yag Go
Possiamo dire che questa crema al cioccolato da spalmare più che imitare Nutella imita Philadelphia Milka, dice che ha il 30% in meno di zucchero rispetto a una crema da spalmare ed è senza olio di palma, vedremo come sarà quando arriverà sul mercato.

Caffè ai datteri
Un caffè diverso ottenuto dalla tostatura dei noccioli dei datteri, con il 50% della caffeina in meno , un alternativa interessante al caffè che usiamo di solito

Zuppe pronte fresche Linea la Potagere
100% zuppa dove tutti gli ingredienti arrivano dalla Francia , è interessante potrebbe dare vita a una serie di zuppe pronte con solo prodotti locali e stagionali, questo maggiore sensibilità all'economia locale per riduce le emissioni di gas, una buona idea che dovrebbe essere sfruttata diversamente.

Aceto al cactus
Un nuovo gusto per l' aceto derivato dal cactus
www.inovag.ma (pardon temporaneamente inattivo)

Cafè Malongo cialde Biodegradabili
Caffè espresso, commercio equo e solidale con le cialde al 100% biodegradabili.

Mammouth Yogurt , lo Yogurt per i veri uomini
Dalla Nuova Zelanda arriva questa proposta da marketing del genere di sesso, avevamo già visto anni fa, l'acqua Quinze, uno yogurt con cereali e semi studiato per un alimentazione maschile :-), va beh non si capisce quale sia però è divertente.

Sale liquido Mengazzoli
Dopo la moda dell'olio spray per economizzare calorie, arriva il sale spray, innovazione non molto interessante perchè il 75% del sale che assusiamo arriva da prodotti già pronti e non dal sale che mettiamo a tavola.

Latte di Quinoa in Polvere
Una novità per coloro che amano i latti vegetali, dal sudamerica il latte di quinoa

Obo bevanda energetica tibetana?
Direttamente dal lago Baikal in Siberia, una combinazione di piante di eucalipto e Ginseng Siberiano, la risposta russo franco cinese al settore delle bevande energetiche.

48 commenti:

  1. come sempre post interessante...e dei prodotti a base di soia cosa ne pensi?io prendo il latte di soia e lo trovo molto buono e digeribile ma ultimamente grazie ad una collaborazione con la bio lab ho provato altri preparati di soia e li ho trovati gradevoli il mio ultimo post è infatti tutto un pranzo con questi prodotti ed è stato molto gradito ...proverò volentieri alcuni prodotti da te citati sempre se riuscirò a trovarli...un saluto...

    RispondiElimina
  2. Complimenti per il post, anche io preferisco prodotti freschi, senza OGM, i più semplici possibili. Grazie per il suggerimento, alcuni hanno degli abbinamenti un pò strani ma vale la pena assaggiare!!!

    RispondiElimina
  3. In generale i prodotti di soia non sono male, magari consiglio di provare anche altri latti vegetali, ricordarsi solo che i latti di soia se non aggiunto non contengono calcio, la maggior parte dei prodotti in commercio il calcio viene aggiunto, ci faccio un post con i latti vegetali cosi sono più chiaro.

    In generale c'è solo qulache dubbio sulla provenienza della soia

    Dopo un tumore al seno, bisogna ricordarsi di consumare prodotti di soia con moderazione in quanto possono favorire una recidiva

    RispondiElimina
  4. Certo che ne inventano di prodotti strani...lo zafferano spray lo trovo veramente una cosa senza senso, per non parlare della burrata congelata o del finto salame...
    Sono daccordo con te che le aziende dovrebbero puntare tutto sul rapporto di fiducia con il consumatore perchè oramai la maggior parte dei consumatori è più consapevole di cosa fa bene/male e pretende chiarezza.

    RispondiElimina
  5. quante belle novità (tranne la burrata congelata, orrore!) La crisi c'è e colpisce tutti, purtroppo oggi la gente guarda si alla qualità, vorrebbe comprare roba buona ma se non ha uno stipendio adeguato si reca nei discount a fare la spesa !tu che dici ? ciao e grazie per le news...

    RispondiElimina
  6. Caro.. eccoti con un nuovo e interessante articolo. Sai, ho riflettuto tanto su quello che hai scritto: da intollerante e allergica a milioni di cose, purtroppo, capisco bene cosa significhi la 'fiducia' del consumatore. Quello che un prodotto promette lo deve mantenere, perchè troppo spesso le 'innovazioni' non sono inventate per motivi salutistici quanto di TREND. Mi dispiace dirlo ma ci sono sempre più prodotti discutibili (e inutili, volendo) in giro.. che tentano di accostare cose 'strane' per il gusto di suscitare 'curiosità'. Non per aiutare chi ha problemi a condurre una vita alimentare sicura e migliore. Se mettessero tutta quella buona volontà e inventiva in ciò che serve davvero.. che gran peccato! Ci vuole un ritorno alla semplicità, alla genuinità dei prodotti: questa sarebbe una grande innovazione. Un salame fatto di salame, e se qualcuno non può mangiarlo magari trovare sane e gustose soluzioni partendo dalla materia prima 'reale'! Gusti veri, sapori veri.. non aromi artificiali! Ci mancano così tante cose, figuriamoci se ci priviamo anche della naturalezza di ciò che la terra ci offre...! Sei grandioso, dico davvero! :) Bacioni!

    RispondiElimina
  7. Dico solo che non sanno più cosa tirare fuori dal cilindro...ma il caffè fatto con i noccioli dei datteri mi ispira, com'è che qui in Arabia non ci hanno pensato???

    RispondiElimina
  8. Un post molto interessante, sono d'accordo, al punto in cui siamo arrivati forse la vera novità sarebbero i prodotti tradizionali! Questa ricerca dell'insolito a tutti costi, sinceramente, non la condivido. Ciao, buona giornata.

    RispondiElimina
  9. Si fa sempre più fatica in questa giungla.Tra OGM, parabeni, oli vari ed eventuali...Meno male che ci sei tu.Da quando leggo il tuo blog ho imparato tante cose.
    Tra i prodotti elencati conosco già i semi di canapa che gli compro al BioBottega.Anche i miei canarini aprezzano molto questi semini.Su la sachetto ci sono riportate un paio di ricette come ottenere il latte di canapa o il tofu.

    RispondiElimina
  10. Una giungla di prodotti votati solo a crearsi un mercato...è difficile capire la necessità di certi prodotti come lo zafferano spray per esempio...grazie per averci dato questo vademecum! A presto!

    RispondiElimina
  11. Molto interessanti le recensioni dei prodotti. Alcuni hai proprio ragione, sembrano davvero inutili..

    Quanto al ritorno alle ricette semplici credo che sia una questione di costi. Fintanto che il bio non creerà economie di scala verrà relegato al consumo di nicchia.

    Siamo noi clienti che dobbiamo scegliere bene ed "investire" in salute. Le aziende ci seguiranno se vogliono sopravvivere.

    :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao Gunther, grazie per questa presentazione di novità.. alcuni dei prodotti che ci hai mostrato mi incuriosiscono molto (come l'aceto di cactus o il caffè di datteri).. ma più in teoria che in pratica, non so se trovandoli in vendita avrei il coraggio di acquistarli.. resto sempre diffidente nei confronti di prodotti cosi .. strani!

    RispondiElimina
  13. Ottime informazioni specialmente il latto alternativo ed anche altri prodotti da seguire vediamo quando arrivano....grazie e ciaooo

    RispondiElimina
  14. Zafferano spray?? Burrata surgelata?? Ma davvero qualcuno compra queste diavolerie?? Non riesco a crederci!!
    Assaggerei invece il caffè ai datteri... solo per curiosità!!!! Non sarò trendy ma, adoro il mio... caffè classico :)
    Un abbraccio e grazie!!! :)

    RispondiElimina
  15. Come sempre è un piacere leggerti! :)
    La burrata surgelata me la sognerò stanotte, è inquietante! Anche il finto salame non mi piace proprio, se non vuoi o non puoi mangiare il salame esistono milioni di altri cibi, perchè buttarsi su una tristissima imitazione??? Per non parlare dello zafferano spray... All'esselunga una volta ho visto in spray tartufo, origano, sale ecc, erano in offerta e l'espositore era vuoto :-O mah...

    RispondiElimina
  16. MMM che prodotti strani chi li acquisterebbe?non mi butto sulle novità se non le consigli tu hihihihi ciaoo buona serata

    RispondiElimina
  17. Gunther, come sempre sei fantstico nei tuoi racconti, post interessantissimo..peccato che io amo le cose semplici e non subisco il fascino degli 'spray allo zafferano'..subisco molto il fascino dei pistilli, quello si ;-)..
    Onestamente la penso come Ely, preferirei che l'industria agro-alimentare puntasse alle cose semplici, utilizzando componenti più sani...è certo che la fiducia del consumatore è molto lontana, almeno da parte mia, e bisogna continuare a viaggiare con la lente di ingrandimento e imparare a leggere le etichette!!
    Certo che questi non dormano la notte per inventarsene di nuove.. ^_^
    n.b. ma mi chiedo chi le compera queste cose?... O_O
    Buona serata! Roberta

    RispondiElimina
  18. Ecco caro il mio Gunther, adesso mi hai scatenato un insano attacco di "bisognite"...!! Ho urgente bisogno di provare il caffè ai noccioli di dattero,l'Obo,l'Inca berry,il succo di mela e baobab... dovrò aspettare che si trovino anche qui.
    Grazie per questo post interessantissimo.

    RispondiElimina
  19. Mah, se devo essere sincera non ho voglia di provare nessuno di quei prodotti, forse...solo il caffè di datteri, tu l'hai assaggiato?
    Poi potrei darmi una spruzzatina di eau de safran n.5 ahahahahahah!

    RispondiElimina
  20. Certo che ci sono dei prodotti di cui non sentirò mai la mancanza!
    Grazie Gunter, sei sempre fantastico!

    RispondiElimina
  21. gli esperti di marketing non dormono la notte e fra un incubo e l'altro partoriscono simili idee delle quali tutti possiamo fare a meno.... se voglio aromatizzarmi olio ed aceto credo lo farò in casa....Grazie, stavolta il post è molto divertente oltre che istruttivo,a presto!

    RispondiElimina
  22. Mi sembrano solo cose assurde e poi chissa' quanto costano :P
    Anche io vorrei meno prodotti, ma di qualità superiore, per cui finchè non succede cerco di fare il possibile da me, certo che è un lavoro :)
    Gunther comunque se non ci fossi, bisognerebbe inventarti :)))))

    RispondiElimina
  23. Eccomi Gunther!! A me personalmente questi nuovi prodotti non ispirano molto, preferisco i prodotti tradizionali, sarò antiquata ma sono così:-) Penso al salame, e a tutti quei prodotti che ti dicono che sono ricchi di Omega 3 o cose simili e poi quando leggi gli ingredienti, ti chiedi se veramente non è porcheria quella che ci propinano.. Grazie per i tuoi post sempre utili e molto ben fatti, un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  24. Ma quanti prodotti nuovi! Non so ma io sto sul tradizionale come sempre. Comunque grazie queste novita' non le conoscevo proprio.

    RispondiElimina
  25. certo che le stranezze non mancano davvero. Chissà cosa si inveteranno ancora!!! Il caffè ai datteri mi incuriosisce ma lo zafferano spray o la burrata congelata li trovo...deprimenti! Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  26. In genere più le cose che trovo in giro sono strane, più me ne tengo alla larga! Faccio parte della maggioranza dei consumatori che vorrebbero semplicità e trasparenza, ma sembra che le aziende produttrici invece di semplificare la vita preferiscano complicarla! Qualcosa si potrà anche provarla per curiosità, ma la maggior parte delle novità sono praticamente esilaranti!!! Comunque complimenti perché sei sempre estremamente chiaro e ben documentato!
    A presto, Valeria.

    RispondiElimina
  27. Purtroppo della soia non mi fido molto. Resto sulla semplicità e genuinità degli ingredienti. Amiro queste belle invenzioni, ma non so se le comprerei mai :-) Baci!

    RispondiElimina
  28. Zafferano spray???? Assurdo!!!!
    Comunque dev'essere stato divertente visitare questa fiera!
    Un abbraccio! ciao

    RispondiElimina
  29. per quanto riguarda i prodotti Alixir di barilla devo dire che erano posizionati malissimo infatti erano nei reparti degli integratori ... io li ho assaggiati ed erano buonissimi ma cari e poi non piazzati bene negli scaffali ... insomma c'erano i biscotti?? allora perchè non li hanno messi con i biscotti??? la gente penso che hanno perso i prodotti tra gli scaffali. Lo spray di zafferano non ho commenti ahahahhahahahahah
    olio di aragosta ... grande marketing per venderti l'olio di pesce, la bevanda russo franco cinese mamma mia!!!

    RispondiElimina
  30. Mamma mia che cose terribili ci fai vedere (che tra l'altro avevo già visto in rete). I consumatori possono fare alcune cose:
    1) BOICOTTARE i prodotti indistriali (almeno quelli con prodotti eclatanti come aspartamente, sciroppo di glucosio-fruttosio, glutammato, olio di palma...)
    2) INFORMARSI
    3) cercare di ACQISTARE la miglior materia prima possibile
    4) RIDURRE alcuni alimenti (es. insaccati, dolci e prodotti da forno industriali,..)
    Si può e si deve oltre al fatto che in questo modo spendo meno!
    Grazie Gunther

    RispondiElimina
  31. La questione "rapporto di fiducia con il consumatore" sarebbe nu argomento con il quale dovrebbero farci un Salone con tanto di confronti per cercare di recuperare il terreno perso in questi anni...
    Trovo interessante invece l'argomento soia che a quanto ho capito sarà a breve oggetto di un tuo post...nel frattempo mi godo questa carrellata come un Salone dell'auto o delle moto...molti prototipi, molta immagine ma quanti progetti diventeranno concreti nei nostri supermercati...

    RispondiElimina
  32. Uso quell'olio di rice bran anch'io, l'hai provato? Mi piacerebbe un parere professionale.

    Quello yogurt lo conosco ma non lo compro mai, più che uno yogurt mi ricorda un pudding. Troppo facile mangiarne un vasetto grande intero davanti alla TV e ingrassare senza ritegno. Gli uomini poi non centrano nulla però, qui a casa quel marketing non funziona di sicuro neppure se ci mettono un giocatore di rugby col cucchiaio. Molti uomini però mettono lo yogurt sui cereali ogni mattina. Forse questa campagna pubblicitaria è per gli europei?

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  33. sicuramente una fiera interessante.
    come sempre grazie

    RispondiElimina
  34. Grazie Gunter per averci fatto conoscere questi prodotti, molti per me sono assolutamente nuovi. E' anche questo il bello di queste manifestazioni, vedere e conoscere prodotti nuovi, sta ad ogni di noi darne la giusta valutazione ed eventualemente inserirlo nelle proprie ricette. Sicuramente una fiera molto interessante, mi sarebbe piaciuto poter partecipare. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  35. che bell'evento, peccato un pò lontano, mi sarebbe piaciuto andare a curiosare tra mille prodotti, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  36. Olio di cactus: quale cactus? Sarebbe come dire "olio di fiori": quali fiori? Cmq, ho provato l'olio al limone di un'altra azienda, non mi sembra un granchè.

    RispondiElimina
  37. Devo dire che grazie a te vengo a conoscenza di molti prodotti nuovi! La curiosità mi spingerebbe a provarli, ma io sono per le cose semplici e genuine! Non potrei mai sostituire una burrata fresca con una surgelata o del salame che non è salame!Grazie per tutte le informazioni che ci dai, sei splendido, ciao

    RispondiElimina
  38. NO, la burrata congelata, mi rifiuto di accettarla!
    Le spezie spray sono ridicole ed inutili (ricordi il basilico spray???) ma la burrata congelata è un vero e proprio insulto alimentare!
    Sfidiamoli a duello :-D

    RispondiElimina
  39. Come hai giustamente detto tu, alcuni prodotti sono discutibili....e non so quale fetta di mercato possano riuscire a prendere...

    Però la mozzarella congelata e lo zafferano spray...nooooo non si possono sentire!

    Buon week end

    RispondiElimina
  40. E' vero, le aziende produttrici dovrebbero sforzarsi di seguire veramente le preferenze di consumatori... molto, molto interessante anche questo post, tra le novità che hai segnalato c'è qualcosa di interessante o quantomeno curioso!
    ...Mi sono persa il post precedente... vado a dare un'occhiata!

    RispondiElimina
  41. @mammalorita, ti ho gia risposto entra la fine dell'anno il post sui latte vegetali

    @marinagela circosta
    grazie, mariangela benvenuta

    @elenuccia
    si i consumatori sono più consapevoli

    @il blog di ivana
    si la qualità bisogna anche permettersela, però importante secondomme è anche sapere scegliere

    @Ely
    Grazie Ely sono daccordo con te , speravo di vedere più prodotti per allergici in questa fiera

    @Stefania Orlando
    si la società è francese con sedi in nord africa, magari attiva prima da noi

    @Maria Grazia
    Benvenuta la penso anche io cosi

    @lilly
    si può ottenere anche il latte, a me il sapore non piace tantissimo a dire il vero, però può piacere

    @Ka
    si non ho capito nemmeno io a acosa serve lo zafferano spray, impressiono solo lgi ospiti forse?


    RispondiElimina
  42. @The master of cook
    dobbiamo anche noi di dare indicazioni

    @Antonellacioccomela
    credo che tutti la pensiamo un po cosi

    @edvige
    garzie edvige

    @Lory B.
    anche io caffè classico con la moka

    @Mau
    la penso come te, ma vedi che qualcuno gli compra, non so chi ma qualcuno gli compra :-)

    @lericetteditina
    no io non consiglio nulla, fatevi due risate

    @Roberta morasco
    penso anche io che non dormono la notte

    @bruna
    grazie dell'ironia :-)

    @Eli
    no, non lo assaggiato, non lo preparavano in fiera, incuriosisce anche me
    he he he safran n.5 mi piace

    @carlottaD
    sono d'accrodo, grazie carlotta

    @chiara
    si è per diverterci un po'




    RispondiElimina
  43. @mari_angela
    Grazie, mariangela un abbraccio

    @Cinzia
    grazie cinzia

    @mylittleitaliankitchen
    grazie del commento

    @federica
    condivido al 100%, ciao grazie

    @zonzolando
    grazie del commento

    @Emanuela
    ci vado per lavoro in fiera a dire la verita poi unisco utile e dilettevole

    @Elena
    si alixir hanno sbagliato tante cose, la presunzione l'hanno pagata cara

    @Roberta il senso del gusto
    come non essere daccordo

    @gambetto
    non so quanto potrò dire sulla soia senza attirare un vespaio di polemiche, cercherò di dirle tra le righe, con una battuta
    grazie del commento

    RispondiElimina
  44. @sognando dolcezze
    grazie del commento

    @daniela64
    appena vedo altre cose nuove le pubblico

    @sississima
    ciao silvia grazie

    @marta
    hai ragione non sono riuscito a saperne di più anche il sito aziendale è out appena ne so di più vi informo

    @lacucinadimolly
    grazie del commento

    @muscaria
    lo penso uguale

    @artù
    :-) grazie
    buon weekend

    @lolle grazie
    il post precedente è un pò vientato ai minori

    RispondiElimina
  45. @alessandra
    scrivendo il post ti ho pensato e mi dicevo chissà ale cosa ci dice?

    si credo che tu abbia ragione, una campagna per l'europa lo yogurt per gli uomini

    sull'olio di riso,
    gli olii hanno tutto le stesse calorie, ha un punto di fumo molto alto, quindi è adatto più di altri per le fritture cosi come le fanno in Asia

    Interessante il contenuto di acido lipoico perchè aiuta la regolazione della glicemia nel sangue tanto che ha ottenuto un riconoscimento ufficiale negli Usa dal Diabetes Resources Center

    Buon contenuto di vitamina E in particolare di tocoferoli che aiutano a non assimilare il colesterolo cattivo

    Inutile dire che tra gli olii vegetali è tra i più consigliabili per il contenuto di gamma orizinolo che lo rende più stabile rispetto ad altri olii vegetali
    il gamma orizinolo è anche un antiossidante che potrebbe avere un ruolo nella prevenzione delle malattie cardiovascolari studi permettendo

    Ci sono perplessitàa sulla lavorazione, su come si ottiene l'olio , molto complessa con uso di prodotti discutibili, è consigliabile se possibile scegliere il bio fornisce una maggiore garanzia e sicurezza

    Può essere ogni tanto un alternativa

    RispondiElimina
  46. Questo Salone pare davvero interessante, avrei fatto volentieri un giro... anche solo per rendermi conto di quanto le aziende spendono nella creazione di nuovi prodotti che -se va bene- durano qualche mese.
    Alcuni delle nuove 'invenzioni' che hai citato, però, mi sembrano degni di nota senza falsa ironia: ad esempio le cialde completamente biodegradabili (magari Clooney e Nespresso ci fanno un pensierino!), le bacche di goji di cui ho tanto sentito parlare e i semi di canapa.

    Grazie per le news, Gunther!

    RispondiElimina
  47. di tutto di più direi....
    qualche spunto interessante c'è....ma una valutazione no è così semplice!
    Hai parlato di canapa, sai che ho sperimentato la farina, come dici tu è ricca di omega3 e proteine, si utilizza in aggiunta alla farina 00e sa di noci...non è niente male:-)
    per altre cose mi sembra di rivedere quello che accade anche ai farmaci, se mi permetti il paragone, stesso principio attivo stesso dosaggio ma nuova formulazione, nuovo dispenser, costi più alti ma in sostanza????
    e grazie come sempre per gli aggiornamenti

    RispondiElimina
  48. dai inviti qualcuno a cena gli dai lo spray per lo zafferano, fai la figura del morto di fame

    RispondiElimina

Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link verso siti discutibili saranno rimossi