mercoledì 21 novembre 2012

Consumare cioccolato rende più intelligenti?

Il settore delle news scientifiche stà diventando sempre più divertente, di fronte alla notizia che il consumo di cioccolato rende più intelligenti, vuoi non essere d'accordo?

La notizia arriva niente poco di meno da uno studio di Franz H. Messerli pubblicato sulla famosa rivista The New England Journal of Medicine, lo studio si basa sull'ipotesi che il consumo di cioccolato potrebbe migliorare le funzioni cognitive, non solo degli individui ma della popolazione intera pertanto potrebbe esserci una correlazione tra il livello di consumo di cioccolato e il suo numero totale di premi Nobel di un paese. Questa ipotesi Messerli dice di averla "maturata" in un viaggio a Kathmandu, se posso aggiungere, non si sa bene facendo che cosa gli sia venuta in mente questa idea, ho un vago sospetto.

Caro Franz è un po' come dire che in un paese il numero delle nascite è associato al numero delle cicogne, capisci Franz
E' vero che abbiamo una serie di studi che tendono a dimostrare che cioccolato, tè verde e vino rosso ricchi di Flavonoli della famiglia dei Flavonoidi, rallentano o riducono quasi allo zero il declino cognitivo con l'età e il cervello rimane giovane ma non c'è unanime consenso scientifico e scommetto che sarebbe stato molto più imbarazzante dimostrare che il consumo pro capite di vino rende più intelligenti e aumenta la possibilità di ricevere premi Nobel, capisci Franz!


La relazione tra consumo di cioccolato e premio Nobel
Con tono anche ironico devo dire che il nostro Franz, dimostra che c'è una correlazione tra il paesi in cui il consumo procapite di cioccolato è alto e la possibilità di ricevere un primo Nobel, hanno anche aggiunto però dal 2011 quei personaggi che si sono resi famosi in ambito scientifico internazionale, abbiamo ai primi posti Stati Uniti, Irlanda, Paesi Bassi, Gran Bretagna, Germania, Francia, Austria, Svizzera, il solo paese che non rientra in questa classificazione è la Svezia, ma si sa è il paese del Nobel, è normale che possono avere per il loro paese un occhio di riguardo nell'attribuzione dei premi.
Tuttavia bisogna anche valutare se coloro che hanno ottenuto un Nobel consumavano cioccolato, le statistiche sono sempre difficili da interpretare, capisci Franz?

Al di là del divertimento e dell'ironia, questo studio non è una novità in quanto gia nel 2001 un certo Eric Cornell sosteneva attraverso uno studio, non ricordo più pubblicato dove, che il consumo di cioccolato è correlatto alla ricchezza del paese, al livello di qualità della vita, possiamo oggi supporre grazie a Franz che questo si traduce anche in una maggiore cultura  e un cervello più giovane? Mah!


Le qualità salutistiche del cioccolato
Possiamo sostenere che le qualità salutistiche del cioccolato sono tra le più studiate, è possibile che il cioccolato posso essere uno stimolatore delle funzioni cognitive per la sua ricchezza come abbiamo detto di polifenoli , flavonoidi, tuttavia ricordiamo che questi sono contenuti anche nella frutta e come abbiamo già detto nel vino e nel tè verde, chissà perchè sul consumo di frutta non diciamo mai che fa diventare intelligenti?

Il ruolo dei polifenoli è noto nel ridurre lo stresss ossidativo e quindi stimolare più flusso sanguigno che arriva al cervello, un ottimo contributo potrebbe anche essere dato dal burro di cacao che contiene una buona percentuale di acido oleico che rappresnta il 75% degli acidi contenuti nell' Olio di Oliva, simbolo della dieta mediterranea e del riduzione del rischio cardiovascolare.

Ci sono anche altre proprietà del consumo di cioccolato non prese in considerazione come il ruolo antistress, tuttavia si tratta di un alimento molto ricco di calorie, questo non vuole dire che non bisogna mangiarlo ma concedersi ogni tanto un piccolo piacere al cioccolato è possibile senza abusare.

Credo però ci sia stata una svista da parte della commissione del Nobel, io mangio cioccolato da quando sono nato, vivo in un paese dove il cioccolato lo mettiamo dappertutto, mi sono dato anche molto da fare nella mia vita, cioccolato al latte, cioccolato bianco, cioccolato fondente, cioccolato al caffè, e non ho ricevuto un primo nobel, capisci Franz?

N Engl J Med 2012; 367:1562-1564October 18, 2012DOI: 10.1056/NEJMon1211064

67 commenti:

  1. Corro a comprarmi una barretta...fondente 85%....
    Mi sembra che franz si sia definitivamente candidato per un futuro Nobel....
    francesca

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah! Io direi che il consumo del cioccolato non ha proprio a che vedere con l'intelligenza,altrimenti sarei un genio! In quanto a come la teoria abbia preso forma,in quel di Katmandu,.....mi sa proprio che ci hai azzeccato!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  3. Ahahha! Sei troppo forte!! Mi stavo giusto chiedendo come cavolo faccio a non avere un Nobel, a non avere un posto di lavoro, a non avere successo nella vita nè ad essere particolarmente intelligente, nonostante mi sbatta a studiare archeologia da una vita.. sì, con tutto il fondente e il cioccolato che ingoio!! :D E siccome io mi nutro anche di taaaanta frutta, caro Franz.. non è che sei d'accordo con qualche Willie Wonka?! :D Troppo bello questo post.. grazie caro! Un abbraccione forte forte!

    RispondiElimina
  4. Sei davvero...avanti! Condivido le tue considarazioni, come sempre, anche se ti confesso caro Gunther che sarebbe un mondo meravigliose se fosse vero che il cioccolato rende più intelligenti :-)
    bellissimo post,
    simo

    RispondiElimina
  5. Su questo argomento posso ben dire la mia, l'esperienza tecnica maturata in merito mi consente di esprimere una opinione incofutabile e difficilmente attaccabile qualunque sia il capo di confronto, dalla chimica alla parapsicologia...dalla filosofia alla fantascienza. Il cioccolato non favorisce alcuna intelligenza, sono un idiota da sempre e tutti i derivati del cacao non mi hanno mai apportato benefici se non inebetirmi ancor più e spingermi a intesificarne l'uso.
    Forse il palato si è leggermente affinato...ma quante maledizioni dall'intestino altro che cervello!! :P ahahhahahah

    RispondiElimina
  6. ciao, con tutto il cioccolato che ho mangiato in vita mia, dovrei avere casa piena di Nobel, a presto

    RispondiElimina
  7. Ahahah, allora date le innumerevoli ricette con cioccolato presenti sul mio sito, sono candidata al nobel pure io ahhha

    RispondiElimina
  8. Molto divertente questo post! E complimenti per il blog. Noi siamo nuovi della blogosfera. Passa a trovarci. :-)

    RispondiElimina
  9. Se fosse vero sarei un genio!!! Dovrebbero aumentare a dismicusra il numero di premi Nobel :)!

    RispondiElimina
  10. Guarda che è una cosa verissima!
    Infatti io sono un piccolo genio incompreso!
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
  11. Non so se favorisce l'intelligenza, ti posso assicurare che per tirare su' il morale è proprio quello che ci vuole. un post divertente e simpatico, buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  12. Siamo in due!!! Neanch'io ho ricevuto il Nobel e dire che mi son data un bel da fare anche io!!!Che Tristezza le solite ingiustizie! Scherzi a parte certi studi fanno proprio ridere peccato ci investano su dei soldi... :( Baci!

    RispondiElimina
  13. ricordo ancora uno dei laboratori universatari in cui il cioccolato era protagonista, materia grassa e altri valori ma la prima cosa che guardammo fu quanto ce ne restava della tavoletta dopo le analisi:-) il cioccolato è sicuramente un alimento estremamente interessante...da lì ai Nobel bah!!!!

    RispondiElimina
  14. Caro Gunther..riesci sempre a darci informazioni interessanti e farci anche sorridere!!!
    Io non so se renda più intelligenti..certo crea dipendenza e tira su il morale..cavolo se lo tira su!!!
    Buona serata! Roberta ;-)

    RispondiElimina
  15. ...grazie Franz ora houna scusa in più per mangiare tanto buon cioccolato!!!??? A parte gli scherzi credo proprio che il consumo di cioccolato sia un dato demografico che indica la ricchezza di un paese....chi non ha niente da mangiare di sicuro non ci arriva a prendere il premio nobel...Grazie delle info e a presto!!

    RispondiElimina
  16. quante cose si devono sentire per spingerci a comrpare le solite schifezine vero? complimenti comunque a Franz e al suo prossimo premio nobel!! un abbraccio

    RispondiElimina
  17. ahahahah!!!essendo il cioccolato al primo posto nella lista dei miei cibi preferiti, devo dissentire dal ricercatore ... non ho ancora preso il Nobel o altri premi di super-intelligenza, nonostante il consumo smodato... però la carie sì! :)

    RispondiElimina
  18. Ma si, ma si, io sono perfettamente convinta che il cioccolato renda più intelligenti...eccome!
    Posso dire però che il suo ruolo principe resta quello di ALIMENTO ALTAMENTE GRATIFICANTE......e non è poco!

    RispondiElimina
  19. Anche se non vincerò il nobel..me lo mangio lo stesso..e il cervello gode insieme allo spirito!!

    RispondiElimina
  20. Come non essere d'accordo con Franz?
    ahahahahah!
    Oggi ho mangiato un quadratino di fondente al pistacchio eeeee....si! devo dire che mi sento già più intelligente!
    uahuahuah!
    Troppo divertente!!!

    RispondiElimina
  21. ecco perchè ultimamente mi esce il cervello dalle orecchie :D
    a parte gli scherzi, non mi toccate il cioccolato .. potrei diventare mooooolto cattiva :D
    anche questa volta hai alleggerito un argomento serio con la tua meravigliosa arguzia

    RispondiElimina
  22. Bel post. mette in evidenza come sia meglio diffidare della maggior parte delle ricerche in campo alimentare.

    RispondiElimina
  23. Per tutto il cioccolato che consumo al giorno a quest'ora ero molto più di un genio!!!!!
    A casa mia non deve mai finire!!!!

    RispondiElimina
  24. Quante notizie interessanti!
    Senza cioccolato è il caso di dire.. non sarebbe la stessa cosa.
    Grazie per la visita

    RispondiElimina
  25. guarda...non so se rende più intelligenti ma più felici si !!!!! ah...ah...ciao

    RispondiElimina
  26. Non era il pesce che rendeva intelligenti? Mi toccherà mangiare trota ai ferri con scaglie di cioccolato sopra... bleah

    RispondiElimina
  27. Oh Dio, chi sà perche non ho ancora vinto il premio Nobel anche io?!!
    Devo aumentare le dosi?!!

    RispondiElimina
  28. Ohhh la scusa di diventare più intelligente allieverà sicuramente il senso di colpa che seguirà dopo averne mangiata un quintale :-) hihhih

    RispondiElimina
  29. Letto questo, corro a mangiare il mio quadratino di cioccolato giornaliero!

    RispondiElimina
  30. Diffidare di chi non ama il cioccolato :D
    Credo che sviluppi l'intelligenza percettiva delle papille gustative...ahahahaha

    RispondiElimina
  31. Gunther ...ma come è interessante questo post!!!!!
    Sono daccordissimo:))
    Buona serata

    RispondiElimina
  32. Caspita pensavo di poter essere candidata ai prossimi nobel, ma tu mi smonti così??? Se non ti hanno preso con tutto il curriculum che hai...io non avrò speranze!

    Ahahahah
    Sei il mio idolo!

    RispondiElimina
  33. cavoli e io che lo mangio solo perchè è buono....forse questo dimostra che non fa diventare tanto furbi ;)

    RispondiElimina
  34. Gunther, che piacere conoscerti! Se tu non mi avessi lasciato un commento chissà quando sarei approdata al tuo blog, ma si sa...le strade del web sono infinite ;)
    Adesso ti metto in blog roll, così non mi sfuggi!!
    a prestissimo,
    Valentina

    RispondiElimina
  35. Questa si che è una notizia che mi rallegra , la mia vita appesa al cioccolato . Troppo intelligente :) :)

    RispondiElimina
  36. Questa si che è una notizia che mi rallegra , la mia vita appesa al cioccolato . Troppo intelligente :) :)

    RispondiElimina
  37. poteva scoprirlo 10 anni fa quando andavo a scuola?? ahahahahahahahahah adoro i ricercatori ma non questi

    RispondiElimina
  38. Gunther grazie di queste informazioni !certo tra la vellutata di broccoli e la cioccolata c'è una certa lontananza...... Ma viva la cioccolata un quadratino tutti i giorni come dice Veronesi;-)

    RispondiElimina
  39. Complimenti per il blog, lo trovo interessante e molto utile!!! Abbiamo tutti bisogno di una maggiore consapevolezza dei cibi che consumiamo!!!! E poi...condividi una grande passione con mio marito ( e quindi, di riflesso, anche con me!!!): il ciclismo dilettantistico!!! A presto!!!!

    RispondiElimina
  40. Ciao gunther, avevo gia letto questo bellissimo post, ma ho aspettato il risultato del compito di latino di mia figlia per verificare meglio quello che dice franz.
    Ma com'e' che malgrado i kg di cioccolato che mangia mia figlia mi ha portato 4 e 1/2 nel compito di latino?

    Vabbe, facciamoci una risata su quello che si inventa la gente sulla cioccolata, e se mia figlia studiasse di piu e mangiasse meno cioccolata forse sarebbe meglio!

    Ciao caro!
    (appena pero' la temperatura arriva verso lo zero io e mio marito la cioccolata di cesare nn ce la facciamo scappare!
    Sei invitato!)

    RispondiElimina
  41. Oh mamma che ridere!!!!! Fosse così il premio nobel spetterebbe a me, ne sono sicura!!!! Adoro il cioccolato!!!!!
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  42. Gunther se questo studio è vero io sono una scienziata!!! hahahaa!!
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  43. Sto mangiando un Kinder, dite che conviene prenotare un volo per Stoccolma?

    RispondiElimina
  44. Che carino questo post Gunther! Io adoro il cioccolato, un quadretto di cioccolato è il mio dolce preferito a fine pasto.. dopo aver letto quello che hai scritto ho la scusa per continuare a mangiarne in quantità! Ciao.

    RispondiElimina
  45. Ma come e' possibile che una rivista pubblichi un articolo del genere? spero che sia una rivista divulgativa e non scientifica...

    RispondiElimina
  46. Gunther forse il nostro amico Franz lavora per l'Istituto Ferrero presieduto dal Prof. Nutella...

    Un pò come quegli scienziati che dicevano che fumare non fa male e prendevano i soldi dalla lobby del tabacco..

    Ora li pagano per dire che "fa bene" invece che dire "non fa male", ma la sostanza è la stessa. Io lo chiamo marketing scientifico.
    Le ricerche sul vino insegnano..
    :-)

    RispondiElimina
  47. ahahahhahah!! :-)
    Franz ma che ti salta nella testa? Sicuramente tu il cioccolato non lo hai mai visto neppure in foto...

    RispondiElimina
  48. a) non hai ancora l'età per ricevere un premio Nobel
    b) mi piace la storia delle cicogne :-DDD
    c) il cioccolato fa bene, lo zucchero tanto meno, meno i grassi...quindi l'unico cioccolato per chi volesse aspirare ad un premio Nobel è quello fondente altri tipi di cioccolato astenersi o essere statisticamente infinitesimali
    d)ah! le statistiche...mi sto facendo una cultura nel leggere un libro (Good Calories e Bad Calories)...
    e) non aspiro al Nobel, pur consumando solo cioccolato fondente ;-)
    Buona giornata e Buona Salute oggi qui si festeggia)

    RispondiElimina
  49. caro Gunther,troppo bello questo post...ti auguro una felice serata:)

    RispondiElimina
  50. Cavolo allora non ho proprio speranza :) troppo forte questo post!

    RispondiElimina
  51. Oh caspita... e io che non posso mangiare il cioccolato???!!!

    RispondiElimina
  52. Ma vedi un pò ecco perchè mi sento rincretinita,corro subito a mangiare cioccolato chissà possa riprendermi!Devo pensare che il sig. Franz non mangia cioccolato?! Ciao Gunther i tuoi post sono sempre interessanti!

    RispondiElimina
  53. bello questo post, sapevo che mangiare cioccolata rendeva felici e di buonumore ma intelligenti non lo sapevo proprio, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  54. Io dovrei essere un super intelligente!! Adoro la cioccolata, in particolare quella amara!! un bel
    post, complimenti!! buona serata...ciao

    RispondiElimina
  55. Magari!!!!! Ma quante risate mi sono fatta!!!
    Condivido in pieno, Gunther!

    RispondiElimina
  56. Bé reduce fresca dal cioccoshow di bologna posso confermare che tutti credono in questa ricerca e le bancarelle sono state prese d'assalto da branchi di gente che spera di vincere almeno un nobel nella sua vita :-)

    RispondiElimina
  57. io l'ho già vinto per uso capione ;P

    RispondiElimina
  58. Avremo quasi tutti un Nobel,visto a quanta gente piace il cioccolato!Io sarei un mostro d'intelligenza perchè adoro il cioccolato. Facciamoci una bella risata! Mitico Gunther!!

    RispondiElimina
  59. Viva il cioccolato!! Ci rende tutti piu' felici. QUello fondente yum! Bell'articolo caro Gunther.

    RispondiElimina
  60. Maritino dovrebbe avere un Q.I. di 999 e un tot di nobel alle spalle
    :-D

    RispondiElimina
  61. Gunther mi hai fatto sorridere divertita! Bella la tua ironia! insisterò nel mangiare cioccolato e bere vino e... massì dai, anche un pochino di te verde! :O))

    RispondiElimina
  62. Ecco perché non sono ancora diventa presidente! Io mangio pochissimo cioccolato! Sapevo che c'era una spiegazione ! Mi hai fatto sorridere con la tua ironia! Sei troppo forte!
    Ma da dove le partoriscono certe idee...

    RispondiElimina
  63. Accidenti... Credo di capire perché la mia intelligenza è limitata adesso:-)! Bellissimo e come sempre hai scritto un post davvero interessante:-)!! Mai stata amante del cioccolato, solo dopo è durante la gravidanza, è cambiato tutto:-) ormoni biricchini:-) un abbraccio e complimenti

    RispondiElimina
  64. troppo bello questo post, oggi ho un motivo per sentirmi un genio :-))) e non sono un premio nobel

    RispondiElimina
  65. Nel tuo vagabondare, Gunther, passa da me, c'è qualcosa per te e il tuo blog...anche se non ne vedo in giro... ;-)
    vale

    RispondiElimina
  66. Nel tuo vagabondare, Gunther, passa da me, c'è qualcosa per te e il tuo blog...anche se non ne vedo in giro... ;-)
    vale

    RispondiElimina
  67. Dove fa freddo si leggono molti più libri di dove fa caldo (cioè... se ci sono scuole e libri, altrimenti nisba!) E la cioccolata non si scioglie. Mmmh, quante altre teorie posso trovare? Comunque, penso che hai capito cosa voglia dire, vedi che sono anch'io una ricercatrice? Quindi passami pure il nobel papillo :-)

    RispondiElimina

Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link verso siti discutibili saranno rimossi