mercoledì 3 ottobre 2012

Obesità addominale femminile e il ruolo dell'enzima ALDH1A1

Domanda  di NN: Gunther SOS aiuto! Da quando ho passato i 45 anni mi è venuta una ciambella sui fianchi, sembro una donna che ha un salvagente attorno al punto vita. Vedo che le amiche mi prendono in giro, quei sorrisi e quelle battute che non sopporto più, ma cosa ho mangiato per farmi venire quel grasso nel punto vita? Che devo fare ? C’è una dieta che mi riduce quella circonferenza lì?

Cara blogger ti consiglio di non considerare amiche quelle persone che ti giudicano solo dal tuo peso, sei una donna fantastica, ricca di cultura, inventiva, intelligenza e anche una bella donna è tutta cattiveria.

Tuttavia ci sono forti pregiudizi sociali sull’Obesità tanto che si è dimostrato che le persone obese guadagnano meno delle persone normopeso e fanno molta fatica a raggiungere lavori gratificanti, si giudicano le persone obese in modo negativo basandosi sull’estetica o sulla presunta incapacità d’autocontrollo, si tratta ovviamente di un pregiudizio ma è molto diffuso.

Obesità addominale e menopausa
Purtroppo il tuo problema della circonferenza vita è molto comune ad altre donne ed inizia già nella pre menopausa, quando si tende ad aumentare di peso, a causa di un livello d'estrogeni più basso, di una diminuzione del dispendio energetico, di un metabolismo basale inferiore, della diminuzione del tessuto muscolare. Senza spaventarvi molto, questo vuole dire semplicemente che il corpo ha bisogno di meno calorie. È un aumento del peso “silenzioso” nel senso che non ci si accorge perché è molto lento.

In sintesi senza entrare in particolari chiedendo scusa perché affronto il tema un po' all' acqua di rose, non solo diminuisce il fabbisogno calorico ma si modifica la distribuzione del grasso nel corpo della donna che tende ad accumularsi più sull’addome, sicuramente molte di voi avranno sentito parlare di Obesità addominale, più che un distribuzione sottocutanea il grasso sembra concentrarsi invece all'interno, quella che in gergo si chiama Obesità viscerale, che è frequentamente associata a patologie come il diabete, alla possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, alla possibilità di sviluppare cancro.

L'enzima ALDH1A1 responsabile dell'Obesità addominale?
Secondo una ricerca pubblicata recentemente su Diabetes il responsabile di questo accumulo di grasso a livello addominale è l'enzima ALDH1A1, che si attiva per cosi dire, si produce acido retinoico che determina lo sviluppo del grasso viscerale. Questo sistema facilita l'accumulazione del grasso invece di bruciarlo, sembra che l'attività ormonale inibisce l’attivazione dell'enzima, ecco perché si inizia ad accumulare grasso a livello addominale dalla pre menopausa in poi.

Più una dieta e ricca di grassi più questo enzima svolge la sua funzione, è possibile che quest’enzima possa diventare in futuro un obiettivo per sviluppare una nuove terapia per l'obesità in particolare nel sesso femminile, se negli uomini avremo forse una terapia al testosterone nelle donne avremo una terapia che inibisce l'enzima ALDH1A1? Staremo a vedere.

Obesità viscerale un pericolo per la salute?
Una particolare attenzione deve essere posto all’Obesità viscerale perché il tessuto adiposo all’interno dell’addome ha un ruolo metabolico attivo. Per esempio: produce sostanze che agiscono sulle arterie favorendo la formazione di placche, produce sostanze che aumentano l’insulino-resistenza e favoriscono lo sviluppo del diabete, produce acidi grassi liberi che agendo sul fegato, aumentano l’insulino-resistenza e alterano i livelli dei grassi e degli zuccheri nel sangue. Inoltre Obesità viscerale produce sostanze in grado di attivare i processi infiammatori, che causano la formazione e la progressione delle placche nelle arterie e predispone a Pressione alta, Alterazioni dei livelli dei grassi nel sangue + Trigliceridi, + LDL (colesterolo cattivo), - HDL (colesterolo buono)

Come combattere l’obesità addominale
Tu mi darai ora che so perché, non mi aiuta molto, cosa devo fare? All’origine c’è sicuramente un alimentazione o una dieta non corretta, meno banalmente più che altro c’è una non comprensione del proprio stato fisico, il corpo nel corso degli anni cambia  e pertanto bisogna adeguare la propria alimentazione a questo cambiamento, non è facile da comprendere perché si pensa generalmente che le esigenze nutrizionali siano inalterate con l’età, non è vero sono molto variabili e dipendono da più fattori.

Molto probabilmente non è che tu abbia mangiato qualcosa di particolare è più possibile che tu non hai modificato la tua dieta già dalla pre menopausa e poi nella menopausa, non è cosi facile come sembra, per esempio l'indice di sazietà facciamo un esempio pratico se si è abituati a una porzione di 80g di pasta, una porzione di 60g non rende altrettanto soddisfatti, richiede del tempo per adeguarsi ma soprattutto comprendere e gestire questo cambiamento, chiaramente diminuendo il consumo energetico per effetto della menopausa e mantenendo le stesse abitudini alimentari e introducendo le stesse calorie si inevitabilmente ingrassa.

Inanzitutto una dieta ipocalorica povera di grassi (in particolare grassi saturi) ed esercizio fisico, perché?
Sebbene sono allo studio dei inibitori di questo enzima, non ci sono farmaci che possono aiutare questo problema specifico, i farmaci sull’Obesità recentemente approvati dalla FDA, pur riconoscono la loro pericolosità, verrano messi in commercio per aiutare coloro che non riescono a perdere peso solo con dieta ipocalorica ed esercizio fisico ma che hanno dei valori di BMI molto alti un obesità  tra il II e il III° livello e pertanto a rischio di salute grave.

In media è stato calcolato che le donne possono aumentare in questo particolare stato di salute di 8kg-10kg, pertanto unico modo per perdere peso sono dieta ipocalorica ed esercizio fisico.
Nel tuo caso nei dati che mi hai inviato, ti consiglio di rivolgerti  a uno specialista che ti possa seguire vicino casa, uno serio che ti faccia una dieta personalizzata in base al tuo stile di vita, alle tue abitudini e al tuo organismo, un consiglio in più che posso darti, mi scrivi che dopo avere mangiato a distanza di un ora ti viene di nuovo fame, è possibile questo perché magari fai un pasto non soddisfacente oppure fai un pasto ad alto indice glicemico, suggerisco di parlarne con il professionista della salute e suggerirei la possibilità di verificare nel secondo caso per una dieta che prevede pasti a basso indice glicemico.

Che cosa è esercizio fisico associato alla dieta?
Le persone comuni non sempre comprendono la parola esercizio fisico, lo interpretano solo con l’andare o iscriversi in palestra, va interpretato in modo differente, un conto quando hai venti anni , un conto quando sei vicino ai 50 anni, dovrebbe essere più corretto parlare di movimento fisico che può essere più vario e divertente come spostarsi in bicicletta, ballare, mia suocera 85 anni va a ballare due volte alla settimana in un centro anziani, il problema mi diceva l’assistente sociale non è farli ballare ma farli smettere. 

Movimento fisico è anche andare a piedi, fare le scale, fare delle lunghe camminate, mia zia invece va a fare acqua gym, ginnastica in acqua 75 anni, si diverte conosce altre persone. Concedetevi due ore alla settimana per voi stesse. Movimento fisico non è una macchina che vi fa andare sù e giu come lo step, che a me personalmente mette molta tristezza, ma che a una certa età non ti fornisce nessuno stimolo. È necessario che il concetto di attività fisica venga rivisto ma soprattutto non deve essere visto come strumento per perdere peso ma come divertimento qualcosa che fa parte della propria vita, dove il perdere peso deve essere un optional e non il solo obiettivo dell'attività.

PS: a me non piace dare delle diete on line, perchè ogni dieta deve essere personalizzata ma vi preparerò alcuni indicazioni generali per la menopausa con qualche dritta

Post correlati:

Fonte: Rumana Yasmeen1, Barbara Reichert1, Jeffrey Deiuliis, Fangping Yang, Alisha Lynch, Joseph Meyers, Molly Sharlach, Sangsu Shin4, Katharina S. Volz, Kari B. Green, Kichoon Lee, Hansjuerg Alder, Gregg Duester, Rudolf Zechner, Sanjay Rajagopalan and Ouliana Ziouzenkova "Autocrine Function of Aldehyde Dehydrogenase 1 as a Determinant of Diet- and Sex-Specific Differences in Visceral Adiposity" Diabetes, Agosto 2012, The Ohio State University

59 commenti:


  1. Ciao,anch'io ho questo problema, ormai da anni,questo argomento è molto utile se non altro per ricordarsi che ci vogliono certi stili di vita per vivere meglio e non abbandonarli mai.
    Se hai altre informazioni al riguardo,mi interessa molto questo tipo di discussioni,grazie.Lisa

    RispondiElimina
  2. Ciao! data la delicatezza e l'interesse sull'argomento trattato mi stampo il tuo post e me lo leggo con calma. Da addetta ai lavori (lavoro per la rivista Fitness Magazine) non posso far altro che essere TOTALMENTE d'accordo con te sull'argomento attività fisica, moto e dintorni. Un concetto che molti, troppi non hanno per nulla chiaro. Ah quanto c'è da lavorarci su...
    Un applauso personale a tua zia: MITICA!
    Un saluto e complimenti per questi post sempre molto stimolanti
    simo

    RispondiElimina
  3. informazioni utilissime Gùnther,ho letto tutto con molta attenzione...condivido anche su facebook...buona giornata.

    RispondiElimina
  4. molte cose della tuo post non le sapevo, come sempre ottime informazioni

    RispondiElimina
  5. Hai perfettamente ragione quando dici che non occorre rinchiudersi in una noiosa palestra per fare un po' di moto. Io ad esempio vado a spasso con il cane. Ne ho scelto uno da caccia proprio perché gran camminatore :DDDDDD

    La signora NN ha tutto il mio sostegno, le amiche ti vogliono bene indifferentemente che tu pesi 40 o 100chili!

    RispondiElimina
  6. grande idea! se poi ci fosse qualche "dritta" anche per la pre-menopausa l'idea sarebbe geniale caro :-) un abbraccio se posso...

    RispondiElimina
  7. Grazie Gunther per essere passato dal mio piccolo blog,nato per amore degli animali e della natura e al quale tengo moltissimo.
    Le foto meravigliose non sono farina del mio sacco: le trovo su Pinterest
    come ho già avuto modo di dire.
    Seguirò con interesse il tuo blog. molto originale e istruttivo. Ma anche l'altro promette bene!
    Buon autunno.

    RispondiElimina
  8. molto interessante questo argomento Gunther....proprio l'altro giorno mi chiedevo, pur essendo magra, perchè solo al punto vita i cumuli di grasso!!! faccio movimento regolarmente...mah....come dici tu dovrei adeguare l'alimentazione!
    abbracci

    RispondiElimina
  9. Leggerti è sempre una fonte di scoperta e di interesse. Complimenti, carissimo, specie per l'attenzione e il riguardo che hai nei confronti di problematiche serie e complesse! Interessantissimo scoprire le funzionalità di quest'ormone.. non sapevo che nemmeno esistesse! Grazie come sempre! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. L'attività fisica è fondamentale, dici benissimo! Un po' gioca anche la costituzione fisica, nella mia famiglia (lato mamma) la pancia non esiste per fortuna. Molto interessante questa ricerca, grazie mille e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  11. Ciao Gunther!!! Sempre post interessanti!!
    Ma che bello, hai suocera e zia grintose e determinate!!
    Prendiamole come esempio!!!!!
    Un abbraccio e a presto!!!!!

    RispondiElimina
  12. post, come sempre utile. Inutile dire che l'alimentazione è la prima cosa da tenere a bada, certo, l'attività fisica gioca un ruolo importante. Oggi non si cammina più, ci si muove sempre in macchina, si sta seduti al lavoro.....basterebbe poco !!! ciao

    RispondiElimina
  13. Tua suocera e tua zia sono fantastiche :)
    Utilissime come sempre le tue informazioni. Penso che attenzione per l’alimentazione e attività fisica siano due fattori importanti da tener presente per una vita sana indipendentemente dal problema della menopausa. E ti do pienamente ragione, le amiche che ti giudicano dal peso NON sono vere amiche. Magari fra qualche anno potrebbero trovarsi loro nella situazione della signora NN. Rideranno sempre? Un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  14. Che post interessante,molto dettagliato e pieno di informazioni utili per noi tutti.Grazie!Troppo simpatiche tua zia e tua suocera,sono un esempio da seguire.Una felice serata a te ma anche a loro

    RispondiElimina
  15. Di sicuro e' vero che si aumenta di peso con l'eta'. Sembra che piu' si avanza con l'eta' e meno bisogno di mangiare si ha. Pero' la fame e' probabilmente la stessa!
    Molto interessante il tuo post. Ciao!

    RispondiElimina
  16. Complimenti a tua suocera e alla tua zia che alla loro età sono più attive di tantissimi giovanni.
    Complimenti a te, come sempre, per tutti gli articoli interessanti che pubblichi!

    RispondiElimina
  17. Grazie per l' informazione cerchero' di mettere in pratica i tuoi consigli fin da ora. A presto.

    RispondiElimina
  18. Isabella Corsini3 ottobre 2012 16:28

    attendo le indicazione sulla dieta, ma intanto inizio a correre ho gia capito la lezione
    Grazie come sempre delle info

    RispondiElimina
  19. Mi piace l'argomento che hai trattato e ancora di più il modo in cui hai trattato l'argomento. Non ci rendiamo cont come i chili di troppo possano modificare emotivamente una persona. Io sono eternamente a dieta, ho un metabolismo molto lento e tutti mi dicono che sono sciupata. L'altro giorno sono andata a fare visita alla madre di una mia amica che ha subito un intervento. Ebbene non abita vicino casa mia, non ci vedevamo da molto tempo, faceva un caldo incredibile, ebbene cosa ha detto alla figlia, mia amica, ma come è sciupata Giovanna, troppo magra. Ora io dico, apprezza il fatto che ti abbia fatto la visita e basta. La critica stanca. Io, come dicevo sono molto attenta alla linea, ma non sono anoressica. Se mangio qualcosa in più, mi controllo con i pasti successivi e mantengo sempre lo stesso peso. Solo chi non ha problemi di linea, non capisce cosa vuol dire avere gli occhi puntati addosso. Quando ero piccola ero in sovrappeso, mi prendevano in giro a scuola e ora mi piace mantenere la taglia 42.Grazie Gunther per le tue informazioni come al solito molto utili e scusa il mio sfogo.Ciao.

    RispondiElimina
  20. Le esigenze nutrizionali come dici tu cambiano con gli anni ma con l'aiuto di uno specialista può diventare tutto più semplice; ho iniziato la mia dieta 1 anno fa e ho perso 26 kg ora non riprendo neanche 1 etto perchè i "60 g" che citi sono diventati anche troppi!!! porzioni e proporzioni (corretti)fra i vari elementi fanno la differenza; la dieta non deve essere intesa come un regime alimentare restrittivo ma come uno stile di vita.

    RispondiElimina
  21. ora che conosco bene la teoria, dovrò decidermi a metterla in pratica, non sarò mai come tua suocera e tua zia, ma posso provare, grazie delle informazioni sempre utilissime

    RispondiElimina
  22. Hai scritto un post molto interessante e delicato. Molto spesso nel mio lavoro visito persone con problemi importanti alle articolazioni create dal peso eccessivo...e ti assicuro che la loro gestione è a 360°.
    Grazie per le preziose informazioni che hai dato.

    RispondiElimina
  23. Come sempre, anche questo post è molto interessante e ricco di spunti su cui riflettere, a presto!

    RispondiElimina
  24. se solo la gente fosse più informata sui problemi di salute e fosse anche meno "perfida" si vivrebbe in un mondo migliore. Non capisco questa cattiveria di prendere in giro la gente ! complimenti per il post !

    RispondiElimina
  25. un post interessantissimo come sempre, sul fare una regolare attività fisica sono d'accordissimo aiuta molto e non solo per la pancetta. concordo anche con Francesca prima di me, se non ci fosse così tanta malignità nel mondo si vivrebbe meglio e più sereni. un abbraccio

    RispondiElimina
  26. mi rendo conto di essere arrivata all'inizio della menopausa e devo correre ai ripari,ho messo su qualche chilo e non vorrei fosse solo l'inizio. Riprenderò la mia ginnastica dolce e andrò dalla ginecologa per parlare serenamente sul da farsi. I tuoi post sono sempre illuminanti Gunther,grazie davvero !

    RispondiElimina
  27. Sempre interessante...io ho dato la colpa alle gravidanze ravvicinate,..devo trovare una scusa
    alla mia coscienza che mi dice che forse 4 chiletti in meno e un po di movimento non mi farebbero male!!!

    RispondiElimina
  28. Mi ritrovo in tutto ciò che hai descritto!!Purtroppo l'appetito è sempre costante ed il metabolismo
    sempre più lento.Non è facile mantenersi in forma.
    Ma almeno cerchiamo di muoverci un pò di più.
    Buona serata

    RispondiElimina
  29. Grazie Gunther, primo perchè non hai sottovalutato il problema di questa amica, secondo perchè non ritieni che una donna sia meno bella solo perchè un pò più rotondetta e terzo perchè ci dai qualche dritta che aspetto con ansia :-). A presto! Ely

    RispondiElimina
  30. Ciao, come stai? Che carino tuo blog me piace molto.
    Io o cominciato a scrivere su blog da poco , volevo che quando tu ai tempo passi li e poi me lo dica cosa pensi.

    Mio blog: http://couturetrend.blogspot.it/

    O anche una FAN PAGE su facebook che io aggiorno tutto il giorno.

    FAN PAGE: https://www.facebook.com/couturetrend1

    Un grande bacio!

    RispondiElimina
  31. Essì un argomento molto interessante e reale. I consigli sono corretti come al solito :)
    GRazie

    RispondiElimina
  32. Aahahhahah son 2 forze della natura!Spero di comportarmi anch'io così son tanto pigra!

    RispondiElimina
  33. Mi piace veramente molto leggere i tuoi post. ciao e a presto. Mari

    RispondiElimina
  34. Hai ragione!!!Bisognerebbe tornare bambini e tornare a divertirsi, ad es. un bimbo quando va in bici si diverte, mica pensa al dispendio energetico...un bel post, bravo! un abbraccio!

    RispondiElimina
  35. non è così facile abituarsi a mangiare meno! :-D
    l'attività fisica, però, deve diventare un divertimento, hai ragione.
    aspetto il nuovo post, grazie!

    RispondiElimina
  36. Complimenti a tua suocera e a tua zia, loro si che sanno tenersi in forma. Grazie per aver trattato questo argomento, sempre molto utili e interessanti i tuoi post. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  37. oddio, questo è proprio il problema che ho in questo periodo, dovuto soprattutto dal fatto che sono ingrassata di 8 chili, infatti sto facendo una dieta, e tutte quelle cose che ho letto mi calzano a pennello, purtroppo (ho 44 anni). Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  38. Come al solito interessantissimo!!!
    Mi Fai quasi venire voglia di tornare sui banchi di scuola per imparare scienze della nutrizione!!! sì che ne avrei bisogno!!! mannaggia al tempo tiranno!!!
    Una domandina...un pasto a basso indice glicemico, favorisce il senso di sazietà per più ore perchè la sintesi degli zuccheri è più lenta? perdona la mia ignoranza mi raccomando!
    Un abbraccio MARA

    RispondiElimina
  39. Come sempre i tuoi post sono molto interessanti e ricchi di notizie preziose. Mi piace moltissimo come riesci a trattare argomenti così delicati. Grazie Gunther!!

    RispondiElimina
  40. Interessantissimo questo post, del resto lo sto constatando sulla mia pelle!

    RispondiElimina
  41. Gunther, sono sicuro che il tuo articolo sarà utile a molte donne. Io in particolare ho apprezzato la parte sull'attività fisica che ha anche importanti ricadute nel sociale. Seguire i tuoi consigli aiuterebbe molte persone non più giovani a vivere più serenamente con gli altri e ad isolarsi di meno.

    RispondiElimina
  42. Ma possibile che ci sono in giro persone che prendono in giro "gli amici" per il peso?!?! Mah!

    RispondiElimina
  43. Grazie gunther, un bel post, trattato bene, sono d'accordo al 100% con la tua idea di attivita' fisica,
    Aspetto con ansia anche le tue dritte sulla dieta !

    RispondiElimina
  44. come sempre tratti argomenti interessanti con obbiettività. Sono d'accordo con te, nella nostra vita subiamo molti cambiamenti e noi donne ancor di più e abbiamo delle tappe fisse. Una di queste è la menopausa, bisogna adeguare un nuovo stile di vita a questo importante cambiamento fisico ma non dimentichiamoci che uno stile corretto va impostato e seguito fin da giovani, in fondo noi siamo quello che abbiamo fatto durante il nostro percorso esistenziale. Alcuni sono più fortunati e aiutati dalla natura, per altri è necessario seguire alcuni parametri ma per tutti in ogni caso, attività fisica, cioè movimento in generale, ed equilibrio nell'alimentazione sono i fondamenti di un buon approccio all'età adulta.
    Bravo Gunther, bell'articolo che fa riflettere!!!

    RispondiElimina
  45. Come sempre interessantissime notizie approfondite...riprendo a condividere...ciao.

    RispondiElimina
  46. La frase che mi piace maggiormente è quella riguardante la non amicizia di quelle donne che deridono un'altra.
    Tutto il resto è incredibile...vedo l'età che pian piano avanza e in effetti vedi il corpo cambiare ma io ci convivo benissimo per ora!!! :D

    RispondiElimina
  47. Io ho 53 anni e inizio a vedere dei cambiamenti nel mio corpo ,sono un po pigra ma devo iniziare a muovermi di più,ne va anche della salute oltre all'aspetto fisico.Ho letto con interesse questo post e aspetto altre tue dritte!Grazie x gli auguri a mio figlio ,ma dopo quello che ha passato sono diventata molto più apprensiva. Ti auguro buon fine settimana!

    RispondiElimina
  48. I tuoi post sono sempre perfetti, fanno pensare, ci danno delle giuste indicazioni! É per questo che adoro leggerti!

    Ps. Ma che fine ha fatto il tuo blog delle ricette???

    RispondiElimina
  49. Ma dove è andato a finire "Ricette vagabonde"? E' vero che non ci andavo quasi mai, però.... Cosa vuoi che ti dica che ho anche io il problema di questo post? No ! e non è che non ce l'ho... ma parliamo d'altro... un salutone e grazie come sempre per i tuoi post !!!

    RispondiElimina
  50. Ottimo post, con buone indicazioni!
    Grazie, perchè per noi donne questo è un momento delicatissimo e spesso ci si lascia andare...
    un abbraccio
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  51. Sei sempre chiarissimo.E' un piacere leggere e capire al volo,cosa che non sempre succede con tanti libri sull'argomento...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  52. Il tuo post arriva a pennello, questa sera sono andata a farmi un'ecografia addominale, il dottore ha detto quanto tu affermi, dieta e movimento! Anch'io sono in menopausa e faccio fatica a perdere peso! Aspetto altri tuoi consigli a riguardo,grazie ancora! Ciao

    RispondiElimina
  53. Un bel post!! felice giornata...ciao

    RispondiElimina
  54. è stato bello leggere di tua suocera e di tua zia.... è così che si fa.. io da poco ho smesso di fumare e mi sono dedicata a lunghissime camminate.. è tuttora molto faticoso, ma vorrei diventasse il mio stile di vita..
    grazie per tutte le informazioni, buona giornata

    RispondiElimina
  55. Carissimo, anche io ho pagato lo scotto della menopausa, arrivata in anticipo dopo una cura massiccia a base di cortisone... ma proprio massiccia. Per cui aumentavo di peso senza fare grandi sforzi... anzi a diminuzione di calorie ... il fisico se ne buggerava e aumentavo tre o quattro etti al mese, così... senza soddisfazione (visto che stavo molto attenta all'alimentazione... pochi grassi, pochi zuccheri, carboidrati mooolto controllati) ma per la mia patologia che aveva richiesto dosi massicce di cortisone... poco movimento. Il mio metabolismo era sballato. Ho solo dovuto attendere che passasse "a' nuttata" e poi con una dieta equilibrata ho riperso i miei chiletti. Adesso se rimetto un po' la mia circonferenza è perché ... a volte mi lascio andare alle delizie della mia cucina... Ma riesco a contrastarli abbastanza bene. Il tuo blog in ogni caso ci fornisce sempre delle ottime riflessioni... e anche ottimi consigli. Un abbraccio... P.S. Te lo sei gustato un goccettino... a Frascati???

    RispondiElimina
  56. con l'età ci siamo e sto proprio notando un aumento di peso che non riesco a spiegarmi perchè mangio poco...ora capisco, grazie Gunter, come sempre esaustivo e chiaro!

    RispondiElimina
  57. ho scoperto proprio oggi di avere l'osteoporosi in particolare nel settore della schiena, è stata una spiacevole sorpresa dato che io sono stata sempre una buona consumatrice di latticini e l'esame l'ho fatto come prevenzione.......mi son letta già i tuoi post su come aumentare il calcio in modo naturale e comincerò a rivedere il mio modo di mangiare .....e magari mi affiderò ad una dietologa.......ma seguirò anche i tuoi consigli in merito, grazie di tutte le dritte date sempre in modo molto esaustivo e semplice così da permetterci di capire al volo, ciauzzzzzz

    RispondiElimina
  58. Ciao Gùnther, i tuoi post sono sempre ricchi di spiegazioni e di consigli utilissimi che sicuramente riferirò a mamma e zie così da risolvere anche loro questo problema.
    Una buona giornata!

    RispondiElimina
  59. io ti sono sempre grata per la grande e precisa informazione che dai.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi