martedì 5 giugno 2012

Indigo rose, un nuovo pomodoro molto più ricco di antiossidanti. Miti e realtà del marketing salutistico del pomodoro

Dall'Università dell'Oregon arriva un nuovo pomodoro, si chiama Indigo Rose, entrato in commercio quest'anno dovremo vederlo sul mercato in America e Europa a breve, la sua caratteristica è il colore viola, ricorda un po' il pomodoro nero di Crimea, ma rosso all'interno  e più ricco d'antiossidanti, non è OGM, questo secondo quanto dichiarato l'Università dell'Oregon.

Oramai sono diversi anni che vediamo sempre di più nuovi tipi di pomodoro, chi ha la mia età ricorda i pomodori ricchi e succosi che da soli con un po' di pane erano capaci di fare un pasto. Il pomodoro era un prodotto stagionale che si trovava sul mercato solo in Estate. Si iniziò così per garantire pomodoro tutto l'anno a sperimentare nuove varietà per la coltivazione in serra e per la coltivazione in terra, per ampliare il periodo di consumo.

Dalla fine degli anni '80, in seguito ad una serie di eventi, che è troppo lungo elencare, i pomodori avevano perso il loro sapore, la maggior parte venivano attaccati da funghi e parassiti non completavano la maturazione.


Cosi sono nati i nuovi pomodori come il ciliegino di Pachino, più resistenti,  i cui semi vengono ottenuti tramite tecniche biotecnologiche, questo è stato solo il primo di una lunga serie di nuovi pomodori che oggi vediamo sul mercato. Tuttavia ci sono anche una serie di produttori che si sono dedicati alla riscoperta delle varietà dimenticate come Prince de Bretagne (Cornuto delle Ande, Green Zebra, Pomodoro Ananas) e l'Associazione Kokopelli che si preoccupa in nome della biodiversità della distribuzione di semi e sementi storici.

Come nasce Indigo Rose?
Secondo Jim Myers, professore del Dipartimento di orticoltura dell'Università dell'Oregon, il progetto indigo rose parte molto lontano dal 1960 dall'idea di due coltivatori uno bulgaro e l'altro americano nel tentativo di incrociare varietà di pomodori coltivati con pomodori selvatici proveniente dal Cile e dalle Isole Galapagos, per generare una varietà più resistente a funghi e parassiti.
Nella coltivazione, il prodotto necessita di particolare attenzione, in primo luogo ha un tempo di maturazione più lungo rispetto alle varietà Siletz e Early girl, non può essere raccolto acerbo, questo però si traduce anche in un maggiore costo di produzione, tuttavia rassicurano che rispetto alle precedenti varietà ha un raccolto maggiore.
Indigo Rose è stato realizzato nei laboratori dell'Università dell'Oregon, la comunicazione del prodotto, verte sulla ricchezza d' antiossidanti anche se non ne indica la quantità, alcun indice Tac o Orac, più generalmente si parla di ricchezza d' antociani, che in genere sono prevalentemente contenuti sulla buccia e sarebbe proprio questa buccia viola come la melanzana la sua particolarità.


Il marketing salutistico del pomodoro
Non è la prima volta che ci troviamo di fronte al marketing salutistico del pomodoro, ma dalle basi un po' lagunose, cominciamo nel dire che tutti i produttori devono acquistare semi dalle multinazionali se per caso si sfoglia il catalogo dell'Unione Europea dei semi registrati, il numero dei principali produttori è basso, non è una prospettiva positiva sapere che pochi hanno il potere della produzione dei semi.

Si sà che pochi produttori di semi è più facile che vadano d'accordo piuttosto che essere rivali, così quando bisogna lanciare un nuovo prodotto nulla di meglio che adoperare il marketing salutistico, la trasformazione a cibo funzionale è la strategia adottata più evidente, conviene a tutti parlare in termine salutistici del pomodoro, ma siamo sicuri che quello che ci viene comunicato sia corretto?

Pomodoro contenuto debole d'antiossidanti?
Quando si parla di pomodoro di parla sempre di ricchezza d'antiossidanti, ma quanti ne contengono? Una porzione di pomodoro in media, più o meno 100g contiene 385 µmol . La Tabella indice Tac che sta per Total Antioxidant Capacity, meglio conosciuta come Oxygen radical absorbance capacity (ORAC)  indica :
Debole  : da 0 a 499 µmol
Moderato : da 500 a 999 µmol
Elevato : da 1000 a 1999 µmol
Molto elevato  : da 2000 a 14000 µmol

Nel nostro caso possiamo dire che il contenuto medio di antiossidanti nel pomodoro è povero, pardon  debole.

Pomodoro contenuto debole d'antociani?
Ma sono ricchi d' Antociani qualcuno potrà dire, gli Antociani sono dei pigmenti idrosolubili appartenenti alla famiglia dei flavonoidi, anche nella lista di wikipedia i pomodori non figurano come tra i prodotti più ricchi d' antociani mentre ci sono melanzane, ribes, ciliegie, prugne, uva, cavolo, rosso, banana, asparagi, piselli, patata.


Pomodoro e Licopene, contribuiscono alla prevenzione di alcune patologie?
In realtà il pomodoro è noto e conosciuto per il contenuto di licopene (è anche contenuto nel pompelmo rosa, melone, guava) che è un antiossidante della famiglia dei carotenoidi, tuttavia il contenuto di licopene varia da pomodoro a pomodoro perché dipende dal grado di maturazione. Il fatto che il licopene sia più disponibile in prodotti trattati termicamente non è un dato positivo perché questi contengono grassi e sale in quantità non indifferenti (es ketchup, sughi già pronti, conserve di pomodoro concentrate)

Diverse studi hanno attribuito al licopene capacità di ridurre il livello di colesterolo e capacità anti infiammatorie (sono quelle più accreditate)
In alcuni studi alte dosi di licopene sono state associate alla capacità di bloccare lo sviluppo di cellule tumorali anche se i risultati sono parzialmente riconosciuti, come nel tumore alla prostata, dove gli studi  hanno evidenziato che risultati positivi si ottengono solo se associato a omega 3 per un periodo di tempo molto lungo. 
Tuttavia  Fda ritiene che non c'è sufficientemente prova scientifica nella prevenzione del cancro alla prostata, ha inoltre bocciato tutti gli allegati nutrizionali del licopene. Si pensava che anche per il tumore alla mammella poteva avere lo stesso beneficio ma gli studi sperimentali non sono stati mai confermati, come per altri tipi di tumore come esofago, stomaco e retto.

Lo scorso anno sempre il licopene era stato protagonista di una bufala anti invecchiamento come spiegato dalla Dr. Ferretti su Il fatto alimentare


In mancanza di un livello raccomandato d'antiossidanti (solo per alcune vitamine c'è già), e di qualcuno che ci dica se la quantità di licopene e antociani contenuto nel pomodoro è sufficiente nella prevenzione di alcune patologie anche se non ne hanno in grande quantità (attenzione perchè sono certo che arriverà il solito farmacista pagato dalle aziende a raccontarci che non è la quantità che conta ma la qualità), tutti penso abbiate capito perchè si cerca d'arricchire il pomodoro con un valore aggiunto in più. 

Il pomodoro è buono però è anche fonte d'intolleranze o ipersensibilità in particolare i nostri amici allergici al lattice ma anche la kiwi, alla banana, al peperone, fragola, allergia al nichel, persone allergiche alla graminacee e al polline possono manifestare reazione di rush cutanei al contatto con il pomodoro crudo, personalmente vedrei meglio iniziativa di un pomodoro che possa sviluppare meno intolleranza e ipersensibilità.

Sintesi: Benvenuto al nuovo pomodoro Indigo Rose che dimostrerà il suo contenuto d' antociani e oltre ad assicurare un buon reddito ai coltivatori , auguriamoci che sia anche buono da mangiare e conveniente per il consumatore. 
I pomodori mangiateli perchè vi piacciono perchè sono buoni, perchè fanno parte della vostra alimentazione sana ed equilibrata, con il loro contenuto di vitamine, sali minerali e perchè contribuiscono alle note positive delle vostre 5 porzioni di frutta e verdura.
Ricordate non è mai un alimento da solo ma l'alimentazione nel suo complesso associata la movimento fisico, utile al mantenimento del buono stato di salute e anche nella prevenzione di alcune patologie, al momento tutto le altre ipotesi, molto belle ed affascinanti ..... sono tutte da dimostrare.


Post Correlati: 
Gli antiossidanti inefficaci contro invecchiamento?

PS: La mia solidarietà a tutti i miei lettori dell'Emilia Romagna colpiti dal terremoto la settimana scorsa e nelle ultime ore, so che la Svizzera si è gia data da fare per un aiuto, a tutti a un invito a essere generosi come meglio si vuole e si può.

49 commenti:

  1. caro gunther, avevo letto del pomodoro viola già qualche tempo fa, che dire...speriamo solo che "sappia" di pomodoro!
    e poi...cerchiamo di evitare i pomodori in inverno: non sanno di niente, anzi, sono proprio cattivi.
    la stagione del pomodoro è l'estate!

    ma chi parla è una appassionata di pomodoro: le mie due gravidanze (tutte e due con un bel pancione in estate), me le sono passate a mangiare pane toscano "strusciato" con il pomodoro, olio extra eccezionale (ovvio, no?) basilico e qualche rotellina di cipollotto fresco...
    puoi pensare a qualcos'altro di più appetitoso?

    baci!

    RispondiElimina
  2. Credo mi farebbe un po’ impressione vedere un pomodoro viola come un certo effetto mi fanno i pomodorini gialli anche se, sono sicura, riuscissi a trovarli cederei alla tentazione della curiosità. Mi hai sfatato il mito dei ciliegino di Pachino, ho sempre pensato non ci entrassero nulla con le biotecnologie ma fossero una varietà naturale. Io di pomodori ci vivrei in estate ma faccio una gran fatica a trovarne di buoni e saporiti tanto che spesso ci rinuncio e aspetto le scorte della mamma. I cuor di bue che mi porta dall’Abruzzo, appena raccolti, sono difficili da sostituire! E benedette anche le sue conserve per l’inverno :) Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. E pensare che ho apprezzato i pomodori solo quando mi sono sposata! Li mangio tutti i giorni! Anche se d'inverno non sono molto buoni, quello viola non l'ho nemmeno mai visto!

    RispondiElimina
  4. Viola??? Ti dirò, mi fa un po'impressione ma speriamo almeno sia buono!

    RispondiElimina
  5. non sono così rivoluzionaria ben i miei pomodori che coltivo nel mio orto che sanno di POMODORO

    RispondiElimina
  6. Uhmmmm....sono pderfettamente d'accorod con te!la salute viene dall'equilibrio....anche mangiando un kilo di pomodori viole alla settimana non vuol dire che avremmo una salute di ferro. Come sempre bisogna ricordarsi le regole del viver sano e, aggiungo, della stagionalità dei prodotti..viole e non ;-)

    RispondiElimina
  7. a purple tomatoes? i thought it was aubergine. i grow some cherry tomatoes in pots but the plant is very short lived.

    RispondiElimina
  8. Io non riesco a mangiarli, ossia mi piace il gusto ma non la consistenza!Certo per la dieta sarebbero un buon aiuto!Ciao, buona settimana..

    RispondiElimina
  9. io rimango della mia idea vado al tradizionale ste cose fatte dalla ricerca non so sono scettica

    RispondiElimina
  10. Io il pomodoro viola non lo conosceva, ma io sono tradizionalista. Grazie comunque della segnalazione.Ciao.

    RispondiElimina
  11. Un nuovo pomodoro dal colore insolito che mi incuriosisce parecchio!!! Grazie per lo splendido post!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Un applauso a questo post ci sta tutto caro Gunther!
    Io i pomodori li mangio perchè buoni e viola mi incuriosisce.
    Lo aspetto quindi.
    Meglio provare un pomodoro che l ennesima porcheria insana confezionata no?

    RispondiElimina
  13. io amo i pomodori ed il panino col pomodoro! proverò questa novità! :)

    RispondiElimina
  14. ..che impressione però mi fa il pomodoro viola! Dal mio punto di vista non sanno più quale diavoleria inventare.Alle tue riflessioni riguardo a gustare il pomodoro durante la giusta stagione solo con un po' di sale, ti dico che io lo preferisco, e l'ho sempre preferito, potendo, raccoglierlo sulla pianta e mangiarlo così com'è, senza alcun condimento e caldo dal sole. Io ho la fortuna (per chi ne è amante) di averlo l'orto e mi faccio io i piantini in febbraio per poi trapiantare le piante in terra pieno verso aprile/maggio e ne metto alcune qualità che ora non sto ad elencare per non annoiare... ma vorrei dire che: il pomodoro verde o comunque non maturo che rifilano come "da insalata" fa malissimo. E' acerbo. Aggiungo poi, che occorrerebbe eliminare la buccia, soprattutto per chi soffre di gastrite e/o patologie intestinali, dovrebbe limitarne il consumo poichè ha un grado alto di acidità. E la buccia è la maggior fonte.
    Non so se mi sono spiegata bene.. oggi litigo un po' con le parole.. vorrei consigliare a chi un orto non ce l'ha ma possiede un terrazzo o un balcone di coltivarli in grandi vasi, vengono benissimo :-)
    ciao caro e grazie per questo post :-)

    RispondiElimina
  15. ciao, sinceramente questo pomodoro non mi ispira molto, non amo neanche quelli gialli, per me i pomodori sono rossi, al massimo verdi, grazie per le preziose informazioni, a presto

    RispondiElimina
  16. Mangio pomodori perche' mi piacciono un sacco, non penso certo a licopeni, antiossidanti o roba simile.
    Ma quanto e' buona una bruschetta con pezzetti di pomodori, sale e un pizzico di origano? la mia merenda preferita :-)

    RispondiElimina
  17. Quelli viola li ha piantati la mia collega tedesca...ti faro` sapere, comunque tra una crema antirughe ed un insalata di pomodoro preferisco sempre l'insata ...magari dal mio orto e condita di tanta bufala!
    farncesca

    RispondiElimina
  18. Aggiungo..Forza Emilia
    francesca

    RispondiElimina
  19. molto interessante il tuo post Gunther! E' sempre un piacere passare da te!

    RispondiElimina
  20. come sempre i tuoi post mi piacciono e da te si imparano un sacco di cose utili....

    per ora aspetto i pomodori dell'orto bio del mio babbo, ma non svelerò nulla del nuovo pomodoro...ahahah se no mi fa diventar matta a cercare le semenze....ahahah

    RispondiElimina
  21. Non avevo mai sentito di questo pomodoro prima d'ora. Molto interessante.
    In Inghilterra i pomodori vengono in gran parte dall'Olanda (nelle serre ovviamente) e sono cresciuti in acqua! Cosi non sanno da niente e sono duri e non maturano mai.
    D'estate c'e' qualche pomodorino dall'isola di White (dove c'e' piu' sole) allora sono un po' piu' decenti.
    Comunque mi sa che devo aspettare quelli dell'orto in Italia! Quelli si che sono veri podomori!
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  22. l'avevo preso per una prugna, sono proprio cecata!Il pomodoro deve essere rosso, non credo che quello lo comprerò mai, mi fa impressione !Quelli di pachino non li amo molto, preferisco i dolci datterini...Grazie per un altro post interessante, buona settimana....

    RispondiElimina
  23. Nel mio orto lo scorso anno ho coltivato il "nero di Crimea" e devo dire che mi è piaciuto!
    Ma sono assolutamente d'accordo con te, movimento, dieta varia sono sicuramente più efficaci di qualsiasi pomodoro viola o giallo!!!
    A presto

    RispondiElimina
  24. Mmmh il pomodoro travestito da melanzana non mi ispira un granchè.
    Voto di gran lunga il pomodoro nichel free, la mia vita estiva senza pomodoro è molto triste :-(

    RispondiElimina
  25. grazie Gunther...andrò a leggere domani ill tuo post sull'aspartame!
    intanto questi pomodori viola? mah...! e dove sono finiti quei bei pomodori di una volta...belli e saporiti!
    qui sono un pò fortunata...in estate mangiamo pomodori chiamati qui "della marina" perchè coltivati proprio vicino al mare...sono saporitissimi e mio marito va a comprarli direttamente in campagna dal contadino!
    abbracci e ancora grazie

    RispondiElimina
  26. Bellino il pomodoro viola, speriamo sia anche buono.
    Che faccia bene ...hai detto tutto tu, i prodotti panacea sono una grande invenzione di marketing giustappunto.
    Anche qui in Argentina inizia una "riscoperta" del pomodoro e ce ne sono di tutti i colori...

    RispondiElimina
  27. So tutti ibridi...ci dicono ma poi...io i pomodori li consumo solamente in stagione e ove possibile presi dai vari contadini, certo non saranno bio...comunque la curiosità c'è di vedere questo pomodoro. Buona giornata.

    RispondiElimina
  28. Ne ho sentito parlare, ma dalle mie parti non li ho ancora visti. Sono molto attratta dalle novità,e mi piacerebbe provarli, ma il sapore dei pomododri dell'orto di mamma non ha eguali. Buona iornata Daniela.

    RispondiElimina
  29. La ricerca dell'alternativa con la targhetta "salutista" puzza di marketing a Km di distanza. Il messaggio che "fa bene" è il veicolo per introdurre una alternativa che crei mercato laddove c'era un clima di stagnazione. Insomma l'esigenza proprio non si sentiva...ma in quanti con la scusa del tocco "glamour" in tavola cederanno...
    Che tristezza! :d ahahahahahah

    RispondiElimina
  30. Ciao E grazie per il commento,ma non solo...grazie per tutte le spiegazioni che ci dai sempre in modo semplice e comprensivo...
    Mi associo a te per i terremotati in Emilia con la speranza che quest0 incubo possa finire presto....
    AHHH!!!!Per quanto riguarda i pomodori viola io non li conoscevo....sono carinissimi e come dici tu fanno pure tanto bene....
    Pero' devo essere sincera,saro' troppo tradizionalista,chiusa mentalmente,ma il pomodoro per me E' ROSSO!!!!!Come faccio a preparare la mia caprese con i pomodori viola?????Non si intonerebbero con il bianco della mozzarella di bufala e il verde del basilico!!!!!!
    Mio padre ha un orto,uso domestico,e li pianta il San.Marzano e'un tipo di pomodoro lunghetto,dentro ha pochi semi,e quando lo tagli a fettine sottili ha il colore del prosciutto crudo....lo condisco con olio sorrentino,origano dai miei monti lattari,aglio selvatico,peperoncino sott'olio,basilico....e'buonissimo!!!!!!!!
    Ecco ti ho lacsiato pure una ricetta!!!!AAHHH!!!!!Grazie ancora e buona vita!
    Ps.non sono ancora pronta mentalmente a un pomodoro viola....non me ne volere!!!!!!!!!Raffaella

    RispondiElimina
  31. Adoro i pomodori e sarò davvero curiosa di mangiare...quando lo troverò...questo tipo viola.
    Sono d'accordo con te...auguriamoci che sia anche buono da mangiare e conveniente. per il consumatore.
    ciao ..a presto!

    RispondiElimina
  32. Sarei curiosa di assaggiarlo, giusto per...ma ho nel cuore certi cuori di bue dell'orto di mio papà e quelli del sud italia..indimenticabili!

    RispondiElimina
  33. ho provato il pomodoro nero in Francia perché sono sempre curiosa ma i nostri estivi sono sempre i migliori, mia sorella ha avuto problemi di allergia al nichel e deve stare attenta ai pomodori, la tua idea è giusta.
    Anch'io amo i pomodori crudi fin da bambina e col lievito madre mi faccio delle belle bruschette! :-D

    RispondiElimina
  34. Prima di tutto grazie per queste preziose informazioni!!
    Viola?? Mi vien da dire: "No grazie!!". Ho avuto modo di assaggiare il pomodoro giallo, che per me.. non sa di pomodoro, dolce e privo di gusto.
    Non compro verdura estiva in inverno, non ha senso!!
    Ancora grazie e un abbraccio!!

    RispondiElimina
  35. complimenti per il tuo blog e per la preparazione: post come come questi non nascono in mezz'ora al volo dopo cena!

    RispondiElimina
  36. Viola??? Mai visto. . il mio mito è il pomodorino di Pachino, che delizia!

    RispondiElimina
  37. Ciao Gunther, un pò di tempo fa ho letto dell'esistenza del pomodoro viola ma non l'ho mai visto! Io appartengo alla categoria di persone che consumano solo prodotti di stagione, avendo l'orto poi, vedo crescere le mie "creaturine" giorno per giorno e ti assicuro che non c'è cosa più bella!
    Un abbraccio! Alda

    RispondiElimina
  38. Ciao Günther!
    Mi fa piacere trovare questo argomento nel tuo blog. Infatti avevo letto di questi pomodori tempo fa, per dei miei studi universitari.
    Sono molto interessanti, soprattutto perchè ricchi di antocianine, pigmenti che si stanno studiando nella lotta contro i tumori (come hai ben spiegato :) ).
    Credo sia importante conoscere le proprietà dei cibi che consumiamo. Abbiamo degli ottimi alleati a tavola :)
    A presto,
    Giada.

    http://sorbettoalimone.blogspot.it/

    RispondiElimina
  39. Ciao Gunther dal colore sembra piu una melanzana speriamo sia buono,
    però quei pomodori che coglievo un tempo nell'orto non esistono più, bastava toglierle la polvere,
    una pagnotta e un pomodoro
    e la cena era pronta,
    buona serata.

    RispondiElimina
  40. confermo se mangio pomodori fuori stagione potrei avere un attacco allergico.....ma non ne mangio mai...perchè non sanno di niente...perchè la natura non vuole.... però sono affascinata dalla bellezza di questo viola....grazie per questo post :)

    RispondiElimina
  41. Sono una curiosa di natura e li proverò questi pomodori viola, come ho provato quelli neri di Crimea che non mi hanno entusiasmato,io preferisco sempre quelli belli rossi e sodi!

    RispondiElimina
  42. Dopo le patate viola ecco il pomodoro ! Speriamo che sia buono, se esce sul mercato qui da noi, gli allocchi come me li cattura subito ! ciao Gunther !

    RispondiElimina
  43. Purtroppo o per fortuna dalle mie parti si trovano solo i pomodori tradizionali, ma la curiosità di provare quelli gialli ce l'ho da un po'! Ora c'è anche la versine viola! Ma non bastavano le melanzane! :)
    A presto!

    RispondiElimina
  44. Dono una curiosona sempre alla ricerca di cose da sperimentare però a livello di frutta e verdura le nuove creazioni mi fanno un pò uno strano effetto...sarà che sto invecchiando?:). Eio che ero convinta che il pomodoro di pachino fosse "naturale".
    Scherzi a parte ottimo articolo ben scritto, lo condivido su fb, vediamo cosa ne pensano gli altri. Buona settimana & a presto!

    RispondiElimina
  45. Dopo le carote e le patate viola adesso mi parli dei pomodori viola! Non li conoscevo, chissà se saranno saporiti come i nostri pomodori rossi, mi incuriosiscono molto! Spero di trovarli! Grazie dell'informazione molto interessante!Ciao

    RispondiElimina
  46. Ciao Gunther, sono molto contenta che tu abbia fatto una visitina al mio blog...mi piace moltissimo il tuo "viaggio irononico.." quindi a prestissimo! ciao e buona giornata Ilaria

    RispondiElimina
  47. Anche se il pomodoro viola fosse più buono e salutare di quello normale,io preferisco i soliti pomodori rossi!Per curiosità posso anche provare ,ma in tavola di tutti i giorni sarei tradizionale! Poi sulle proprietà benefiche di questi nuovi prodotti sono un po scettica.Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  48. Vorrei sapere in quanto a nichel se ne contiene più o meno di quello rosso.Grazie della risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è l'argomento del post, ma la domanda può essere importante per lei, mi dispiace nonostante questo dato lo abbia cercato non l'ho trovato, ho mandato una email all'Università dell'Oregon se rispondono glielo faccio sapere,

      Elimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi