venerdì 29 giugno 2012

Come sopportare meglio il calore?

Laura M: Fa molto caldo, cosa possiamo fare per sentire meno questa calura?
Risposta: già a 21 gradi il nostro corpo mette in moto il meccanismo di scambio di calore per adattarsi alla temperatura esterna, ma non siamo tutti uguali l'intensità di adattamento al calore non dipende solo da quanti gradi ci sono ma dipende dalla nostra genetica, dal nostro metabolismo, dall'ambiente e dalla zona dove abitiamo.
L'adattamento alla temperature deve essere progressivo, altrimenti il nostro organismo non riesce ad evacuare il calore è va in ipertermia.

1) Bere di più almeno da 2 a 2,5 litri d'acqua al giorno
Acqua non bevande alla soda o altre bevande zuccherate. Fate attenzione a non bere acqua troppo fredda, meglio acqua a temperatura ambiente (18 ° C) per evitare di avere problemi di digestione.

2) Mangiare leggero e poco sale
Evitare di mangiare cibi troppo pesanti e troppo ricchi di grassi che rendono difficile la digestione, obbligano il corpo a lavorare di più  e produrre calore. Nel caso che state mangiando e sudate molto, concedervi un break, ascoltate il vostro corpo forse state mangiando troppo velocemente o mangiando troppo. 

Mangiare più frutta e verdura, utile per chi vuole perdere qualche chilo di peso ma anche per chi ha problemi di circolazione o di insufficienza venosa, approfittate ora che è la stagione dei frutti di bosco, che sono ricchi di vitamina P che rinforza le pareti dei vasi sanguigni, favorendo la circolazione del sangue, è sufficiente una porzione per 3 volte alla settimana
Consigliabile anche l'uso delle cipolla e del porro in cucina perchè hanno la capacità di migliorare la fluidità del sangue. 

Non mettere troppo sale nel cibo, questo può favorire la ritenzione idrica, evitare cibi troppo ricchi di sale come i salumi o snack, i sali minerali persi nella normale sudorazione si riacquistano con la normale alimentazione.

3. Vestiti molto ampi e leggeri
Per favorire la traspirazione meglio vestiti ampi di lino o cotone, migliorano evaporazione e evitano sopratutto le irritazioni della pelle. (80% delle irritazioni cutanee in questo periodo sono dovute ai tessuti che non lasciano traspirare la pelle, come i tessuti sintetici). Favorire scarpe tipo sandali aperti, scarpe comode e se si deve comprare nuovo, un mezzo numero in più aiuta in particolare modo se si è in gravidanza.

4. Le Gambe gonfie
Il calore può determinare il fenomeno delle gambe pesanti. Le donne in gravidanza sono coloro che con il caldo ne soffrono di più. Questo disagio è dovuto semplicemente ad una cattiva circolazione sanguigna che può essere migliorata , ci sono diverse creme che contribuiscono con l'aiuto di un massaggio a promuovere il flusso di sangue. 
Ricordate la notte tenere le gambe mettendo un cuscino sotto per facilitare il ritorno venoso, camminare o fare delle flessioni per favorire il ritorno venoso durante il giorno, oppure camminare nell'acqua fredda, non è necessario camminare in un ruscello di sorgente basta un po' di acqua fresca nella vasca da bagno e fare un po' avanti e indietro, imitando lo stesso movimento che fareste camminando in un ruscello.

5. Diminuire la temperatura e trarre sollievo
Se siete in vacanza al mare il modo migliore per sfuggire al caldo è fare un bel bagno meglio se con un po' di nuoto è ottimo per rafforzare la schiena e per tenersi in forma. Se invece non siete in vacanza un buon bagno a temperatura non fredda vi darà molto sollievo. Come allo stesso modo anche un asciugamano bagnato o un fazzoletto permette di captare il fresco ed elimiare il calore per convenzione, utile sia nei bambini che nelle persone anziane.
Un ventilatore, un condizionatore attenuano impressione del caldo, importante per tutti ma sopratutto bambini, anziani e donne in gravidanza.

6. Non esporsi molto al sole
Si consiglia di evitare le ore più calde della giornata dalle 12h alle 17h. Fare la spesa la mattina e non dimenticare di proteggere la vostra pelle con creme solari, in particolare per i gruppi a rischio che ho già citato.

7. Aumento del ritmo cardiaco
Con il caldo il ritmo cardiaco aumenta da 10 a 15 pulsazioni a causa della vasodilatazione cutanea. Il sangue si distribuisce di più alle estremita e il cuore deve pompare di più per irrorare tutte le zone. A rischio sono dunque tutti quei soggetti a rischio cardiaco consapevoli ma anche inconsapevoli come le persone anziane. Come già detto queste devono evitare di uscire nelle ore più calde e di camminare sotto il sole. 

Può essere utile avvelersi se si è a rischio di un frequenziometro, i battiti normali a riposo sono da 60 a 80 ma dipendono anche dall'età se in un giovane di 20 anni in corsa non deve superare i 200 mentre nelle persone anziano 140 sotto sforzo può essere già un segno non positivo, in questo caso o nel dubbio di ipertemia con eccessiva sudorazione, fare bere  acqua a piccoli sorsi, mettere la persona in un luogo fresco, distesa con le gambe sollevate con un cuscino, bagnare anche la fronte con un fazzoletto o fare delle spugnature con acqua fredda per abbassare la temperatura corporea e contattare un medico, nel caso invece di febbre alta, brividi di freddo, pelle rossastra o bluastra recarsi direttamente e al più presto in pronto soccorso.

40 commenti:

  1. Grazie, proprio utile come vademecum. Adesso lo stampo e lo attacco al frigo! ;) Ciao e buona vacanza

    RispondiElimina
  2. Ottimi consigli, coincisi e essenziali! Sarebbe perfetto per essere distribuito in farmacia, noi lo diciamo sempre ma tante volte non ci ascoltano.

    RispondiElimina
  3. Alcuni di questi consigli sono validi sempre.....e comunque ci si puo` sempre trasferire in Germania....
    Ciao francesca
    ...eForza Italia stasera

    RispondiElimina
  4. Giusto! Importante fissare nella testa questi concetti, ogni tanto ci si dimentica di piccole cose ma molto utili. Bravo! Stampo e appiccico in ufficio :-)
    buona giornata
    simo

    RispondiElimina
  5. ciao, utili questi consigli, alcuni già li seguo, buona giornata

    RispondiElimina
  6. Bello & utile questo post...
    ...consigli preziosi che cercherò di seguire uno per uno!
    Intanto penso che presto mi spunteranno le branchie, quando fa caldo trovo sollievo solo stando in ammollo...
    ...fortunatamente a casa abbiamo la piscina ed è lì che passiamo il tempo libero: dentro l' acqua!
    E' l' unico modo per rigenerarsi ed ogni tanto uscire per mangiare un pò di frutta!
    Agnese...dalla sua "cuccia"!

    RispondiElimina
  7. gli adulti prestano un occhio di riguardo a queste regole, i bambini sono protetti da genitori premurosi e insistenti....gli anziani hanno la testa dura e riescono a uscire anche nelle ore più calde!!!!

    RispondiElimina
  8. ciao grande G!
    ecco, questa è la domanda del giorno. e le tue risposte sono ineccepibili :) buona estate carissimo G

    RispondiElimina
  9. Grazie Gunther per questi utili consigli che se li rispetassimo avremo meno problemi ciao e buon pomeriggio
    Tiziano.

    RispondiElimina
  10. Grazie per tutti questi consigli. Essendo alla 32° settimana di gravidanza, il caldo lo sopporto molto peggio di prima. Cerco di applicare tutto quello che hai scritto, che poi a dire la verità, a me viene anche spontaneo non mangiare pesante, ma tanta verdura e frutta, così come bere solo acqua, tutto il resto mi da anche molto fastidio.

    RispondiElimina
  11. grazie Gunther. Maglio un tuo post dei soliti consigli che danno tutti gli anni durante i TG!! :-)

    RispondiElimina
  12. I tuoi consigli li trasmetterò anche a chi non ha piacere di leggere il tuo post. Grazie.

    RispondiElimina
  13. Ottimi consigli Gunther, quando il termometro inizia a salire servono tutti eh eh eh

    :-)

    RispondiElimina
  14. Consigli utili, spesso sottovalutati.
    Come raccontavo ad un'amica in un altro post. Qualche giorno fa, mentre ero in macchina, ho visto una persona anziana zappare l'orto alle due del pomeriggio sotto un sole implacabile. Oppure vedo persone non proprio giovani fare jogging la sera verso le cinque. sono paonazzi e fradici di sudore...mah! A volte il buon senso è proprio carente!

    RispondiElimina
  15. qua vicino vengono molte persone ad allenarsi ma alle due del pomeriggio non mi sembra il caso! bisogna fare attenzione anche se si è giovani, grazie dei consigli :-)

    RispondiElimina
  16. Grazie , ottimi consigli e splendide foto! Il lungomare di Nizza è sempre bellissimo!

    RispondiElimina
  17. sai gunther, il tuo post mi ha fatto sorridere perché qualche giorno fa in uno dei tg nazionali si è sentito: mangiate con più sale così la ritenzione idrica non vi fa perdere l'acqua preziosa per la sopravvivenza. ma ti rendi conto che capre chegirano per la tv? con tutto rispetto per le capre (animali) ovviamente..
    un abbraccio

    RispondiElimina
  18. faccio mio quello di mettere i piedi nella vasca da bagno per il rinfresco lo faceva anche mio nonno e lo prendevano per matto ma è vissuto 100 anni!

    RispondiElimina
  19. @ grazie a tutti dei commenti

    @stefania

    un conto è il sale un conto sono i sali minerali che perdiamo nella sudorazione e che recuperiamo con una normale alimentazione con le acque minerali più o meno miralizzate, frutta e verdura e altri alimenti.

    Abbiamo già un alimentazione che è tre volte in più del sale raccomandato dall'OMS

    se ne sentono tante, è tutta pubblciità, ultima che ho sentito al Tg è che la bresaola è afrodisiaca!

    RispondiElimina
  20. I tuoi post sono sempre interessanti e preziosi :) Un bacio e grazie ancora per gli auguri

    RispondiElimina
  21. Come al solito ti leggo stravolentieri!!Grazie davvero per le tue dritte ;-)

    RispondiElimina
  22. Grazie Günther, i tuoi consigli sono preziosi! alcuni non li conoscevo.

    RispondiElimina
  23. è sempre interessante passare dal tuo blog...e sempre utili informazioni!
    abbracci

    RispondiElimina
  24. come al solito ci aggiorni con post meravigliosi e interessanti

    RispondiElimina
  25. Piccole accortezze fan stare decisamente meglio...scrivo già con 29°...ciao.

    RispondiElimina
  26. Grazie, i tuoi preziosi consigli tornano sono sempre utilissimi! Buona giornata

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  28. @marco 84
    caro marco chiaramente anonimo, perchè offensivo,

    si vede che lei non ha mai avuto problemi di gambe gonfie e che non ha mai nè visto nè affrontato una gravidanza, il camminare nell'acqua fredda mette in moto il meccanismo della circolazione sanguigna

    non ci crede, provi?

    Se va in alcune spa o centri benessere troverà alcuni percorsi da fare a piedi nell'acqua fredda proprio per stimolare la circolazione alcuni lo chiamano percorso Kneipp, proprio perchè da kneipp padre dell'idroterapia consigliato

    certo avrei fatto meglio a dire di andare in uno Spa e spendere soldi per fare un percorso di cammino nell'acqua fredda

    si può simulare anche a casa il principio è lo stesso, nello spa trovate anche dei sassolini che stimolano ancora di più la circolazione

    mi rendo conto che non può capire perchè di alcune cose bisogna avere se non un esperienza personale almeno un esperienza indiretta

    anche io credevo che la camomilla non fosse d'aiuto nel male di testa, invece poi quando l'ho avuto mi è stata molto utile

    i miei consigli sono pericolosi? la invito a moderare i termini, poichè al momento ho il suo sender IP da dove ha inviato il commento e posso risalire alla sua indentità e a denunciarla per diffamazione a mezzo stampa

    se c'è qualcosa di pericoloso è fare marciare dei bambini sotto il sole cocente di mezzogiorno

    RispondiElimina
  29. Caro Gunter, leggo con piacere i tuoi consigli che trovo giusti ed efficaci! Spero che tutti possano metterli in pratica per affrontare questo caldo afoso! Grazie mille! Ciao

    RispondiElimina
  30. ma che consigli interessanti!
    a me, che inizio a soffrire già ai 27°, tornano davvero utili :)

    RispondiElimina
  31. sei sempre sull'attualità, non ho problemi di circolazione ma i frutti di bosco li mangio lo stesso :-)

    non te la prendere per le critiche, la gente non legge e critica per partito preso

    RispondiElimina
  32. i tuoi articoli sono uno migliore dell'altro!
    pensavo… ti piacerebbe collaborare con www.openkitchenmagazine.com?
    saresti perfetto per una rubrica sul portale :)

    RispondiElimina
  33. book Ciao!!! molto carino il modo di come fai i tuoi artcoli se ti va puoi commetare anche il mio blog ciao

    RispondiElimina
  34. Non ho di questi problemi in Inghiterra (ma adesso preferirei averli!). Adoro il caldo.
    Dalle mie parti in Friuli c'e' sempre tanta umidita' e quella rende l'aria ancora piu' pesante. Ottimi i tuoi consigli.

    RispondiElimina
  35. Che bei consigli!
    Alcuni, devo dire che proprio in gravidanza li ho seguiti,non ti dico che caviglie gonfie,e alla faccia di @ Marco 84 hanno funzionato alla grande!!
    e a proposito...non ti curar di loro...
    ciao

    RispondiElimina
  36. Quello che mi servirebbe più di tutto è un bel bagno al mare, ma devo aspettare un bel po'!
    Io da sabato scorso non mangio più cibi caldi, un sacco di verdura e cereali o pollo in insalata ecc. e sto già un po' meglio!

    RispondiElimina
  37. Ottimi consigli, specialmente per chi come me ha problemi di circolazione, grazie mille e buona domenica!!

    RispondiElimina
  38. Grazie Gunther è sempre interessante quanto scrivi!!

    RispondiElimina
  39. Sempre tutto interessante, utile, conciso e approfondito ! Buona settimana !!

    RispondiElimina
  40. copio e incollo, grazie, io poi che ho già la pressione bassa, svengo!!!!!!!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi