mercoledì 18 aprile 2012

Carne rossa e salumi aumentano la mortalità dal 13 al 20% se consumati tutti i giorni?

Io non sono vegetariano, tuttavia da quando ho aperto il blog scrivo spesso che la principale fonte di proteine degli adulti in Europa è la carne e i prodotti derivati dalla sua lavorazione, di conseguenza c'è un eccessivo consumo di carne e di salumi in rapporto con gli altri alimenti, sia nella popolazione in generale che in diversi gruppi di popolazione.

Un nuovo studio questa volta è di quelli pesanti condotto dalla  School of Public Health della Harvard University, la più grande unità di ricerca del mondo, conduce a delle conclusioni molto interessanti sul rapporto tra il consumo di carne e aspettativa di vità.

I ricercatori hanno raccolto informazioni sulle abitudini alimentari di 37,698 uomini e 83,644 donne seguite per un tempo molto lungo dai 22 a 28 anni, importante non solo per il numero di soggetti coinvolti ma anche per il numero di anni.

Una porzione tutti i giorni di carne rossa è associata ad un aumentato rischio di mortalità del 13%
Una porzione tutti i giorni di carni come potrebbero essere  hamburger e i salumi è associata ad un aumentato rischio di mortalità del 20%
Negli individui che consumano carne rossa o carni trasformate  la mortalità cardiovascolare aumenta del 18 al 21% (+ 3%)e la mortalità per cancro dal 10 al 16% (+ 6%)

La mia posizione di invitare a ridurre il consumo di carne rossa e insaccati mi ha portato molte antipatie a dire poco, diciamo pure che qualcuno insaccherebbe me molto volentieri, tanto che avuto una serie di problemi sopratutto nei recenti post sui salumi quali sono i più magri, salumi vecchi e nuovi valori, dove qualcuno invitava in modo poco canonico a mangiare salumi tutti i giorni e a tutte le ore con la firma di un associazione di produttori di salumi (ma và) e di un istituto di nutrizione (ma guarda).

Diciamo pure che solo il sottoscritto ho osato avanzare delle perplessità ma essendo io solo un ciclista mi chiedo dov' erano gli Istituti di prevenzione di Tumore e Cancro? Istituti di prevenzione delle malattie cardio vascolari? Le società medico scientifiche? Le Università di Medicina? Tutti a banchettare?

Spero che questo studio apporti più conoscenza e consapevolezza, perché io ho le idee chiarissime e sono quelle che avevo ieri e che ho oggi.

I ricercatori hanno anche notato che coloro che modificano la loro alimentazione con fonti di proteine diverse, il valore di mortalità scende del 7 %, quindi valutare delle alternative proteiche è importante come per esempio :  pesce, carni bianche, legumi, prodotti lattiero-caseari, uova, semi oleosi,cereali integrali ecc ecc.

Il dottore Hu responsabile dello studio ha dichiarato  "Questo studio porta una chiara evidenza che il consumo regolare di carne rossa e carni elaborate, contribuisce in modo significativo la mortalità prematura Fare scelte alternative conduce verso un beneficio significativo per la salute".

Perché la carne rossa e le carni trasformate fanno male?
Cominciamo nel dire che non fanno male in assoluto ma è l'eccessico consumo, in alcuni gruppi di popolazione è la maggiore fonte se non l'unica di proteine, la nostra alimentazione deve essere sopratutto varia cioè attingere proteine da più alimenti.

Mangiare più porzioni di carne porta ad un eccesso di ferro (  ioni di ferro in eccesso reagiscono con i perossidi nel corpo formando radicali liberi), i grassi saturi, Omega 6

Nelle lavorazioni di carni come per esempio i salumi si distinguono per elevato contenuto di sale, nitrati e nitriti, sostante utilizzate per conservare ma che secondo alcuni ricercatori ritengono che possono aumentare l'esposizione alle nitrosammine composti potenzialmente cancerogeni (per Glicazione o Age ).

Qualcuno potrebbe dire ma queste sostanze sono stabilite dalle norme, è vero ma le norme non posso prevedere frequenza e quantità di consumo. Con una comunicazione molto aggressiva come abbiamo visto nella foto " Tu la vuoi adesso" stimolano a un consumo piuttosto frequente, i salumi si sono trasformati in snack salati, per tutti i giorni per tutte le ore (questo non è un consumo frequente?).

Diverse ricerche hanno documentato precedentemente la relazione tra cancro al colon e consumo di carne anche se non tutti i ricercatori sono d'accordo.

Studi relazioni rapporto tra cancro colon  e prodotti carnei (carne e prodotti trasformati)
-Norat T, Bingham S, et al. Meat, fish, and colorectal cancer risk: the European Prospective Investigation into cancer and nutrition. J Natl Cancer Inst 2005 June 15;97(12):906-16.
-Larsson SC, Rafter J, et al. Red meat consumption and risk of cancers of the proximal colon, distal colon and rectum: the Swedish Mammography Cohort. Int J Cancer 2005 February 20;113(5):829-34.
-Chao A, Thun MJ, et al. Meat consumption and risk of colorectal cancer. JAMA 2005 January 12;293(2):172-82.
-English DR, MacInnis RJ, et al. Red meat, chicken, and fish consumption and risk of colorectal cancer. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2004 September;13(9):1509-14.
-Truswell AS. Meat consumption and cancer of the large bowel. Eur J Clin Nutr 2002 March;56 Suppl 1:S19-S24.
-Flood A, Velie EM, et al. Meat, fat, and their subtypes as risk factors for colorectal cancer in a prospective cohort of women. Am J Epidemiol 2003 July 1;158(1):59-68.
-Nkondjock A, Ghadirian P. Associated nutritional risk of breast and colon cancers: a population-based case-control study in Montreal, Canada. Cancer Lett 2005 June 1;223(1):85-91.
- Mannisto S, Dixon LB, et al. Dietary patterns and breast cancer risk: results from three cohort studies in the DIETSCAN project. Cancer Causes Control 2005 August;16(6):725-33.


Un rapporto più complesso tra carne, alimentazione, stili di vita e salute
Questo studio è stato molto contestato in quanto tocca interessi economici abbastanza evidenti, le principali critiche riguarda il concetto di carne e carne trasformata, l'hamburger è carne o carne trasformata? Secondo  alcuni i salumi non sono carne trasformata, allora cosa sono? Non è carne? Signori miei carissimi è frutta e verdura? Non nascondiamo dietro a un filo d'erba nel dire che i salumi non si possono paragonare alle carni trasformate e quindi sono sani, da mangiare tutti i giorni a tutte le ore!

Questi secondo me sono dettagli pretestuosi, tuttavia la ricerca presenta non alcune ma sicuramente impostazioni un po' superate, fare una ricerca che dura 30 anni, è molto difficile, perché le conoscenze si evolvono, se proprio devo essere pignolo posso dare che lo studio ha solo considerato l'alimentazione mentre io amplierei l'indagine sull'ambiente, abitudini e sugli stili di vita, BMI, farmaci, apporto di frutta e verdura.

Dalla mia osservazione ho notato che chi consuma più carni rossa e salumi 
- Fuma molto
- Beve alcool (più di due bicchieri)
- Fa poco attività fisica
- Ha una dieta monotona
- Conduce una vita molto stressata

Sono tutti elementi che concorrono ad avere un risultato non positivo, mi rendo conto che è difficile uscire dall'ambito della sola valutazione dell'alimentazione ma la relazione tra ambiente alimentazione e salute dovrebbe avere una maggiore considerazione, in particolare se mettiamo in relazione tutte queste cose con patologie come il cancro.

Sintesi: al di là di questo studio, che ha una sua valenza, non cambia assolutamente quanto da più tempo detto, affermato e conosciuto, chi vuole essere vegetariano lo sia, per tutti gli altri qualche volta durante la settimana può essere più che sufficiente (ricordate la piramide alimentare), mentre mangiare carne in particolare carne rossa e salumi tutti i giorni non è consigliabile almeno questo è ciò che lo studio ci suggerisce.

An Pan, Qi Sun, Adam M. Bernstein, Matthias B. Schulze, JoAnn E. Manson, Meir J. Stampfer, Walter C. Willett, Frank B. Hu. Red Meat Consumption and Mortality: Results From 2 Prospective Cohort Studies. Arch Intern Med. 2012 ; 0 (2012) : archinternmed.2011.2287


Tu la vuoi adesso
Ps: riguardo la prima foto, "tu la vuoi adesso" io capisco che bisogna fare pubblicità per vendere, però si potrebbe anche fare che il buon gusto sia dentro ma anche fuori dalla piadina, no?
E poi non dite che ce l'hanno su con voi.

39 commenti:

  1. Fosse solo un problema di carne rossa mi sentirei in una botte di ferro: 5-6 volte l’anno...forse! E’ la bresaola che mi frega, se non tutti i giorni, quasi...Quando mi tocca mangiare in mensa è l’ancora di salvataggio!

    RispondiElimina
  2. Io vado di omega 3 a go go...se vedi da me carne pochissima...il giusto e salumi solo di casa mia...dirai..sei fortunato...lo so, ma se fosse il contrario non ne consumerei lo stesso perchè non ne vado matto...condiviso...ciao.

    RispondiElimina
  3. Concordo in pieno! Io è da tanto che cerco di far capire che possiamo anche scegliere di NON ammalarci, o comunque di provarci, mangiando bene, visto che per quanto riguardo l'ambiente, purtroppo, siamo ancora nella fase di poter solo subire! Condivido il tuo post nella mia pagina di Fb, una voce in più è sempre un grande aiuto :-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Vorrei conoscere quel genio di quella pubblicita' assurda...
    Ma che davvero pensano che poi lo compro?
    No dico, scritto cosi', sparato in quel modo, e' il momento che gli giro a largo!

    Non amo i salumi mangio scondito quindi per me sono salati da morire tutti.
    La carne...
    Lite continua con mio marito & family...
    Dicono faccia sangue, ecco li nasce la lite-discussione quando rispondo :
    Si, sangue che mi ammala..

    Da quando ho ridotto drasticamente la carne quasi a sfiorare l essere vegetariana:
    Non ho piu' problemi di colesterolo
    Non ho piu problemi di ferro basso(mangio legumi a go go!!!!)
    Mi sento leggera
    Ho perso massa grassa inutile
    Insomma....
    Possono dir quel che vogliono io non li faccio alimenti primari!

    RispondiElimina
  5. ottimo post (ma come sempre daltronde!^_^) fortunatamente non amo molto la carne e se devo proprio solo carne bianca. Il problema mio è farlo capire ai miei genitori e nonni.
    Per loro la svizzera di manzo o il filetto andrebbe mangiato almeno due volte a settimana... O.O!
    Come farglielo capire che non è così???
    :S

    RispondiElimina
  6. Mano male, adesso c'è uno studio che avvalora quello che vado a raccontare. Da più di un anno non tocco un insaccato (se non raramente la bresaola) e mangio un hamburgher una volta al mese. Carne bianca poca, un pò di più il pesce e il formaggio. Tanti cereali (integrali, raffinati non servono a nessuno), legumi e verdure. Riusultato? La mia emicrania decennale è praticamente scomparsa!! E' solo una questione di abitudine, si può fare di mangiare carne e oltre a stare meglio noi si rispetta l'ambiente, si inquina di meno, si risparmiano preziose risorse e si sfama il pianeta. Ma in Occidente si fa fatica a rinunciare a qualche bistecca... Mah...Grazie Gunther :-)

    RispondiElimina
  7. allora...gli insaccati sono ormai un ricordo lontano...fortuna che anche mio figlio non li hai mai adorati! piuttosto un panino con pomodori e rucola! la carne...massimo 1 o 2 volte a settimana...ma ne farei volentieri a meno! diciamo anche che la nostra cucina tipica regionale è poverissima di piatti di carne...si punta maggiormente sulle verdure...tante....e pesce....tantoooo!
    abbracci

    RispondiElimina
  8. in questo caso ti da ragione anche la storia, i periodi di ripresa, soprattutto dopo le grandi guerre, quando opulenza e consumo di carne rossa dovevano essere dei segnali di agiatezza, sono periodi in cui si vedevano arrivare nuove malattie...per assurdo la carestia ne uccide meno! Comunque è un tarlo ben radicato nelle generazioni passate, mio suocero per esempio il sugo di solo pomodoro lo chiama " sugo finto" perchè senza la carne non ha sapore secondo lui...io sono stata vegetariana per tanti, tanti anni, adesso per questioni di salute devo mangiare carne rossa...ma si parla comunque di una volta alla settimana!

    RispondiElimina
  9. Ciao caro...sapevo di questa cosa sulla carne rossa.La mia pediatra me l'ha quasi vietata,massima due volte a settimana in piccole quantita'....molto conoglio,pollo e tacchino ,ma no comprati in macelleria ma cresciuti nell'orto....sono fortunata!!!!!!!A....ci fa mangiare pure pochi formaggi,tranne il parmigiano....
    Grazie per i buoni consigli!!!!!!raffaella

    RispondiElimina
  10. E' un argomento importante, peccato che il consumo di carne sia radicato in modo irrefrenabile, è difficile che si diffonda una cultura del mangiar sano che sia "vegetariana". Personalmente ho ridotto il consumo di carne e salumi a 1-2 volte al mese, mio marito 1-2 volte la settimana ma principalmente gli preparo carne bianca. Ho escluso anche i latticini, tranne le mozzarelle che amo da matti e una volta ogni 15 giorni mi sacrifico. Quando mangio bene mi sento bene, energica e felice. Peccato che se mi confronto con amici e parenti trovo solo tanta "ignoranza" e presunzione, il loro modo di alimentarsi con carne rossa 2-3 volte a settimana ed i restanti carne bianca, pesce o latticini è considerato la bibbia!. Io vengo derisa e additata come pazza!. Il tempo ci darà una risposta.

    RispondiElimina
  11. Purtroppo troppi sono influenzati dalle pubblicità....
    In questo mi sento abbasatanza autonoma ,compro a prescindere dalla marca.Di carne ne consumiamo ben poca ,pensa che il macellaio mi vede si e no una volta al mese.
    Post sempre molto esplicativo.
    Volevo chiederti il tuo parere sulla stevia.
    Ti auguro buona serata e ti ringrazio dei tuoi commenti ai miei post.

    RispondiElimina
  12. Da buona ex e ora quasi vegetariana tiro un sospiro di sollievo..ma credo che più di tutto conti lo stress psicofisico e...sono messa maluccio al riguardo!!!!!Grazie per i tuoi interessantissimi articoli!!

    RispondiElimina
  13. Da me siamo carnivori ma io tento disperatamente di ridurre a tre volte la semminana....domani fagioli!
    fRancesca

    RispondiElimina
  14. avendo passato anche un anno senza mangiare alcun tipo di carne, né uova, capisco perfettamente e sono d'accordo, non che non mangi carne ma il suo consumo è molto ridotto per me
    e sono pure d'accordo con te sembra quasi la scoperta dell'acqua calda, di questa cosa si sapeva e se ne parlava in tempi non sospetti in certi ambienti, la pubblicità del salume scontata e volgare...
    sempre prezioso il tuo intervento!

    RispondiElimina
  15. il prof Berrino di Cascina Rosa e responsabile del progetto Diana per la prevenzione tumori....dice niente carne rossa, niente salumi....li considera da evitare, consiglia saltuariamente carni bianche. Io sono vegetariana e sono proprio contenta di esserlo :)

    RispondiElimina
  16. Gunther,c'è un premio per te sulla mia bacheca! ;)

    RispondiElimina
  17. No no, l'Istituto dei tumori di Milano non sta zitto!
    c'è il Prof. Berrino (forse lo conosci già) che la pensa esattamente come te.

    http://www.youtube.com/watch?v=YDpluSTi5xE&feature=related

    Il mitico professore è stato anche ospite in TV di recente, se vuoi trovi tutti i filmati su youtube.

    Per quel che mi riguarda mangio i salumi solo a Natale e a Pasqua, mi mettono una sete tremenda!

    RispondiElimina
  18. Isabella Corsini18 aprile 2012 09:15

    Io trovo la pubblicità "tu la vuoi adesso" molto volgare, perchè il gioco dell'equivoco è chiaro, ma non c'era un isituto del controllo della pubblicità?

    Carne rossa e salumi li compro raramente oltre a non fare bene hanno anche un prezzo alto per le mie tasche di studentessa

    RispondiElimina
  19. secondo me tutto sta nell'affrontare l'argomento nutrizione con una coscienza e intelligenza critica! tutto se mangiato in dosi eccessive fa male! ricordo che una volta avevo letto un articolo che raccontava di una ragazza che era "drogata d'acqua!" perchè era arrivata a berne anche 17 litri al giorno.....e per questa elevatissima quantità bevuta aveva dovuto essere ricoverata perchè la cosa le aveva portato delle disfunzioni!!!!
    ragionandoci su, credo che la dieta il più possibile varia sia la soluzione migliore! poi ovviamente come ci insegni tu ci sono cibi che potenzialmente sono più pericolosi di altri se consumati in grande quantità.....quindi in questi casi bisogna fare più attenzione!
    L'importante è variare, sempre!
    Ti ringrazio sempre tanto dei tuoi articoli, sono davvero importanti!
    Sei troppo forte Gunther!
    Bacioni

    RispondiElimina
  20. niente male come post non lo sapevo ed è molto interessante

    RispondiElimina
  21. In casa si privilegia la carne bianca a quella rossa, il pesce almeno due volte a settimana e salumi pochi,un paio di volte a settimana ( qualche volta alla gola non si comanda ;) ). Io la penso come te e poi ho riscontrato che i disturbi come la cattiva circolazione e altri problemi di salute associata ad una dieta monotona dove si eccede in salumi,carne di maiale e poco consumo di pesce, verdura, cereali e frutta e vita sedentaria , sono reali, ho degli esempi in famiglia ( quella del mio compagno) infatti sono fortemente in sovrappeso e problemi di salute, specie inerente alla circolazione e all'intestino, secondo me sono dovuti allo stile di vita che conducono.
    Utilissimi come sempre i tuoi post!!
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  22. Personalmente sono a regime vegetariano, mi concedo fuori casa (raramente) delle digressioni su uova e formaggi, ma non mi cibo più di pezzi di cadavere in nessuna loro forma. Le mie analisi sono buone ma oltre alla questione salutistica (che è prettamente egoistica) bisogna ricordarsi che diminuendo il consumo di animali di allevamento, si inquina di meno, e tutto lo spazio occupato dagli allevamenti potrebbe essere utilizzato per coltivare e sfamare centinaia di milioni di individui. :)

    RispondiElimina
  23. Purtroppo questo è il mio unico tasto dolente. Figlia di un ex macellaio in pensione .... purtroppo non riesco proprio a farne a meno di consumare carne, è vero che ho imparato a spaziare anche con carni bianche e tante verdure,...ma preferirei riuscire a ridurre...me lo impongo!!!

    RispondiElimina
  24. Non sono vegetariana, ma di carne ne consumiamo ben poca e se possibile.. bianca!!
    Un tumore al colon in famiglia è bastato per farci capire come è meglio nutrirsi!!
    Grazie per i tuoi preziosi post!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  25. Io sono onnivoro, non fissato particolarmente con la carne piuttosto che altro, ma ne mangio cmq parecchia.
    La mia domanda é: con che quantità di altri alimenti si dovrebbe sostituire la carne?
    Io mi tengo anche abbastanza in movimento, mangio parecchio e non riuscirei a immaginare di eliminare completamente la carne dalla mia dieta... nonostante questa comprenda cmq verdura, pesce, frutta, legumi, formaggi e quant'altro... anche il seitan per fare un esempio, almeno una volta ogni due settimane lo mangio. La carne che consumo é mista... rossa, bianca... maiale, pollo ecc... mangio anche diversi affettati, che siano questi fesa di tacchino o "carne salada". Forse mangio poche uova a voler guardare... davvero, non saprei come fare se dovessi eliminare/sostituire la carne.

    Angelo

    RispondiElimina
  26. Consumo poca carne rossa e pochi salumi tuttavia mi hai fatto riflettere perchè è da un pò che cerco fonti alternative di proteine "facili" come farsi un panino.

    Concordo anche sul tuo profilo di chi consuma molta carne rossa. :-)

    RispondiElimina
  27. carissimo @anonimo, che profuma di presa in giro

    Lei non ha letto il post, perchè c'è scritto come sostituire le porzioni di carne rossa e salumi

    io non affermo che bisogna eliminare la carne dall'alimentazione, rilegga

    Per una dieta personalizzata si rivolga a un biologo nutrizionista o una specialista in scienze dell'alimentazione, le faranno compilare un diario alimentare e le forniranno le migliori soluzioni più adatte al suo stile di vita

    se mi consente con tutto il rispetto con tutto quello che dichiara di mangiare anche se elimina qualcosa le può fare solo bene

    RispondiElimina
  28. Non mangio la carne da 13 anni e non ho problemi di salute. Secono me e un grande mito che se non si mangia la carne,ci si ammala.E peccato uccidere tanti animali e danneggiare la nostra salute...Era ora che ci informassimo la verita sul consumo esagerato di carne!Grazie per questo post,caro!
    Saluti da Grecia!

    RispondiElimina
  29. Eh ..si ...consumare esageratamente carne rosa e salumi non fa bene.
    Anni fa non badavo a queste cose, ma con gli anni ho cambiato le abitudini alimentare. Purtroppo non riesco a cambiare le abitudini alimentare del mio figlio adolescente :-(
    ciao...buona giornata!

    RispondiElimina
  30. fortunatamente io mangio quasi sempre carne bianca, però è verissimo, non bisogna esagerare con la carne in genere! questo post è interessantissimo! baci :)

    RispondiElimina
  31. Imparo sempre tante cose quando vengo a trovarti! A me fortunatamente la carne e gli insaccati piacciono molto poco e ne mangio veramente pochissimi!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  32. Io ricordo che nella piramide alimentare carne e salumi sono nelle punta, cioè quei prodotti da mangiare ogni tanto durante la settimana, chi vuole che mangiamo carne tutti i giorni è solo marketing

    RispondiElimina
  33. Da più di un anno ho scelto di eliminare la carne dalla mia dieta. Non sono completamente vegetariana, perchè a volte mi capita di mangiare pesce. La mia scelta ha diverse motivazioni, tra quella più importante c'è la nostra salute! e poi, diciamocelo, è la società che ci impone scelte alimentari.
    buona serata e sempre interessanti i tuoi post

    RispondiElimina
  34. Complimenti per il Blog, davvero interessante.
    Carne pochissima e tanto Pesce.
    A presto

    RispondiElimina
  35. Questo sì che è un post interessante.......io purtroppo mangio poco pesce....anche se mi piace molto.....e spesso la carne è ahimè è più rapida.....

    RispondiElimina
  36. la salute è importantissima nella vita, a mio parere bisogna anche difenderla a tavola,poca carne rossa e salumi direi che sono molto daccordo! Bisogna imparare a mangiare sano,tornare come un tempo cibi fatti a casa con le proprie mani pochissimi cibi industriali,piu' frutta e verdura,poca carne.Una cosa è certa ci sono tanti adulti e tanti bambini nutriti malissimo colpa della poca istruzione del caso.Grazie per queste belle informazioni!

    RispondiElimina
  37. premesso che l'eccesso di carne, come tutti gli eccessi, è sicuramente dannoso, quello che da molto fastidio non è la carne, ma tutti i veleni che vengono somministrati agli animali: ormoni,antibiotici,etc, e l'allevamento industriale. Se si facesse un'indagine sull'assunzione di carne di animali sani, allevati al pascolo, i risultati sarebbero molto differenti

    RispondiElimina
  38. Hai perfettamente ragione e ho potuto piacevolmente notare che questa consapevolezza riguardo il cibo già ce l'hanno molti nutrizionisti, il mio mi ha inserito nella dieta molti legumi, pochi formaggi (stagionati sopratutto), una bella dose di pesce e carni magre, zero salumi, pochi affettati e pochissima carne rossa. Purtroppo, però, è difficile mutare le abitudini alimentari della maggior parte delle persone.
    Inoltre il problema più grave, secondo me, è l'aver trasformato alcuni alimenti, che andrebbero consumati saltuariamente, in cibi facenti parte della quotidianità.

    RispondiElimina
  39. Ho cercato nel tuo blog un articolo che parlasse di consumo di carne e ho trovato questo, a dir poco interessante. Sono stra convinta che l'alimentazione incida tantissimo sulla nostra salute e sebbene, da buona toscana, ami molto la "ciccia" rossa e i salumi, cerco di variare molto con piatti alternativi. Infatti un bell'hamburger fatto con i carciofi o un bel polpettone di ceci e funghi, oltre che essere buonissimi, sono salutari e un'ottima variante nella nostra alimentazione. Grazie come sempre per i tuoi articoli!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi