giovedì 15 gennaio 2009

Ecologia superficiale o ecologia profonda? (news ambiente dal mondo)

Sono al salone delle auto di Detroit, tutte le aziende comunicano esclusivamente l'aspetto ecologico dei loro modelli, fino allo scorso anno neanche ne volevano sentire parlare, ma un pensiero mi sorge spontaneo, la presentazioni di questi nuovi modelli ecologici, sono importanti per l’immagine dei vari marchi ma inconsistenti. Si raccoglie l'attenzione su vetture che non hanno la possibilità di essere sul mercato prima del 2011 molte per il 2013. Fino ad allora il settore auto che farà? Ora le differenze di costo tra auto a benzina, auto ibride e auto elettriche è troppo a favore delle prime. Ecologico si, ma anche se i costi sono non dico a favore delle soluzione pulite ed ecologiche ma non più care del 30-40%! Perchè ecologico deve essere solo molto più caro.

Chissà cosa ne avrebbe pensato il filosofo norvegese Arne Naess, fondatore del concetto dell'ecologia profonda, è morto lunedi a 96 anni, neanche una riga sui quotidiani italiani e americani. Insegnava all'Università di Oslo dal 1973. L' ecologia profonda ha offerto la base filosofica per la legislazione ambientale a sostegno della guida dell'uomo contro l'autodistuzione. Sicuramente è mancato un gigante non solo dell'ecologia ma dell'umanità.

Deep ecology o shallow ecology ? Sono due approcci molto diversi e devo dire che nonostante a Detroit abbiamo visto più shallow ecology (ecologia superficiale) ma proprio solo a livello di comunicazione, certo è che gli indici di borsa se sono accorti meglio di noi! Ma mai come ora in USA tutti sono più sensibili verso un nuovo rapporto con l'ambiente e nel mondo?

Battaglia sul freddo e riscaldamento climatico. Sono tornati a parlare quelli per cui il riscaldamento climatico è solo un'invenzione. Non bisogna fare confusione, l'anno 2008 è stato uno degli anni più caldi da quando ci sono le statistiche. Il freddo di questi giorni è dovuto alle bizze del La Nina. Il problema è che si confonde il tempo meteoreologico con il clima. Finchè si confonde il mio barbiere pazienza ma i giornalisti!

Wanted :qui in America mi fanno un po' ridere questa mattina perchè hanno pubblicato una lista dei più ricercati per crimini ecologici, con tanto di foto e manifesto wanted come nei film western e c'è anche una taglia dell' FBI. Le principale accuse riguardano il contrabbando di prodotti chimici, depositi di rifiuti tossici nelle acque degli oceani e dei fiumi, una lista pubblica con pubblica ammenda e pena, devo dire che è la prima volta in vita mia che sento il reato di crimine ecologico contro l'ambiente ma sopratutto punito cosi severamente.

A Montreal l'altro giorno vedevo le auto ferme in coda con il motore spento c'è un regolamento che impone di spegnere il motore dopo tre minuti di fermo e il Sindaco per dare il buon esempio ha condotto personalmente una serie si esempi e iniziative per risparmiare energia e ridurre el emissioni di gas, ha invitato a fare come lui invitando ad acquistare prodotti locali e biologici. Sta attuando un programma che vuole ridurre le emissioni di Gas per effetto serra del 60% da qui a 2020. (altro che la Moratti!)

Energie Alternative : finalmente è entrata in funzione la più grande centrale fotovoltaica d'Almareja a Moura in Portogallo, oggi 46 MW nel 2010 saranno 64 MW, la centrale è costata 261 milioni di euro. Il riscaldamento climatico e il costo degli idrocarburi stanno moltiplicandi i progetti per le centrali di energia solare che coinvolge Cina, Germania, Stati Uniti mentre pensate ci sono dei paesi che stanno pensando all'Energia Nucleare (tra questi ho sentito dire l'Italia)

Unione Europea e Ambiente : l'Europa ha trovato un accordo per ridurre le emissioni dal 2013-2020 (fare qualcosa subito era difficile?) , sarà un ecologia profonda o superficiale? In pratica la base del testo prevede la riduzione delle emissione di gas serra, per dare tempo alla biosfera di assorbire correttamente le nostre emissioni dovremo risparmiare 1 tonnellata di emissioni procapite.

Ammettendo di arrivare al 2013, cosa devo fare? Ma quant'è una tonnellata di carbonio? Voi lo sapete?
Una tonnellata di carbonio corrisponde a :
  • 1 anno di riscaldamento a gas di un appartamento di tre locali più servizi
  • 840 kg di carne bovina
  • 310 kg di mango trasportato dal Sud Africa
  • 1,8 tonnellate di carta
  • 14.000 km in città con una Twingo
  • 8500 km in città con una 4x4
  • 1 andata e ritorno Milano-New York, volo
  • 160 andata e ritorno Milano-Roma in treno
  • 20 andata e ritorno del volo Milano-Roma.

ce la faremo a rinunciare a tutto questo?

5 commenti:

  1. hai profondamente ragione!... tanto per parafrasare Naess...
    la domanda cruciale è quella che ti poni alla conclusione di tutte le cose interessanti che hai osservato e raccontato...
    ce la faremo a rinunciare a tutto questo?
    la mia impressione è che mediamente singolo non voglia rinunciare a nulla, nemmeno a prendere l'auto quando non è affatto necessaria... figuriamoci al resto!

    RispondiElimina
  2. come rinunciare a tutte queste cose? Conosco gente che abita a bergamo che prende l'areo la mattina va a londra fa shopping e ritorna la sera, ma non una volta ogni tanto anche una volta alla settimana,pensi che ci rinuncia?

    RispondiElimina
  3. brtndr73@gmail.com17 gennaio 2009 01:26

    io sarei per l'ecologia profonda ma non vorei che fosse solo un bel sogno!

    RispondiElimina
  4. la cosa più terribile è il turismo verde che non ha nulla del rispetto all'ambiente è ultimo modo per sfruttare la natura in modo del tutto irresponsabile, inquina più il turismo verde di tante altre attività

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi