mercoledì 13 settembre 2017

Artrosi al ginocchio, perchè i casi d'artrosi al ginocchio sono in aumento?

Luigia G. Milano: Non so se le mia osservazione sia giusta, ho l'impressione che molte delle persone che conosco abbiano problemi d'artrosi al ginocchio e che negli ultimi anni i casi siano in aumento, ci sono dei motivi che Lei sappia ?

Si tratta di una patologia molto comune, colpisce il circa 10% della popolazione adulta e più del 50% delle persone che hanno superato i 60 anni, più le donne degli uomini.

In parole molto semplici l'artrosi è una malattia degenerativa che interessa le articolazioni, ad essere colpite, le zone più a rischio d'usura sono le vertebre lombari e il ginocchio (Gonartrosi).

Nel caso del ginocchio si presenta come alterazione della cartilagine per assottigliamento o fissurazione. Può avere un origine genetica o post traumatica ma questi due fattori non spiegano da soli come mai rimane una patologia molto comune.

I dati statistici parlano di un aumento dei casi, ma bisogna tenere conto che sono in aumento anche i dati demografici, quest'aumento potrebbe essere giustificabile con l'aumento dell'aspettativa di vita. Oggi più spesso si parla d'usura delle articolazioni.


Recentemente è stato fatto uno studio sullo scheletro d'uomini e donne dal 50 aC fino al 2015, il risultato è in qualche modo evidente che fino al secolo XVIII° il numero delle possibilità di soffrire di artrosi al ginocchio erano circoscritte, invece dal XIX° secolo inizia ad aumentare i segni di gonartrosi al ginocchio, tanto che si può dire che dal XIX° secolo alla seconda metà del XX° secolo l'incidenza della gonartrosi aumenta di 2,5 volte in più.

Come spiegare questo dato? Come mai si hanno le articolazioni più fragili? Non è semplice perché in teoria oggi facciamo una vita comoda ed agiata, per spostarsi ci sono le automobili, una volta solo i più fortunati avevano i cavalli, ci si spostava solo a piedi, quindi soggetti ad una maggiore usura delle articolazioni e della cartilagine.

Abbiamo anche un' alimentazione più ricca e completa che dovrebbe favorire una maggiore tenuta del tessuto cartilagineo.

Eppure i segni d'usura sono più marcati oggi rispetto a ieri, secondo alcuni ricercatori è dovuto all'Obesità dal momento che e in aumento il numero delle persone in sovrappeso e obeso (è stato dimostrato che c'è una relazione tra BMI cioè l'indice di massa corporea e artrosi al ginocchio).

Secondo altri è dovuto ai maggiori urti del camminare su superfici dure oppure delle forma delle scarpe.

Ci sono poi fattori secondari ma che possono incidere nella formazione dell'artrosi al ginocchio come una postura non corretta ( ginocchio varo, ginocchio valgo, una precedente diagnosi d'ernia del disco lombare), le patologie come l'artrite reumatoide e il diabete.


Un fattore che deve essere tenuto conto è la pratica dell'attività fisica,  in teoria  è possibile essere soggetti a maggiore usura, invece la cartilagine e i muscoli intorno alle articolazioni di coloro che praticano attivià fisica sono più resistenti.

Le ragioni che ho indicato non spiegano in modo esauriente il fenomeno dell'aumento del numero dei casi d'artrosi al ginocchio, oltre ai fattori genetici e post trauma, più ricerche sembrano individuare nell'inattività fisica, nella dieta ricca di grassi saturi, nel sovrappeso e nell'obesità dei fattori che possono influenzare l'artrosi del ginocchio.

Ricordo che la maggior parte delle terapie sono volte a limitare il dolore della gonartrosi con anti infiammatori o ghiaccio, agopuntura, in alcuni casi sono anche consigliate ultrasuoni, laser, marconiterapia, come anche trattamenti termali. In alcune persone assistite trovano giovamento le iniezioni d'acido ianuronico direttamente al ginocchio praticate da un medico ortopedico. Quando queste terapie non hanno successo si valuta la possibilità ricorre a artoprotesi.

Post correlati:
Artrosi: la medicina dolce, l'alimentazione e la terapia integrata personalizzata
Le piante antidolore


9 commenti:

  1. In Grecia, come anche in Germania esistono integratori per via orale di acido ialuronico che funzionano molto bene. Non so se trovano anche in Italia. Fino a due anni fa no c'erano... Spero che qualcosa sia cambiato.

    RispondiElimina
  2. sempre interessanti i tuoi post Günther !

    RispondiElimina
  3. ok mi è appena venuta voglia di andare a correre...

    RispondiElimina
  4. Molto interessante il tuo post. Infatti sento tante persone che si lamentano di questo problema e molte sono piuttosto magre. Come sempre una costante attività fisica aiuta su molti fronti.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. E io che pensavo che l'attività fisica non facesse tanto bene alle articolazioni. Io per fortuna fino ad ora non ho avuto problemi ma sento tantissimi runner lamentarsi di dolori al ginocchio.

    RispondiElimina
  6. Un post molto interessante riguardando la nostra salute, bravo come sempre !

    RispondiElimina
  7. mio padre si occupa di rieducazione funzionale, e, quando iniziai a correre, mi disse che la corsa, nei soggetti come me che vivono lo sport in modo viscerale, è portatrice di patologie ossee importanti

    RispondiElimina
  8. Come sempre un articolo molto interessante!!!

    RispondiElimina
  9. Ma dai ... pensavo proprio il contrario. Cioè che più cammini, meno problemi di artrosi hai. Con te non finisco mai di imparare.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi