mercoledì 4 gennaio 2017

Un pandoro a 250 euro, per i baluba del lusso

Tanti auguri per l'anno 2017, iniziamo l'anno sorridendo, un post tra di noi, per i miei lettori fissi. Complice le vacanze, si perché se qualcuno non l'avesse notato oramai il periodo di Natale è come Ferragosto o come quando si andava a scuola elementare negli anni '70 si iniziavano le vacanze il 20 Dicembre e finiscono l'Epifania il 6 Gennaio.

Tutte le località in montagna sono sold out, tutto pieno e non c'è nemmeno la neve. Sono andato al mercato due giorni prima di Natale e il mio fornitore di frutta e verdura è in vacanza, torna dopo il 7 gennaio, in estate va via a inizio Luglio e torna a Settembre, in definita 3 mesi di vacanza all'anno mettendo anche le due settimane di Pasqua. 

Se rinasco giuro apro un banchetto di frutta e verdura, si alzeranno anche presto la mattina, ma non è che le notti in Pronto Soccorso siano leggere e non danno neanche 3 mesi di ferie all'anno.


Complice qualche ora libera ho fatto un salto a Milano, la metropoli più vicina a casa mia, Al mio paese la città di Milano è vista come il luogo di perdizione per eccellenza.

Nel senso che è una città che invita a vagare tutto il giorno come fanno galli, galline, oche, capponi e faraone nell'aia con la bocca aperta senza fare nulla. Quando si vuole dire che è uno è un po' frescone, si dice va a fare un giro a Milano.

Passo davanti a una pasticceria del centro e vedo questo pandoro a 250 euro, precisiamo pandoro giostra, non è un semplice pandoro un pandoro decorato con tutti i cavallucci fatti a a mano, almeno spero ci sia un gran lavoro dietro, ma quello che io mi chiedo: c'è qualcuno che acquista un pandoro a 250 euro?

Io ho acquistato qualche volta un pandoro al supermercato a 4 euro non mi vergogno di dirlo, era di discreta qualità, buono, anche se spesso l'acquisto in una pasticceria artigianale a 10 euro, buonissimo ovviamente più caro perché fresco.

Sono andato in un altra pasticceria del centro in Galleria Vittorio Emanuele sempre a Milano, un pandoro 35 euro con la scatola, vuoi mettere sei sotto il Duomo un negozio di lusso, ti fanno pagare anche l'aria che respiri (fosse almeno buona!), ma arrivare a 250 ce ne vuole ancora!


Quello che mi ha lasciato perplesso non sono solo i 250 euro ma la mancanza di una motivazione d'acquisto tipo Pandoro Giostra del pasticcere Tizio, un valore aggiunto, una spiegazione, una motivazione, decorato con zucchero di canna naturale lavorato dalle suore di clausura del convento Caio di Gerusalemme nelle notti di luna piena, oppure lavorato dalle vestali vergini del tempio di Sempronio a Roma, nel senso di dire dammi una motivazione qualsiasi ma almeno una!

Non dovrei dirlo, forse non è il caso ma se al supermercato c'è sempre elenco ingredienti nelle pasticcerie no, ma un elenco ingredienti per 250 euro si potrebbe anche fare questo sforzo, no? Se è di lusso non puoi mettere l'elenco ingredienti? Usi polvere di lapislazzuli di contrabbando? No e allora facci sapere cosa c'è dentro, può essere interessante, magari possono essere gli ingredienti e la lavorazione la giustificazione del prezzo!

Si vede che i clienti della pasticceria non ne hanno bisogno, hanno fiducia, comprano e spendono cosi per divertimento, magari poi non lo mangiano neanche, acquistato per il gusto di spendere, come fanno i russi che vengono sempre di più in occidente, spendono per il piacere di spendere, per il piacere di passare la carta di credito.



Magari sono io che mi sbaglio e che ho torto il pandoro giostra è un opera d'arte, ci vuole tanto tempo per realizzarla e vale il doppio di quanto costa, peccato perché il pandoro non dura mica in eterno si seccherà un po' giorno dopo giorno.

Come fai a mangiarlo? Lo tagli con l'affetta tartufo? Puoi mica pucciarlo semplicemente nel caffè latte la mattina? Ti va via un patrimonio!

Mi ricorda l'orologio di lusso day and night da 300.000 dollari per miliardari che indica se è giorno o se è notte e gli hanno anche tutti venduti!! Si vede che io non capisco nulla, 50 anni buttati via, posso dire che a me sembrano prodotti rivolti ai "baluba" del lusso.

Baluba è una parola milanese che erano tanti anni che non sentivo, mentre camminavo una signora con qualche anno in più di me, davanti alla vetrine dei negozi d'extra lusso nelle galleria Vittorio Emanuele, strapiena di gente dice in dialetto milanese " me sembra che l'è in gir tuz baluba" mi ha fatto troppo morire dal ridere .

Baluba si baluba no, se qualcuno va a Milano, sappia che c'è questo bel pandoro giostra da comprare a soli 250 euro, adesso non so se lo mettono in saldo dopo il 5 gennaio visto che siamo quasi a Epifania  .....


19 commenti:

  1. Ahahahahhh, come iniziare l'anno con una bella risata! Sei troppo forte ... si, in effetti credo che quel pandoro sia proprio per i baluba o per qualche ricco turista che si vuole portare a casa un suvenir ... certo che mi sorge spontanea una domanda: se un pandoro (tipico dolce natalizio di Verona) si vende a MIlano a 250 euro, un Panettone a quanto lo vuoi comprare? Ma minimo minimo al doppio, direi io!

    ps. la prossima volta che nasco anche io vorrei tenere un banchetto di frutta e verdura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry mi hai fatto morire dal ridere, iniziamo bene l'anno

      scherzi a parte tu dovresti aprire una pasticceria lo dico sul serio

      Elimina
  2. (Gunther.. nono rigo hai scritto definita invece di definitiva, lo so che è errore di battitura) ..alura... si è vergognoso.. ma..MA ti dico: io ho fatto il pandoro (ma lo posto l'anno prossimo) e la giostrina coi cavalucci di pasta di pandoro non so proprio come si possa fare. A parte questo, se lo fanno vuol dire che lo vendono prendendo per il culo a chi piace pagare soldoni per sentirsi figo e virile o sexy. Fanno bene. Chi non è idiota va a comprare quello da 30 euro artigianale che mi sembra già un bel spendere. Io non conosco il milanese ma da noi uno un po' pirlotto-scemotto che si fa intortare (ma bonariamente) lo chiamiamo, in piemontese, garula :-)
    Per il tuo verduriere digli se la prossima vita cerca moglie. Accidenti! se si può permettere tutte quelle vacanze ... ne deve vendere di ortaggi eh? (oppure va a vendere anche nella Svizzera tedesca.. dove ti pelano vivo), le scuole qui continuano a chiudere da prima di Natale alla Befana .. li no? baci ciao! p.s. ma un post dedicato a noi befane lo fai? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sai i prezzi che ci sono da noi di frutta e verdura, pensa che sono originari di Bra in Pimento sono marito e moglie.

      Grazie ho imparato un altro termine garula, me lo tengo buono durante l'anno, il bello del dialetto è che non si spiega e non si traduce parla da se.

      Grazie Simo un abbraccio

      Elimina
  3. sei unico Günther, mi hai fatto morir dal ridere !Sono sicura che qualcuno se lo sarà comperato quel pandoro a 250€, a dir la verità è pure bruttino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che Chiara la pensi come me :-)))

      Elimina
  4. E pensare che ero passata di qui in cerca di un articolo sui vaccini...e invece ho trovato questo divertente articolo per iniziare il nuovo anno con un sorriso. Grazie per tutti gli articoli interessanti che scrivi e Buon Anno a tutti!
    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia

      é vero parlo meno di medicina, una volta non ne parlava nessuno ora ne parlano tutti, sembra di stare al mercato del pesce.

      Diciamo che presto scrverò qualcosa sulla meningite e sul vaccino

      Elimina
  5. Gunther se hai bisogno di un dolce decorato particolare per un compleanno a tema o qualsiasi altra occasione,alla metà del prezzo di quella pasticceria, te lo fa mia sorella con le sue dolci manine, e ti scrive pure gli ingredienti. ;DD

    Buon anno, facciamo i bravi, iniziamolo bene, dai!!!
    Barbara

    RispondiElimina
  6. Io credo che questi prodotti siano destinati ad una fascia di consumatori molto particolare: penso, appunto, ai turisti russi o arabi, a cui non importa un fico secco (tanto per stare in tema) del sapore del pandoro ma comprano pensando solo all' esclusività del dolce. Oppure, i "pandori-giostra" sono destinati ai regali aziendali per top manager, probabilmente sempre della stessa provenienza geografica. Non so se ti e' mai capitato, ma quando sono in vacanza in determinati posti che so frequentati da questo genere di turisti, noto che le vetrine dei gioiellieri sono piene di oggetti che più pacchiani e costosi non si potrebbe eppure, penso, se sono li' in mostra vuol dire che qualcuno li compra. Consolati: io ho sempre pensato che il panettone artigianale da un chilo, che acquisto ogni anno in una buona pasticceria locale, fosse caro (30 euro), ma i miei cognati di Firenze mi hanno detto che quest'anno hanno comprato i panettoni dal loro solito pasticciere di riferimento, pagandoli 38 euro al chilo e che, per giunta, come sapore e sofficita', non erano nemmeno all'altezza di quelli degli anni precedenti. Io penso che quando si chiedono certe cifre si abbia l'obbligo, da buon artigiano, di fornire un prodotto ai massimi livelli qualitativi, ma per tanti e' diventata ormai solo una questione di guadagnare il massimo facendo il minimo sforzo.
    Ad ogni modo, bando al pessimismo: ti faccio tanti auguri per un nuovo anno sereno e tranquillo, aspettando tanti articoli interessanti conditi dal tuo inimitabile humor.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima sei sempre la benvenuta e lo sai
      Hai ragioni l'ho pensato ahche noi come un regalo da top manager.
      Certo che anche i panettoni a 38 euro al chilo e io che pndavo che a 30 era caro!!!

      Elimina
  7. Mi hai fatto tanto ridere! Alle suore che lavorano al chiaro di luna mi tenevo la pancia!
    Chissà quale motivo misterioso si nasconde dietro tale "equo" prezzo :-)
    Buon anno e buona Epifania!

    RispondiElimina
  8. Bel post, e complimenti per il tuo blog, mi piace molto! Buona Epifania!! :)

    Ti/Vi aspetto sul mio blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/

    RispondiElimina
  9. alla faccia...250 € :D
    Buon 2017 a te e famiglia,ciao a presto :-)

    RispondiElimina
  10. 250 euro?????? Ho preso paura quando ho letto... e sinceramente non appaga neanche la vista, mi sembra alquanto bruttino!!!!

    RispondiElimina
  11. Sai cosa stavo pensando mentre leggevo il tuo post? E pensa se non lo vendessero alla fine, neanche in saldo ! Comunque per come la vedo io una follia da riccone russo o arabo a loro piace tutto quello che è opulento ed eccessivo, d'altronde quasi tutto si può comprare con i soldi tranne il senso dell'eleganza e la raffinatezza!
    Buon anno!
    Alice

    RispondiElimina
  12. io nemmeno gratis l'avrei comprato..è brutto pure!!
    Aspetto il post sui vaccini!|!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ciao Gunther !! Tantissimi auguri per un sereno 2017 pieno di frizzanti sottolineature delle idiozie in commercio !!! Un abbraccio !!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi