martedì 25 ottobre 2016

Durex alla melanzana

La Durex l'azienda nota per i preservativi nel tentativo di richiamare l'attenzione agli utenti twitter, ha inviato una comunicazione di un preservativo alla melanzana ( adesso io non so se intendevano il sapore o chissà che altro)

Questo profilattico alla Melanzana ha richiamato molta attenzione degli utenti, nel giro di poche ore è diventato una dei più popolari twitter della rete.

L'azienda Durex ha specificato in un secondo twitter che si trattava di un prodotto farlocco, un modo di sensibilizzare l'attenzione sul sesso sicuro e per promuovere la faccina dell'emozioni (emoticon, emoji) a forma di preservativo.

È un po' come se Barilla, mandasse un twitter con Rocco Siffredi, per una faccina d'emoticon con la forma del pacchero.

Il problema secondo me non è la mancanza di sensibilità degli utenti sul sesso sicuro, ma forse gli utenti hanno voglia di leggerezza, d'ironia. Forse il problema è più la cattiva gestione della comunicazione delle aziende dei strumenti social come Facebook, Twitter, Blogger.

Collegati 24 ore su 24, messaggi di pubblicità a tutte le ore

Oggi tramite i smartphone siamo collegati a tutte le ore, cosi ti fanno arrivare la domenica verso mezzogiorno, magari quando sei in Chiesa o a Pranzo, un twitter su un consiglio per il sesso non è proprio forse il momento più adatto.

Come quell'azienda che produce prodotti per la prima colazione che mi manda un twitter all'una di notte, io comprendo tutto ma l'utente che decide di seguirti, non lo decide di farlo 24 ore su 24. 

Ti ho mandato un twitter tre ore fa, perchè non lo hai condiviso? Perchè sono le quattro del mattino e io dormo! E se mi mandi un altro twitter con il biscotto, sai il pacco speciale maxi dove lo metto?

Ogni tanto m'iscrivo alle newsletter delle aziende oppure le seguo tramite i social, spesso ti mandano comunicazioni più volte al giorno in modo quasi ossessivo, in breve diventano molto invadenti.

Secondo me la maggior parte delle aziende comunicano in modo non positivo sui social, la comunicazione necessita di un comunicatore e di un ricevente, oggi tutti vogliono parlare ma gli strumenti social non sono come i media classici necessitano interazione e sopratutto la capacità di sapere ascoltare per le aziende.


Non importa se condividere bello o brutto, importante è condividere

Sono tutti presi dalla mania di farti condividere qualcosa, ultimamente questo concetto si presenta anche nella pubblicità, in particolare si preparano pubblicità come dire .. originali come ultimo spot di Actimel di Danone, Stay Strong non si può dire brutto diciamo strano, siete propri sicuri che siano i fermenti a fare quest'effetto?


Messaggi di comunicazione non richiesti

L'invasione dei messaggi delle aziende ti segue anche on line. Sui siti dei quotidiani si aprono continuamente per ogni pagina nuova, messaggi pubblicitari non richiesti, non schiacci nulla ma si aprono pagine verso siti di pubblicità, il massimo è sul Corriere dove non ti fanno chiudere le pagine e t'invitano a leggere in modo invasivo altri articoli sulle stesso argomento, a volte anche di dieci anni prima.

Questi metodi oltre che rallentare la navigazione disturbano sempre di più l'utente che alla fine si indispettisce.
Uno spot sempre sul Corriere dice non andare a trovare su google le risposte alle tue domande ti rispondiamo noi a me sono sembrano il gatto e la volpe nella favola di Pinocchio.

Siamo cosi invasi dalle comunicazione aziendali sui social 24 ore su 24 che richiedono attenzione e condivisione, ma non tutti hanno il tempo per seguire i social tutto il giorno.

I ragazzi che hanno più tempo libero, se hai un azienda della bevanda che mette le ali, va bene mandargli e condividere foto e giochi a qualsiasi ora ma se hai un pubblico più adulto devi modificare il comportamento. 

Per esempio se sei un azienda che produce pannoloni per adulti uomini, a quante persone vuoi fare sapere che hai un pannolone sotto i pantaloni!!


Non tutto di può condividere, per esempio amici della Durex come fai a condividere sui social
- ho adoperato il preservativo retard, fai sapere a tutti i tuoi problemi d'eiaculazione precoce!
- non puoi neanche condividere pubblicamente oggi ho utilizzato il preservativo contatto sensual con Lorella, che se lo scopre tua moglie Claudia, non tornare nemmeno a casa, manda qualcuno a prendere le valigie se no ti spacca la testa.
- questa mattina ho provato dei vibranti piaceri.

Ci sono scelte come quelle di un tipo di profilattico che non necessariamente si vogliono condividere pubblicamente, sui social prevale più la richiesta d'intrattenimento, si vuole anche sorridere.
Il profilattico alla melanzane è stata un'idea divertente, la chiave dell'ironia può essere quella giusta per parlare d'argomenti molto delicati ma senza esagerare.

11 commenti:

  1. 😂😂😂 solo che lì all'estremità, punge e parecchio ... apperó... Güntherino le mattine frizzantine primaverili, per te, proseguono in autunno 👏👏👏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. he he he la mattina sono più rincoglionito della sera :-)))

      Elimina
  2. siamo stufi di essere sempre assillati continuamente da scocciatori...io dalle 13 alle 16 e dalle 20 in poi stacco tutto, telefono, cellulare e campanello di casa,tutto sommato vivo meglio....

    RispondiElimina
  3. E io che ho spalancato gli occhi appena ho visto il tuo post?
    Mi sono detta il Gunther che cosa gli è preso? Poi mi sono messa a ridere da sola che non ne potevo più.
    Del resto abbiamo avuto Rocco con la patatina, un Durex alla melanzana ci può stare! 😂😂😂
    Non saprei dire quanto sono invasivi i social, non sono su fb, né Twitter, né altro.
    Ho una mail apposita che non apro mai dove mi arriva la pubblicità di negozi, magazzini, ecc. Del resto entri in un negozio per comprare mezzo kg di pane e ti chiedono la posta elettronica... Eccoli accontentati, ma che dici, si accorgeranno che non leggo la posta?
    Un abbraccio, Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena hanno visto il post l'hanno un po pensato tutti :-)))

      Faccio cosi anche io ho una mail dove vado solo a cancellare i messaggi.

      Non se ne accorgono perchè sanno che solo il 2% legge i loro messaggi.

      Buona giornata, un abbraccio

      Elimina
  4. L'invasione dei messaggi delle aziende ci segue sempre via mail sui social ma quello che non sopporto più sono le telefonate dai call center!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  5. Quanto hai ragione Gunther, sono invasivi e scoccianti. Anche a me arrivano un sacco di mail indesiderate e ho deciso anche io di aprire una casella dove confluire tutte queste pubblicità. E quando apri alcuni siti che seccatura ... mamma mia! Non se ne può più. Sai che ho scoperto un Gunther molto ironico e simpatico, negli ultimi mesi? Mi hai fatto proprio sorridere con questi Durex o immaginando la pubblicità con Siffredi ahahaahh, troppo forte. Buona domenica sera, a presto

    RispondiElimina
  6. ormai non ci stupiamo di nulla, si inventa di tutto!!! >>Buona serata e grazie del post, ci ha fatto sorridere a tutti.

    RispondiElimina
  7. Il Durex alla melanzana mancava alle mie conoscenze! Comunque, concordo in pieno con il modo di condividere e comunicare sempre più stressante e a volte "bruttino", delle varie aziende...Poi, vabbhè, potremmo visto che il post si apre con dei preservativi e parliamo di comunicazione scorretta, parlare anche della campagna del Fertility Day che è stata una roba vergognosa e pressante!

    RispondiElimina
  8. ricordo che ancora tanti anni fa la mia maestra ci parlò di una campagna pubblicitaria farlocca, di un prodotto che in realtà non esisteva; era stato inventato proprio dai pubblicitari per far presente il loro potere.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi