mercoledì 31 agosto 2016

Kebab il fast food più trendy

Questa estate ho avuto come ospite mio nipote, figlio di mia cugina a cui sono molto legato, lei ha dei problemi con il marito e ho pensato che per le vacanze estive, Lukas poteva venire a stare con noi.

Mi piace avere un altro uomo in casa anche se Lukas ho solo 15 anni, in breve è divenuto il cocco della casa, delle prozie in modo particolare che se lo contendono.

Lukas non dice mai di no, mi aiuti ad annaffiare il giardino? Si, mi aiuti a lavare la macchina? Si, se lo chiedo a mio figlio che più di vent'anni, mi risponde male "Non sono mica il giardiniere, possibile che in questa casa ci sia sempre qualcosa da fare?".

Lukas devo dire che mi piace per quello che fa. per come lo fa, è un ragazzino molto serio per i suoi 15 anni, vuole studiare e ha dei progetti per il suo futuro.

In casa mia facciamo decidere un po' a turno il menù, Lukas che mangeresti stasera? Un kebab! Mia suocera mi guarda come per dire, "solo quelli della tua famiglia sono cosi, avevamo uno dell'Isis in casa e non lo sapevamo" ma no il kebab è una specialità turca, tutte le prozie e chiedere cos'è? E com'è fatto un kebab? Lo sanno benissimo com' è fatto un kebab ma gli piace farselo raccontare da Lukas!

Mi chiedo come mai il kebab è diventato il fast food preferito dei ragazzi?

Basta andare fuori la sera e vedere tutti questi camion fermi che offrono kebab, anzi per meglio dire doner kebab, mi chiedo perchè kebab si e cous cous no, o sushi no? Probabilmente perchè il kebab si adatta di più a essere mangiato in piedi e senza posate come un panino. Ai miei tempi andava in voga i panini con wustel e crauti oppure il panino con la salamella arrosto, anche se il massimo pensandoci bene era la pizza, il gusto e le generazioni cambiano.

Ai miei tempi e non sono del paleolitico, c'era sopratutto la Coca Cola. la pizza e il rock n roll che andavano molto, quando c'erano i miei figli adolescenti c'era il panino Hamburger di Mcdonalds, la musica tecno, oggi invece il kebab e la musica rap, sono le cose che spopolano tra i ragazzi più giovani.


Lukas, perchè ti piace il kebab?

Costa al massimo 4 euro, carne insalata cipolle a go go, mi riempie e non mi viene più fame, risposta breve e coincisa.

Beati 15 anni, ho dimenticato per un attimo cosa vuole dire avere 15 anni, dipendere dalle mance dei genitori, pochi soldi da spendere, avere sempre fame e l'effetto saziante di un kebab, a un ragazzo di 15 anni cosa può importare la qualità della carne, dell'igiene, dell'olio e dei valori di colesterolo?

Quello che mi sorprende rispetto alle precedenti generazioni è la mancanza apparente di una strategia di marketing e di pubblicità, avete mai visto la pubblicità di un Kebab? Quanto investimento pubblicitario negli anni '70 aveva fatto la Coca Cola per diffondere l'abitudini di questa bevanda oppure di McDonald's dell'hamburger, modelli di vita e consumi che importavamo dall'America e che ci facevano sentire più moderni, più in, più di moda.

In qualsiasi caso una strategia di marketing e comunicazione è presente, perchè i produttori dei rolls di carne si contano sulle dita di una mano. I punti vendita sono aperti fino a tardi e si prestano ad essere frequentati a tutte le ore, anche se la sera sembra l'ora di maggiore frequentazione dai ragazzi che amano fare tardi, insegne luminose rosse in ogni via.

C'è una presenza massiccia visiva che ti ricorda del kebab, ci sono più punti vendita di Kebab che di Mcdonald's, il costo di un kebab è decisamente concorrenziale sia sull'Hamburger di McDonald's che sulla Pizza, ci sono pizzerie che offrono pizza margherita da portare via a 8 euro, per non parlare dei vari Autogrill, bar veloci che offrono dei spuntini a un prezzo molto più alto.

Qualcuno potrebbe pensare che ci sono tra i loro clienti solo ragazzi d'origine medio orientale, dal momento che il kebab è diffuso in tutto l'Oriente dall'Iran a Israele, invece io che ci sono andato, ho visto una clientela molto varia, adolescenti della società bene della città, persone d'origine sudamericana, i lavoratori precari, le segretarie, impiegati, manager.


Il kebab rappresenta il cibo di strada dell'inizio del nuovo millennio, il cibo da mangiare in fretta, non si perde molto tempo per mangiare un kebab, non c'è bisogno di sedersi, come Lukas dice, riempie, una soluzione economica ma anche molto saporita.

Il kebab è composta da carne più pollo e tacchino che agnello e manzo cotta con le spezie ed erbe aromatiche (origano, menta, peperoncino, cannella, cumino, coriandolo) e accompagnato con le salse a scelta (hummus, harissa piccante, tzaziki, barbecue, ketchup) che danno un gusto accentuato, poi cipolle e pomodori ho insalata, una ricetta che piace molto per quel mix di erbe aromatiche e spezie che si adatta al gusto della società d'oggi .

Sembra che il kebab risponda meglio a una società multietnica, forse gli Stati Uniti non sono più il modello di consumo di riferimento, questo magari non è proprio un male.

Quello che non capisco perchè propongono il kebab in abbinamento con Coca Cola e patatine fritte, alternativa per alternativa forse meglio una birra analcolica, o l'Ayran (Bevanda a base di yogurt), un infuso d'uva, invece delle patatine fritte del babaganush.

Quello che sorprende è che in un epoca dove tutti si dichiarano vegetariani e vegani il fast food più trendy è il kebab, un prodotto con carne.

Sta di fatto che con 4 euro, ma a volte anche meno, è un prezzo concorrenziale a Mcdonald's, quando non si hanno molti soldi nel portafoglio come per i ragazzi, anche se è una tradizione culinaria turca il kebab è stato inventato così come lo conosciamo oggi, a Berlino da Nurman Kadir nel 1972, per dare da mangiare ai lavoratori turchi in Germania, il kebab è la risposta europea al fast food americano?

Post correlato: Il kebab fa ingrassare?

16 commenti:

  1. Che passione che metti in questi post, anzi in ogni tuo post sia che si parli di cose "serie" che di cose più leggere come oggi.

    Bravo, anzi bravissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie è un bellissimo complimento che porta a casa

      Elimina
  2. Io non ho mai assaggiato il kebab ( e credo che mai lo farò, non mangio carne), ma so che ai miei figli piace ed anche a mia nuora...certo l'abbinamento con patatine fritte e cocacola è strano, suona un po' come un compromesso ma evidentemente ha successo...un saluto e buona serata!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. ha ragione Lukas, riempie e costa poco, io lo mangio volentieri ogni tanto ma mi ritrovo in bocca il sapore fino al giorno dopo,a casa mia va molto di più la ruspante piadina farcita col mondo intero....

    RispondiElimina
  4. Lukas che ti dice sempre sì mi sta moltissimo simpatico, se volesse fare un po' di mare lo ospiterei volentieri!
    Ora, caro Gunther, sarà che ho appena finito la colazione (ancora x pochi giorni me la prendo con calma), ma giuro che ho già agitazione di stomaco solo a leggere il tuo post.
    Sarò schizzinosa ma davvero non ce la faccio a mangiare un kebab. Mi fa star male anche l'odore (che x me è puzza). È vero anche che vado a mangiare dal McDonald's in casi di bisogno e il mio piatto è un'insalata greca.
    Appartengo ormai ad un' altra generazione, quella del pane e prosciutto x intendersi...
    I miei figli? La ragazza ha passione per il sushi, (ha assaggiato il kebab una volta), il ragazzo (ormai è un uomo!) è un buongustaio nel senso più ampio del termine, gli piace variare molto, sperimentando un po' di tutto mantenendo una alimentazione equilibrata e sana, non ha mai assaggiato il kebab. Sono strani, lo so.
    Un abbraccio, Barbara

    RispondiElimina
  5. versione vegetariana con falafel al posto della carne, ma con le stesse verdure e condimenti.
    Io me lo mangio almeno una volta a settimana. Buonissimo!
    ciao Paola

    RispondiElimina
  6. Ti dirò, l'ho assaggiato una sola volta e mi è bastato... il gusto è discreto, molto saporito e saziante, ma poi viene una sete che bevi fino al giorno dopo! Preferisco una buona pizza!

    RispondiElimina
  7. Complimenti al tuo nipote, molto bravo. In ciò che riguarda il kebab, devo dire che non l'ho mai mangiato, non so perché non mi ispira, anche se la carne la mangio, ma preferisco mangiare altro.

    RispondiElimina
  8. Ehhhh... mio caro.. il kebab piace molto anche a me, ma lo mangio ogni tanto :)) non ti meravigliare se questo spuntino sia così famoso in un' epoca di vegani, il nostro mondo è pieno di contraddizioni, di chi cucina e chi sta perennemente a dieta.. tocca rassegnarsi :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Gunther leggo con divertimento e interesse questo tuo post, come sempre molto profondo. Era una domanda che mi ero fatta anche io notando quanti figli delle mie amiche anche più piccoli di Lukas chiedono il kebab invece di una pizza o di un hamburger. Non ero arrivata a riflessioni così interessanti come le tue (USA non più modello di riferimento e assenza di pubblicità eppure...) ma come sempre hai ragione. Personalmente non l'ho mai assaggiato, non è nei miei gusti, ma anche qui a Torino se ne vedono ovunque. Ciao!!

    RispondiElimina
  10. Il kebab è saporito, gustoso, appagante.... anche mio figlio lo mangia ... Ma secondo te non ci sarà un rischio batteriologico con tutta quella carne tenuta lì per giorni ?
    Ciao Gunther un salutone !

    RispondiElimina
  11. Mamma che ridere.. immagino lo sguardo di tua suocera :-))) ma visto che lo sai tu guarda altrove la prossima volta. Beata gioventù.. se io mangio un kebab: 1) ingrasso di 5 chili istantaneamente 2) ma nemmeno se ingoio un chilo di soda caustica lo digerisco, finisco al pronto soccorso con una colangite acuta 3) ho conosciuto chi lo fa e mi ha detto di cosa è costituito..no grazie, vorrei vivere. A me fa venire la nausea solo sentirne l'odore, chiedo scusa a chi ne è appassionato.

    Ah.. Lukas, Lukas.. ma dai Gunther.. è ovvio che dice di si, se fossi tu suo padre ti manderebbe a quel paese esattamente come fa tuo figlio! Comunque se il figliolo volesse fare una gitarella in Piemonte in casa mia c'è la stanza per gli ospiti.. inizio a riscaldare il tosaerba?

    RispondiElimina
  12. Io lo amo, l'ho scoperto in Grecia e Turchia, certo in Italia è un'altra cosa :-/ e mi convincono molto gli abbinamenti con ayran e babaganush... a trovarli! Perché purtroppo anche i mediorientali ormai lo mangiano con quest'altra roba.

    RispondiElimina
  13. mi sa che sono l'unica sulla terra che non l'ha mia mangiato ^__^

    RispondiElimina
  14. Io ho un amico frigorista che è entrato nel capannone dove producono alcuni di questi "rotoli" e ha detto che l'aspetto della carne che lavorano è agghiacciante, l'igiene non proprio delle migliori e la catena del freddo… —che cos'è?— Li hanno fatti lavorare vicino alla produzione, loro tagliavano dell'isolante con le maschere e questi infarcivano la carne ad un metro da loro…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so ahimè purtroppo ai ragazzi importa poco

      Elimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi