lunedì 20 luglio 2015

Sindrome da permeabilità intestinale, sintomo o malattia?

Laura G, Umbertide : desidero sapere cos'è la sindrome da permeabilità intestinale e come si previene

Iniziamo nel dire che nella medicina convenzionale è poco riconosciuta come patologia e più nota come sintomo di alcune patologie, se ne parla molto da quando si parla di dieta paleolitica, la sindrome di Permeabilità Intestinale è anche nota come sindrome di Leaky Gut.

Da quello che la letteratura medica ci dice in parole semplici, se ci riesco, è che normalmente, il cibo che mangiamo passa attraverso il tratto gastrointestinale e viene trasformato nell'intestino tenue.

La maggior parte della digestione chimica delle macromolecole che costituiscono il cibo avviene nell'intestino tenue, dal quale le sostanze nutritive vengono poi assorbite passando nel sangue. 

Il problema secondo alcuni ricercatori potrebbe nascere quando le pareti intestinali vengono colpite da sostanze dannose pertanto la perdita del rivestimento intestinale può permettere secondo alcuni a molecole e germi non positivi di passare nel sangue, causare un possibile danno al sistema immunitario e un stato d'infiammazione in tutto il corpo.

Questo perchè la mucosa lo strato di cellule che rivestono l'intestino può essere danneggiata  a causa di un uso eccessivo d'antibiotici, uso eccessivo di farmaci anti infiammatori, ma anche lo stress e l’assunzione eccessiva di alcol, potrebbero essere una causa o una concausa.


Secondo alcuni ricercatori molto alternativi anche i cibi come i carboidrati troppo raffinati, coloranti, conservanti alcol e caffeina potrebbero essere tra i fattori che rendono più deboli le pareti dell'intestino tenue.

I sintomi di una permeabilità intestinale sono diversi e comuni a molte altre patologie, come gonfiore, gas e dolore addominale, infezioni vaginali ricorrenti, asma, nervosismo, dolori muscorali, crampi allo stomaco, sbalzi d'umore. Alcuni ricercatori hanno anche collegato la  permeabilità intestinale al rischio di patologie come l'emicrania, l'artrite reumatoide e la diffusione negli ultimi anni d'allergie alimentari.

Tranquillizziamo che le uniche patologie al momento riconosciute che sono state collegate con con la permeabilità intestinale sono il morbo di Crohn e il diabete di tipo 1, in soggetti che però già geneticamente erano predisposti a queste patologie.

Ci sono test medici per misurare quanto bene i vostri intestini assorbono i nutrienti ma questi test sono lunghi impegnativi e costosi, li sconsiglio.

On line c'è di tutto e di più, attenzione tutti hanno interesse a vendervi qualcosa, sopratutto qualcosa che non vi serve, il mio consiglio personale  è quello di mantenere il vostro intestino e il suo rivestimento in buona salute.

Per mantenere intestino in buona salute, ci sono i consigli che questo blog fornisce da sempre, un alimentazione equilibrata, con più alimenti con fibra (in particolare frutta e verdura), come sempre ho indicato, nulla di più e nulla di meno, fare ricorso in modo costante con alimenti fermentati dal semplice kefir allo yogurt e rimanere ben idratati quindi bere acqua a sufficienza.

Torneremo a parlare di questo argomento perchè molte nuovi regimi alimentari si fondano proprio sul principio della permeabilità intestinale, dalla dieta paleolitica alla dieta antidolore di Seignalet.

5 commenti:

  1. Non conoscevo nemmeno questa sindrome! Molto interessante Gunther. Davvero. Non ci avevo mai pensato ma se provoca quei sintomi devo proprio tenerli presente.. intanto tutti i tuoi consigli sono super ben accetti :) Un bacione!

    RispondiElimina
  2. interessantissimo.anche io ne ero ignara,ma la cosa che mi lascia perplessa è che temo non la conoscano anche molti medici...adesso aspetto di leggere della dieta antidolore di cui fai accenno, grazie mille!

    RispondiElimina
  3. Un articolo interessante, anche se non ci sono per ora dei problemi, ma è tutto da tenere sotto controllo !

    RispondiElimina
  4. Grazie per aver condiviso queste notizie interessanti !

    RispondiElimina
  5. hai il dono di spiegare con parole semplici anche le cose più complicate,non conoscevo questa sindrome e adesso grazie a te si !

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi