giovedì 22 marzo 2012

Stevia news : Misura e Dietor nuove formule per dolcificare con meno calorie con Misura Stevia e Dietor Cuore Naturale

Sono arrivate sul mercato in Italia due nuovi dolcificanti a base di Stevia, sono stato tra i primi a parlare della Stevia, nel 2009 la storia dell'uso della Stevia , nel 2010 il cioccolato alla stevia, nel 2011 meglio aspartame o stevia? Non dirò quindi cose già note a miei lettori ma credo sia necessario fare delle precisazioni. 

Quando si parla di edulcoranti bisogna distinguere quelli naturali da quelli artificiali ma sopratutto bisogna distinguere i due gruppi di popolazione più importanti a cui sono rivolti.
1) Diabetici che devono tenere sotto controllo la glicemia
2) Coloro che desiderano introdurre meno calorie nella speranza di perdere peso

Le aziende tramite i canali di comunicazione sostengono che sono prodotti per i diabetici, giustificando la loro diffusione, nella realtà l'unico vero mercato di questi prodotti è utilizzo come dolcificante per sostituire le calorie dello zucchero, perché qualcuno spera che assumere edulcoranti aiuta a mangiare prodotti dolci senza ingrassare.

Gli edulcoranti a prescindere che siano artificiali o naturali non fanno dimagrire, è stato provato da più studi, anzi alcuni di questi stimolano l'appetito ma sopratutto incentivano a non mofidicare i comportamenti scorretti che sono alla base dei motivi del sovrappeso o dell'Obesità.

Si ingrassa perché per diversi motivi ma sopratutto perché non si riesce ad avere un alimentazione varia ed equilibrata accompagnata da un attività fisica costante.

Stevia strumento di marketing
Gli edulcoranti d'origine "Naturale" sono una straordinaria leva di marketing da parte delle  aziende per dare un immagine di naturalità ai loro prodotti, avete notato che sono sempre verdi? Il termine Naturale non è sinonimo di sicurezza della salute, non ci si deve illudere che le erbe siano un rimedio sostitutivo delle terapie dell'Obesità e del Diabete.

La Stevia aggiunta ai prodotti alimentari ha due difetti principali secondo il mio modesto parere : il costo e il sapore

1) La possibilità di ridurre le calorie in un mondo dove l'Obesità è in forte crescita a fatto salire le quotazione della Stevia, una forte domanda e per il momento una offerta ancora limitata.

2) Ho provato da diversi anni i prodotti con stevia il gusto  a mio parere che conferisce non è piacevole, più lo provo e più non mi piace, una sensazione che non deve essere però solo mia personale in quanto per coprirne il gusto vengono utilizzati altri edulcoranti sia naturali che sintetici.

Stevia e l'impatto ambientale
C'è un altro problema della stevia che non è secondario l'enorme richiesta ha portato a una monocoltura di alcune aree geografiche, in quanto coltivare stevia per i contadini è molto conveniente, a parte il  costo ambientale che può essere paragonato a quello degli agrocarburanti, questo porta le popolazione a non coltivare le colture  di base, innescando un meccanismo di prezzo elevato per le derrate alimentari di base come i cereali in tutto il mondo.

Stevia più che nativi popoli delle Americhe quella in commercio arriva dalla Cina
Nonostante di continui a romanzare zucchero naturale utilizzato dalle popolazione indigene del Sud America che consumano le foglie di Stevia, la maggior parte della Stevia presente sul mercato arriva dalla Cina.

Confronto bustine di dolcificante con derivati da stevia

In Italia si sono resi disponibili a commercializzare al Stevia due marchi storici del sostitutivi dello zucchero Misura e Dietor.

Prezzo scatola: 3,69
Contenuto 60 g
Prezzo al kg 61,50
40 bustine
1 bustina 1,5 g al costo di 0,092
Ingredienti : agente volumizzante: eritritolo, edulcorante : glucosidi dello steviolo (estratti dalla stevia), antiagglomerante (cellulosa in polvere), aromi naturali.

Prezzo scatola: 2,69
Contenuto 30 g
Prezzo al kg 89,6
30 bustine
1 bustina 1g al costo di 0,089
Ingredienti: fruttosio, edulcorante: glicosidi steviolici, aromi naturali

La differenza tra i due prodotti è che Misura indica come "agente volumizzante" l'eritritolo, in realtà è un dolcificante che avevamo trovato anche in Essenza di Natura lo scorso anno, ha un buon sapore che contrasta il sapore della stevia, mentre Dietor utilizza del Fruttosio, che ricordo si ricava dal Mais. 

Per cui Stevia si ma anche altri edulcoranti in parte perchè 2g di stevia sono uguali a 100g di zucchero (come 10g di aspartame sono uguali a 100g di zucchero), pertanto il ricorrere  a formulazioni in parte per dare consistenza, modalità di vendita ma anche per migliorare il gusto. La differenza tra i due riguarda il potere dolcificante perchè le aziende dichiarano che ogni bustina equivale a un cucchiaio di zucchero ma una necessita di 1,5 g altra 1g che forse spiega anche un costo diverso.

Sarà banale ma il prezzo è importante, Misura Stevia costa 61,50 al kg mentre Dietor  cuore naturale 89,6 al kg il 30% in più. Mentre invece il prezzo a bustina quello della Dietor è più conveniente. Non è bello fare dei paragoni con i prezzi però cosa si può comprare a 89,6 euro al kg? Sarà caro? Invece un chilo di zucchero costa 0,99! 

Sulla presunta naturalità ho qualche perplessità, preferisco utilizzare questo termine in un altro contesto. Sulla sicurezza si è già espressa l'Efsa e la Fda (Efsa ha stabilito una Dose giornaliera ammissibile (Dga) per i glicosidi steviolici, espressa in equivalenti steviolici, di 4 mg/kg di peso corporeo al giorno,), non posso aggiungere altro, io penso che in base alla mia esperienza quotidiana i vantaggi dell'uso degli edulcoranti nell'Obesità non sono stati positivi fino ad adesso, perfino nei paesi dove è stata messa in commercio la Stevia non si sono registrati tassi inferiori d' Obesità; pertanto è molto meglio abituare le persone al gusto meno dolce piuttosto che rimanere inalterato il sapore dolce e diminuire le calorie di un ingrediente. 

In qualsiasi caso per dimagrire è meglio affidarsi ad una dieta ipocalorica personalizzata unita a del movimento fisico, non penso che la sola sostituzione dello zucchero sia sufficiente!


Info Stevia misura, Dietor cuore naturale stevia, Stevia Italia le due stevia: Stevioside e Rebaudioside A

Documento Qui  approvazione in .pdf Unione Europea dei glucoside dello steviolo che è un additivo e non della pianta è bene sottolinearlo, nessuno vi impedisce di coltivare la pianta e consumale le foglie essicate.

46 commenti:

  1. Uso un dolcificante allo stevia ma sinceramente il gusto a me piace...piuttosto non sapevo tutte queste notizie, come sempre grazie!
    Magari e' meglio che ne usi meno...

    RispondiElimina
  2. Grazie per il tuo post, anche a me la stevia non piace, ma soprattutto in cottura non va bene e rovina qualsiasi impasto. Io sono dimagrita semplicemente aggiungendo molta acqua alla mia abituale alimentazione (varia e completa) e eliminando quasi del tutto lo zucchero da caffè e bevande... nessun sacrificio, mi sono abituata in 1 mese soltanto! Invece di impazzire alla ricerca di cibi meno calorici, a volte basta misurare meglio i cibi normali e naturali. Basta davvero poco...

    RispondiElimina
  3. Grazie Gunther ancora una volta per questo tuo splendido post! Concordo con te pienamente. Aggiungerei che mi piacerebbe sapere qualcosa in merito alla presunta "cancerogenicità" di questi prodotti naturali, ci sono studi in merito? O meglio ci sono problemi analoghi a quelli dell'utilizzo massiccio di aspartame o no? Ammetto la mia ignoranza in merito! Grazie come sempre per le tue puntuali e precise informazioni.
    Un abbraccio Gunther e buonissima primavera! E' arrivata finalmente, visto?

    RispondiElimina
  4. @arabe fenice, io ti chiamo ancora cosi scusami, io mi riferivo al prodotto grezzo che ha un gusto metallico, quelli in commercio se guardi l'etichetta contengono altri edulcoranti, aromi naturali, proprio per renderlo gradevole

    @vale
    grazie mille della testimonianza, mi fa molto piacere che hai saputo trovare una strada per perdere peso

    @Any
    bella domanda, perchè lo steviolo, è un carcinogeno riconosciuto, sull'aspartame ci sono più studi riconsciuti sulla stevia invece c'è una carenza di studi a lungo termine e non aiuta a dare un giudizio, ricordo uno studio che diveva che lo steviolo non viene assorbito. Unico studio negativo presentato per la stevia riguarda la riduzione dei spermatozoi nei maschi.

    Trovato:
    Geuns JM, Augustijns P, Mols R, Buyse JG, Driessen B. "Metabolism of stevioside in pigs and intestinal absorption characteristics of stevioside, rebaudioside A and steviol.", Food Chem Toxicol., novembre 2003

    Sono daccordo con te farci l'orecchio su questa cosa, aiuta

    RispondiElimina
  5. passare da queste parti mi tranquillizza...ci rendi più consapevoli...grazie :)

    RispondiElimina
  6. Beh dai, un effetto dimagrante ce l'ha...quello sul portafogli! :DDDDD

    Io avevo provato essenza di natura, per pura curiosità, ma il baratolo è rimasto in dispensa perchè dopo pochi assaggi non mi piace e poi perde tutto il potere dolcificante nelle bevande calde

    RispondiElimina
  7. Grazie della precisazione, non avevo capito io ;-)
    E fai benissimo a chiamarmi cosi', e' Blogger con i nuovi sistemi che non mi fa usare piu' il nick :-(

    RispondiElimina
  8. Mah... sarà che io non metto zucchero :-)

    RispondiElimina
  9. sto ancora morendo dal ridere, li hai messi nei cetrioli

    RispondiElimina
  10. @greta
    grazie, buona giornata

    @eli
    qualcosa deve anche dimagrire :-)

    @stefania,
    si lo avevo capito, un abbraccio
    non mi parlare di blogger lo ammazzerei ieri mi ha scritto un signore dal portogallo per sapere se ero portoghese perchè gli compare il blog con papillevagabonde blògspot.pt, sono infuriato

    @zia cla
    brava, anche io ci provo

    @alex
    non avevo visto che erano cetrioli, giuro! era per trovare uno sfondo gradevole di verdura verde. Non ci avevo pensato, metterò la foto sotto

    RispondiElimina
  11. Io non o ancora capito se mi piace o meno sta Stevia ma..ricordo benissimo quel tuoa rticolo pionieristico..sempre aventissimo come sempre!
    bacione

    RispondiElimina
  12. Di recente, una sera che ero di rientro a casa in una famosa trasmissione di RadioDue c'era un simpatico saccentello che parlava della Stevia additandola come la miglior risorsa possibile per assecondare mercato e gusto nel campo alimentare. Forte del confronto avuto qui e dell'informazione man mano consolidata sul tuo blog...ho provato più volte a prendere la linea con il gruppeto di Ultras della Stevia senza tuttavia riuscirci...
    Ad oggi però facendo mie le tue analisi ed i miei personali approfondimenti cerco di correggere alcune informazioni invitando a pensare ed a capire prima di scegliere. Il resto dovrebbe farlo il buon senso anche se non sempre è così...:)

    RispondiElimina
  13. Ciao Gunther, leggerti è sempre un arricchimento.
    Felice inizio primavera!!!
    Cannelle

    RispondiElimina
  14. Speravo con la stevia di aiutare mio padre diabetico , ma vedo che fa prima lui... Si sta abituando ad eliminare zucchero & c........
    E anche io....
    Ma aspetto fiduciosa che trovino qualcosa ovvio ;) che non faccia male!!!

    RispondiElimina
  15. Sai niemte su presunti studi secondo cui lo stevia avrebbe effetti cancerogeni? Io mi ero interessanta a questo prodotto per mio padre, che è diabetico, ma poi ho letto qualcosa a proposito e mi sono bloccata.

    RispondiElimina
  16. Farei incidere la tua frase un po' ovunque: "è molto meglio abituare le persone al gusto meno dolce piuttosto che rimanere inalterato il sapore dolce e diminuire le calorie di un ingrediente".
    Esistono dolcificanti veramente naturali? Sì: la frutta. Frutta disidratata senza oli di conservazione, succo di mela, frutta matura. Se il palato non è abituato allo zucchero percepirà questi come "vero dolce": non trovi?

    L'unico inconveniente si ha con i diabetici, la frutta è pur sempre zuccherina, peeeerò... se proprio voglio fare la malvagia, potrei dire che il diabete insorto a seguito di cattiva alimentazione rappresenta ben più della metà dei casi di diabete mellito. Quindi, risolvendo la questione alla radice (= riducendo drasticamente lo zucchero e corregendo lo stile di vita) si fa prevenzione, ci si alimenta in modo sano, e non si spende un patrimonio in stelvia e dolcificanti.
    Cioè, dai: 90 € io li spendo in shopping, altro che polvere edulcorante :P :P

    RispondiElimina
  17. Ho assaggiato anche io la stevia in gocce, in effetti non ha sto gran buon sapore, lascia un retrogusto un po' amaro, quindi perché utilizzarlo, visto che invece di dolcificare "amareggia"! magari sono io che ho il palato troppo fine! ;) a presto

    RispondiElimina
  18. la stevia non l'ho provata, conosco il sucralosio come dolcificante e l'ho provato come ingrediente di dolci. Il caffè lo prendo amaro e quindi non sono grande consumatrice di questa famiglia di prodotti

    RispondiElimina
  19. Io confesso che non ho mai provato dolcificanti, diciamo che non ho mai creduto in loro e ho sempre sostentuo che per ingerire meno zuccheri basta regolare l'alimentazione. Il post è comunque molto interessante c'erano aspetti che non conoscevo e che grazie a te approfondirò. un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Raramente ho fatto uso di dolcificanti e di prodotti che lo contengano..preferisco di gran lunga diminuire la quantità di zucchero e magari usare quello di canna integrale o miele o ancor di più sciroppo d'acero!Comunque grazie dell'interessante articolo!!!A presto.

    RispondiElimina
  21. Avevo una piantina di stevia ma il freddo se la portò via ... una volta che l'avevo assaggiata mi aveva anche fatto star male... Grazie Gunther !!!! Buona primavera !

    RispondiElimina
  22. Concordo sul fatto di abituarsi a mettere meno zucchero. Non ho mai provato la stevia, ma non ne sento la necessità.
    Grazie del post!

    RispondiElimina
  23. Io mi sono comperata la mia piantina e la coltivo sul balcone, per ora ho sperimentato nelle bevande ma vorrei provare ad usarla anche nei dolci :-)
    Penso che così sia la soluzione migliore :-)

    RispondiElimina
  24. @saretta
    ben tornata vengo a vedere dose sei andata in vacanza

    @gambetto
    io cerco di darvi una specie di cassetta degli attrezzi poi sta a voi scegliere, sai in televisione ci vai sono se paghi

    @cannelle,
    quanto mi fa piacere avere tue notizie una delle blogger storiche, buona primavera anche a te

    @luby
    brava luby i diabetici risolvono il problema molto bene gestendosi la glicemia

    @stefania
    c'è quello che ho dato nella risposta ad any, l'approvazione dell'efsa ritardava proprio perchè c'era il timore di questo problema ma poi hanno escluso che poteva generare questo tipo di problema, se trovo qualcosa ve lo scrivo

    @arianna
    come sempre siamo tutti onortato del commento per la passione che metti nel tuo lavoro

    non ho parlato di alternative ma apprezziamo i tuoi spunto sulla frutta non è male

    io sono più buono diciamo accomodante per via dell'età, ma fai bene ad essere cosi categorica a dare una strillata, mi piace

    capisci arianna 90 euro al kg!!!!

    RispondiElimina
  25. @meg
    a me ha disturbato per l'eccessiva dolcezza

    @zucchero e farina
    grazie del parere, buona primavera

    @stefania
    brava stefania, grazie

    @yrma
    si sono delle valide alternative, lo penso anche io

    @rossella
    è difficile da crescere qui in italia, dai non ti preoccupare

    @zucchero d'uva
    grazie del tuo parere

    @ely
    dai eli facci sapere, ci hai incuriosito, so che in brasile ci fanno il thè

    RispondiElimina
  26. ma non sarebbe meglio non usarlo affatto? ma io sono uno di quelli che beve il tè senza zucchero :)
    grazie per le info

    RispondiElimina
  27. grazie come sempre! io per fortuna uso poco zucchero e anche le bevande o lo yogurt li gusto senza!
    elisa

    RispondiElimina
  28. Come sempre molto interessante il tuo post. Concordo pienamente, per quanto mi riguarda non ho mai usato dolcificanti, anche perchè non amo molto il dolce, ma quando ne ho bisogno uso quello di canna...
    Baci Dana et Dana

    RispondiElimina
  29. Grazie delle informazioni.
    Io sono a dieta da 5 settimane, uso solo un cucchiaino di zucchero di canna nel caffè (2 al giorno), e per il resto niente zuccheri. Le tisane le ho sempre bevute al naturale per sentire i sapori e i profumi.
    Per ora ti dico che ho perso 7 kg semplicemente cambiando un po' l'alimentazione e mangiando più sano e naturale.

    RispondiElimina
  30. Pensa che stavo cercando questo prodotto con accanimento.... mi sa che continuo a prendere il caffè amaro, magari macchiato con latte scremato....
    Grazie per l'info!
    Stella

    RispondiElimina
  31. Non ne conoscevo neanche l'esistenza, quanto si impara...ciao.

    RispondiElimina
  32. Ho provato la stevia alcuni giorni fa e ammetto che non mi e piaciuto il suo sapore...Molto interessante il tuo post!Saluti da Grecia,caro!

    RispondiElimina
  33. Non ho mai provato la Stevia e non uso dolcificanti. Le poche volte che ho usato dolcificanti al posto dello zucchero ho sempre avuto l'impressione che avessero un sapore strano...un po' chimico.

    RispondiElimina
  34. Uso una stevia pura acquistata in Francia che però, come rilevi tu, non è che si adatti con tutti i cibi e le bevande. Perfetta nelle tisane con il suo retrogusto di liquirizia, nel caffè diventa invece molto fastidiosa.
    Per me che bevo molte tisane è un bel risparmio calorico, ma non ci farei certo una torta di mele :)
    Bello e come sempre accurato il post. Grazie

    RispondiElimina
  35. Non ne avevo mai sentito parlare! Grazie davvero per queste informazioni! :)

    RispondiElimina
  36. non ho mai usato dolcificanti..per fortuna?ihihihihhh ciaoo buona serata

    RispondiElimina
  37. non mi hanno mai convinta questi dolcificanti...ho sempre dei dubbi!
    da anni prendo caffè, tè e quant'altro ormai senza zucchero, e ti dirò...li gusto molto di più!
    per le diete concordo, meglio movimento e dieta equilibrata!
    leggere i tuoi post è sempre interessante!
    abbracci

    RispondiElimina
  38. io non conoscevo neppure la stevia! grazie per le info!!

    RispondiElimina
  39. il numero delle calorie è inferiore, ma il prezzo, ci sentiremo meno peccatori ma forse ci stimolerà a peccare con i dolci più volte

    RispondiElimina
  40. io metto poco zucchero , grazie per la tua informazione , ciao

    RispondiElimina
  41. A me non piace il dolcificante ,La Stevia non l'ho mai provata. Prendo il caffè con mezzo cucchiaino di zucchero ed il cappuccino senza zucchero. Per le diete sono d' accordo con te e per il diabete forse è meglio sapersi gestire ed evitare i dolcificanti! Buona domenica Gunther.

    RispondiElimina
  42. Isabella Corsini26 marzo 2012 08:43

    il problema secondo me è diverso c'è gente che irragionevolmente è pronta a tutto pure di perdere qualche chilo

    RispondiElimina
  43. Mi hai aperto un mondo nuovo amico Gunter, mi sono avvicinata da poco a Stevia ma mi sa che tornerò a bere il mio caffè senza zucchero e a dimezzare le dosi di zucchero nei dolci che preparo.
    Grazie e buona serata
    Mandi

    RispondiElimina
  44. Ho letto il post tutto d'un fiato!!!
    Veramente molto interessante!!
    Ora vado a leggere il post sui bastoncini!!! Ho degli arretrati, in questo periodo sono "presissima"!! Sarà la primavera!!!
    Ciaooo!!

    RispondiElimina
  45. Io mi sto coltivando un paio di piantine di Stevia e ne ho usato le foglie essiccate e polverizzate. Il gusto non mi disturba per niente, ma e' vero che non si abbina a tutti gli ingredienti. Penso che anche quando lo zucchero inizio' a diffondersi, sostituendo il miele come dolcifante, qualcuno avra' avuto a che ridire sul suo sapore, cosi' diverso da quello al quale si era abituati. Io mi sono interessata alla Stevia, perche' coltivo il sogno di poter un giorno vivere nel modo piu' autosufficiente possibile, sganciandomi dalle regole imposte dalla societa' dei consumi. Siccome non so se saro' in grado di produrre il miele allevando api, penso che coltivare qualche piantina ad uso famigliare sarebbe una valida alternativa e non avrebbe un grosso impatto ne' sull'ambiente ne' sull'economia mondiali. Condivido pienamente il tuo scetticismo riguardo alle campagne informative pilotate dalle industrie di settore e soprattutto concordo in pieno sul fatto che non e' sostituendo lo zucchero con edulcoranti, di sintesi o "naturali" che siano, che si puo' controllare l'assunzione di calorie. Per quanto mi riguarda, continuero' a sperimentare l'uso delle foglie di Stevia nelle mie ricette e magari, tra un po', diro' anch'io che non fa per me ;-))) Per ora sono solo al primo dolce che, oltretutto, non era nemmeno privo di zucchero, dato che l'ho accompagnato ad una confettura...
    Argomento molto interessante la Stevia...Ti auguro una buonissima giornata e d'ora in poi ti seguiro' con interesse. A presto.
    Roberta

    RispondiElimina
  46. Leggo volentieri i tuoi post perchè sono molto dettagliati e precisi.Complimenti per la facilità con cui affronti argomenti così importanti.Bravissimo.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi