sabato 10 settembre 2011

Kellog's scopre la paternità



Questa è la nuova pubblicità di Kellog's negli USA, dove per promozionare i cereali per la prima colazione diversamente dal solito hanno utilizzato invece della mamma il papà. Fa parte di una nuova strategia di comunicazione di Kellog's che sempre di più è incalzata dalle critiche sui cereali negli Usa è obbligata a cambiare strategia sviluppando delle nuove tattiche di comunicazione. Cambia modalità di strategia ma non il messaggio, anzi secondo me puntando sui sentimenti invece che sul prodotto dimostra che è meglio deviare l'attenzione sul contenuto del prodotto, vedo che su questo sono d'accordo anche loro!

Figlio sfortunato e padre snaturato
Cosi ho pensato a mio padre, ai giochi insieme a calcio, ma anche alle incursioni in cucina per rubare le fette di torta e i biscotti della nonna, a rubare al nonno nell'orto la frutta (sbraitava perché sosteneva che gli rovinavamo tutto, aveva anche ragione), al pane e salame, il primo assaggio di birra, al primo assaggio di vino, sono dei momenti indimenticabili che ti accompagnano per tutta la vita, penso anche a quanto sono stato "sfortunato" io mica ho avuto un papà che mi trasmetteva le "buone abitudini" dei cereali kellog's.

Nello stesso tempo ho pensato a qualche giorno fa che ho portato i miei figli (che affettuosamente chiamo Banda Bassotti) a fare trekking in montagna, fargli riconoscere le piante, le erbe, i frutti di bosco, gli alberi di nocciolo, i funghi ma anche come cavarsela in un ambiente con meno comodità ed apprezzare la natura e le camminate all'aria aperta. Ora che ci penso arrivati sul Monte Generoso ho tirato fuori  cioccolato, pane ai cereali e frutta come merenda (per quello che si può condividere con 4 bocche voraci della Banda Bassotti), come papà non devo avere dato un buon esempio! Verò? Un Padre snaturato suppongo. Ma scusate potevo mica tirare fuori i cereali Kellog's sulla cima di un monte? In sintesi un figlio sfortunato e un padre snaturato!

Post pubblicità genitori figli: Coca cola la formula della felicità, Actimel con mamma delfino,

33 commenti:

  1. Le parole cima di un monte e cereali mi hanno fatto pensare ai kinder cereali, la pubblicità è proprio così.. figurati se io mi sarei accontentata di una barretta del genere dopo una scarpinata in montagna.. :))) Comunque, per consolarti, ti dico che anch'io ho avuto un padre snaturato e che la mattina (io abitavo in campagna) raccoglieva fichi freschi e profumati per farceli mangiare o portava uova fresche direttamente dal pollaio. E noi per tutto il giorno a mangiare pomodori direttamente dalla pianta e frutti tirati giù dagli alberi... Buona domenica!

    RispondiElimina
  2. I miei complimenti per il post e fortunati i tuoi figli ad avere un padre stupendo come te!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Tu snaturato? Cosa dovrei dire io di mio padre, che portava a me e mia sorella un ovetto di cioccolato di nota marca ogni volta che tornava dall'ufficio?
    Se mi avesse portato i cereali sarei rimasta molto male...
    Post gustosissimo!!!

    RispondiElimina
  4. I tuoi figli sono fortunati ad avere un padre molto preparato sull'alimentazione e su tanto altro, faranno tesoro di tutti i tuoi insegnamenti davvero utili e importanti!

    RispondiElimina
  5. hihihi dev'essere stato molto snaturato anche il mio babbo che invece dei cereali mi portava i maritozzi caldi appena sforanti, quando andava a comprare il pane. E vogliamo mettere il nonno che arrivava invece con il cestino di pesche, di fichi o di uva appena raccolta? Eh già, ho avuto un'infanzia traumatica senza i mitici cerali kellog's e ne porto ancora le conseguenze :)))
    I tuoi figli, se non lo fanno già ora, ti ringrazieranno un giorno per le tue sane merende ^__^
    Buona domenica

    RispondiElimina
  6. Qunate risate mi hai fatto fare, sarai stato sfortunato e snaturato ma adorabile e un esempio da seguire...per i cereali Kellogs nulla contro ma se ci fosse meno glucosio aggiunto sarebbe meglio

    RispondiElimina
  7. Bhe Ghunther, almeno un lato positivo c'è in questo spot: quelli della Kellog's ci hanno fatto vedere che a dare da mangiare ai figli possono provvedere (in questo caso facendo il minimo sindacale) anche i padri. In quasi tutti gli altri spot, che hanno come riferimento le cure verso i figli, i padri sono censurati manco fossero incapaci.

    :-)

    RispondiElimina
  8. Be' pensa che mio padre mi ha costretto pure a fumare un'intera sigaretta... sarà per questo che io non ho mai più fumato?

    RispondiElimina
  9. Eh un padre decisamente snaturato :D
    mia figlia quando era piccola faceva colazione con latte cacao e biscotti e a merenda quando le sue amichette tiravano fuori 2-3 tipi di merendine, lei panino col prosciutto :P
    Genitrice degenere, sicuramente si è sentita da meno per questo :P :P

    RispondiElimina
  10. Hahahah...pensa che ne esistono dei pacchetti monoporzione che farebbero proprio al caso tuo! Una delle soddisfazioni più grandi è vedere i miei figli raccogliere e mangiare le verdure appena colte dall'orto, quindi da madre snaturata ti capisco ;)

    RispondiElimina
  11. Un post molto divertente, pieno di ricordi e di insegnamenti.

    RispondiElimina
  12. allora a questo punto mi viene da dire viva i padri snaturati e i figli sfortunati :D
    D'altra parte io sono una fan della vita spericolata, che ti devo dire, il padre snaturato calza a pennello ;)
    Un bacio e buona domenica

    RispondiElimina
  13. Mi sa che siamo tutti figli/e sfortunati di padri snaturati ;).
    Ciao!!

    RispondiElimina
  14. sisisi proprio veramente snaturato!!! non è che mi vorresti adottare? :)))

    RispondiElimina
  15. Bellissimo post, mi hai fatto sorridere, sei un padre stupendo!!!!

    RispondiElimina
  16. Il mio ci fece uno scherzo, spacciandoci un dolce di cioccolata, quello che la nonna invece aveva fatto con il sangue di maiale...inorridii a saperlo (dopo averlo mangiato), ma il ricordo fa sorridere!

    RispondiElimina
  17. Evviva il papà "snaturato"
    Abbiamo visitato il tuo blog, complimenti molto interessante, diventiamo tuoi sostenitori se puoi passa a trovarci ed, eventualmente diventa nostro sostenitore. Grazie e Buona domenica I cuochi di Lucullo

    RispondiElimina
  18. Isabella Corsini11 settembre 2011 23:36

    quello che mi lascia perplessa dello spot e che lui muove la scatola dei corn flakes come fa la pubblicità dei croccantini per richiamo del gatto...

    sono troppo scema!!

    RispondiElimina
  19. Guarda, sei snaturatissimo!!!Poveri questi ragazzi...hahahaha.Bella questa.
    Ce ne fossero di papà come te...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. in montagna il risveglio con il profumo intenso del caffè è qualcosa che non mi dimenticherò mai.
    mi alzavo subito dopo i miei genitori e mio padre aveva già preparato per tutti la colazione con pane e prosciutto...e per chi aveva voglia di qualcosa di dolce c'erano sempre i dolci di mia mamma...
    quanti ricordi, mi ricorderò sempre di mio padre (ormai diventato nonno) a capo tavola che tagliava le mele...anche per mio marito!
    quando andiamo per monti noi portiamo anche i fichi secchi e naturalmente il pecorino...
    ciao gunther, un abbraccio a te e tutta la B.B.

    p.s. non so che dire sui kellog's i fiocchi di cereali è un prodotto che non ho mai comprato.

    RispondiElimina
  21. partecipa al contest per vincere una caraffa filtrante prezzemolino.com

    RispondiElimina
  22. Capisco dal tuo post che dare questi cereali ai bambini non va bene......mamma mia: intendiamoci, il mio ne mangia pochi, li ha scoperti da poco da un amichetto, e i coco pops gli piacciono....(confesso che ogni tanto piacciono anche a me!!!) ma sono davvero così terribili? e per quale motivo?
    ti ringrazio, MARA

    RispondiElimina
  23. Gunther sono io che ti devo ringraziare, il tuo blog è bellissimo pieno di notizie utili e indispensabili, davvero! ti ricordi che avevamo avuto l'occasione di conoscerci tramite Enza, abbiamo tutti e tre quattro figli....(anche se lei è stata l'ultima a raggiungerci!)
    rimando spesso le mie lettrici qui perchè desidero che anche loro si tengano informate. è davvero un piacere. l'ultima volta però l'ho fatto dall'i pad che non so usare e non ho linkato bene la pagina ma da quanto mi dici sono riusciti a raggiungerti ugualmente! sono contenta alla prossima, ciao

    RispondiElimina
  24. Ma perchè mai dovremmo abbandonare le nostre colazioni mediterranee e alpine per uno stile americano da scatola di croccantini? Non mi piacciono nemmeno molto, mollicci nel latte, ancora ancora il riso soffiato ma secco a pizzichi fuoripasto.
    Complimenti per la Banda Bassotti :)

    RispondiElimina
  25. Prometto che farò un post sui cereali tipo quello dello spot appena possibile

    Le principali critiche che vengono mosse negli Usa è che i cereali sono troppo ricchi di zucchero e hanno un indice glicemico troppo elevato per un prodotto da prima colazione, è uno dei prodotti più cari per la prima colazione.

    la tradizione mediterranea ed europea è molto più ricca, varia e sana di quella americana.

    si importano speso modelli e stili di vita pensando che siano migliori senza pensare

    RispondiElimina
  26. @natalia

    certo che so chi sei, mi ricordo benissimo, il club dei 4, non avevo capito che ci scrivevi tu, mi sembrava doveroso ringraziarvi, sono arrivati tanti ma tanti lettori dal vostro link grazie

    approfitto dell'occasione per ringraziare tutti quei lettori che linkano questo blog oppure su facebook passano il post, un ringraziamento grandissimo

    per chi fa questo blog che ovviamente non è renumerato da nulla tranne della vostra attenzione e sensibilità

    RispondiElimina
  27. Gunther, dopo una lunga latitanza riappaio anche io, che meraviglisa rileggerti! Sono d'accordissimo con Lady Boheme e Natalia! Se tutti i papà snaturati fossero come te, bè io come mamma ci metterei la firma per averne uno come te! ^:*
    Ah... la tua banda Bassotti mi sta già così simpatica (senza nemmeno conoscerla)... peccato non aver fatto trekking insieme quest'estate... io il mio frugoletto di 3 anni l'ho fatto camminare un bel pò e all'arrivo prima scorpacciata di mirtilli e lamponi e poi pane e formaggio del margaro! Che dici sarò una madre snaturata anche io?! Un abbraccio Gunther a presto ^__^

    RispondiElimina
  28. Grazie mille della tua risposta Gunther!!! In effetti anche io ho già detto a mio figlio che li può mangiare una volta, ogni tanto due, la settimana.....non di più! Le etichette cerco di leggerle con attenzione, ma è vero: spesse volte magari non mi rendo conto che le quantità di certi componenti possono essere eccessive!
    Attendo il post dedicato allora! un caro saluto, MARA

    RispondiElimina
  29. Il mio papà snaturato mi faceva trovare pane e pomodoro la mattina a colazione con un bel bicchiere di latte fresco!!! Ma guarda che papà ci sono capitati!!! ; ))))
    Gunter visto che ci sei..cosa ne pensi di quel prodotto? trovo gia qualche tuo post a proposito??

    RispondiElimina
  30. devo dire che "la tua banda bassotti" è veramente fortunata".sisi, grandissimo!
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  31. Ciao!
    Anch'io sono nuova del tuo blog e credo proprio che verrò a trovarti ancora: mi è piaciuto molto il tuo modo di scrivere e affrontare gli argomenti: efficace, scanzonato e divertente!

    Andare a funghi: un ricordo di bambina con mio padre e la truppa all'assalto, compresi i nostri due cani.
    La merenda? Prima di tutto per bere bisognava camminare fino alla fonte e poi... pane e frittata!

    Io ho amato da morire queste uscite e rimangono nei ricordi dei fanciulli per sempre, garantito!

    A presto! E grazie della tua visita...

    RispondiElimina
  32. @titty , prometto un post prestissimo sull'argomento cereali e prima colazione

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi