venerdì 7 agosto 2009

I gelati light fanno flop

Quando ho scritto il post sulle nuove tendenze del gelato mi hanno inviato molti email, dicendomi che mi ero dimenticato dei gelati light, è vero in quel post non ho parlato di due segmenti del mercato del gelato il primo è la tendenza nel fare i gelati al gusto di vino e di liquore, come il gelato al barbera, gelato al moscato, gelato allo sherry e dei gelati light.

Sui gelati al liquore c'è troppo uso di aromi almeno questo nel settore industriale, utilizzo di troppi aromi non l'ho trovato positivo, diverso quando ci facciamo un gelato in casa o da un artigiano gelataio come la il gelato fatto in foto delle selezione Migros, che utilizza come base una crema al vino, questo mi trova più che favorevole.

Parliamo invece dei gelati light.
Sono diversi anni che c'è il tentativo di alleggeri e gelati. Le aziende produttrici hanno risposto cosi :

1) Offrire una gamma completa di sorbetti alla frutta, con una buona percentuale di frutta come esempio della Midor o i smoothie Haagen Dazs

2) Alleggerire il gelato con inserimento della frutta e yogurt come es Frusi di Algida.

3) Diminuire il peso dei gelati offrendo dei gelati più piccoli che mirano a soddisfare il gusto con minore calorie come i Magnum Mini

4) Gelati light con formule specifiche che mirano a ridurre l'apporto calorico di grassi e zuccheri come i Frulight della Sanson
Va da se che il gelato deve costituire un occasione speciale di consumo, non può coprire o sostituire un pasto

Il vero problema è che il gelato light non riesce ad cogliere la simpatia del consumatore, uno degli esempi più clamorosi è il flop del gelato Magnum Light

Sonia Hayet, responsabile della comunicazione del gruppo Unilever mi dice " da circa due anni abbiamo lanciato magnum light nei paesi nordici in Germania e Francia il prodotto Magnum Light ma i risultati sono stati inferiori alle attese, il prodotto è buono ma non restituisce le stesse sensazione piacevoli del magnum classico"

Il lancio di ben quattro gusti, classico, cioccolato bianco, caffè, menta, questo processo di alleggerimento è stato reso possibile con la sostituzione di ingredienti ed a lavorazioni particolari che danno una certa consistenza.

Le ragioni del Flop secondo me sono tre :

1) La comunicazione, nel tentativo di entrare in modo spinto nella mente del consumatore hanno elaborato un immagine troppo forte, la foto del gelato con la forma femminile e la foto dei gelati che fanno una forma fisica, non era credibile, chiunque mangia un gelato sa che non è un prodotto leggero, identificazione con le forme corporee è stato rifiutato

2) Il consumatore non vuole rinunciare al gusto, a quella sensazione piacevole di freschezza e di dolcezza al palato, preferisce mangiarne meno ma non rinunciare al piacere di buon gelato e neanche io

3) L'etichetta, una lista più lunga di ingredienti rispetto ad un gelato classico non è di grande attrattiva per il consumatore che anche per l'acquisto di un gelato è diventato difficile e diffidente.

6 commenti:

  1. Il magnum light me l'ero perso!!!
    Faccio bene io che continuo ad ingozzarmi di pesantissimi e ultracalorici gelati home made.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Diffido da tutto ciò che è light, meglio meno, ma sano!!

    RispondiElimina
  3. D'accordo con la tua analisi, soprattutto a riguardo degli ingredienti... Diffidare sempre delle liste chilometriche...

    RispondiElimina
  4. Il problema dei prodotti light, secondo me, è che vi si usa l'aspartame al posto dello zucchero, quasi sempre. Da una parte ci dicono che è cancerogeno e dall'altra ce lo rinfilano dei prodotti "low carb". quante insidie nei prodotti industriali, mamma mia!

    RispondiElimina
  5. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  6. simpatica ed attenta informazione
    simpatici ed attenti saluti
    www.chefmarco.splinder.com

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi