giovedì 17 aprile 2008

La birra baladin, il marketing sposa la Birra

Siamo a Piozzo, in Piemonte nella terra del Nebbiolo in provincia di Cuneo, dove a Teo Musso è venuto in mente di produrre Birra fatta con malto locale arricchito di spezie ben 16 tipi differenti. In realtà nel 1995 non fu un successo inizialmente anzi per produrre birra perse il 50% della clientela della sua Birreria , ma capi le ragioni del parziale insuccesso e lo trasformò in idea vincente. Cambiò strategia, l'importanza della materia prima lo porta a utilizzare solo orzo dei contadini del suo paese, miglioramenti produttivi e qualitativi della birra, nuove linee produttive, nuovi sapori, una diversificazione produttiva, nuovi naming, nuovo packaging un tipo di bottiglia nuovo e nuovo canale distributivo: la ristorazione .Per sostenere il marchio ha aperto un albergo e una brasserie dove un chef propone l’abbinamento dei piatti con la sua birra in un’ atmosfera nuova e originale come la sua Birra. Ora Teo Musso ha 120 agenti un fatturato di 2,2 milioni di euro e proprone quest’anno una novità cercare di introdurre la carta della birra in 1500 ristoranti dove gia sono i fornitori, cosi dopo la carta del vino, delle acque minerali, dell’olio, dell’aceto avremo anche la carta della birra . ……prosit! Teo Musso Birra Baladin

8 commenti:

  1. Sono nata e cresciuta nella provincia di Cuneo. Quando avevo vent'anni andavamo alla birreria Le Baladin a giocare a calcetto e ad assaggiare la birra con i miei amici. Mi piaceva moltissimo già allora.
    Vivendo in Olanda ho scoperto le birre del Limburgo e quelle del Belgio, ad Amsterdam c'è un produttore di birra che ha una mescita in un mulino a vento in piena città, meraviglioso.
    Le Baladin è tra le poche birre italiane che non mi fa rimpiangere quelle assaggiate altrove.

    Nell'enoteca dove vado quando torno a casa da mia mamma hanno sempre una selezione di birre Le Baladin fresche al punto giusto in frigorifero. Così se devo andare a cena da amici d'estate, la calda estate della bassa cuneese, al posto del vino posso portare una di queste bellissime bottiglie e vengono sempre apprezzate.

    RispondiElimina
  2. ottima birra,ne abbiamo anche degustato una serie di tipologie,su www.pubcastitalia.com puoi ascoltare degli episodi podcast in merito alla birra e alle modalita'di degustazione
    kisss

    RispondiElimina
  3. etichetta però fa pena

    marco

    RispondiElimina
  4. marco , in realtà non è brutta dal vivo e anche le altre non sono male.

    RispondiElimina
  5. è solo un opinione personale, penso solo non rappresenti al meglio l'azienda e il prodotto, è un peccato per una bella bottiglia e una buona birra

    marco

    RispondiElimina
  6. no secondo me no, non è male è originale come la birra

    RispondiElimina
  7. certo
    con l' orzo coltivato a Piozzo un paio di litri di birra li faranno anche... tutto il resto ormai è andato...come il calcetto. Solo immagine (e viste le critiche all'etichette neanche delle migliori), non vi è più nulla di vero. Spiace doverlo scrivere, ma anche la qualità (basta cercare un po di recensioni in giro ed anche i concorsi dove da anni baladin raccoglie solo le briciole) si è piegata al fatturato.
    Vi è ben di meglio ( e sopratutto di vero) anche in Italia...basta cercare.

    RispondiElimina
  8. Raccoglie briciole??Orzo?? Mi sa che sei un pò disinformato.

    Gianni R.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi