mercoledì 2 aprile 2008

Gobino, quando il marketing si trasforma in creatività e si fà cioccolato

Torino, la sua pralina di cioccolato all’ olio di oliva di cervia e sale taggiasco, ha ricevuto il premio come migliore pralina del mondo e scrivo volentieri di questo artigiano del cioccolato. In un mondo dominato dalle grande industrie del cioccolato, trovare spazio è molto difficile, ci vuole impegno e coraggio, caratteristiche cha a Guido Gobbino non mancano, quando fino dal 1993 rileva l’impresa di famiglia e decide di puntare sulla qualità del cioccolato e sulla creatività personale. Si fa subito notare per il Gianduiotto Gobino Tourinot, più piccolo di quelli normali, ottenuto senza stampi da una preparazione particolare. Nel 1996 con maggiori certezze e intuito affidata l’elaborazione del marchio a Bob Noto (ndr), seguito da un packaging innovativo, fatto da confezioni cubiche di plastiche trasparente, per concentrare l’attenzione sul prodotto e non sulla confezione, che esaltassero la vista della qualità del cioccolato.
I canali di vendita sono differenziati, attualmente in mercato italiano è l’80% della produzione, il 30% è vendita diretta presso il laboratorio di via Cagliari 15b, altro una collaborazione di partnership dal 1997 con il gruppo vinicolo Bruno Ceretto ha permesso di arrivare in più di mille punti vendita in Italia e intanto dopo Londra, si prepara per gli Stati Uniti in collaborazione con Eataly e la catena Dean & Deluca. Inoltre Guido Gobbino è impegnato in una operazione no profit in collaborazione con la squadra della Juventus e la fondazione " crescere insieme al Sant'Anna " partecipa alla costruzione di un reparto di neonatologia che sarà tra i più avanzati in Europa.

4 commenti:

  1. Il cioccolato di Gobino è molto buono, sono d'accordo e il packaging è molto ben studiato.
    Da Dean&DeLuca a NYC ho visto le confezioni dei tourinot, eccome!
    Che sono veramente buone.
    adesso a torino Gobino ha aperto un nuovo negozio, in centro, appena torno in Italia andrò a vedere.

    Complimenti per il post!
    comidademama

    RispondiElimina
  2. Non solo è buono il cioccolato, cosa non facile oggi ma è anche solidale con i neonati, ha fatto delle confezioni per i bimbi, sono molto belle

    RispondiElimina
  3. è veramente bravo....

    samantha

    RispondiElimina
  4. vado matta per il suo gianduiotto

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi