mercoledì 22 giugno 2016

Il caffè è cancerogeno?

Chiara M: Ho letto che il caffè non è cancerogeno, perchè prima lo era?
Simonetta V.: Tutti parlano del caffè  e del tumore ci puoi dare un tuo parere?

Non c'è una domanda di riserva? Ultimamente intervengo poco sui temi d'attualità, ho sempre un'idea differente, mi chiedo se faccio bene ad esprimerla oppure no.

Questo continuo martellamento mediatico su dare responsabilità a quello o quell'altro alimento per la formazione del cancro oppure a quello o quell'altro alimento per la protezione del cancro mi da noia, più che della ricerca scientifica mi sembra una guerra del marketing agroalimentare.

Quando si parla di cancro, non si può parlare di una sola malattia, mi rendo conto che è difficile capire che si tratta di diversi tipi di malattie che attaccano tessuti ed organi diversi, in tempi e modi differenti. Esistono alcune proprietà che caratterizzano tutti i tumori, ma questo solo in minima parte.

Il consenso maggiore a livello medico scientifico è che il cancro si forma per un' alterazione dei geni che regolano la proliferazione e la moltiplicazione delle cellule, può partire da una fragilità genetica. può essere dovuto a un fattore esterno, a cause ambientali, più facilmente a un insieme di tutte queste.

Individuare un rapporto causa ed effetto è sempre molto difficile, anche se l'esposizione a un certo tipo di sostanze è cosa nota e documentata.

Sull'alimentazione sappiamo che può incidere nel 20%, non è uguale in tutti i tipi di cancro, ma più che gli alimenti sono le sostanze come conservanti, tutti quei prodotti che allungano la vita degli alimenti, quei processi di raffinazione o di trasformazione degli alimenti che io mi aspetto delle novità in campo medico scientifico, più che dalle informazioni su questo o quell'alimento.

La vicenda del caffè ha avuto inizio quando sul giornale Lancet è stato pubblicato uno studio sul cancro all'esofago dove si sosteneva che le persone che bevono bevande superiori a 70° hanno una maggiore possibilità di sviluppare il cancro all'esofago.

La paura da parte delle aziende ha fatto il resto, tutte le aziende in particolare le aziende di caffè hanno avuto il timore d'essere coinvolte (quando si dice avere la coda di paglia), forse pochi sanno che tra i prodotti più venduti nei supermercato all'inizio del 2016 sono state proprio le capsule da caffè con incrementi superiori al 20% in pochi mesi, queste notizie in genere creano una flessione nelle vendite.



Il titolo dei giornali qual'è stato? Il caffè non fa venire il tumore

Vien da chiedersi perchè il Caffè no e la Camomilla si? (scherzo, io che nei mercatini di Natale bevo d'inverno Vin brulè sono spacciato)

Il caffè alcuni anni fa era stato sospettato di favorire il tumore, poi dopo diversi studi è stato riabilitato.

Il caso della studio in questione condotto in Cina, Iran, Turchia e paesi del Sud America, dove in genere si beve tè o il mate vengono serviti tradizionalmente caldi (intorno ai 70 ° C), sembra che questo aumenti il rischio di cancro all' esofago la temperatura di servizio non riguarda i paesi europei dove invece caffè e tè sono serviti a temperature intorno ai 60°, per cui possiamo stare tranquilli, sulla temperatura di servizio delle bevande calde.

Personalmente sono propenso a credere che non è solo la temperatura di servizio delle bevande che danneggia la mucosa dell'esofago ma il fatto dell'introduzione di bevande acide, che in più soggetti aumenta il rischio di provocare reflusso esofageo e quindi danneggiamento della mucosa dell'esofago.

Quali sono i fattori a rischio del Tumore all'Esofago?

Cogliamo l'occasione di parlare di tumore all'esofago, un tumore poco frequente nei paesi occidentali più frequente nei paesi come la Cina .

Il fattore più a rischio è l'alcool e il fumo per un buon 80% dei casi, ci sono i fattori genetici, i papillomi all'esofago, il reflusso esofageo, una diagnosi di esofago di Barrett, nella dieta invece abbiamo che un'alimentazione povera di frutta e verdura, carente di zinco e molibdeno sembra aumenti di più il rischio di tumore all'esofago.

Coloro che soffrono di reflusso esofageo sono tra le persone più a rischio cancro all'esofago, tanto che viene consigliato di ridurre sia l'alcool che il fumo, tra i principali fattori a rischio c'è anche il caffè per via del fatto che questo aumenta l'acidità e quindi gli episodi di reflusso esofageo.
Anche l'obesità è un fattore a rischio, per il fatto che le persone obese hanno maggiore rischio di reflusso esofageo.


Caffé per tutti?

Oggi abbiamo tanti studi che dimostrano i piccoli contributi che il caffè riesce a dare al nostro organismo, in particolare l'apporto d'antiossidanti, il caffè sembra che copre il 37% dell'apporto di polifenoli nella popolazione, più studi indicano che un consumo regolare di caffè senza zucchero aggiunto (3/4 tazze al giorno) riduce il rischio di Diabete di tipo 2, di  malattia di Parkinson, Cirrosi, Cancro all'Endometrio e alla Prostata.

Il problema è che spesso le persone non si rendono conto del numero di caffè che si bevono nell'arco della giornata, come esiste una tollerabilità individuale al caffè. 
Mi sento di fare una particolare raccomandazione in quei soggetti a rischio ipertensione, di non superare le tre tazze al giorno, una raccomandazione invece tutta per il sesso femminile, per le mie signore, la caffeina può facilitare la perdita di calcio, della diminuzione della massa ossea e quindi esporre a maggiore rischio osteoporosi, in tutti questi soggetti, che sanno di essere a rischio per patologia familiare e ambientale, è consigliabile ridurre la frequenza del consumo di caffè e preferire quando è possibile a seconda del vostro gusto il caffè decaffeinato.

In sintesi

Non era il caffè protagonista della studio ma le bevande calde che secondo alcuni ricercatori possono danneggiare la mucosa dell'esofago con temperature di servizio superiori a 70°, in Europa le temperature di servizio delle bevande sono intorno ai 60° per cui non dovrebbe essere alcun problema, tuttavia tra i fattori di rischio del tumore all'esofago c'è il reflusso esofageo e per tutti quei soggetti a rischio è sconsigliato, alcool, fumo e anche caffè, non perchè sia cancerogeno ma perchè potrebbe aumentare l'acidità e favorire il reflusso esofageo.


Post Correlati:

22 commenti:

  1. Aaaah ma sai che non lo sapevo! Grazie carissimo!
    Un caro saluto!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  2. Non sapevo che il consumo eccessivo di caffè può favorire l'osteoporosi, bellissimo articolo,molto interessante farò tesoro dei tuoi consigli.
    Un caro saluto!
    Lina

    RispondiElimina
  3. Interessante Gunther, noi in casa beviamo il caffè con moderazione, solo 2 al giorno io e mio marito e qualche volta solo qualcuno dei ragazzi, ma raramente. Ho avuto un periodo che ne bevevo di più ma vedendo che non mi sentivo bene, o evitato. Allora sono nella norma, speriamo che tutto vada bene !

    RispondiElimina
  4. ormai cosa non fa venire il cancro? ... io sono dell'idea che SI devi continuare ad esprimere le tue idee, se vuoi. Io le leggo sempre con molto interesse e stima.
    per il tumore all'esofago, fine anni '80 qui ci sono stati gli effetti Chernobyl, che si sono purtroppo visti e sentiti molti anni dopo, anche con un tipo di tumore riferito a quel tragico evento.
    Io all'epoca avevo il mio primogenito nato da poco e dargli il latte fresco vaccino mi aveva fatta tremare un po'.. tornando al caffè.. io mi scolo una moka da 4 la mattina con le mie belle fette biscottate e un velo di confettura. Non fumo più da 3 anni e mezzo, ho ovvimanete il reflusso per un'incontinenza del cardias (sono un rottame te lo dico sempre) ma di abbandonare il caffè non ci penso nemmeno lontanamente. Mi fa molto più male il the (tranne quello verde) oh! le ultime news del mio medico di base era che il caffè è antitumorale..mah bah boh.

    RispondiElimina
  5. Sempre chiaro, sempre competente, si impara sempre qualcosa da te... grazie ! ciao Gunther !

    RispondiElimina
  6. Come al solito sei chiarissimo Gunthet, grazie

    RispondiElimina
  7. O_O la caffeina facilita la perdita di calcio...cavolo non lo sapevo :-( grazie delle info. Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  8. molto spesso leggendo ciò che scrivi trovo i miei pensieri.... che in più vengono arricchiti da informazioni preziose! Grazie <3
    o mamma allora niente più vin brulè? :P

    RispondiElimina
  9. Ci tocca sentire tutto e il contrario di tutto. Fai bene ad esprimere il tuo parere!
    Il caffè è sempre stato in mezzo alle polemiche. Fa venire l'infarto, anzi no fa bene al cuore. Fa venire il cancro, anzi no lo previene. Innervosisce, si ma solo se ne bevi tanto. Fa bene solo se è amaro e tiepido. Bleah!
    Insomma alla fine io lo bevo caldo, zuccherato e con moderazione, con buona pace della comunità scientifica. eheheheheh

    RispondiElimina
  10. Ok, tutto chiarissimo. Ho letto tutto con attenzione, come sempre, anche se di caffè ne bevo giusto uno al giorno, al mattino insieme al latte. Mentre adoro il tea e ne bevo anche due o tre volte al giorno. Quindi devo ceercare di non berlo troppo bollente, giusto? Meno male che non bevo caffè ... per le mie povere ossa. :)

    RispondiElimina
  11. bere e mangiare tutto con moderazione, fare movimento e rilassarsi tutte le volte che si può scansando lo stress....Ci sta anche un buon caffè, buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Ciao Gunther. I tuoi articoli sono sempre molto chiari. Non sapevo che il consumo di caffè esponesse a maggior rischio di osteoporosi. Io ne bevo poco (2 al giorno e solo fatti con la moka) ma farei davvero fatica a rinunciarci. Grazie di tutte le informazioni e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  13. Bellissimo articolo, sempre molto interessante e "illuminante"!

    RispondiElimina
  14. sempre e solo notizie per la ns salute qui da te!!Grazie..

    RispondiElimina
  15. Anche io non sapevo che la caffeina favorisce la perdita di calcio. Da tenere conto. Sono una grande amante del caffè. Cerco di limitarmi a due massimo tre al giorno, ma lo metto anche nel latte e qualche volta la tazzina in più scappa. Mi limiterò. Baci

    RispondiElimina
  16. A mio padre era stato vietato di bere caffè o altre bevande bollenti a causa delle varici esofagee, ma lui continuò a farlo.

    RispondiElimina
  17. Articolo molto interessante, anch'io grande amante del caffè, avevo letto qualcosa sul discorso tumore dell'esofago e caffè e avevo capito che il problema era l'alta temperatura non il caffè in se, ma il tuo scritto è molto più chiaro e completo (molto interessante la notizia della perdita di calcio legata al suo eccessivo consumo!!!).....continua ad esprimere la tua opinione, sicuramente sei d'aiuto a molti!!!
    Baci

    RispondiElimina
  18. che il caffè contribuisse a ridurre il calcio non lo sapevo, che le bevande troppo calde avessero delle controindicazioni invece si, avevo anche letto (chissà dove e chissà se è vero) che potevano gonfiare la pancia e causare meteorismo...pensi che sia vero? ormai mi sono abituata a leggere di tutto e il contrario di tutto... e il tè che controindicazioni ha? anche su quello se ne dicono tante...avevi già fatto un post? sicuramente sì, anche se non me ne ricordo...sai com'è ...la vecchiaia ...
    un caso saluto!

    RispondiElimina
  19. Sì, probabilmente è più la temperatura e altri fattori che la bevanda in sé a fare male. Se così non fosse morirò molto giovane, perché ne consumo un bel po'. Bel post, complimenti!

    RispondiElimina
  20. Questa cosa delle bevande calde mi lascia perplessa. Non lo sapevo. Io bevo tutte le sere una bella tisana e mi piace che sia calda. Infatti in casa dicono che ho la bocca d'amianto ;-)

    RispondiElimina
  21. Molto interessante, lo farò leggere a mio marito, lui caffè-dipendente. IO sono allergica alla caffeina.... bevo caffè d'orzo, mi piace molto!

    RispondiElimina
  22. Sei sempre illuminante. Come sempre credo che 'il troppo stroppia' dappertutto, io poi non posso prendere molto caffè (mi limito perché ultimamente ho crisi d'ansia e mi sono sempre trovata un po' intollerante alla caffeina). La sera col 'biscottino' a fine pasto prendo un decaffeinato o mi faccio un po' di bevanda di carruba (odio-amore. Per me puzza, ma a berla mi piace.. vai a capirmi). L'unica cosa è l'alta temperatura delle bevande su cui dovrei lavorare.. io effettivamente le bevo anche bollenti!!! Aiuto... adesso ci farò più caso! Grazie amico, sei prezioso! Un bacione!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi