martedì 12 aprile 2016

La dieta paleo chetogenica può guarire dal Diabete di tipo 1?

Franca S, Parma: Ho letto in questi giorni che si può guarire dal diabete dal diabete mellito di tipo 1 con una dieta paleo chetogenica, è vero?

Sì , esiste un caso, perché non ne ho parlato?
In realtà abbiamo già parlato della dieta chetogenica come dieta alternativa in soggetti diabetici e prediabetici per quanto riguarda il diabete di tipo 2 e recentemente quando abbiamo parlato della dieta chetogenica in riferimento alla permeabilità intestinale e in merito alle patologie neurodegenerative come Alzheimer.

Ogni volta che parlo di diabete e in particolare di diabete mellito di tipo 1 la mia casella di posta riceve messaggi di tante diete alternative per guarire dal  Diabete, questo caso come tutti gli altri hanno la caratteristica d'essere episodi singoli.

Non che non siano corretti, utili o interessanti, ma le terapie sono tali se possono essere affrontate da più soggetti, le esperienze uniche sono interessanti come riflessione, come stimolo per la ricerca, possono indicare anche percorsi terapeutici da seguire ma bisogna stare attenti a non dare illusioni alle persone assitite che vivono con difficoltà la patologia e non parlo solo di difficoltà di salute, parlo anche di difficoltà sociali ed economiche.


Si tratta di un esperienza ungherese condotta dal Dr. Csaba Toth su un bambino di nove anni, che con una Dieta Paleo Chetogenica, riesce ad avere una vita quasi normale senza fare più l'insulina e sotto controllo medico.

Credo di non sbagliarmi se dico che sia il secondo caso di "guarigione" per quanto riguarda il diabete di tipo 1. Il diabete mellito di tipo 1, è noto come malattia autoimmune irreversibile, più facile che appaia in età pediatrica, sotto l'influenza di fattori genetici, immunitari e ambientali e porta alla distruzione progressiva delle cellule beta pancreatiche che cosi non producono più l'insulina, il cui compito è quello di regolare utilizzo del glucosio nell'organismo.

Il trattamento attuale che varia a seconda del paziente, del medico, della struttura ospedaliera è quello di seguire i pazienti una dieta personalizzata e con l'insulina esogena.

Il successo o l'insuccesso della terapia dipende da più fattori da come il paziente è in grado di gestire la glicemia, dalla compliance della terapia e dall'equipe medica in quanto la terapia va monitorata e personalizzata sulla persona nel corso del tempo.


La dieta Paleo chetogenica

Sono state messe insieme due "diete" restrittive, meglio dire molto selettive dei gruppi d'alimenti, la dieta chetogenica e la dieta paleolitica

La dieta chetogenica, in parole semplici, invece che come la maggior parte delle diete che utilizzano carboidrati per creare energia, la dieta chetogenica utilizza i grassi, per questo l'organismo sviluppa delle molecole denominate "corpi chetonici”, da cui deriva il nome dieta chetogenica.

Si tratta di una dieta che divide la comunità scientifica, negli ultimi anni viene praticata oltre che da alcuni atleti sono stretto controllo medico e da alcune persone assistite con Cancro, Alzheimer ed Epilessia.

La paleo dieta è in sintesi una dieta che si rifà al periodo del paleolitico, prima dell'epoca che ha dato avvio all'agricoltura con consumi di carne, grassi animali, e carboidrati ma provenienti più da frutta e verdura.


Il caso ungherese

Nel caso ungherese secondo quanto riferito dai media, si è tentata una strada di terapia alternativa per il fatto che il bambino non mostrava segni di miglioramento con la terapia convenzionale. In accordo con i genitori il bambino, è stato sottoposto a un alimentazione paleo chetogenica a base di carne, frattaglie, uova, grassi animali  un po 'di frutta e verdura.

Il Dr. Csaba Toch aveva già pubblicato nel 2014 "Type 1 diabetes mellitus successfully managed with the paleolithic ketogenic diet" dove un uomo di 19 anni avevo tratto giovamento anche se per un breve periodo della Dieta paleo chetogenica, non si partiva da un esperienza nuova in assoluto ma da una precedente esperienza. 

La notizia è che il bambino poco alla volta ha abbandonato l'insulina, gli episodi di iperglicemia sono a mano a mano scomparsi, ora riesce ad avere una vita normale e si è abituato al regime alimentare.

Il mio parere personale il bambino è seguito da soli due anni, spero che riuscirà a tenere questa alimentazione restrittiva per molto tempo, che riesca ad avere una crescita normale e che riesca a seguire la dieta anche nell'età adulta. C'è un periodo di tempo lungo fino all'età adulta con delle esigenze nutrizionali molto diverse, mi piacerebbe sapere se per esempio si prevedono delle integrazioni di vitamine e sali minerali.


Una dieta può veramente invertire il percorso del diabete?

Non è la prima volta che ci troviamo di fronte a delle sospensioni di terapia del Diabete, a dire il vero però i casi del passato hanno riguardato il diabete di tipo 2, ricordo uno studio del 2011 dei ricercatori della Lancaster Univercity, dove con una forte dieta ipocalorica di due mesi erano riusciti a avere vantaggi per sei mesi, più ricerche sembrano mostrare che potrebbe essere questo la strada delle diete fortemente restrittive, sul quale personalmente nutro qualche perplessità perchè non tutti possono essere capaci di seguire una dieta così restrittiva, due mesi o sei mesi non sono dieci o vent'anni, necessitano di una forte motivazione.

Una esempio stupido, domenica sono andato ad un'evento, una fiera della primavera, piena di banchi di fiori e piante ma anche di tante occasioni per un appetito veloce, dalle focacce al panzerotto, pizze e emapanadas, dai gelati alle crepes, vedendo tutti con qualcosa da mangiare in mano, tra figli e nipoti sono stato due ore con il portafoglio aperto, in pratica una rapina e avevano anche fatto colazione a casa! Mi chiedevo tra me e me fino a che punto ci si può non farsi influenzare dai stimoli esterni e cercare di seguire una dieta molto restrittiva?

Fatto salvo che il diabete di tipo 2 è più legato all'alimentazione e di conseguenza l'intervento dietetico è più facile da comprendere, nel caso del Diabete di tipo 1 per accettare una dieta molto restrittiva ci vuole consapevolezza del sè, della propria patologia e della propria salute, un dieta non per due mesi ma per tutta la vita, ricordiamo solo che abbiamo a che fare con un bambino che ora ha solo 11 anni!


Sintesi

Si, esiste questo caso ma non sappiamo ancora al momento se può essere replicabile in altre situazioni e come, lo stesso autore dice che per pazienti in terapia da più di dieci anni con insulina è difficile abbandonare l'insulina per il troppo danneggiamento delle cellule beta pancreatiche, in qualche modo sembra che questa terapia va iniziata prima che le cellule si danneggino del tutto.

Ricordo che si è soggetti a rischio diabete di tipo 1 se si eredita la predisposizione, molte persone assistite hanno nel Dna i geni chiamati HLA-DR3 o HLA-DR4.

Per diabete di tipo 1 la prevenzione è difficile, bisogna avere la certezza di una predisposizione, come avere due genitori predisposti al diabete di tipo 1 o un fratello e una sorella con diabete di tipo 1, può essere utile rivolgersi a un centro medico specializzato e chiedere se è il caso, se è utile periodicamente fare dei test per verificare la presenza degli anticorpi all’insulina e alle beta-cellule specifici.

Al momento si hanno poche altre informazioni sul caso, aspettiamo di saperne qualcosa di più, personalmente ma sarei molto felice di sbagliarmi nutro delle perplessità, almeno così come è stata presentata dai media, ricordate che qualsiasi dieta o terapia convenzionale o alternativa, deve essere fatta sotto stretto controllo medico.

Recentemente è stato pubblicato su Cell Metabolism un nuovo studio che dovrebbe in futuro consentire ai diabetici di recuperare la funzione pancreatica, grazie a un trapianto di cellule beta ottenute da cellule staminali che alcuni ricercatori sono riusciti a produrre in vitro per la produzione dell’insulina, nessuno però è in grado di stabilire ancora fra quanti anni questo potrà essere realmente possibile.

Riferimenti:
Csaba Tóth, Zsófia Clemens "A child with type 1 diabetes mellitus (T1DM) successfully treated with the Paleolithic ketogenic diet: A 19-month insulin freedom" Int J Case Rep Images 2015;6(12):752–757. www.ijcasereportsandimages.com

Csaba Tóth, Zsófia Clemens " Type 1 diabetes mellitus successfully managed with the paleolithic ketogenic diet " Journal of Case Reports and Images 2014;5(10):699–703.






13 commenti:

  1. I dubbi ci sono, ma la notizia è positiva.

    RispondiElimina
  2. sarebbe davvero una gran bella cosa se fosse vero, senza dubbi o perlessità.
    un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  3. Qui da te imparo sempre tante cose interessanti. Non conosco molto del diabete però sono curiosa e mi piace informarmi.

    RispondiElimina
  4. Ringrazio tutti quelli che sono arrivati a mettere link esterni alle diete, ma questa blog non accetta link esterni, non perchè link che non hanno valore ma non sono controllabili, spesso in passato sono stati messi link che poi nemmeno per responsabilità di chi li aveva inseriti, io do sempre per scontato la buona fede, sono diventati siti per adulti, vi ringrazio e cercate di capire

    RispondiElimina
  5. Sig, Quariella, mi fa piacere che ha risolto i suoi problemi con la dieta paleo ma qui stiamo parlando di diabete mellito di tipo 1 di un bambino di nove anni, grazie comunque

    RispondiElimina
  6. continuare con costanza e sotto controllo medico una dieta avendo continui stimoli esterni è davvero difficile. Io sono a dieta da un mese e mezzo e a fatica mi destreggio tra inviti a pranzo, a cena, eventi e aperitivi , devo potare come un giardiniere un po' qui e un po' là , faccio fatica ma sto andando avanti abbastanza bene. Mi chiedo come farà quel bimbo, spero che sia supportato con professionalità e sensibilità...Buon fine settimana

    RispondiElimina
  7. Tesoro di un Günther che non sei altro.. il post lo leggo poi che oggi ho un mal di testa della madon**** ehm..tanto mal di testa.. (non ti offendi vero?) ma se mi dici dov'è quella casa meravigliosa su quella altrettanto meravigliosa mini scogliera, parto subito e vado a suonare il campanello, vedo se mi assumono come giardinera o cuoca o guardiana o che ne so.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è il tempo che oggi è cosi, tranquilla, quella che vedi in foto è Villa Taglioni a Blevio sul lago di Como, dovrebbe averla acquistato un russo, è un posto bellissimo, io farei molto anche io volentieri il giardiniere

      Elimina
  8. wow... dai..ci proponiamo? andiamo a suonare il campanello con il rastrello in una mano e nell'altra un vassoio con muffin e vodka :-) (magari ci mettiamo addosso un vestitino folkoristico tipico svizzero ) chissàse pagano l'imu..

    RispondiElimina
  9. Che domande ti fai, chissà se pagano l'imu? He he he he, tu non lo sai ma quella che si vede è solo la dependance immagina la villa, ha un parco grandissimo, per me non ci aprono nemmeno :-))

    RispondiElimina
  10. ah, che carini: maggiordomo e cuoca!
    a proposito di diete restrittive, un mio amico ha seguito seriamente un regime senza cereali per un anno per abbassare il colesterolo, ha funzionato ma ha notato che perdeva i capelli ed aveva le unghie fragili. Ovvero ha creato un altro squilibrio. Lo stesso "medico" che gli ha consigliato quella dieta propone per i problemi di tiroide (di cui soffro) una dieta completamente senza zuccheri e senza cereali. Inutile dirti che non ci provo neanche, sono troppo convinta dell'importanza nel variare l'alimentazione e, pur non essendo una golosona, i miei sfizi me li godo ogni tanto. La vita senza, sarebbe davvero una vita "grama".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le diete senza, cioè le diete ad esclusione hanno senso solo si tratta di un allergia o di un intolleranza diagnosticata, in tutti gli altri casi sono farlocche dai benefici discutibili,

      eh io e batù pensa come siamo messi bene!!

      A dire il vero io più giardiniere però ho il pollice verde, ma solo quello :-))

      Si fa per prenderci in giro e farci due risate e voi con noi

      Elimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi