lunedì 9 novembre 2015

Comunicazioni suonate : Airc i giorni della ricerca in TV con cioccolatini e salumi

Ultimo articolo sul cancro consecutivo, lo giuro. Io non sono nessuno, solo un semplice ascoltatore, sabato ho accesso la televisione è ho scoperto che c'era la questua dei fondi per la ricerca sul cancro (Airc), e come la fanno? Invitando ad acquistare cioccolatini!

Ora io comprendo che non bisogna demonizzare nessuno alimento per amore del cielo ma stiamo parlando di cancro, ci sono innumerevoli ricerche che collegano il cancro con i comportamenti alimentari poco corretti, è proprio necessario parlare di cioccolatini?

Io comprendo le arance, la mela, le prugne, che insegnano a mangiare più frutta, ma altri gruppi d'alimenti sarebbe meglio evitare, se poni quesiti ti rispondono quello "è il nostro sponsor", ma se ve lo chiede una marca di sigarette, ricordo che il fumo è uno dei fattori più a rischio per il cancro, fate la pubblicità alle sigarette e la promozione al fumo? Se uno vi da un euro per buttarvi a mare, lo fate?

E' come se l'associazione degli alcolisti anonimi si facesse sponsorizzare da una marca di whisky, mentre si mandava la richiesta di ricerca di fondi su un sottofondo di uno show che ha parlato di salumi di quando sono buoni i salumi, ricordo che proprio alcuni giorni fa, le carne trasformate incluse i salumi sono state inserite tra gli alimenti cancerogeni.

Ho trovato tra la richiesta di fondi della ricerca del cancro e argomenti trattati una forte disparità, l'occasione di avere una o due giornate per parlare di cancro sui media, possono essere adoperate in ben altro modo.

Mi piacerebbe vedere che nella giornata della ricerca del cancro si parli di prevenzione, delle ultime scoperte medico scientifiche, cosa fare quando ti capita un cancro, gli interventi di sostegni delle regioni per le persone affette da tale patologia, non voglio sentire parlare di quanto è buono il cioccolato o di quanto è buona la coppa piacentina.

Mentre i professionisti della salute si possono informare tutti i giorni, le persone comuni hanno meno contatti e possibilità, bisogna cercare in cui pochi momenti in cui c'è attenzione mediatica di parlare di salute e di prevenzione  e cercare di veicolare modalità di comportamenti corretti e preventivi nei confronti del cancro.

Invece ho come l'impressione che si fa tutto il contrario, perfino la promozioni e la pubblicità dei salumi!

Ritengo che sia qualcosa di poco piacevole da vedere, bisogna che in queste occasioni ci sia un maggiore controllo sui contenuti per non fare passare messaggi che creino confusione nell'ascoltatore!

6 commenti:

  1. Ultimamente leggo i tuoi articoli e non ho nulla da aggiungere ... hai detto tutto tu e sono perfettamente d'accordo. Allora ti auguro una buona settimana e pace

    RispondiElimina
  2. Concordo che la prima arma per combattere i tumori sia la prevenzione e poi hai proprio ragione su cosa non si deve fare pur di parlarne... per gustoso che sia. Inoltre grazie per le belle parole che hai speso sul mio post, mi ha fatto davvero piacere. Buona serata e a presto! :-)

    RispondiElimina
  3. Sono perfettamente d'accordo con te, il fatto è che il buonsenso ed il buongusto sono ormai merce introvabile... baci (tra due o tre giorni il mio blog dovrebbe ritornare on line finalmente.... )

    RispondiElimina
  4. concordo,il cancro è un argomento troppo importante per creare confusione in chi invece dovrebbe essere maggiormente informato con chiarezza !

    RispondiElimina
  5. sono d'accordo con te, la prevenzione è l'unica arma che abbiamo e non mi pare il caso di fare confusione
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
  6. Quanto hai ragione Gunther!!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi