venerdì 30 agosto 2013

Nugtella e dintorni

Amanda S. : Gunther perchè non scrivi niente sulla Nugtella?
Paolo P:  Che ne pensi della Nugtella?
Sandra C. Pensa dove siamo arrivati alla nutella con la cannabis, che ne dice?

È stata la notizia dell'estate, una crema spalmabile alle nocciole e cioccolato con all'interno la cannabis, tuttavia non ho provato un grande stupore in California prodotti alimentari con cannabis non sono una novità, dal latte, alle caramelle, al gelato, ai biscotti, mi rendo conto che guardandolo con gli occhi di chi vive in Europa, si possa provare incredulità ma indipendentemente dalle motivazioni di consumo in California prodotti alimentari con cannabis sono una consuetudine, non c'è bisogno d'arrivare in California basta andare anche ad Amsterdam, personalmente non trovo interessante il sapore della cannabis nei cibi, nella latte, nel tè negli alimenti.

La Nugtella, motivazione Terapeutica?
Dal mio punto di vista la motivazione dell'indicazione medica della Nugtella mi lascia piuttosto perplesso, è vero che la cannabis può essere indicata per scopi terapeutici ma non nella forma di crema da spalmare, non so quanta cannabis contenga, quanto principio attivo, ma per avere un effetto terapeutico quanta crema da spalmare bisogna consumare al giorno? Nessuno lo dice!

Facciamo un esempio dell'Hiv e della Sclerosi Multipla, dove la cannabis ha indicazioni riconosciute, l'alimentazione consigliata sia per Hiv per stimolare le difese immanitarie e per la Sclerosi Multipla, in entrambi i casi si tende a consigliare un'alimentazione equilibrata a basso tenore di grassi e zuccheri, pertanto è difficile fare rientrare la Nugtella in questo schema. 

Certo non voglio privare una persona assistita, è molti sanno a cosa mi riferisco quando parlo di sclerosi multipla e Hiv o meglio in quali condizioni viene consigliata la cannabis, della piacevolezza di un cucchiaio di crema da spalmare al cioccolato, ma che questo sia terapeutico è tutto da dimostrare.

La Nugtella, motivazione Commerciale ?
Tolta quindi la motivazione terapeutica per la Nugtella rimane quella commerciale che percorre due strade quella della complicità o quella della rivalità.
Quello che io mi chiedo è come mai la Nutella sì e il burro d' Arachidi no? In America è molto più facile consumare il burro d'arachidi rispetto alla Nutella. Se parliamo di guerra commerciale, l'atteggiamento  di Ferrero può risultare a più concorrenti un atteggiamento irritante e quindi si diventa facilmente scherno d'iniziative che tendono ad autentiche prese in giro, daltronde anche loro con la prima colazione e l'Obesità non hanno fatto di meglio.
Se parliamo invece di pubblicità o di complicità, è possibile oggi non importa se parlate bene o male di me purchè parlate del prodotto, nessuno spot avrebbe garantito gli spazi gratuiti su tutte le testate giornalistiche. È notizia di questi giorni del ritiro dello spot della pubblicità in Germania, uno spot razzista secondo molti, dal momento che la casualità nella comunicazione non esiste o per lo meno è rarissima, essere presenti sui media d'attualità rende più della pubblicità classica, un bel risparmio.

L'aspetto positivo, perchè uno bisogna anche trovarlo uno in questo post, è che non si è mai parlato così tanto della cannabis per impiego terapeutico, speriamo che almeno questo serva ad aprire una discussione per uso di farmaci con cannabis, per quelle patologie che possono trarne beneficio.

15 commenti:

  1. Ma.. ma.. no scusa, e io non ne sapevo nulla? :D Per me già il cioccolato ha effetto 'stupefacente'.. figurati te con un po' di 'mariagiovanna' dentro..!! :D Me la immagino, una spalmata e sei lì che ti si aprono mondi sconosciuti, mari di nocciola in cui nuotare, grossi omini di cioccolato che ti invitano a seguirli.. che viaggio :D Se poi ha anche effetti terapeutici.. via l'aspirina, per favore! :) No, a parte gli scherzi, questa mi è nuova e i veri mondi me li apri tu, non la cannabis! Grazie del post interessantissimo! Smuack!

    RispondiElimina
  2. Ti seguo per l'efficacia della cannabis come cura per le patologie suddette rimango invece molto perplesso sulla crema da spalmare alla cannabis: ci vedo solo tanto marketing.

    RispondiElimina
  3. ma dove finiremo .....Sono perplessa e abbastanza schifata da queste mode gastroschifose...Buon we Gunther, a presto !

    RispondiElimina
  4. E pensare che qui in Europa, fino agli anni 70, avevamo i cioccolatini lassativi...
    Questa volta gli americani sono arrivati tardi

    RispondiElimina
  5. leggo il tuo post e mi sento fuori dal mondo, non ne avevo mai sentito parlare!

    RispondiElimina
  6. questo blog è una vera scoperta... un taglio irriverente, motivazione e anche informazione. Credo diventerò una tua assidua lettrice, tratti tutta una serie di argomenti che mi interessano moltissimo.
    Ciao e grazie

    RispondiElimina
  7. Ghunter tu sei una forza della natura ... ma dove le trovi queste notizie?? Non ne ho mai sentito parlare ma la trovo una cosa stupefacente ... ahahhahahhhh ho fatto la battuta ma involontariamente però! Dicevo stupefacente nel senso che mi lascia senza parole, credo che in Italia con il Ministero della Salute che abbiamo non passerà mai questo prodotto. Vuoi mettere la sgnora Lorenzin che autorizza un prodotto a base di cannabis? No, non ce la vedo proprio!
    Buon week end Ghunter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. he he he la Lorenzin proprio non mi sembra il tipo :-))

      Elimina
  8. Ero assolutamente all'oscuro di questa incredibile nugtella! Sono esterrefatta.
    Sei sempre preziosissimo, Günther!
    Un caro saluto e buona domenica!

    RispondiElimina
  9. mai sentita..non ho parole...buon we Ghunter!

    RispondiElimina
  10. Giuro che questa non la sapevo.....sono incuriosita..pazzesco!

    RispondiElimina
  11. Assurdo O.O” sono allucinata dalla sola notizia. Non ero al corrente di questa nuova trovata/genialata. A parte che per avere effetto curativo, questa nutella addizionata dovrebbe essere venduta nel barattolone alla “Nanni Moretti” nel film “Bianca”…! Comunque sarebbe della serie “aggiusti una cosa e ne sfasci un’altra” perché la carie è garantita, come l’obesità cronica e il diabete.
    Ciao Gunther e grazie per tenerci aggiornati di tutte queste notizie particolari :)

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo il prodotto ma da quello che ho pututo leggere sono d'accordo con te Gunther.

    Non ci vedo molto di terapeutico in questo prodotto...

    RispondiElimina
  13. Sono d'accordo con te, una cosa è l'utilizzo per scopi terapeutici, altra cosa è inserirla come ingrediente in una crema spalmabile. Quindi è puro marketing e la comparazione che tu giustamente hai fatto con il burro di arachidi non fa che confermarlo, per battere il più amato burro di noccioline qualsiasi altra crema spalmabile ha bisogno di una spinta in più...

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi