mercoledì 19 giugno 2013

Tronky al Pistacchio, novità snack

Novità in casa Ferrero arriva con la bella stagione la nuova versione di tronky al sapore di pistacchio, forse non era il periodo migliore per presentarlo visto il caldo è più facile preferire un gelato come snack, qualcosa di fresco, ma questo è quanto deciso dall'azienda.

L'utilizzo del pistacchio è uno degli ultimi trends del settore alimentare ne avevano parlato nel caso del gelato al pistacchio (polvere di spinaci), yogurt al pistacchio, creme dessert al pistacchio, non potevano quindi mancarci anche gli snacks al pistacchio.


Incremento dell'utilizzo del Pistacchio negli ultimi anni ha dell'incredibile, se nel 1986 solo dieci prodotti contenevano pistacchio come ingredienti oggi sono più di 1000 (Fonte Mintel), ad i classici paesi produttori dell'area medio orientale come Iran e Turchia, negli ultimi anni si trova sul mercato molto pistacchio americano proveniente dalla California e dal New Messico a un prezzo più basso, tuttavia non è raro, perchè un ingrediente che ha sempre un certo prezzo, utilizzo di coloranti, percentuali basse di pistacchio, unite al quantitativo di mandorle.

In sintesi il colore del pistacchio con il sapore della mandorla, non posso non citare il Pistacchio di Bronte DOP,un pistacchio di qualità, attualmente poco valorizzato, dalle stesse aziende italiane. 

Se per l'Italia può essere una novita non lo è per l'estero dove il pistacchio viene utilizzato in particolare negli snacks da diversi anni, se pure è una novità per Ferrero, diciamo che sul mercato estero è una novità a scoppio ritardato, se Ferrero vuole stupire il mercato estero è bene che adoperi altre strategie. Visto che sbandiera ai 4 venti che è italiana al 100%, valorizzi la produzione di Bronte, tanto visto che è una produzione limitata per poco tempo uno sforzo si poteva anche fare.

Il prodotto Tronky al Pistacchio, rientra nella categoria degli snacks, va oltre le 550 kcal x 100g anche se a dire il vero viene venduto al pezzo al 18g, che sembra poco ma se guardate la tabella nutrizionale dovente tenere presente nel computo della calorie giornaliere in particolare dei grassi e dei zuccheri.

Tab. 1 Tabella nutrizionale Tronky Classico e Tronky al Pistacchio per 100g

Quello che salta all'occhio al supermercato è il prezzo ai Supermercati Esselunga Tronky Classico 0,36 2,00 euro al Hg cioe 20 euro al kg, mentre Tronky al Pistacchio 0,46 al pezzo 2,56 al Hg e 25,6 euro al kg, allo stesso prezzo di prodotti freschi di praline d'alcune pasticcerie è più alto perfino del prezzo di alcuni gelati nelle gelaterie artigianali.

Tab. 1 Tabella nutrizionale Tronky Classico e Tronky al Pistacchio per pezzo

Ai supermercati SMA invece 0,49 il pezzo da 18g equivalente a 2,72 euro al hg, cioè 27,2 euro al chilo!

Chiaramente lo scrivere il prezzo all'etto e non al kilo è deviante, non sappiamo se per volontà dell'azienda oppure dei punti vendita, posso capire la voglia di un break ma ad un costo veramente altissimo da renderlo quasi un prodotto di lusso, un prodotto ad alto valore aggiunto per essere un prodotto industriale.

Per la cronaca cosa costa meno di 25,60 al chilo :
1kg di fragole 4,50 euro al chilo
1kg di ciliegie 5,50 euro al chilo
1kg di Algida Magnum 7,63 euro al chilo
1kg di ananas a fette naturale, 11,80 euro al chilo
1kg di svizzere di vitello 11,49 euro al chilo
1kg di Branzino allevato in Italia 13,50 al chilo
1kg di Gelato Grom 20 euro al chilo


Tronky Pistacchio
Ingredienti : Zucchero, latte scremato in polvere, siero di latte in polvere, olio vegetale, grasso vegetale, farina di frumento, pistacchi (9,5%), mandorle, cacao magro in polvere (1%), emulsionanti: lecitine (soia), aromi, sale, agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato d’ammonio). Può contenere tracce di nocciole.

Tronky Classico
Ingredienti : Zucchero, nocciole (19%), farina di frumento, siero di latte in polvere, olio vegetale, grasso vegetale, cacao magro in polvere (3%), latte scremato in polvere, latte intero polvere, emulsionanti: lecitine (soia), sale, agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato d'ammonio), aromi.Può contenere tracce di mandorle

Sintesi: abbiamo già parlato di cosa nasconde la voglia si snack e sopratutto perchè coinvolge più le donne degli uomini in qualsiasi caso è meglio valutare più alternative, nella maggior parte dei casi sono prodotti a bassa indice di sazietà ed un prezzo decisamente molto alto anzi troppo, chi segue una dieta ipocalorica è bene che si rivolga ad altri tipi di snacks come la frutta fresca durante l'estate più rinfrescante e meno calorica.

Post correlati, di molti anni fà ma sempre attuali:

25 commenti:

  1. Per fortuna sono immune al fascino di questi prodotti, io sceglierei senza ombra di dubbio un kg di branzino!!!
    E se si tratta di pistacchio, che sia di Bronte, grazie!
    Buona giornata Gunther!! :)

    RispondiElimina
  2. l'ho provato e non mi è piaciuto molto. E poi meglio il pistacchio fresco, appunto, di Bronte da mangiare a volontà..

    RispondiElimina
  3. L ho provato anche io (perché sono curiosa non so resistere e li provo tutti!.) e in effetti del pistacchi ha giusto il colore. Tra l altro lo trovo troppo dolce. Ma non ho mai riflettuto sul prezzo al chilo: sconvolgente!

    RispondiElimina
  4. ....bisognerebbe esigere il prezzo al kg ....per un sacco di prodotti!
    francesca

    RispondiElimina
  5. io investirei quei soldi in 2 etti di pistacchio di Bronte :(

    RispondiElimina
  6. vedi! questo mancava davvero tra gli snack! :oD!!!

    beh, io in questo periodo più che snack cioccolatosi (e non) ho tanta , tanta voglia di frutta e pomodori...eh, lo so, sono strana!

    RispondiElimina
  7. vedi! questo mancava davvero tra gli snack! :oD!!!

    beh, io in questo periodo più che snack cioccolatosi (e non) ho tanta , tanta voglia di frutta e pomodori...eh, lo so, sono strana!

    RispondiElimina
  8. Le temperature di questi giorni per fortuna ci fanno sentire il bisogno di frutta fresca..e anche lì c'è la battaglia dei prezzi, ma sempre molto più economica del ...Tronky! Ciao, buon proseguimento....

    RispondiElimina
  9. Con quel prezzo vado a comprarmi una coppa gigante di gelato artigianale....

    RispondiElimina
  10. Provato, ma non approvato... Non mi è piaciuto molto non sapeva di nulla, meglio il tradizionale o al limite quello al cocco lanciato, sempre in estate, qualche anno fa. Resta il fatto che sono cose inutili di cui si può far veramente a meno...

    RispondiElimina
  11. Giusto ieri l'ho visto al supermercato in posizione strategica vicino alle casse e stavo per cedere ma poi ho detto no e ora sono contenta di non aver ceduto.

    RispondiElimina
  12. io starei per le fragole e abbinate al vero pistacchio di bronte, allora si che è una vera pausa!! ^_^

    RispondiElimina
  13. concordo con Federica, starò attenta a non cedere....Un abbraccio !

    RispondiElimina
  14. Comprato subito tempo fa, amo i pistacchi ma qui si sentono poco, meglio quelli di Bronte!

    RispondiElimina
  15. Io l'ho provato pochi gironi fa e devo dire che mi è piaciuto, ma non faccio molto testo perchè io adoro il gusto del pistacchio!
    Certo che però riflettendo grazie al tuo post su calorie, costi ecc....passa un bel pò la voglia di questo come di altri snack ;-)
    Ciao, alla prossima!!

    RispondiElimina
  16. Adoro i pistacchi!!!ma cavolaccio quante calorie per uno snack,meglio un gelato o un po di frutta!

    RispondiElimina
  17. sono anni che non compro snack di alcun tipo , u pò perchè ci tengo parecchio alla linea e so che è molto più nocivo un tronky che un piatto di pasta ,e poi perchè sicnceramente preferisco dare una merenda decisamente più sana ai miei figli preparando torte in casa .. essendo siciliana conosco il Pistacchio locale ed uso quello e credetemi è veramente ottimo !! Per il resto , se proprio devo passarmi lo sfizio vado in un negozio spcializzato e prendo lì qualche leccornia da gustare !

    RispondiElimina
  18. sarà che non mi piace questo genere di snack e per mia grandissima fortuna neanche ai miei figli...trovo che anche il solo colore sia inquietante!!!

    RispondiElimina
  19. minchia che prezzo, non ci avevo mai fatto caso

    RispondiElimina
  20. I dati che ci fornisci fanno davvero riflettere... grazie per le preziose informazioni, anche quelle relative al prezzo!!

    RispondiElimina
  21. ciao Gunther, non riesco a non provare tristezza quando leggo di questi snack. Ricordo che quando ero piccola (30 anni fa), il mio gusto preferito del gelato era stracciatella e pistacchio e solo una gelateria nella mia città aveva il pistacchio (e parliamo di una città di 100 mila abitanti) quindi anticipiavo già i tempi con i miei gusti. Grazie per queste preziose informazioni!

    RispondiElimina
  22. il mio snack preferito è lo yougurt o in questo periodo la frutta fresca, quella estiva è ottima e anche dissetante! Questi snack li aborro e ho cercato di tenerli lontano anche da mia figlia, ma ai pistacchi di Brinte non resisto ..li trovo deliziosi!
    buona giornata
    Alice

    RispondiElimina
  23. ma quant'è la produzione di bronte?

    RispondiElimina
  24. lo so la produzione di bronte è limitata rispetto alle altre, ma come ha visto a consumatori quella varietà piace!

    vox populis vox dei

    scusate ma dei tronky al pistacchio quanto contate di venderne?

    RispondiElimina
  25. io, sinceramente, questi prodotti industriali non li mangio, forte anche dal fatto che a casa preparo di tutto...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi