sabato 8 giugno 2013

Il sesso orale fa venire il tumore?

Cristina S: il sesso orale fa venire il tumore?
Nicola G. la pratica del cunnilungus è pericolosa, porta a malattie come il cancro?

Perché non fate queste domande a Luciano Onder? Ma è giusto, le persone hanno le idee confuse in questi giorni sui media non si parlato che del tumore alla lingua di Michael Douglas, lui stesso ha dichiarato che il suo tumore era stato causato dal papilloma virus perché praticava molto sesso orale (se lo dice lui), in teoria è possibile ma nella pratica?

Sarà molto contenta la moglie di questa dichiarazione pubblica, come sempre abbiamo detto il tumore ha cause multi fattoriali tuttavia il papilloma virus è un virus che si contrae durante i rapporti sessuali è molto diffuso, ci sono più tipi di papilloma virus e in alcuni casi si possono evolvere in tumori benigni (condilomi) o maligni, colpisce indifferentemente uomini e donne ed entrambi possono essere veicolo di contagio.

Io più che alla sorte di M Douglas mi preoccupano di più quelle signore o signorine che hanno contratto il virus e che hanno una percentuale più alta di sviluppare cancro al collo dell'utero, alla vulva e alla vagina.

Certo conta il tipo di papilloma virus e la frequenza d'esposizione cioè più alto è il numero dei partner maggiore è la probabilità di contrarre il virus, ma non vuole dire, guarda Rocco Siffredi è sano come un pesce . Certo che essere attori di Hollywood anche se non di film hard prababilmente aiuta ad avere una maggiore facilità di numero di rapporti sessuali. Ricordiamo che lo stesso attore si fece ricoverare in una clinica per disintossicarsi dal sesso.

Abbiamo degli studi che collegano il tumore con emissione diesel della automobili, non per questo non camminiamo per strada e non respiriamo, fate sesso con il vostro compagno o la vostra compagna , fate tranquillamente sesso orale se vi piace e se entrambi lo gradite. La pratica del cunnilungus in molti casi aiuta a entrare in maggiore simbiosi con la partner e facilità la penetrazione.

Il Papilloma Virus è una delle malattie sessualmente trasmissibili più diffuse, le statistiche dicono che il 50% delle persone sessualmente attive contrae il virus una volta nella vita, nella maggior parte dei casi il nostro organismo attiva le proprie difese contro lHPV e quindi le cellule infette ritornano in breve tempo alla normalità, più o meno nell'80% dei casi.

I tumori si sviluppano quando il nostro organismo non combatte contro il virus possono trascorrere settimane ma anche mesi dall’infezione per la comparsa dei condilomi, mentre il tumore il più delle volte impiega diversi anni per svilupparsi.

Per la prevenzione importante è creare quelle condizioni da permettersi al nostro organismo di difendersi al meglio con un sistema immunitario efficiente, una buona igiene e al minimo sospetto rivolgetevi al ginecologo o al dermatologo.

Per le donne sessualmente attive consiglio un pap test una volta all'anno, non tutte lo fanno, lo consiglio indipendentemente dal Papilloma Virus e dal fatto se siete sposate o meno, anche quando il vostro marito o il vostro compagno vi giura fedeltà assoluta.
Per le adolescenti ricordiamo che il vaccino anti Hpv è gratuito, c'è un vaccino che può essere somministrato anche agli uomini dai 9 ai 26 anni.

Inutile negare che ci sarà il picco per la richiesta di vaccinazioni in questi giorni, se sia o meno necessario il vaccino è difficile da dire e le opinioni sono contrastanti, certo è che il tumore al collo dell'utero è uno dei più diffusi nella popolazione femminile dopo il tumore al seno, il vaccino non garantisce una copertura totale di tutti i tipi di Papilloma Virus, non è detto che nella vita si deve necessariamente contrarre il Papilloma Virus e che questo si evolva in forma negativa ma non lo si può neanche del tutto escludere, ognuno genitore decida in base alla propria esperienza personale su come consigliare i propri figli.

Post correlati:

Depistaggio del cancro dell'Utero con l'Aceto nei paesi poveri, l'esperienza indiana
L'accessibilità però al Pap test riguarda sopratutto i paesi ricchi e nei paesi poveri? Un ampio studio clinico in India ha rilevato che lo screening per il cancro del collo dell'utero con l'aceto può salvare la vita. In 15 anni, il tasso di mortalità è diminuito del 31%, uno screening semplice e poco costoso del cancro della cervice uterina, presentato alla Conferenza Annuale dell 'American Society of Clinical Oncology (ASCO). 
Lo studio con lo screening con l'aceto è stato condotto da Surendra Srinivas Shastri, professore di oncologia preventiva a Tata Memorial Hospital Bombay, per 15 anni ha seguito 50.000 donne indiane tra i 35 ei 64 anni che sono state controllate una volta ogni due anni, ha portato a una una riduzione del 31% della mortalità derivante da tumore del collo dell'utero, questo test potrebbe salvare 22.000 vite ogni anno in India e 73.000 vite in altri paesi a basso reddito, dove il cancro della cervice dell'utero è una delle principali cause di morte tra le donne.

Aceto, garza, lampada alogena
Sono questi gli strumenti che necessitano per lo screening, un test visivo fatto da personale con una semplice formazione di infermieri o operatori sanitari qualificati possono in tempo intervenire e per patologia come il cancro è fondamentale. Questo è il primo studio clinico che dimostra che lo screening riduce la mortalità del cancro e può essere implementato facilmente su larga scala in India e altri paesi in via di sviluppo, dove l'accessibilità ad esami clinici è molto difficile.

Il cancro della cervice uterina è responsabile di 275.000 morti ogni anno nel mondo di cui l'80% si trova nei paesi in via di sviluppo.

39 commenti:

  1. Hai perfettamente ragione caro Gunther, la prevenzione e i controlli sono assolutamente necessari e importanti.
    Io invece mi trascuro troppo...e questo nn va bene.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  2. informazione, prevenzione e controlli non devono mancare, specie in questa società dove mi sembra che molti argomenti importanti vengono sottovalutati. buon week end!!

    RispondiElimina
  3. prevenzione e controlli periodici sono importanti,ma è importante anche aiutarsi con una dieta sana !
    buon we
    Alice

    RispondiElimina
  4. Ma le sai tutte, Gunther, grazie delle informazioni e buon w.e.!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ma non è che ti rivolgono queste domande per via del titolo del tuo blog???
    Probabilmente penseranno che tutto ciò che passa o si fa con la bocca sia materia da trattare qui;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fabiana mi hai fatto morire dal ridere non ci avevo pensato, giuro

      Elimina
  6. la prevenzione è come sempre la base di una vita sana ,non conoscevo questa eventualità e ho letto con interesse l'articolo. buon we , un abbraccio !

    RispondiElimina
  7. In un mondo dove tutto viene spiattellato in pubblico, dai malanni, alle abitudini e gusti sessuali. Quando si tratta di fare prevenzione parlando nelle scuole...cala un velo di finto moralismo e ti tocca sentire frasi come "ma i ragazzi potrebbero rimanere turbati da certi argomenti"
    EEEEEEEH? Turbati?
    Hai fatto bene a parlarne anche se per un momento ti sei trasformato in "Papillomi vagabondi" ;DDDD
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  8. la prevenzione prima di tutto, sempre molto chiaro nei tuoi articoli, buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. Ciao Gunrher! Come sempre i tuoi post sono dettagliatissimi. Condivido quello che scrivi sulla prevenzione.
    Anche il sesso orale è possibile farlo proteggendosi, specie in situazioni particolarmente a rischio come nel sesso occasionale o con chi ha molti partener sessuali, con il preservativo e la diga dentale (in pratica un fazzolettino di lattice da stendere sopra la vulva. È poco nota in Italia ma è un presidio efficace in ambito di sesso orale)
    Ciao Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leo grazie a nome di tutti
      giuro non la conoscevo questa diga dentale, cosi si vede che sono un po fuori dal giro, come si dice da qualche anno, efficace devo dire si

      Elimina
    2. mi sono accorto che non avevo parlato del preservativo ma mi sembrava ovvio, invece è bene precisarlo il preservativo protegge nel caso di rapporto occasionali

      Elimina
    3. Oh signùr Leo questa non la sapevo ... grazie dell'info.

      Elimina
  10. ci sono dei momenti in cui tutti si fiondano su un argomento, okay coinvolto un attore famoso, ma poi tutto torna a tacere; questo per qualsiasi argomento inerente salute e prevenzione soprattutto quando tocchiamo la sfera sessuale! siamo messi ancora maluccio, la prevenzione è una delle cose più difficili da mettere in testa a chiunque!

    RispondiElimina
  11. Ancora una volta bisogna sottolineare l'importanza della prevenzione anche se non ti nascondo che dopo il mio recente intervento, ho tanta paura. Prima li facevo con più tranquillità. Grazie per le informazioni, buona domenica.

    RispondiElimina
  12. Gunther anche questo è un argomento interessante. Ben vengano le dichiarazioni di attori o personaggi famosi se aiutano a parlare di argomenti così delicati. Recentemente anche la Jolie con il suo intervento ha fatto molto discutere. La prevenzione può fare molto in certi casi e io ne sono un chiaro esempio. Con la prevenzione ho scoperto di avere un tumore, così casualmente ... stavo benissimo.
    Grazie anche per questo post, buona domenica.

    RispondiElimina
  13. E' sempre importante affrontare questi argomenti!
    Buona domenica Gunther!

    RispondiElimina
  14. La prevenzione in senso lato e una vita sana dal punto di vista alimentare e un po' di movimento fisico credo sia tutto.
    (A volte mi sembra di essere in una stanza piena di mosche che mi disturbano in continuo, tutte ste notizie superficiali date solo per attirare l'attenzione senza approfondimenti. Questo fa male, poi fa bene, quello aiuta poi dopo un po' fa malissimo,mangia quello che allunga la vita, non fare quello che ti accorcia la vita. Non se ne puo' più di tutto sto blaterare inutile che c'e' in giro) :)

    RispondiElimina
  15. ....non passo da un po' e guarda che post mi fai trovare! L'unica considerazione che mi sento di fare è che mi sento veramente in colpa per il fatto che non faccio il pap test da 5-6 anni....

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  19. ahah! solo tu puoi affrontare certi argomenti in modo leggero ma serio :-)

    RispondiElimina
  20. Il vaccino contro il papilloma virus è gratuito ma ancora poco studiato a mio avviso; mia figlia ha 12 anni e abbiamo deciso di aspettare per fare il vaccino, prima di prendere un vaccino di cui si vedranno fra 15 anni i risultati e che comunque non da molte certezze e forse qualche interesse in più ai produttori farmaceutici non si potrebbe fare più prevenzione? i tuoi articoli sono sempre interessanti e ci aiutano a ragionare un po'di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti io stesso non ho spinto più di tanto verso il vaccino, mi sembrava corretto dirlo all'interno di questo discorso e farlo presente anche per gli uomini perchè sono anche loro veicolo di contagio.

      Io per la prevenzione e i controlli sono d'accordo, putroppo finito il campanello d'allarme le persone dimenticano, ma il problema e quando ti trovi a trattare dei condilomi a delle ragazze molto ma molto giovani e ti chiedi dove abbiamo sbagliato?

      Elimina
  21. Prevenzione!! Buona serata...ciao

    RispondiElimina
  22. sono molto d'accordo sulla prevenzione e sul fare controlli...non molto per il vaccino ...dopo essermi informata ho deciso di non farlo fare a mia figlia....grazie per le notizie interessanti!

    RispondiElimina
  23. Ora capisco il perché la moglie di Douglas, la Zeta...qualcosa :-), sia caduta in depressione alla malattia del consorte: semplicemente perché ha voluto lavare in pubblico i panni "sporchi" di famiglia ! Hahahaha! Scherzo ovviamente!
    Grazie per questo interessante post, grazie davvero. Anche io credo che la prevenzione sia sempre l'arma vincente, sempre!

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  25. Informazione, informazione, informazione... Questo si deve fare e tu lo fai alla grande!

    RispondiElimina
  26. Informazione e prevenzione, sempre!
    Sei unico a trattare argomenti delicati, con semplicità e naturalezza.
    Bravo Gunther!

    Ciao, a presto!

    PS
    Sto' ancora ridendo per le risposte delle amiche
    Fabiana ed Eli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è lo spirito giusto di papille, un po d'amicizia, qualche battuta, un po' d'ironia e qualche informazione utile

      Elimina
  27. Classe, caro Gunther, questa è proprio classe. Su un argomento tanto scivoloso, soprattutto se a scrivere è un signore.
    Quanto alla prevenzione - che non è affatto incompatibile con l'esercizio dei sensi - chiunque ne ricordi l'importanza merita un premio.
    Detto da una che, se non fosse stato per la prevenzione, a quest'ora scriverebbe i suoi post dall'aldilà... (oh... magari c'è un sacco di gente interessante, e che cucina pure bene...)
    Con la consueta stima,

    Sabrine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sabrine complimenti che accetto molto volentieri, lo spirito di papille deve essere un po questo, ci divertiamo ma poi anche parliamo di cose serie, che se solo fanno venire un dubbio sono utili.
      Grazie della tua testimonianza d'affetto ma anche testimonial dell'importanza della prevenzione, un grande abbraccio forte forte

      Elimina
  28. questa cosa non la sapevo proprio che si potesse contrarre con il sesso orale. Complimenti post spiegato al puntino senza mai scendere sul volgare. Complimenti ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. solo per precisione il tumore alla lingua di michael douglas si con il sesso orale, mentre il tumore causato dal papilloma virus al collo dell'utero da rapporti sessuali non protetti

      Elimina
  29. Faciamo gli intellettuali in Italia e poi ci sorprendiamo se facendo sesso si prendono malattie..

    L'educazione sessuale a scuola però non la rendiamo obbligatoria perchè altrimenti la Chiesa si offende..

    Non è la crisi che ci rovina, è l'ignoranza.

    Grazie Gunther per avere fatto chiarezza su un argomento che i quotidiani, dopo avere dato la notizia ad effetto, hanno scansato come la peste. :-)

    RispondiElimina
  30. Sempre post ultra interessanti, grazie, sei tanto prezioso!!!!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi