martedì 8 gennaio 2013

Lavorare o mangiare da McDonald's?


Qualcuno di voi avrà visto questo video della nuova pubblicità di McDonald's, se non erro è la prima volta che McDonald's crea una comunicazione che possiamo dire istituzionale, in quanto non ha come  protagonista dello spot la qualità nutrizionale del loro menù, la presentazione di un nuovo panino o di una nuova offerta speciale.

Questa volta protagonista è il lavoro, l'azienda vuole dimostrare il suo peso economico nella società. Una delle più grandi preoccupazioni d'oggi è il lavoro, sia per i giovani che per i meno giovani e McDonald's si pone come possibile occasione d'occupazione, è la prima volta che Mcdonald punta su questo aspetto, come mai? Non ci vuole andare a lavorare nessuno?

Inutile negare che i fast food come Mcdonald's non hanno una buona opinione al'interno della società in generale, non per quello che si mangia, potrà sembrare strano ma ci sono altri aspetti che sono stati considerati non positivi, tanto che per esempio a Milano, il comune ha allontanato il ristorante McDonald's dalla Galleria di Vittorio Emanuele II e l'anno prima si è chiuso il locale in Piazza Cordusio.

Questo fatto ha destato molta polemica, personalmente non vedo perché mandare via Mcdonald's e  i bar con profumo di riciclo di danaro sporco invece no? Non intendo fare polemica su questo, anche se io non sono cliente di Mcdonald's, il tentativo di allontanare i fast food dal centro della città non mi sembra un idea molto brillante.

Di questa pubblicità comprendo la necessità di recuperare una sorta d'immagine positiva, un azienda in crescita di posti di lavoro in un periodo di crisi è un dato significativo al di là di come lo si vuole interpretare, anche se ho saputo che negli Usa il sindacato dei lavoratori dei fast food ha chiesto il doppio dello stipendio alle società di ristorazione, perché non basta avere un lavoro per la dignità questo deve essere anche retribuito in modo adeguato. 

Mi chiedo solo se le persone che lavorano da McDonald's sono quelle individuate dal filmato, lo studente universitario, la ragazza madre, extra comunitario, la donna manager rampante direttrice già a 27 anni, detto fra noi in un ristorante normale la metterei a sbucciare patate per la simpatia, ma sono questi che lavorano da McDonald's?
L'impressione che si ha dall'esterno è che i punti di ristorazione sono solo per lavoratori in transito, cioè persone in attesa di qualcosa di meglio? 

Un luogo di lavoro deve fare crescere le persone, ho un po' l'impressione che sia un esperienza che rimane invece isolata, si sta li un po' tappandosi il naso, mi chiedo se possono imparare qualcosa che può essergli utile in un lavoro futuro nel settore della ristorazione, ma magari mi sbaglio, non andandoci, non frequentandoli, mi sono perso magari qualcosa.

Non mi piace il termine crew adoperato nel video, che sta ad indicare chi fa parte di un progetto creativo nella lingua inglese, ma non sono un esperto di lingua inglese potrei anche sbagliarmi, altro dettaglio la stessa ragazza Sara prima è direttrice a 27 anni, poi si presenta come Sara dice di avere 23 manager a Bologna e di essere laureata in Economia (in pochi secondi ha perso 4 anni, beata lei!).

qui a 19" dice il fimato direttrice di ristorante a 27 anni
qui a 55" Sara, 23 anni ed è manager e laureata in economia
(non fate i pignoli sarà veggente oppure Sara ha 23 anni ma a 27 sarà direttrice, così le ha promesso il capo  e non ridete!! Avranno fatto un po' di confusione nel fare lo spot)

Intanto diciamo che se andiamo tutti a lavorare da Mcdonald's, chi ci va a mangiare? 

La fortuna vuole che il mondo è vario che tra scegliere se lavorare o mangiare da Mcdonald's, posso scegliere altrimenti, ma questa volta la comunicazione non so quanto rispecchi la realtà ma è una comunicazione più furba del solito che non ci fa parlare di quello che si mangia, in un epoca in cui le aziende cercano una propaganda alternativa Mcdonald's l'ha sicuramente trovata.

il link del filmato per quelli che non lo vedono:


48 commenti:

  1. io ho lavorato al mcdonald's.
    Allora c'è da dire che non è fatto per chi ha famiglia orari stranissimi e paga bassa (almeno 10 anni fa). Però lavori e nessuno ti vieta di guardarti attorno nel frattempo. Non cucini, li sei come in manovia creatività e voglia di sperimentare non esiste ci sono delle schede che ti danno per creare i panini perchè devono essere così e basta. Produci come in fabbrica non sei in una cucina. Però i soldi a fine mese ti servono e lavorando ce li hai. Ai miei tempi tutti apprendisti (quindi tutti giovani) ed è vero che puoi far carriera se sei in grado di farla!! Insomma il Mc è come X factor per chi vuole cantare. Una vetrina da utilizzare per guardarti intorno. Io sono andata via perchè ho avuto una buona opportunità e se ci vai guarda bene non vedi mai le solite facce. La mia esperienza è di 10 anni fa quindi fai un pò di tara magari ora è anche peggiorata o migliorata la situazione.

    RispondiElimina
  2. Bè condivido il tuo pensiero Gunther. Credo che vada a lavorare lì, lo fa perchè non trova nulla di meglio e sicuramente appena riesce scappa:-) Però questi posti sono sempre pieni e il lavoro non manca questo è certo..

    RispondiElimina
  3. @elena
    grazie della tua testimonianza ma non è un post in negativo, dalla pubblicità sembra un posto per lavoratori precari più che altro in cerca di indentità.
    Le schede per fare i piatti le danno anche nei ristoranti creativi.
    Credo che in questo senso si somigliano molto.
    Purtroppo lo frequento molto di rado.

    @cinzia
    grazie si sono molto pieni è vero

    RispondiElimina
  4. Sai che mi chiedevo bene o male le stesse cose, quando ho visto quelle pubblicità? Ma sai, io sono molto scettica su queste fantomatiche carriere.. uno non studia cinque o più anni per arrivare a dirigere un Mc Donald's e odorare di patata fritta nel gesso 24h. Credo che sia, per orari e per paga (conosco molte persone che ci hanno lavorato.. e tutte 'in transizione'!!) solo un lavoro che fai se necessiti dei soldi e un'occupazione, in attesa di fare altro. Forse sbaglierò.. ma è solo un punto di vista personale. Io non riesco nemmeno più a mangiarci.. se voglio un panino me lo faccio a casa mia...! Un abbraccio grande grande! :D

    RispondiElimina
  5. Prendere per la "gola" non necessariamente vuol dire proporre cibo, qualunque esso sia, forse nell'Italia di oggi, così come la Spagna, la Francia e parzialmente la Grecia (per un senso più radicato della propria alimentazione), offrire una opportunità lavorativa vuol dire 'sfondare' la soglia psicologica della più naturale diffidenza gastronomica, in favore di una simpatia che a rigor di logica più facilmente si ha nei confronti di chi 'collabora' all'economia piuttosto che abbatterla. Quanto questo vorrà dire 'sfruttarla', piuttosto che 'avvelenarla' non saprei, nel frattempo però l'operazione "sympathy" ha un suo appeal...in fondo acneh i Rolling Stones cantavano "Sympathy for the devil" no?! :P aahahahahahaaha
    PS
    Il concetto di carriera mi sembra fuori luogo laddove il termine di paragone è avere o meno lavoro...diciamo che è come parlare di fantascienza...:)

    RispondiElimina
  6. @ely , si anche io ho avuto la stessa impressione

    @gambetto, grazie del commento un punto di vista devo dire condivisibile, il marchio e lo stile di alimentazione diviene più "aggreable",

    RispondiElimina
  7. E non può essere altro che così! lavorare da Mc. non è certo un'aspirazione o il sogno di ogni giovane, ma un tappabuchi, intanto che aspetti di terminare gli studi, di trovare qualcosa di meglio. Certo, in questi tempi di crisi...tutto fa brodo.

    Da Mc non sanno più a che santo votarsi! Visto che non possono puntare sulla bontà del cibo...puntano sulla bontà di datori di lavoro eheheheheh!
    Ciao Gunther e buonissimo 2013!

    RispondiElimina
  8. concordo in pieno il tuo pensiero , ma ggi non si rifiuta alcun lavoro pur di sbarcare il lunario , e poi si aspettano tempi migliori

    RispondiElimina
  9. Anche io e mio mio marito quando abbiamo visto quella pubblicità ci siamo posti delle domande, ed abbiamo convenuto che il lavoro è una necessità e in questi tempi difficili molte persone debbono adattarsi a quello che trovano. Buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  10. Io sono cliente...andro` domani sera con i miei figli....vedo sempre persone diverse che ci lavorano e spesso molto giovani.....la pubblicita` in se mi piace e non credo distolga poi tanto da cosa si mangia....cosa si mangia lo si sa non e` una sorpresa e` cosi` standardizzato da eseere uguale in tutto il mondo......
    ciao francesca

    RispondiElimina
  11. Ciao Gunther intanto mille auguri di BUON ANNO!! Condivido quello che scrivi. Non frequento Mac Donald's perchè gli hamburger proprio non mi piacciono, ma ho amiche che da giovani hanno lavorato lì. A parte gli orari di lavoro un po' pesanti, non ricordo che si lamentassero di altri problemi. Penso che sia un modo per trovare un'occupazione e un piccolo stipendio in attesa di qualcosa di più stabile. Per chi sceglie di andare in un Mac all'estero è un buon modo per imparare la lingua sul posto senza gravare troppo sul bilancio della famiglia, restando in un ambiente giovane e in qualche modo 'sicuro'. Un abbraccio e ancora tanti auguri (un po' in ritardo)!

    RispondiElimina
  12. Che fortuna la ragazza... ha perso 4 anni!!! :)
    Non frequento fast food, ma spesso passo davanti ad un McDonald's, dove (almeno a me sembra) ci sia un continuo cambio di giovanissimi dipendenti, ci sarà un perché...
    Un abbraccio Gunther!!!!

    RispondiElimina
  13. Buon Anno carissimo, qui da me Mc Donald non c'è ,ma molti Pub cmq sono anni che non ci vado più, però mi manca un panino anni spensierati da ragazza a Roma ^_*!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  14. Sai che in queste vacanze l'argomento mcdonald (che offre lavoro e che ha chiuso in attivo l'anno...in super contro tendenza) ha tenuto banco anche fra le nostre chiacchiere? Io ahimé non ho una mia opinione a riguardo...non saprei proprio...posso solo affermare ancora una volta che per me la qualità è un valore. E lo ricerco appassionatamente quando devo pranzare o cenare fuori casa. Sempre sul pezzo, eh Gunther??? :-)
    Un abraccio e tanti auguri di buon anno!!!
    simo

    RispondiElimina
  15. Sinceramente credo che in questo periodo un lavoro faccia sempre comodo, anche se magari non si condividono le "idee alimentari". Non credo proprio che ci si vada a lavorare per fare carriera ma più come tappabuchi...intanto mi appoggio qui poi se viene qualcosa di meglio benvenga.

    RispondiElimina
  16. si, ho visto questa pubblicità e subito mi sono venute in mente le causa che l'azienda ha avuto in passato per i contratti di lavoro non veritieri....adesso non so se le cose sono cambiate, fatto è che, secondo me, è un lavoro tappabuchi. Ciao

    RispondiElimina
  17. Credo di non aver mai riflettuto tanto su una pubblicità come mi è capitato di fare a proposito di quella da te citata. Stavolta si richiama l'attenzione su un fattore, quello occupazionale, sul quale attualmente non sono molte le aziende italiane che possono vantare di aver fatto quello che ha (dice di aver) fatto Mac Donald. Il che non toglie che io non condivida affatto la filosofia che sta dietro a questo colosso sotto tutti gli atri punti di vista e che, in linea di principio, per motivi etici non ci lavorerei, come non lavorerei in una fabbrica di armi o in un'azienda che testa i suoi prodotti sugli animali. Ma, appunto, in linea di principio, di fatto bisogna trovarcisi. Fermo restando che la percentuale di CTI citata e le prospettive di assunzione saranno pure alte, ma il fatto che tanto personale faccia parte delle cosiddette "minoranze" (extracomunitari, madri single etc) non fa che rafforzare la mia idea, che si tratti di un tipo di lavoro che chi può scegliere comunque rifiuta. Anche perché le prospettive di carriera, a parte fare il direttore, quali saranno mai? Ma intanto offrono lavoro e in un momento in cui nessun altro lo fa, tanto di cappello. Del resto, possiamo star certi che mangiando da Mc Donald all'età pensionabile non ci si arriva, quindi tutto di risparmiato sulla previdenza sociale!

    RispondiElimina
  18. La pubblicità mi piace e mi colpisce pur andando da Mac forse una volta all'anno (gli hamburgher e le patatine me li faccio a casa e sono molto più buoni).
    Cmq ho trovato la scelta furba, dove non cattura con la proposta gastronomica, catturo con la proposta di un posto di lavoro.
    Mica male!
    ciaooo

    RispondiElimina
  19. Anche qui al centro commerciale di fronte a me il McDonaldìs è sparito e di conseguenza anche meno apporto di gente giovane anche perchè non è stato sostituito con nulla.
    Sono andati in un altro centro ma non è che vada molto bene.
    In Austria che vado spesso sono molto freguentati da giovani e giovanissimi per il basso costo qui in Italia sono più cari....
    E' che, secondo me, loro hanno fatto una parte della storia ora i giovani vogliono altro i Kebab, Cinesi, Giapponesi, cucina etnica e anche mnolto ritorno alla cucina tradizionale locale.
    I giovani ci vanno ancora a questi anche perchè costa poco meno delle pizzerie ove da noi una pizza normale e una birra hai già speso 15-17 euro. Si Trieste è una città da questo punto di vista molto cara e non offre molto ai giovani d'altra parte non ha entroterra e quindi i giovani vanno gli anziani restano o ritornano.
    McDonald's cerca di recuperare come anche in America non è che vada tanto bene...
    Ciaoooo buona settimana.

    RispondiElimina
  20. Ho intravisto la pubblicità ieri sera mentre ero a casa dalla suocera, quindi non ci ho prestato molta attenzione ma una domanda mi sorta in mente subito: è uno scherzo? Sì, non capivo se fosse vero o uno sherzo! Adesso l'ho capito! Non penso che sia l'aspirazione di nessuno lavorare in un McDonald's ma con i tempi che corrono ci si adatta nella speranza, nel frattempo, di trovare di meglio. E proprio visti i tempi la politica l'hanno azzeccata giusta! Buona settimana ^_^

    RispondiElimina
  21. hai proprio ragione, la tizia dello spot mi ricorda tanto quei magri che fanno da testimonial a quelle pillole dimagranti che hanno del miracoloso: ti fanno dimagrire di giorno e di notte, mentre tu rimpinzi come un porcellino. le strategie di marketing pubblicitario sono molto interessanti, se le si sa prendere nella giusta maniera :) bel post!

    ma lo sai che gli addetti alle pulizie nei MCD sono invitati a spazzare formando la forma del numero 8? sembra che questa tecnica faccia sembrare ai clienti, che lavorare in MCD non è noioso, quasi ci si diverta :D non so è vera sta cosa ma mi è rimasta impressa come cosa

    RispondiElimina
  22. conosco una ragazza che lavora per loro,è proprio cosi,ha un contratto indeterminato,solo che si lavora come i robot,ingredienti precisi,non devi sbagliare,non esci fuori per una sigaretta...ma alla fine del mese sono pagati puntualmente...dico anche che io ogni tanto mangio da McDonalds,sempre meglio di andare a mangiare nel ristorante di chi sa qualche tizio con abitudini strane....un abbraccio:)

    RispondiElimina
  23. Condivido la tua riflessione, anch'io ho pensato le stesse cose vedendo questa pubblicità...comunque sì, lavorare al Mc è una scelta di transito, però che dire, una pubblicità furba!
    A presto... e buon anno!!!

    RispondiElimina
  24. Se fosse vero che Mc D fa questi spot perchè gli mancano operai, allora sarà vero quello che dice la Fornero, che i ragazzi italiani sono choosy? Cmq sono luoghi simili di "passaggio" lavorativo anche molti cinema multisala, i parchi di divertimento ecc. Mc D è una realtà lavorativa tra tante.

    RispondiElimina
  25. Condivido in pieno il tuo pensiero, del resto oggigiorno che cosa non si fa per lavorare? Incrocio le dita per questi ragazzi...

    RispondiElimina
  26. Anch'io ho avuto la tua stessa impressione quando ho visto la pubblicità,Buon annooo augurii

    RispondiElimina
  27. sai che questo spot me lo sono predigerito pure io....e molti pensieri li condivido...il termine crew a me ha colpito in modo negativo perchè sembrava voler ricordare una sorta di gruppo di amici, di tribù ...e poi non vado da macdonald ma mi è capitato di vederli qui da me a Varese e in giro per l'Europa...l'immagine non è proprio di pulizia come vogliono dare!

    RispondiElimina
  28. Sono anni che non entro più in un MD. prima andavo forse una volta all'anno per un panino.
    Guardo spesso dalla macchina ed è sempre pieno, famiglie intere, mamme orgogliose di portare i figli a mangiare li, compleanni fatti li. E se guardi attentamente l'80% e sovrappeso.
    La pubblicità mi sa che ha fatto un po' effetto a tutti.
    Mah!

    RispondiElimina
  29. Si e' tutto vero quello che scrivi,ops grazie per gli auguri che ricambio,e per il commento...ma secondo me oggi e' veramente difficile,almeno dalle mie parti(Napoli)poter trovare un lavoro che ti faccia crescere,che sia ben pagato,che rispettino l'uomo,come essere,e no come una macchina....e' quasi un' impresa impossibile...Dalle mie parti lavorare al Mcdonaldd's e' quasi un lusso!!!!!Si arriva purtroppo,a lavorare solo per avere uno stipendio....i sogni di noi giovani sono stati annullati dalle tasse,dalla tanta e sabagliata burocrazia italina....e potrei continuare all'infinito....L'azienda doove lavorava mio marito e' chiusa di colpo e 230 famiglie,sono rimaste senza lavoro....un disastro...per carita'non voglio alzare nessuno polverone,ma esistono veramente tanti problemi oggi nella nostra societa'!!!!!!!Grazie per avermi dato la possibilita' di fare questa riflessione....Buon tutto!

    RispondiElimina
  30. ciao gunther......."da Mc Donald's pagano puntualmente tutti i mesi...", ecco, questa è la frase su cui mi sono soffermata. E su cui ho potuto pensare: se da Mc pagano puntualmente tutti i mesi significa che gli altri non lo fanno. Quindi se io voglio (?!) essere retribuito regolarmente, devo farmi assumere da una grande società o simili. Ma non tutti riescono a farlo; in questo caso il target è giovane, quindi gli over 40 sono già tagliati fuori. Se io dovessi lavorare per una società a carattere familiare, cosa dovrei fare dato l'alto rischio di non essere pagato puntualmente? Farlo precisare sul contratto correndo l'ulteriore rischio di non essere più assunto?
    E di qui via discorrendo.....
    Perchè questo specifico punto? Semplicemente perchè, le scadenze dei pagamenti esistono ed un ritardo sul versamento di uno stipendio può comportare dei seri problemi nei pagamenti, non considerande che ad esempio un assegno non trasferibile, ha bisogno di 5 giorni per diventare valuta. Un ritardo sui pagamenti genera delle reazioni a catena di multe da una parte e malumori da un'altra parte. ma se il mio datore di lavoro, poniamo in buona fede di dice che se lui non incassa non mi può pagare, io che atteggiamento devo prendere?
    Morale: mi spiace pensare che un binomio determinate nella società industrializzata ossia, lavoro regolare vs indennizzo regolare, non sia un più un elemento imprenscindibile quanto un valore aggiunto!

    RispondiElimina
  31. Strano forse è anche il fatto che moltissimi clienti di McDonald's mai si sognerebbero di lavorarci...

    RispondiElimina
  32. credo abbiano seri problemi a reclutare personale......almeno dalle mie parti:-)

    RispondiElimina
  33. mi piace molto come hai scritto questo post...parere personale? mcdonalds é un posto di lavoro transitional ... per chi é in cerca di qualcosa di meglio....anche se ...devo essere sincerA? tutti che disprezzano il lavorarci ma intanto ci vanno li a mangiare.. questa é un pò incoerenza..

    RispondiElimina
  34. Ciao Gunther!
    Pur essendo contraria a McDonalds, avevo trovato molto interessante l'articolo che ti linko qui sotto pubblicato sul Sole 24 ore. Un giornalista che lavora tre giorni in un fast-food dalla M gialla: se hai tempo, leggilo :)

    http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2012-12-10/gnam-miei-giorni-cuocere-173052.shtml?uuid=AbvAMpAH

    RispondiElimina
  35. Ora non ci mangio più, ma fino a qualche anno fa ogni tanto mi piaceva, adesso mi piace fare la serata Mc a casa con la carne che scelgo io e l'olio che firgge le patatine una volta sola!!
    Penso che per i ragazzi che ancora studiano e vogliono essere in parte indipendenti economicamente dalla famiglia possa essere un buon appoggio, come i pizza express etc, anche se, visto ciò che servono, preferirei chiudessero. a presto

    RispondiElimina
  36. Sarà pure un posto di lavoro "di passaggio", ma guardiamoci in faccia..Esiste oggi in Italia un posto di lavoro da considerare per sempre? Giusto quello pubblico, forse. In ogni caso lavorare da Mc è un'esperienza credo possa essere formativo: cosa non fare, cosa non mangiare e soprattutto, se è vero che c'è tutto questa "robottizzazione", cosa fare per cambiare lavoro e realizzarsi. Tutto dipende dalla prospettiva. Comunque i personaggi che recitano (e certo che recitano) nello spot rappresentano tutte persone che hanno un qualche tipo di bisogno: mantenersi agli studi, mantenere il figlio. L'obiettivo è far leva sulla necessità del momento per riscattare un'immagine sempre meno positiva, e questo è comprensibile. La trovo molto meno peggio di quella che fece in collaborazione con Gualtiero Marchesi e che voglio dimenticare.

    RispondiElimina
  37. Ti dirò, inizia ad infastidirmi proprio questo spot. Inutile dire che non entro in uno di questi "ristoranti" da almeno 20 anni....poi so per certo che non è tutto rose e fiori il lavoro all'interno di queste catene, ho conosciuto persone che si hanno fatto un minimo di "carriera" ma con obblighi notevoli e paghe di pochissimi euro più alte rispetto ai "commessi" e ai pelaverdure....quindi lungi da me....il mc.

    buona giornata....

    ps. adoro sempre i tuoi articoli

    RispondiElimina
  38. Gunther, secondo me MacDonald's cavalca la crisi in modo poco etico e mi stupisco che gli organismi di controllo non abbiano avuto nulla da ridire di questa vera e propria propaganda.

    Magari tra 10 mesi si accorgeranno che i dati che citano non sono verificabili e che "non è tutto oro ciò che è fritto"..

    :-)

    RispondiElimina
  39. Non mi piace la loro pubblicità, ho sempre avuto la sensazione, sia quando parlano del loro prodotto sia in questa occasione in cui parlano del lavoro, che ci vogliono per forza propinare qualcosa di diverso da quello che sono.

    RispondiElimina

  40. Per me il messaggio è “ venite a mangiare al Mc D perche da lavoro ai giovani” mi é stata antipatica da subito questa pubblicità.
    ciao Francesca

    RispondiElimina
  41. Io ci avevo creduto alla storia della ragazza 27enne, mi era sfuggito il ringiovanimento :-(

    Che dire, questo spot cavalca la crisi, e sfrutta il fenomeno del "basta che se ne parli".

    Però sarebbe interessante leggere altri commenti di persone che hanno avuto esperienza di lavoro nel MD.
    Buon anno Gunther, che sia sereno (ma anche pieno di articoli per noi :)
    Elvira

    RispondiElimina
  42. lavoro in un laboratorio-vendita artigianale di pasta fresca. Il sogno di una vita. per 20 anni ho fatto la segretaria sognando di fare altro. mi sono licenziata e ho trovato solo lavori non in regola. nessuno ha abbastanza soldi per pagare tutto quello che costa un dipendente e che comporta in termini burocratici. volevo imparare il mestiere di pastaia. lavoro a chiamata in questo laboratorio, siamo io e il proprietario, un ragazzo di 4 anni più di me (ne ho 40). Non guadagna abbastanza per assumermi, ma da solo non riesce a fare tutto, anche se fa tantissimo. il nostro è un lavoro a catena, molto simile a quello di MCD, la ricetta sempre la stessa, lavori a testa bassa per 5 ore senza nemmeno andare in bagno. senza ferie, senza mutua, senza parlare perchè se no si produce meno. mentre lavoriamo ascoltiamo radio sole 24 ore. un mese fa intervistavano il direttore marketing di McD che annunciava i 3000 nuovi posti di lavoro che avrebbero creato nei prossimi 3 anni. Ieri mattina, sempre su radio sole 24 ore l'ho sentito di nuovo, intervistato insieme ad una rappresentante di CGIL. c'è in corso una discussione per vedere quali saranno le condizioni di lavoro con cui saranno assunti questi lavorati. CGIL afferma che MCD fa un uso del part-time sbagliato, obbligando le persone ad accettare il lavoro a tempo parziale non dando la possibilità di mantenersi poichè la paga non risulta sufficiente.
    Io penso che vorrei una società che mi dia la possibilità di avere un lavoro dignitoso, con una paga che mi permetta di pagare l'affitto, le bollette, la scuola di mio figlio, il dentista (sono 10 anni che non riesco ad andarci perchè non posso permettermelo). vorrei una società dove non sei costretto ad accettare di lavorare non in regola, un lavoro che mi dia la dignità di mantenermi. dove i miei diritti di lavoratore siano rispettati. Se mi ammalo sono coperta dallo stato. Se ho bisogno di riposarmi posso prendermi le ferie e ho qualche risparmio da parte per pagarmele. i lavori sono spesso ripetitivi, spesso faticosi, noiosi, spesso non si fa cariera, non si hanno prospettive di crescita, si, è così. anche io friggo sfrappole per tutta una mattina, uguale a quello di MCD che frigge patatine. anche io faccio per 5 ore tortellini come chi prepara panini tutti uguali. ma non è quello che mi umilia, per niente. è il lavoro che ho scelto e in ogni mio gesto ci metto tutto il mio impegno. la cosa che mi umilia è che non so se riuscirò a mantenere la mia famiglia, non so se riuscirò a guadagnare abbastanza per sopravvivere, non dico domani ma già oggi. rivoglio la dignità lavorativa. non mi piace che si veda MCD o chi per esso come un salvatore della patria solo perchè offre posti di lavoro solo perchè di questi tempi bisogna prendere quello che viene e non si può essere schizzinosi. non è questione di essere schizzinosi o meno. la questione è la dignità. la dignità lavorativa. non siamo merce, siamo persone, il lavoro più umile vale come quello più importante e vorrei che i diritti dei lavoratori venissero rispettati.
    Mirka

    RispondiElimina
  43. Grazie della tua testimonianza, perchè mette sul fuoco due aspetti importanti la realizzazione personale delle proprie aspirazioni e il reddito che ci deriva dal lavoro che non è sufficiente per mandare avanti la famiglia io lo so ho 4 figli e 2 genitori in casa, nessuno meglio di me può capire cosa vuole dire.

    La situazione oggi nel mondo del lavoro è stata voluta e cercata dalla politica non è casuale si vogliono lavoratori ricattabili o cosi o niente scegli? o in nero o vai casa, o fai lo straordinario senza essere pagato o vai a casa.

    é tollerabile? NO

    Però in questo mondo dobbiamo vivere e barcamenarci tra le tempeste,alle rivoluzioni io non credo più.

    Io mi auguro che tu riesca a imparare il lavoro di pastaia e a metterti per conto tuo oppure tu possa valutare altre alternative, non si può arare un terreno che non produce più, cercare un compromesso tra aspirazioni personali e guadagni.

    io volevo fare arte e invece il destino mi portato altrove, anzi mi ha fatto scoprire un mondo che non conoscevo non posso dire che guadagno da nababbo ma riesco a mantenere dignitosamente la mia famiglia e le mostre d'arte me le vado a vedere il sabato e la domenica.

    Il reddito da lavoro deve aiuare a vivere ma l'indipendenza economica ti dà la dignità di vivere, anche questo è importante.

    RispondiElimina
  44. hai capito benissimo ciò che provo e che volevo dire e ti ringrazio delle tue parole.
    imparare è il mio obiettivo che perseguo ogni giorno nel lavoro e in famiglia.
    grazie, continuo a leggerti qui sul blog.
    Mirka

    RispondiElimina
  45. @mirka

    Grazie dell'attenzione, risponderò a tutti con un altro post, perchè sono venute fuori delle cose molto interessanti e farle attraverso il modulo commenti non viene bene

    i commenti sono stati uno più bello dell'altro, grazie a tutti perchè permettono di avere una visione più ampia del problema

    grazie a tutti

    RispondiElimina
  46. Il Mc anche in Italia non vuole applicare ai propri dipendenti i contratti nazionali (ragion per cui è sempre in lotta con la CIGL) quindi in mancanza di una adeguata tutela è naturale che sia un posto di transito.
    Inoltre, ma questa è una mia considarazione personale, è una multinazionale che distrugge la terra, disboscando forsennatamente per far spazio ad allevamenti inumani.
    Ora non voglio fare la moralista (anche perchè prima di scoprire queste cosa mi piaceva proprio tanto il Mc) e non sono nemmeno vegetariana, ma sono per un consumo giusto nel rispetto della terra. Possimao mangiare la carne allevando gli animali in modo dignitoso, non facendoli necessarimante soffrire, non distruggendo necessariamente la terra!
    Scusa se mi sono dilungata, ma guarda caso ne parlavo alcuni giorni fa con un amica e ci stavo pensando su!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  47. http://www.solitoignoto.com/md/indexmd.html
    McDrive.

    www.solitoignoto.com
    Fotografia e cinema

    RispondiElimina
  48. Lo sai che non ci sono mai andata? Leggendo i vostri commenti posso dire di non essermi persa nulla.Per quanto riguarda il lavoro con la carestia che c'è uno accetta di tutto,l'importante che sia onesto e ben retribuito.

    RispondiElimina

Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link verso siti discutibili saranno rimossi