venerdì 21 ottobre 2011

Spot Philadelphia in Francia, il gusto visto dai single?

Forse si è capito che mi trovo in questo periodo in Francia, l'altra sera stavo guardando la televisione e mi capita a tiro il nuovo spot Philadelphia. Quello che mi è saltato all'occhio è che in entrambi i casi i due spot mettevano il philadelphia con la pasta, cosi mi chiedevo se mi sono perso qualcosa in Italia, ma nella pasta ci si mette il philadelphia ? Un abitudine francese mettere il philadelphia nella pasta? Magari è solo un modo per fare familiarizzare i francesi con il philadelphia!

Ma perchè usare proprio la pasta? Mi sono detto metterlo sulla Tarte Tatin, sarebbe stata un eresia, metterlo sul fois gras neanche a parlarne, mentre invece metterlo sulla pasta sì, magari pensano che faccia esotico e non italiano, la pasta si sa non è un prodotto francese. Il prossimo spot philadelphia sulla pizza? Chissà?



In Francia Philadelphia è apparso solo quest'anno, non senza polemiche, in un paese dove ci sono 365 formaggi diversi, uno per ogni giorno dell'anno. C'è già chi era pronto a tirare in piazza l'onore e il patriottismo, ma in un periodo di vacche magre chi vuole investire è sempre bene accetto.

Quello che mi ha colpito è anche questa sorta di evocazione del piacere del gusto, quasi a sottolienare un alimento succedaneo ad altre forme di piacevolezza. Altra cosa che mi ha colpito nei due spot, nel primo solo donne che mangiano fra le donne e nell'altro uomini in cucina intenti a farsi da mangiare, siamo diventati una società veramente così? Incomunicabilità fra i due sessi è più alta rispetto ad anni fa o più bassa? O sono io che vago troppo con la mente.



Personalmente le riunioni fra uomini, anche quelle di lavoro, sono noiose, dopo un ora crollo, non so cosa dire, mentre ho visto che le donne quando si incontrano hanno più cose da dire, amano molto di più parlare e confrontarsi. Con 4 figli sono obbligato a serate per derimere i diverbi familiari, serate libere non ci sono mai, non nego che partecipo alle riunioni di ex studenti di scuola a farsi servire in qualche grotto vino e arrosto con patate. La scelta dell'agenzia di comunicazione mi pare non casuale mette in luce evidentemente un aspetto demografico di una nazione dove ci si sposa tardi e i single sono un numero considerevole, mentre quel riferimento alla piacevolezza non lo trovo di buon gusto.

Ma la mia riflessione è un altra, ma voi mettete il philadelphia sulla pasta? E fa quell'effetto lì dello spot? O lo fa solo in Francia?

NB: Qui si scherza e ci si prende in giro buon weekend

Per par conditio c'è anche uno spot dove non c'è la pasta!



Ricordo una blogger che faceva il formaggio tipo philadelphia a casa la nostra Any

23 commenti:

  1. Gunther purtroppo è un aspetto che fanno passare anche in Italia da qualche anno quello del Philadelphia nella pasta, pubblicità ce ne sono anche da noi e ci sono anche fior fior di ricettari per spiegarci quanto sia facile insaporire una pasta con poco...grazie!!! Anzi adesso che ci penso ci sono stati anche dei programmi televisivi del settore che hanno cucinato ricette solo a base di Philadelphia! Buon week end ciao :)

    RispondiElimina
  2. Io il Philadelphia sulla pasta lo uso da tempo, lo trovo molto più leggero e più gustoso della panna!dai un'occhiata alle mie ricette, buon weekend....

    http://chiara-lavogliamatta.blogspot.com/2010/07/trenette-cremose-al-salmone.html


    http://chiara-lavogliamatta.blogspot.com/2010/12/linguine-del-goloso.html

    RispondiElimina
  3. Il philadelphia nella pasta puo' essere un'idea diversa da sfruttare ogni tanto, ma da qui a sostituire i condimenti classici italiani ce ne passa...

    RispondiElimina
  4. mhhhh... i due uomini sembrano gay, le 5 donne delle single viziose e senza uomini che credono di essere felici tra loro... ;))) Sono stata oscena? cancella pure :D
    Eh si, purtroppo mi sa che stiamo diventando così... Meglio i tuoi 4 figli, divertiti!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ormai carissimo Gun non è solo un prodotto ma un marchio! Io lo utilizzo mi piace, ma non nascondo che spesso per insaporire la pasta utilizzo altro!! I francesi per di più hanno pure la creme fraiche che è un prodotto squisito da utilizzare per condire, per i ripieni etc!
    Insomma la scelta migliore dev'essere sempre fatta in base alla qualità, al gusto e non sulla base di pubblicità!

    RispondiElimina
  6. no, mi rifiuto. sulla pasta per piacere no.
    ma personalmente neanche sul pane o sui crostini o sulla pizza o su qualsiasi altro posto.

    evito di comprarlo, anche se in offerta.
    ma meglio assai la ricotta, (anche se non la adopero per la pasta) condita con un filo di olio e pepe o peperoncino. e la bontà della ricotta comprata in caseificio appena fatta?
    ma con tutti i formaggi che ci sono abbiamo bisogno di quelli in scatoletta?

    e che dire di philadelphia e milka, questo nuovo connubio?
    siamo così disperati?

    buon w.e. gunther, io me ne vado sull'appennino, ho bisogno di una buona bistecca fatta sulla brace...ogni tanto ci vuole!

    RispondiElimina
  7. @Greta, probabile che io non gli abbia visti, mi chiedevo se era divenuta tradizione adoperare prodotti di questo tipo nella pasta in modo cosi diffuso da fare pensare a un abitudine consolidata

    @chiara, grazie chiara di avermelo ricordato, non dicevo che non fosse buono metterlo sulla pasta, sai io non metto nemmeno la panna, ma se era corretto veicolare la la diffusione del philadelphia attraverso la pasta per farlo conoscere in Francia perchè lì philadelfia è una novità per loro, mentre da noi è uscito già da diversi anni

    @nutella, grazie del commento

    @giulia devo dire che anche a me è venuto in mente la stessa cosa, mi sono detto ma sarò il solo malizioso? che vede quelle cose lì

    @sonia, mi piace molto quello che hai detto, proprio ieri ho fatto una torta con la crema fraiche di normandia e devo dire che le torte salate senza crema fraiche non vengono altrettanto bene

    RispondiElimina
  8. @mamma degli alieni grazie mi piace moltissimo il tuo commento è molto divertente "siamo cosi disperati?"

    devo dire che la ricotta anche a me piace molto tanto che l'adopero al posto del burro perfino per il patè

    avviso a tutti gli altri lettori, questo post serve anche per farsi due risate

    RispondiElimina
  9. anche qua da noi vedo sempre più pubblicità con single, innegabile che ci siano meno matrimoni e meno figli in generale, forse ci sono studi che indicano che i single spendono di più per mangiare, credo che influiscano certi studi.
    io non lo metto sulla pasta, infatti lo spot lo fanno in Francia, non in Italia :-D

    RispondiElimina
  10. Effettivamente le pubblicità stanno diventando lo specchio della società...almeno rispetto a prima, quando invece idealizzavano molto la famiglia.
    Anche a me capita di utilizzare il philadelphia come base per qualche salsa o condimento...in Francia forse avrebbero potuto spalmarlo sulla baguette.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  11. Io sono per le novita': provarle, valuatarle e accettarle o scartarle. Ma provare.
    (ho anche provato con l'aceto balsamico...)
    Personalmente ho provato la pasta sia con la crème fraiche che col philadelphia. Approvato con la prima, scartato con la seconda. Gusti....
    Sugli spot: sono tentativi di interessare mercati diversi nell'ambito dei single. D'altra parte siamo ormai stufi di vedere a tavola famiglie felici dopo una giornata di lavoro, tutti ben vestiti e truccati.....

    RispondiElimina
  12. sorpresa per sorpresa, ti dico solo che ho trovato il philadelphia anche in alcuni maki, in un ristorante di sushi ! :-DD

    RispondiElimina
  13. Anche io sono per il formaggio spalmabile fatto in casa.Ma neanche quello non mi e passato per la mente di usarlo sulla pasta.Magari e anche buona, ma per adesso non sono a corto di idee.Neanche di tempo...

    RispondiElimina
  14. Ammiccamenti a iosa da interpretare secondo le proprie tendenze ( o malizie)...furbata delle comunicazione.
    A me la pasta con il philadelphia non piace, ma il produttore la propone nei ricettari, nei siti e molti stranieri pensavo che sia la morte sua...che dire, sembra che la pasta debba accettare tutto...

    PS ..é vero le riunioni con gli uomini sono mortalmente noiose......

    RispondiElimina
  15. gunther il philadelphi anche in Italia lo mettono sulla pasta e anche sulla pizza; io però mi rifiuto, sarà che l'ho sempre visto come formaggio da cracker, sarà perché per me il formaggio buono è quello che vado a comprare personalmente al caseificio. Non lo metto nemmeno nei dolci, per me è meglio la ricotta con o senza panna a seconda di quanto la si vuole dolce; eeppoi il mondo dei formaggi è così ampio che è un piacere scoprirli tutti e trovargli la giusta collocazione. Il philadelphia no, ho 34 anni e l'avrò mangiato e usato si e no 4 volte, io mmi vado bene così. buon weekend

    RispondiElimina
  16. Se non ricordo male sulla pasta lo mette anche nella pubblicità italiana ma sulle verdure..Io sinceramente non l'ho provato nemmeno con la pasta!Ma è la philadelphia alle zucchine?Da noi non l'ho mai vista..Lolly

    RispondiElimina
  17. Gunther da tua vecchia ammiratrice sono delusa, molto!

    Ci sono fosse una che dicesse in Italia la pasta la condiamo con olio extravergine d'oliva

    blogger di cucina, che cucinate solo con olio evo, spremuta a freddo e poi fate la pasta con il philadelphia

    Poi magari si scrivono anche a slow food

    Una ci può anche provare una volta, ma non un abitudine

    Sono letteralmente basita!

    RispondiElimina
  18. Caro Gunther sì da qualche anno lo spot della philadelphia che passa è mordilo, squaglialo, saltalo insomma consumalo come vuoi.
    Non me ne vogliano gli amanti del philadelphia, certo rispetto alla panna le calore sono meno (philadelphia normale 280 kcal/100gr, philadelphia light 190 kcal/100 gr), ma penso che una ottima ricotta (ricotta di mucca 146 kcal/100, ricotta di pecora 157 kcal/100gr, ricotta di capra dovrebbe avere le stesse calorie di quella di pecora sebbene il cacioricotta di capra sia intorno alle 178kcal/100gr, ricotta di bufala 212 kcal/100gr) sia un prodotto migliore qualitativamente parlando, per tacer delle qualità organolettiche. Di ricotta ce n'è per tutti i gusti, per renderla più cremosa basta setacciarla e allungarla con l'acqua di cottura, se non si ha tempo si può sempre usare il minipimer...è sempre la mia chaltron attitude ;-). Adesso anche la ricotta è addizionata con la panna, ma si trova anche la ricotta "vera", che è anche senza addensanti. Riportavo sul mio blog parte dell'articolo uscito sul NY Times, il cibo è un fattore culturale e attraverso la cultura, anche mediatica, che viene veicolata l'alimentazione. Parliamo di territorio, di tradizioni, di tante cose, che non è detto siano sempre da contrapporre alla globalizzazione e alla globalità.
    Sulla milka e philadelphia, che dire? Io ho ricordi di ricotta di pecora freschissima mescolata con puro cacao e un po' di zucchero che da piccola non amavo. Per me la ricotta era meglio sui salati, l'ho riscoperta in età adulta nei dolci...un caffè espresso con la sua bella crema ed un fiocco di ricotta? Appagante ;-)
    Buon fine settimana Gunther e perdona le mie ciacole, mi son persa un tuo post che invece mi interessava e vado a recuperare.

    RispondiElimina
  19. Non lo compro quasi mai, ma mi è capitato di metterlo nella pasta (ne' mi scandalizza che si faccia: dopotutto facciamo pasta praticamente tutti i giorni, il bello è cambiarla sempre!)
    Comunque per me i due ragazzi della pubblicità sono gay. La cosa che VERAMENTE mi ha sconvolto, invece, è questo ripetuto refrain di "Oh my gosh". E dove è finito lo sciovinismo francese? E' come se gli inglesi invece del tè si facessero la cioccolata!

    RispondiElimina
  20. aahha i francesi hanno abitudini strane nell'utlilizzare i prodotti italiani.. diciamo che nel mio anno in belgio ho avuto l'occasione di vederne di tutti i colori :P

    RispondiElimina
  21. Davvero philadelphia è arrivata in francia solo quest'anno? Incredibile, non lo immaginavo minimamente. A me non piace né per i cheescake né per la pasta, sono sincera, ma trovo molto carino lo spot con i due ragazzi che cucinano. meno carino e originale quello invece delle donne sole che si consolano con la philadelphia, direi quasi deprimente.

    RispondiElimina
  22. Io abito in romagna e qua di formaggi morbidi tra casatella e squaquerone non ne mancano e il grasso mascarpone dove lo mettiamo? ;)
    Anche io ho provato il philadelphia, ma non sono riuscita a farmelo piacere...;)
    La pasta con la panna va fatta con la panna, al massimo si può sostituire con una besciamella liquida :D

    RispondiElimina
  23. Nella pasta mai neanche panna,e vivo in un paese dove la mettono da per tutto carbonara compresa....certi formaggi li uso solo per i dolci..
    ormai dipingono i prodotti come elisir di felicita usa questo e vedrai come ti cambia la vita,poi torni a casa e noti che e sempre tutto uguale hihi
    Buon fine settimana Francesca

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi