sabato 23 gennaio 2010

La dieta paleolitica, è uno scherzo vero?



Nuova tendenza che arriva dagli Usa, dopo la dieta della banana, dopo il Freeganism e in arrivo la paleodieta. La notizia arriva direttamente dai due quotidiani seri il Washington Post e New York Times, pubblicato il 1 e il 2 gennaio 2010. una dieta che trova sempre più fans , all’immagine delle signora Obama che coltiva l’orto e del sindaco di New York che bandisce i grassi si contrappone l’immagine dell’ uomo Habilis cioè l'uomo delle preistoria!! Sembra che la maggior parte dei adepti di questa dieta vivono nelle grandi città in particolare a New york , sono giovani e lavorano nel settore delle nuove tecnologie. Sono per lo più uomini anche se sempre più donne si uniscono al movimento, tanto che una delle catene di palestre più note promuove la dieta paleolitica associata ad un programma d’esercizio fisico specifico, che rafforza i muscoli per lanciare le pietre, tecniche di combattimento corpo a corpo, come arrampicarsi sugli alberi, il lancio della corda per cattura gli animali selvaggi, ecc ecc.. (New York brulica di animali selvaggi!!)

Il regime della dieta paleolitica prevede mangiare carne magra, frutta a guscio, frutta e verdura fresca ma senza cereali, senza sale, senza zucchero, senza legumi, e senza prodotti derivati dalla lavorazione del latte, lo schema prevede lunghi periodi di digiuno tra un pasto e l’altro. Il guru attuale del movimento, è il professor Loren Cordain.

Ovviamente si tratta di una dieta poco equlibrata per come noi la vediamo oggi nella società moderna, probabilmente adatta all'uomo Habilis e al contesto in cui viveva, l’uomo si è evoluto negli anni e con lui l'alimentazione, una delle più gradi conquiste del paleolitico è stata la scoperta della cottura che ha resi i cibi più digeribili. Nel neolitico l'aspettativa di vita, difficilmente superava i trent’anni. Oggi l'evoluzione ci ha cambiato e adattati a un nuovo tipo di vita (meno male!).

Non è che gli americani hanno visto troppi cartoon sui Flinstones? Sicuramente il modo di alimentarsi oggi nelle società più evolute ha dei problemi (per la maggior parte dovuti all'industria alimentare), alimenti troppo ricchi di sale, grassi, grassi saturi, zuccheri, di additivi e conservanti, ma non è che tornanto alla dieta del paleolitico possiamo risolvere i problemi, un idea romantica molto bella, personalmente però questo atteggiamneto mi lascia un po' perplesso, è un chiaro messaggio politico, chi non ricorda Sarah Palin la candida vice presidente degli Usa repubblicana esperta cacciatrice, io ce la vedo a fare la paleodieta.
Forse è solo una forma di snobbismo fare i cavernicoli a New York, non credo sia così difficile, si tratta di andare al supermercato e scegliere, non di conquistarsi il cibo con la caccia.

Però non vorrei che questo nuovo atteggiamento della paleodieta, nasconda in realtà una forma di conflitto e di concorrenza, in una società dove l'uno e contro l'altro, in un mondo dove lo spazio e le risorse si riducono sempre di più, la popolazione aumenta e le terre fertili diminuiscono, il conflitto è talmente alto che ci fa sentire come gli uomini del paleolitico, dove la lotta per la sopravvivenza e  la conquista del cibo diventa la cosa più importante!!

Fonte : Il blog delle dieta paleodieta, Paleodiet.com, Paleodieta.it

17 commenti:

  1. Possiamo essere d'accordo sul fatto che normalmente l'alimentazione quotidiana prevede un introito eccessivo di calorie e grassi rispetto al necessario fabbisogno, ma tornare ad una dieta eccessivamente iperproteica e quindi del tutto sbilanciata non è di certo la soluzione, soprattutto per i nostri reni, ma si sa la moda è la moda ed i giusti equilibri di certo non la caratterizzano!

    Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Beh, New York è una giungla...ma non credo letteralmente (mi viene in mente la città in preda alla natura e agli animali selvaggi nel film di Will Smith sui vampiri "Io sono leggenda"), seriamnte credo anch'io che certe trovate servano solo a chi le inventa per farsi un po' di pubblicità, nel paleolitico si viveva di meno e la popolazione era mooooolto inferiore a oggi, sarebbe possibile andare per i campi a raccogliere frutta selvatica? ricordate il bellissmo film "into the wild"?

    RispondiElimina
  3. ahahahah! Io Sarah Palin che abbatte gli orsi a colpi di clava e poi li trascina nella sua caverna...ce la vedo bene!!!

    Va bene che una volta ci si nutriva in modo più sano, ma non c'è mica bisogno di risalire così "alle origini"

    Comunque gli americani con i loro eccessi ci tengono di buon umore!

    RispondiElimina
  4. uhhsignurrrrrrrrrr!!! ma questi non sino accorti che l'uomo abilis appena ha potuto ha mollato la dieta....
    mi scappa da ridere! buona domenica

    RispondiElimina
  5. la dieta flinstone mi hai fatto morire dal ridere, gli americani pensano la preistoria proprio così

    RispondiElimina
  6. Boh a me questa sembra l'ennesima invenzione per fare marketing

    RispondiElimina
  7. L'unica cosa positiva è la riduzione di zucchero e sale ma..per il restiìo mi pare una grande stupidaggine!!!Aveva fatto ridere anche me quando ne avevo letto sul giornale!

    RispondiElimina
  8. è molto meglio scherzarci un po sù, piuttosto che cambiare alimentazione gli americani pure di no privarsi della carne farebbero di tutto

    RispondiElimina
  9. No, Gunther, sei troppo forte, mi hai fatto ridere quando hai scritto che vedi bene la Palin a seguire la paleodieta!
    Ogni volta che leggo certe notizie mi ripeto che non mi sorprenderò ma più ma francamente la vedo dura, ne sfornano una più ridicola della precedente.
    Un abbraccio,

    wenny

    RispondiElimina
  10. io non so dove si voglia arrivare ma il mondo delle diete...è un mondo che fa tendenza e gossip...ci vorrebbe un calmiere...disciamo un disciplinare

    RispondiElimina
  11. Non si sa più cosa inventare...... ci sono non so quante diete nel mondo e sicuramente per dimagrire dobbiamo stare attenti ai carboidrati e agli zuccheri........ ma quelli in eccesso.
    Con questa dieta sicuramente si dimagrisce ma sai che scompensi a livello sia fisico che psichico!!!!
    Buona settimana !!!!

    RispondiElimina
  12. Molto lieta Gunther e complimenti davvero per il tuo blog! A presto.

    RispondiElimina
  13. Secondo me sostituire pane, pasta e cibi industriali con verdure e frutta non e' cosi sbagliato dato che hai primi alimenti dobbiamo prestare molta attenzione alle quantita' cosa che non succede con quelli che ci offre la natura, e sono convinto che se la tv non ci avesse lobotizzato con publicita' di biscotti e merendine che fanno crescere sani e forti oggi riusciremo a renderci conto di quanti veleni riescono a somministrare alle popolazioni mondiali.

    RispondiElimina
  14. Bah.. sono certo che apparirò polemico e mi scuso in anticipo ma mi sembra che tutti parlino di chissà quali scompensi dovrebbe indurre la Paleodieta e regimi alimentari simili (ce ne sono vari)senza in realtà avere dei dati ...ci sono molti lavori scientifici che confermano che i reali scompensi in senso peggiorativo della salute si hanno grazie ai cereali e ai latticini...la bufala del colesterolo e dei grassi saturi si è sgonfiata negli anni e molti vegani religiosamente rabbrividiscono al sentire parlare di CARNE..ma in realtà un grande numero di patologie croniche sono spesso associate al consumo di alimenti raffinati , cereali e latticini.. p.s.
    A proposito di competizione per il cibo.. la realtà è che sulla terra siamo veramente troppi e per dare da mangiare a tutti i cereali e i latticini sono comodi e, direi,indispensabili..ma il loro prezzo è spesso caro in termini di salute..questa è l'evoluzione attuale del nostro pianeta e dobbiamo e questo abbiamo..
    spero di non avere urtato nessuno.

    RispondiElimina
  15. Tengo a precisare che la mia critica verso la cosiddetta "paleodieta" è rivolta a quella visione romantica dove il passato è meglio del presente.

    Non sono contrario al fatto che si mangi più frutta e verdura, ne parlo spesso, ma la frutta e la verdura che abbiamo oggi e che compriamo nell'era del paleolitico non c'era è stato frutto dell'evoluzione dell'uomo che ha adattato la natura alle sue necessità.

    Bene ricordare che uomo del paleolitico per mangiare doveva anche correre molto

    Bisognerebbe avere un alimemtazione più adatta alle esigenze fisiologiche dell'uomo, purtroppo la scienza non ci aiuta, nel senso che troppe "false verità" vengono diffuse su questo o quella categoria di alimenti, purtropppo ahimè è vero

    Nessuno urta nessuno solo che se potete evitare commenti anonimi, perchè tutti nel bene e nel male anche attraverso pseudonimi mettiamo il viso

    RispondiElimina
  16. Certo Gunther..ho lasciato anonimo perché era il modo più semplice per postare non avendo account google, mi chiamo Edson non ho nessun problema a identificarmi, è uno scambio di idee...ci mancherebbe, Ogni regime alimentare vissuto come una religione rischia di essere poco equilibrato,tutte le informazioni che ci consentono di fare del nostro meglio per mantenere uno stato di salute ottimale sono utili.. di qualcosa moriremo tutti..cerchiamo di vivere il meglio possibilie fino a quel giorno, un buon mix di accorgimenti "antichi" e di possibilità presenti è di buon senso, anche chiamare Paleo dieta un tipo di alimentazione non è del tutto corretto perchè dovremmo includere larve etc..alla dieta.. i nomi servono solo per identificare dei concetti..come per il fanatismo anche il dare per scontato che l' Homo abilis abbia fatto un salto qualitativo nell'alimentazione non ha fondamento scientifico è un opinione personale..quindi tutti siamo liberi di sorridere di tutto ma è sempre utile a se stessi documentarsi e magari sperimentare...alcuni (Non mi riferisco a te)criticano e deridono ma non hanno assolutamente idea di quello che dicono e semplicemente trovano assurdo tutto quello che loro non fanno.
    Grazie dello scambio.

    RispondiElimina
  17. Ciao! abbiamo letto il tuo articolo e pensavamo potesse interessarti questo articolo sul Sausagè di Berlino, un ristorante che segue la Paleo Diet

    http://www.mindthetrip.it/2011/09/03/la-preistoria-arriva-in-tavola/

    Vienici a trovare su www.mindthetrip.it
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi